Serie manga concluse, aggiornamento

di shikaku 1

Dopo l’ultima carrellata ritorniamo ad aggiornarci sui manga che in Giappone si avviano alla conclusione o comunque già terminati. A differenza dell’altra volta sono in gran parte titoli inediti in Italia ma non per questo da ignorare.  Partiamo dal titolone: termina infatti Steel Ball Run, serie spin-off delle eterne bizarre avventure di Jojo. Di questo titolo vi aveva già parlato Echoes tempo fa in questo approfondimento, ma ora termina anche l’ultimo capitolo con il numero di Ultra Jump in uscita ad aprile. La serie si comporrà quindi di 24 voluji, 21 dei quali già disponibili in Italia grazie a Star Comics. Steel Ball Run non era partito direttamente da Ultra Jump, ma iniziò nel 2004 sulla più famosa Weekly Shonen Jump. Ed è proprio su quest’ultima rivista che si conclude il prossimo titolo sulla lista.

Chi legge o comunque ha dato uno sguardo a Bakuman sa che la vita per i mangaka su Weekly Shonen Jump non è facile, soprattutto per chi si presenta al pubblico con storie sportive che, tranne qualche rara eccezione, sono quasi ormai sinonimo di flop sicuro sulla rivista Shueisha. Non è scampato a questo destino nemmeno Light Wing di Hideo Shinkai, serie iniziata solo ad ottobre 2010 ed incentrata sul calcio. Conclusasi sul numero 12 di del settimanale Light Wing chiude la propria corsa con soli 3 volumi, l’ultimo dei quali in uscita il primo maggio.

Sebbene non si tratti propriamente di un manga è stata annunciata la fine anche di Zero no Tsukaima di Noboru Yamaguchi, una famosa serie di light novel che nel 2012 chiuderà i battenti con il ventiduesimo volume. Il 25 febbraio è uscito in Giappone il ventesimo capitolo di questa serie che ha già venduto quattro milioni e mezzo di copie ispirando ben tre serie animate e un manga disegnato da Nana Mochizuki a partire dal 2006.
Protagonista della storia è “Louise la Zero” una ragazza che frequenta un istituto di magia e chiamata Zero per la sua totale incapacità al punto che ogni suo tentativo di effettuare un incantesimo comporta quasi immancabilmente un’esplosione come effetto collaterale. Quando a scuola sarà chiamata ad evocare una creatura che gli faccia da schiavetto, la ragazza finisce per evocare un ragazzo giapponese ignaro della situazione e della stessa lingua del posto. Louise con un incantesimo gli permetterà di impararla in modo da poter comunicare e gradualmente il ragazzo, il cui nome è Saito Hiraga, finirà per abituarsi al ruolo di schiavetto e all’idea di dover proteggere la sua padrona.

Passiamo a Higurashi no Naku Koro ni Kai – Matsuribayashi-hen, una delle tante serie che si sono generate dalla sound novel originaria e che si concluderà il 22 aprile con l’ultimo capitolo dell’ottavo volume dopo una serializzazione iniziata sin dal 2008. Il manga, che vede Karin Suzuragi ai disegni e Ryukishi07 alla storia, è attualmente serializzato su Gangan Joker anche se il debutto era avvenuto su Gangan Powered, entrambe riviste di Square Enix. Se volete saperne di più su questo thriller psicologico molto sanguinolento vi rimando all’approfondimento della prima serie animata.

Più recente è invece l’annuncio della fine di Byousoku 5 Centimeter, manga tratto dall’omonimo film di Makoto Shinkai,. Il manga è stato serializzato su Monthly Afternoon della Kodansha grazie al lavoro di Yukiko Seike e si comporrà in totale di due soli volumi. La rivista aveva comunque già ospitato altri adattamenti cartacei delle opere di questo promettente tuttofare dell’animazione, come ad esempio La voce delle stelle. Ricordo che anche il nuovo progetto di Makoto Shinkai, Hoshi o Ou Kodomo, sarà trasposto in manga a partire da aprile, anche se stavolta su due riviste della Media Factory, ma vi rimando a questo articolo per saperne di più.

Andiamo più indietro e ricordiamo la fine del manga B Gata H Kei, manga di Sanri Yoko che dal 2003 viene ospitato dalle pagine del Weekly Young Jump e che si è concluso il 3 febbraio con 300 capitoli raccolti in otto volumi. Si tratta di una commedia dai toni ecchi ma fra le più divertenti in circolazione, adattata anche in un anime da 12 episodi.

Per quanto riguarda invece i manga editi anche in Italia, dal nostro ultimo aggiornamento è stata annunciata la conclusione di Team Medical Dragon, edito dalla Planeta De Agostini e conclusosi sulle pagine di Big Comic Superior col venticinquesimo volume; per Gp Publishing invece si conclude Mixim 11 di Nobuyuki Anzai al dodicesimo volume, cui bisogna aggiungere Momo, in Italia per Planet Manga che si chiuderà al settimo volume e Napoleon di Tetsuya Hasegawa pubblicato invece da Yamato Edizioni (per ciascun manga basta seguire i link per avere maggiori dettaglia su trama ed edizione). Nel frattempo vi avevamo già parlato sia della fine di Zombie Loan che di Homunculus.

Credo che sia tutto anche per questa volta, seguivate qualcuno di questi manga? Sapere che si sono conclusi spingerà qualcuno di voi ad iniziare uno di questi titoli?

  • Noper

    Sapete se qualche gruppo ha fatto/sta facendo le scan di Byousoku 5 Centimeter anche in inglese van bene 🙂