Curiosità dal Giappone (27)

di tappoxxl Commenta

Spread the love

Ciao a tutti e buon inizio di settimana. Come dice Vasco “Odio i lunedì”, ma purtroppo bisogna farsi forza e superare tutti insieme questo ostacolo. Del resto, se la settimana cominciasse da martedì, bisognerebbe cambiare il titolo della canzone in “Odio i martedì”, quindi ormai ci tocca tenere il lunedì come primo giorno della settimana. E proprio con la nuova settimana ritorna anche la rubrica che riporta le curiosità che ci arrivano dal Giappone.

La prima notizia di oggi riguarda un fatto di politica che ha visto coinvolti la Francia ed il Giappone. Purtroppo è uno di quegli “incidenti diplomatici” di cui si parla spesso ed è legato alla tragedia avvenuta a Fukushima ormai un anno e mezzo fa. E purtroppo come succede in questi casi, il tutto è scaturito da una battuta. Battuta fatta da un programma comico francese che, dopo l’amichevole tra Francia e Giappone, vinta dai nipponici per 1 a 0, ha mandato in onda un video con le parate del portiere giapponese commentando così le immagini: “Il portiere ha parato tutto perchè ha quattro braccia, è l’effetto Fukushima“. Questa frase ha scatenato l’ira dei giapponesi che sono rimasti sin troppo segnati da quel grave incidente. Ovviamente la battuta era per sottolineare la bravura del portiere, ma sfortunatamente non è stata capita dal sin troppo sensibile pubblico giapponese.

Ma cambiamo radicalmente argomento e passiamo ad una di quelle invenzioni tecnologiche del tutto inutili che i giapponesi tanto adorano. Le definisco inutili perché, a mio avviso, non servono a nulla, ma altri potrebbero benissimo trovarle necessarie e non ci sarebbe nulla di male in questo. L’invenzione tecnologica, questa volta, riguarda le emozioni e prende spunto dal migliore amico dell’uomo, il cane. Ora l’azienda giapponese Neurowear ha deciso di lanciare sul mercato una coda elettronica che si può indossare e che mostrerà agli altri le nostre emozioni. Il nome di questa invenzione è Shippo e, grazie ad un sistema di rilevamento encefalografico, rileverà le nostre emozioni e farà muovere la coda in base all’intensità di queste sensazioni. Lo scambio di messaggi avviene tramite un’app per telefonino che riceve i dati dal sensore encefalografico e poi invia il tutto alla coda. Se mai dovesse capitarvi di incontrare una persona che vi piace ed indossare questa coda, la persona interessata saprà benissimo di piacervi.

Rimaniamo in campo di innovazioni tecnologiche però cambiamo radicalmente categoria di interesse. Questa volta parliamo di anziani e dei loro, inevitabili, problemi di incontinenza, problemi che in Giappone sono molto frequenti visto l’inesorabile invecchiamento della società nipponica. Questa volta l’invenzione è un pannolone per anziani con bidet incorporato. Si, avete capito bene, per gli anziani giapponesi con problemi di incontinenza è stato creato un pannolone che sarà in grado di rimuovere le normali evacuazioni e di tenere asciutto il soggetto. Il prototipo è stato mostrato alla Home Care and Rehabilitation Exhibition svoltasi a Tokyo in questi giorni e potrebbe realmente aiutare gli anziani ed i loro parenti.

Al prossimo appuntamento, sperando che non sia di lunedì, lol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>