Veto del Governo Tedesco sulle pubblicazioni Yaoi

di Kernel 19

FinderDopo la gaffe di un giornale italiano, eccoci di nuovo quì con una notizia politicamente preoccupante che, questa volta, riguarda l’estero. Il fatto è accaduto in Germania, dove il Governo ha schedato il primo volume del manga Finder perchè appartenente al genere yaoi, o shonen-ai, termine col quale si indicano le storie a contenuti omosessuali  maschili (la narrazione dello stesso tipo incentrata sul gentil sesso prende il nome di yuri). L’opera, creata dalla mangaka Ayano Yamane, è finita nell’Indice Proibito in quanto colpevole di essere una “pubblicazione pericolosa per i giovani” e, in base alle disposizioni del Dipartimento Federale Tedesco per i Media Pericolosi, la sua distribuzione va ristretta alle sole solo persone che hanno raggiunto l’età legale. Fin quì ci si potrebbe anche chiedere per quale ragione tanto clamore, potrebbe quasi sembrare un’opera di tutela dei minori, ma personalmente credo che anche questa volta si sia passato il segno. Non si spiega, infatti, per quale ragione è proibito esibire pubblicamente anche solo parziali contenuti dall’opera incriminata come, ad esempio teaser, trailer, locandine e quant’altro. Insomma, anche solo un manifesto, seppur piccolino, su cui fosse scritto semplicemente il titolo dell’opera, costituirebbe una violazione della legge, in quanto “pubblicazione pericolosa”. Proprio per questo motivo la scheda del manga, edita da Tokyopop, è già stata rimossa dal sito web dell’editore che, probabilmente, ne sospenderà persino la pubblicazione. Spero di non essere troppo provocatorio se mi chiedo se valga davvero la pena scatenare un putiferio simile per impedire ai giovani di leggere dei contenuti “inadatti”. Trascurando il fatto che l’idea di un Indice Proibito ricorda spaventosamente i vecchi metodi di censura fascistam, tra cui il più conosciuto Albo dei Giornalisti, fondando da Mussolini nel 1925 allo scopo di controllare le pubblicazioni dei media; quanti non facevano parte del suddetto albo, infatti, non poteva scrivere sui giornali. Anche se con metodo diametralmente opposto, il provvedimento dell’attuale Governo Tedesco sembra tuttavia troppo simile nelle funzioni e negli scopi. Evidentemente, catalogare i contenuti dei manga in base alle fasce d’età e ai contenuti (Shonen, Shojo, Seinen, Hentai, ecc) e limitare le vendite di certi genere al pubblico prefissato era troppo difficile. Chissà che magari in un prossimo futuro non vengano raggiunte simili vette, ad oggi quasi fantascientifiche!

  • Sirrus

    Con la parola “Indice proibito”, mi vengono alla mente pi che altro le varie censure applicate nelle varie dittature comuniste sparse nel mondo ancora oggi. Purtroppo non poi cos fantascientifico, almeno fuori dall’Europa.

  • Gray

    mah… stiamo toccando l’assurdo… se si lascia correre senza protestare cominceranno anche a toccare gli altri generi con una censura sempre piu profonda… :dizzy:

  • Mayu

    Io spero solo che questo non avvenga anche in italia,e una cosa troppo assurda :blink: :blink: :blink:

  • Muraki-sensei

    Non si pu lasciar correre una cosa del genere!!!
    SI nell’avvertire “il contenuto dell’opera riservato ad un pubblico maturo”
    NO al vietare un opera solo perch i gay ti stanno sul cazzo!!

    A me stanno sul cazzo i pedofili, stupratori e i politici mangia-merda ma nessuno gli RINCHIUDE A VITA!!!!!!!!!!!!

  • io

    io non capisco…dicono che “potrebbe essere pericoloso per i giovani” ma quale pericolosit??!!
    non vedo nemmeno l’ombra del pericolo a far pubblicare dei manga simili
    certo che se c’ un tipo di persona che questi manga la offendono basta che non li compri
    insomma sotto inteso che odio ogni forma di censura e quantr altro :wassat:

  • Ravenard

    L’idea di limitare il numero di manga di infima qualit(ma anche di ogni altro prodotto) non di per se malvagia….ma mi domando: come mai non hanno vietato anche il genere yuri? :getlost:

  • Marco

    non so se il classico proibizionismo possa fare qualcosa… se non aumentare l’hype attorno a quel determinato oggetto. la cosa che a me preoccupa un pochino che “ proibito esibire pubblicamente anche solo parziali contenuti dallopera” questo effettivamente una cosa pericolosa… quindi sarebbe fuorilegge pure scriverne sui media, chess magari anche perlarne su un forum? pesante sta cosa…

  • Mayuri_Kurotsuchi_88

    Non voglio scatenare un putiferio come la scorsa volta XD … per stavolta sono d’accordo sul fatto ke qui un p si esagera ^^ basterebbe mettere un … “vietato ai minori di 14/16/18 anni” ke alquanto inutile ma gi magari qualcuno in Germania si sentirebbe forse + tranquillo … devo dire ke sono contro tutte le censure sia a livello della carta stampata sia di altro tipo di divulgazione … la libert (qualsiasi essa sia) un bene prezioso da proteggere ^^

    SALUTI & RISPETTO ^^

  • layla76

    infatti non ha senso vietare un manga yaoi e non gli yuri e gli hentai…si potrebbe parlare di discriminazione verso gli omosessuali a questo punto… oltretutto la faccenda ha ancora meno senso se ad essere censurati solo manga shonen-ai che sono semplici storie d’amore fra ragazzi senza riferimenti sessuali espliciti… sinceramente credevo che i tedeschi avessero una mentalit pi aperta…

  • darkvip

    Ragazzi in Germania c’ un altro modo di pensare (sbagliato secondo il mio parere).Infatti se guardate gli anime in Germania come Naruto ad esempio la puntata dura 15minuti perch tutte le scene in cui si danno cazzotti vengono eliminate cio se naruto da un pugno a Sasuke fa vedere naruto che sta per dare il pugno, poi tagliano il pezzo del colpo e mostrano Sasuke a terra e poi il sangue non lo colorano lo eliminano proprio quindi non stupitevi tanto. Quindi non dovremmo lamentarci tanto delle censure Mediaset. Cmq fatto questo esempio in Germania molte cose sono censurate perch cercano di non far vedere ai ragazzi la violenza per quando poi scendete in strada i ragazzi di 15-16 anni non sono vestiti normali come noi ma hanno vestiti punk,rock, ecc., capelli di qualsiasi colore che non sia naturale e alcuni sono ubriachi gi dalla mattina. Quindi tutti questi espedienti invece di migliorare i giovani li peggiorano. Io che ho 16 anni con questo tipo di censura mi sentirei veramente oppresso e anche stressato

  • Sirrus

    Quindi non dovremmo lamentarci tanto delle censure Mediaset.

    Se negli altri paesi le cose vanno peggio, non vuol dire che noi dobbiamo essere felici di cose che sono comunque da evitare, come le censure.

  • .

    sono alla frutta, roba da pazzi!

  • superderbi

    ragazzi di 15-16 anni non sono vestiti normali come noi ma hanno vestiti punk,rock, ecc., capelli di qualsiasi colore che non sia naturale

    quali sono i vestiti normali secondo te scusa?
    uno non si pu vestire come cavolo vuole o dobbiamo per forza vestirci tutti uguali?
    stesso discorso per i capelli,uno se loi tinge o taglia come cavolo vuole.

    comunque questa censura assurda,un “consigliato ad un pubblico maturo” sarebbe bastato secondo me.
    addirittura censurare locandine con solo il nome e ridicolo,stiamo tornando indietro agli anni di repressione se continuiamo cos.

  • De-chan

    gia che ci siamo censuriamo tutto e non pubblichiamo niente!….ma ti pare che si possa raggiungere questi livelli? un “censurato sai minori” sarebbe andato benissimo, tanto come succede da noi, se un minore si vuole comprare una cosa a lui proibita se la compra comunque…e non serve a niente censurare in questo modo, tanto pi che si accresce (al contrario) l’interesse nel sapere perch la serie stata censurata cos e di cosa parla…
    io adoro gli yaoi e se venisse censurata una serie in questo modo (contando poi che della Yamane!!!) mi arrebbierei molto, perch si toglie prorio la possibilit di leggerlo, anche a chi non minorenne! (visto che come detto nelll’articolo la casa editrice probabilmente ne sospender la pubblicazione)

  • Moha

    Non voglio scatenare un putiferio come la scorsa volta XD … per stavolta sono d’accordo sul fatto ke qui un p si esagera ^^ basterebbe mettere un … “vietato ai minori di 14/16/18 anni” ke alquanto inutile ma gi magari qualcuno in Germania si sentirebbe forse + tranquillo … devo dire ke sono contro tutte le censure sia a livello della carta stampata sia di altro tipo di divulgazione … la libert (qualsiasi essa sia) un bene prezioso da proteggere ^^

    SALUTI & RISPETTO ^^

    quoto…anche perch in germania hanno un senso civico ed un rispetto per le regole maggiore.

    comunque credo anchio che se non il tuo genere di giornalino, bene, non lo compri e vivi lo stesso, per vai a spiegarlo…

    e sono d’accordo anche sul fatto che a rigor di logica se *l’omossessualit* che vuoi censurare, bene….censuri sia quella maschile, che quella femminile.

    anche se…personalmente penso che la censura non debba limitare e reprimere..

    no alla censura.

  • bandavampiri

    oh mio dio. cio, capisco che scrivi adatto ad un pubblico maturo, ecc… (come viene in italia), ma mi sembra che stiamo esagerando: media pericolosi?! Mah che siamo, nel medioevo?!

  • Ryu

    sono senza parole :sad:

    io amo gli yaoi e so che gi in italia solo la kappa li pubblica
    speriamo non blocchino pure quella

  • Freija

    Contando che il loro capo di stato gay, che loro sono gli UNICI ad avere assorbito un minimo la cultura visual-kei, j-rock orientale (anche se la mettono in pratica in maniera assurdamente vandalistica, vedesi tokio hotel e cinema bizarre) che hanno fatto un monumento all’olocausto omosessuale, che hanno i pacs pi liberi di questo mondo dopo quelli spagnoli, e che lo stesso capo di stato si sta dannando l’anima per i matrimoni gay, ah b…

    Direi che in quello yaoi c’ qualcosa di pi di qualche bacio, magari qualche informazione “riservata” tipo qualche cazzata del governo tedesco che non era cos conosciuta e potrebbe far storcere parecchio il naso.

    O magari solo una prova per vedere come la prende la gente. Aspettate che vado a sentire sul tg2 se il palazzo di giustizia tedesco gi andato a fuoco.

  • Ellle

    Ci tengo a fare una precisazione.
    Posto che adoro lo yaoi, in particolare tutti i lavori della Yamane, e che sono fermamente convinta che la censura non serva assolutamente a nulla, detto questo, vorrei precisare che il manga in questione non semplicemente uno shonen ai, non ha riferimenti “velati” al sesso omosessuale. Si parla di un’opera molto esplicita sia graficamente che concettualmente, in cui si trattano tematiche come il sesso, lo stupro, la violenza sia fisica che psicologica, il tutto descritto con dovizia di particolari ma senza un’effettiva connotazione sociale o morale. Per intenderci, lo stuprato non denuncia il suo aggressore, ma anzi se ne innamora. Ora, io non sono particolarmente turbata da questa cosa, ma mi rendo conto che in effetti per un pubblico non sufficientemente preparato o maturo potrebbe dare una visione completamente distorta ed irnverosimile della realt. Detto questo, mi chiedo: non era sufficiente vietarlo ai minori? E poi che senso ha vietarne anche la riproduzione parziale se tanto poi su internet ne trovi le scan complete? Sono sempre stata dell’idea che una persona adulta abbia la facolt ad il sacrosanto diritto di scegliere cosa leggere o vedere, cosa trovare bello, brutto, volgare o piacevole. Mi ricorda la bibliotecaria della mia citt che quando chiesi in prestito “Christiane F” mi rispose che loro “quei libri” non li tengono perch danno un cattivo esempio ai giovani. Con buona pace del libero arbitrio.