Dance in the vampire bund 02 ITA: “Howling” (Urlando)

di Grande Mu 25

Commento: ritorno alla normalità per la serie invernale di SHAFT, che dopo lo stupore generale suscitato nel fandom dopo un primo episodio ampiamente sopra le righe, (ri)prende una linea di narrazione più ortodossa nonché vagamente più affine alle linee guida della controparte cartacea (la scena di nudo di Mina ed il momento “hot” a base di gel e massaggi, oltre che il successivo scontro con i nemici della signorina Tepes). Con buona pace dei detrattori del visionario Shinbou, SHAFT ed il suo staff rimescolano ancora di parecchio il materiale originale regalandoci una licenza creativa che certo non lascia perplessi: se la perdita di memoria e conseguente deriva combattiva atta a risvegliare il vero io che si nasconde nell’animo del neo-protagonista Akira appare scontata e forse anche banale, le trovate registiche e fotografiche agiscono da contraltare mantenendo la puntata in equilibrio fra la suspence essenziale di un horror e la comicità ironica di scene come quella di Mina che recita una scena Noh in maschera da Oni, quintessenza del graffiante stile Shinbou. Applausi. A livello tecnico, si affacciano le suggestioni evocate dal buon Urami (a cui vanno i miei personalissimi complimenti per la qualità di traduzione e per le belle parole spese in mio favore in sede di prima puntata ^^) riguardo fotografia e scelte tecniche: i primissimi piani visti ed apprezzati in “Bakemonogatari” irrompono violentemente a video sottolineando l’importanza che riveste l’occhio umano come “porta dell’io” dei personaggi del cast… i più cinici, tuttavia, possono dire che rappresenta un ottimo escamotage per risparmiare su animazioni e parti movimentate ^^. Che in SHAFT si stia già risparmiando per il primaverile “Arakawa under the bridge”?

Riassunto: Kaburagi Akira è il protagonista maschile della serie: intervistato di sfuggita durante il talk show dello scorso episodio, il ragazzo trascorre una vita normale a scuola chiacchierando con amici e compagni di classe del tema che da settimane monopolizza i dibattiti nel Paese, vale a dire l’esistenza dei vampiri. La banchina magicamente comparsa in mezzo alla baia di Tokyo è lì a dimostrare con orgoglio le disponibilità economiche della stirpe dei succhiasangue ma sono in molti a credere che sia tutto un bluff od una sorta di macabra trovata pubblicitaria: Saegusa Yuuki, una compagna ed amica per la quale Akira sembra provare un sentimento più profondo della semplice affinità giovanile, lo affianca e lo guida facendogli da sostegno da parecchio tempo… da quando il giovane ebbe un incidente pochi anni prima che lo portò alla perdita totale dei ricordi. La giornata del nostro protagonista si movimenterà di lì a poco, scoprendeo nei cespugli della scuola una biondina intenta a seguirne ogni passo: dopo averla invitata ad uscire allo scoperto, Akira viene travolto da un violento flusso di confusi ricordi che lo portano a cadere a terra quasi privo di sensi. Salvato da Yuuki che non sà cosa sia accaduto poiché Mina è fuggita dopo aver constatato che “non ti ricordi proprio un bel niente, eh?”, Akira migliora in pochi minuti e – ringraziando la ragazza per le cure prestategli – fa ritorno verso casa… ignaro che di lì a poco reincontrerà Mina in una situazione un po’ particolare che durerà il tempo di un sorriso poiché due elicotteri da guerra iniziano a bombardare la zona: non sapendo neanche lui perché, Akira si getta sul corpo della principessa facendole da scudo ed inizia a corre a perdifiato lontano dall’area, per salvarle la vita…

La situazione è di certo particolare ed Akira vuole vederci chiaro in tutta questa vicenda ma Mina taglia corto dicendo che il sole del tramonto la stà per bruciare e lo obbliga a seguirla in un magazzino adiacente afinché lui… le spalmi un particolare gel protetivo sul corpo. Su TUTTO il corpo ^^” Turbato dalla vista del corpo nudo e dalle forme acerbe della Signora dei Vampiri, Akira esegue di buona lena l’incarico percependo che, in quache modo, è quasi come se fosse obbligato a farlo: interrotti da un paio di poliziotti che si presentano come membri delle unità speciali arrivate sul posto per investigare sulle recenti esplosioni, i due vengono subito attaccati da Akira che “annusa” qualcosa che non và, ed infatti entrambi erano stati mandati per rapire Mina ma finiranno con due segni di canini piantati nel collo ^^ Ringraziando il ragazzo per quanto fatto e baciandolo sulla guancia come segno di ringraziamento, Mina si allontana dalla zona ma viene intercettata da un vampiro la cui vera forma è quella di un gigantesco e mostruoso ragno che la fa prigioniera nella propria tela mentre si occupa di malmenare Akira: lanciato verso il suolo da parecchi piani d’altezza, Akira si sente chiamato disperatamente per nome da Mina e rivive un ricordo di parecchi anni prima in cui giurò di proteggere la sua Signora ad ogni costo! Trasformatosi in lupo mannaro, il ragazzo uccide senza troppe difficoltà il mostro e salva la ragazza da morte sicura, abbracciandola nel cielo illuminato dalla Luna e giurandole fedeltà eterna.

Download: in seguito all’annuncio di Dynit riguardo l’acquisizione dei diritti della serie TV/manga per una imminente trasposizione italiana, rimuoviamo definitivamente ogni link a qualsivoglia progetto di fansub in italiano ed invitiamo tutti voi a supportare l’azienda nel progetto intrapreso con le avventure di Mina Tepes. Grazie a tutti voi per l’interesse dimostrato… e buona visione ^^

  • AoiKage

    Uhm… boh.
    Questo secondo episodio non mi piaciuto per niente… vedremo i prossimi.

  • KakashiHatake

    Grazie mille!!

  • manga_maniac

    stato migliore il primo speriamo che il prossimo sia pi avvincente grazie comunque dell’episodio

  • Redellezukke

    grazie kj!!..mah,mi sembrato un po’ strano come episodio,comunque mi piaciuto,aspetto il prossimo per farmi un idea migliore

  • Carletto

    Episodio caruccio, la cosa migliore resta senza dubbio il commento di Grande Mu sempre molto pertinente, azzeccato e dettagliato.

  • Grande Mu

    Non merito mio: parlare bene di Shinbou la cosa pi facile del mondo :smile:

    Ma grazie dei complimenti, sono il pane del mio ego :lol:

  • AoiKage

    Parlare bene di Shinbou s, ma parlare bene di questo episodio per me sarebbe un po’ pi complicato. :lol:

  • Beh, un po’ ovunque sono stati sollevati un paio di dubbi sicuramente legittimi: la costruzione piuttosto “banale” fondata sull’amnesia di Akira, e il ricomparire del “monster of the week” a fine episodio.

    La prima questione sollevata principalmente dai lettori del manga, ma a mio parere proprio in funzione del manga stesso la pi facilmente contestabile: se vero che nel manga lo starting point di Akira, e lo svelarsi delle sfaccettature del suo legame di amore romantico/filiale con Mina sono sicuramente pi accattivanti, anche vero che si trascinano piuttosto lungamente ad un ritmo che sarebbe difficile tradurre da carta a schermo, soprattutto se ci si vuole/deve limitare ad un progetto da 12 episodi che sia comunque leggero e che bilanci divertimento e suggestione ad azione pura. Per di pi, nei volumi non ancora tradotti in inglese, il manga tenta di affrontare nel dettaglio il background di Akira, la sua infanzia, e credo fallisca clamorosamente, aggiungendo elementi confusi ed inorganici, per nulla fondamentali ai fini della trama e a quell’approfondimento caratteriale del chara che avrebbe dovuto esserne lo scopo.
    L’amnesia, per quanto s assolutamente banale escamotage, libera parecchio le mani al regista, che si pu permettere nel breve tempo di un solo episodio di introdurre sufficientemente il personaggio e giustificare senza addentrarsi troppo nella sua psicologia le sue azioni in difesa di Mina, e forse lo liberer anche dall’obbligo di dover affrontare quel background giovanile sulla falsariga del manga.
    Ricordo comunque un dettaglio, ad eventuale “discolpa” di Shinbou: la sceneggiatura in Bund non sua, a differenza di molte delle sue opere principali, pi impegnate e pi audaci, ma di Yoshino Hiroyuki, noto ai pi probabilmente per le sceneggiature di Mai-Hime e Mai-Otome.

    L’altro timore fondato: per un po’ il monster of the week, cos sopra le righe nelle sue forme aracno/camaleontiche, affrontato con ironia trash da Shinbou, pu andare e divertire proprio per quello che vuole essere, appunto una componente ironica ed autoironica per una storia che volente o nolente non si pu e non si vuole prendere troppo sul serio. Ma se divenisse la norma anche nei futuri episodi, questa giustificazione comincerebbe a non reggere pi.

    Tutto sommato, per, questo secondo ep non ha deluso le mie aspettative, per quanto molto sia in funzione di cosa ci si mostrer e dimostrer nel terzo. Su cui giust’appunto mi metto a lavorare proprio ora, e ad un primissimo sguardo qua e l mi pare di non vedere monsters of the week questa volta. Speriamo anche non ci siano battute assurde come quella pantomima N? per, altrimenti mando al diavolo tutti e passo a studiare spagnolo o francese come tutta la gente per bene :tongue:

  • Kamil

    Il primo episodio mi ha intrigato… vediamo il secondo :whistle:
    Thx per il lavoro, i migliori come sempre :angel:

  • Dumah Brazorf

    Dico solo: ATTENZIONE! Allarme pedo! :whistle:

  • xmistery

    per ora commento solo la sigla di apertura
    perch tutto quello che per ora ho visto
    ed era gi troppo
    non bastava index e railgun ora ci si mette pure questo !
    quei due almeno avevano sporadiche scene
    ma questo anime ha una sigla che una
    provocazione a tutti coloro che hanno un briciolo
    di sindrome di lolina
    e posso dire con tutta tranquillit che
    nessuno di questi tre anime verr mai proiettato sui nostri schermi
    da nessuna rete televisiva senz una pesante censura
    credo che neanche mtv potrebbe mandarli in onda
    credo che tutto sommato la cosa
    non mi crei tanti problemi ^^
    i nostri doppiatori per via delle censure imposte
    stravolgono interi anime

    • xmistery

      finito di vedere la puntata
      questa serie non potr mai approdare sulle nostre televisioni
      tranne che con un drastico cambiamento delle censure
      sui “cartoni animati” dal punto di vista delle scene e dei dialoghi
      ripeto
      credo che sia un bene per la serie ^^

  • Grande Mu

    In Italia difficilmente arriveranno altre serie. Punto.

    Vista la situazione del mercato e degli editori, la situazione questa e non certo destinata a migliorare.

  • nonnoDM

    non sembra male

  • Le ultime parole famose, ragazzi:

    http://www.dynit.it/ultimissime_dettaglio.asp?idnws=513

    Abbiamo interrotto la distribuzione via torrent (proprio mentre stavo caricando il risultato di ore ed ore di sudore sull’ep 03 :P), ed a breve eliminer anche i file da megaupload. La Dynit si mette a fare concorrenza diretta ai fansub? Ben venga, a patto che la qualit delle traduzioni non sia allo stesso livello dell’identico progetto iniziato tempo fa dalla Gonzo.

  • Grande Mu

    Si, ho letto anch’io pomeriggio e mi sono fato quattro risate.

    Temo possa fare la fine delle vendite di Chevalier d’Eon, ma mi auguro non sar cos: vedremo se Cavazzoni ci ha azzeccato…

    EDIT: non ci pensavo prima, ma visto l’annuncio di Urami della rimozione dei file e l’interruzione del progetto fansub, credo si possa considerare precocemente terminata la permanenza della signorina Tepes su KJ. Spero di avervi fatto apprezzare la bont del titolo e che possiate comunque seguire il proseguimento delle avventure horror targate SHAFT sia con la serializzazione televisiva settimanale che, soprattutto, acquistando i DVD che pubblicher Dynit.

  • Carletto

    Boh, sar che son le 6 del mattino e quindi non sono perfettamente lucido ma leggendo i commenti qui sopra dopo buoni 10 minuti a scrivere e riscrivere il post sono passato dal fastidio iniziale per l’interruzione del fansub di una serie che rientra pienamente nei mie canoni di interesse a causa acquisto della licenza da parte della Dynit a trovare finalmente il lato positivo della cosa, cio che anche alla Dynit c’ qualche “pazzo” che ha i miei stessi gusti e quindi che magari un giorno in un remoto futuro potr vedere altri titoli del genere da noi. Poi mi sono svegliato e ho compreso che lo streaming non fa proprio per me e quindi dovr per forza acquistare i DVD che per (ahim) con tutta probabilit saranno un flop nelle vendite la serie rimarr incompleta… :cwy:

  • Sisi, ormai ufficialissimo Dance in the Vampire Bund di propriet della Dynit in italia, pare che gi a partire dalle prossime settimane Dynit inizier a rilasciare la serie in lingua originale sottotitolata in italiano sul web proprio come ha fatto la Panini con FMA: Brotherhood, molto probabilmente per valutare se iniziare un lavoro di doppiaggio e di distribuzione DVD e Blu Ray Disc, l’anime secondo m e molto promettente e non sar assolutamente un floop, poi tutto da vedere se lo distribuiranno in italiano su DVD…
    Scordatevi la messa in onda televisiva! :wassat:

  • Yup, concordo con Mastro. La mia opinione che abbiano notato quanto interesse questa serie abbia suscitato anche dalle nostre parti, per quanto imprevisto, che la licenza avesse un costo assai abbordabile, e che abbiano voluto provare a cavalcare l’onda per fare questo esperimento proprio con una serie volutamente usualmente non mainstream.

    La serie sta diventando veramente bellina, posso dirvi che l’episodio 03 stato molto divertente (anche se una tortura da tradurre… per niente poi :P ), ed in sostanza probabile che in tutta la serie non saranno poi moltissime le scene da far mettere proprio le mani nei capelli ai pruriginosi pudici. Io pi che altro ho un po’ di dubbi sul fatto vi sia proprio l’intenzione di portarla poi su DVD, l’esperimento di base vedere quanto verrebbe seguito uno streaming e su tale base stimare quanti introiti con un nuovo metodo di marketing potrebbero ottenere con questo nuovo sistema. Loro risparmiano un sacco in produzione e manodopera (di fatto a parte l’acquisto della licenza per loro tutto a costo zero o quasi, dato che pressoch identico ad un fansub), indi si potrebbero persino permettere di ipotizzare guadagni che vengano direttamente, in futuro, da pubblicit e acquisti collaterali solo assai posteriori da parte dei veri aficionados.

    E’ un fatto che il vecchio sistema dell’home video non renda pi, e tutte queste case sono giorno dopo giorno pi vicine allo spettro del fallimento. L’avvento di internet non ha tanto solo reso disponibili delle alternative gratuite, ma ha abituato il nostro popolo – fra i pochissimi al mondo abituati a vedere tutto doppiato e non in lingua sottotitolata – al concetto di guardarsi il cinema e l’animazione in lingua. Questa internazionalizzazione ha poi permesso a tanti di scoprire che spesso e volentieri il lavoro di traduzione delle case di distribuzione quanto mai fallace (non che i fansub italiani, provenendo per lo pi da fansub inglesi a loro volta spesso gi fallaci sia in media di grandissima qualit, ma almeno free, da fan per i fan, e questa “complicit” spinge giustamente a perdonare volentieri qualsiasi errore in buona fede), ed i loro prodotti sono diventati sempre meno appetibili.
    La prima reazione stata la solita, idiota, tipica dell’aziendalismo bigotto all’italiana: tagliamo i costi e aumentiamo i prezzi, per tornare in pari. Ossia DVD con sempre meno contenuti e di qualit sempre peggiore, a prezzi sempre pi alti. Inevitabilmente questo crea un circolo vizioso che alla lunga non fa che penalizzarli ulteriormente.

    Per quanto l’Italia rispetto al resto del mondo sia ancora molto indietro sulla banda larga e sulla legislazione della rete, ormai evidente a chiunque non sia totalmente cieco che l’unico futuro plausibile per questo mercato la rete stessa, con le sue diverse dinamiche di marketing e di profitto.
    Di fatto gli ormai chiaro che pressoch nessuno che oggi compri un DVD lo fa perch “vuole vedere quel prodotto”, in quanto tutti ormai compriamo DVD di serie che abbiamo gi visto grazie o al fansub o alla trasmissione televisiva, e lo facciamo per spirito di collezionismo. A questo punto tanto vale che siano direttamente loro a farci vedere in anteprima i prodotti, traendo un po’ di guadagno anche da l.

    Indi che dire, l’idea non solo virtuosa, ma anche inevitabile. Non possiamo che sperare che questi primi prodotti che verranno veicolati cos saranno trattati bene (e FMA mi risulta non lo sia stato affatto dal punto di vista delle traduzioni, ma in questo caso parlo per riferito), e non con la solita sommariet all’italiana. Perch se stanno cominciando a capire che il pubblico italiano inizia ad essere in grado di riconoscere e pretendere la qualit vera, un lavoro fatto a met potrebbe rivelarsi un autogol. Le aziende italiane hanno uno straordinario background di errori clamorosi di valutazione, in cui si abbandonano progetti di marketing del tutto promettenti perch si attribuisce ad essi insuccessi derivanti per lo pi dalle scarse qualifiche di chi vi viene messo a lavorare.

    Incrociamo le dita va… intanto io mi tengo pronto ad andare a spulciare il pelo nell’uovo non appena pubblicano i primi ep :P

  • Grande Mu

    “DVD con sempre meno contenuti e di qualit sempre peggiore, a prezzi sempre pi alti. Inevitabilmente questo crea un circolo vizioso che alla lunga non fa che penalizzarli ulteriormente.”

    Yamato quality, eh? :tongue:

  • ironblade

    scusate ma non me lo fa scaricare…mi dice che il link stato tolto. :cwy: :cwy: :cwy:

  • Carletto

    Si ironblade, il link stato rimosso perch i diritti in Italia sono stati acquistati dalla Dynit. Se leggi qualche commento pi in alto trovi tutti i dettagli.

  • Cherubino

    Link non disponibileeeeeee

  • Grande Mu

    Ho rimosso definitivamente anche il collegamento al non pi attivo file di MU con una breve spiegazione del perch di questa decisione, forse adesso pi chiaro il perch dell’impossibilit di scaricare la puntata ^^’

  • Cherubino

    Quindi questo vuol dire che non trasmetterete pi questa serie??