Naruto 676, One Piece 747 – Recensione Komixjam

di Ciampax 10

Settimana Inutile. Mi verrebbe da definirla così. Non tanto perché i capitoli possano essere stati belli o brutti, quello dipende dai gusti per cui non mi ci metto neanche a fare la classificazione in questo senso, ma proprio perché hanno raggiunto livelli di “inutilità” (notate le virgolette, please) raramente visti negli ultimi anni.

Naruto 676 – Sogno Infinito. E così, finalmente, dopo circa 70 capitoli di mazzate date un po’ a destra un po’ a manca, di morti, “resurrezioni” (non ce ne sono state? Strano, mi pareva di sì), dialoghi messi un po’ qui e un po’ là per rallentare il ritmo dello scontro, è una serie di “pompamenti” che neanche dal gommista sotto casa, eccoci arrivati al momento che tutti si aspettavano, più o meno, da quando Obito si “ringalluzzì” e tirò fuori i cornetti da Eremita: lo Tsukuyomi Infinito è partito, con la luna che è diventato un immenso occhio (e a questo punto vorrei vedere dove sta il resto della faccia) e Madara che si è trasformato in un Sanzhiyan Hum Kara (a proposito, la signorina Pai ha appena intentato causa a Kishimoto, e voci di corridoio affermano che un certo Tensin-han voglia spaccargli la faccia). Tralasciando le metodiche con cui questo capitolo viene portato avanti, cioè l’uso totalmente senza senso della Inutile Sakura, che si lancia allo sbaraglio contro Madara, che reputo una scelta narrativa talmente fiacca da dare problemi respiratori (è un po’ come se Lynn, in Hokuto no Ken, avesse tentato di prendere a calci Caio, non so se rendo l’idea), e l’arrivo al party del secolo di un Obito ormai completamente assoggettato allo Zetsu nero (ma vedrete che un giorno si risveglierà, si ribellerà, e a schiaffi e pugni Madara prenderà!), quello che proprio non mi va giù è la sensazione di “essere stato preso in giro da Kishimoto per circa 50 capitoli”, visto che termina questo 676 con una situazione che si sarebbe dovuta presentare, probabilmente, agli albori di tutta questa “caciara”, cosa che, a mio parere, avrebbe reso più appetibile il modo in cui ogni eventuale scontro avrebbe potuto svolgersi. E invece, con la tecnica generata in questo momento, cosa potremo aspettarci nel futuro? Mi auguro di non vedere nel prossimo capitolo una vignetta iniziale con “Konoha irragiata dal caldo sole di primavera”, tanta gente felice in giro per la strada, morti redivivi e un Naruto, felicemente sposato e con prole che, alla fine del capitolo, sentirà una vocina che gli dirà, come già fece Morpheus parlando a Neo, “Lo Tsukuyomi è tutto intorno a noi, tutto quello che vedi è un’illusione, svegliati: vuoi la pillola rossa o quella blu?”, perché, vi giuro, se è così smetto di recensire Naruto.

One Piece 747 – Pica, il Capo dell’Esecutivo. Dunque, prima parlavo di inutilità. Ci sono due aspetti “inutili” in questo capitolo che proprio non mi vanno giù. Il primo è abbastanza ovvio: alla fin fine, Oda non fa quasi procedere per niente la storia, muovendo di poco i vari personaggi. Certo delle cose interessanti ci sono, vedi Fujitora che si rivela essere un individuo dotato di senno, ma a mio parere, inserire così, spizzichi e mozzichi, una serie di info che, di per sé, avrebbero potuto occupare un capitolo intero, essere spiegate e fornire finalmente delle informazioni complete, più che “alimentare l’attesa” a questo punto fa quasi passare la voglia di scoprire cosa accade e, in generale, porta un senso di “seccatura” per lo stile narrativo che potrebbe far incavolare molti. Ma al di là di queste discutibili scelte narrative, che ammazzano la suspense, c’è una cosa che proprio non ho sopportato, ed è la “gag” principale che Oda inserisce in questo capitolo. Parliamoci chiaro, Oda è uno che sa far ridere e molte delle sue vignette comiche mi hanno fatto sbellicare, anche negli ultimi capitoli. Ma questa “gag” legata alla “vocetta stridula” di Pica è qualcosa di poco plausibile in un manga: certo, alla fine il senso comico arriva, ma una simile “situazione” è qualcosa che darebbe l’effetto voluto inserita all’interno di un film o di un anime, dove la voce può essere ascoltata. Qui, invece, lo sforzo di far comprendere ciò che succede è notevole e, a mio parere, non ottiene neanche il risultato voluto, proprio perché forzata e tirata per i capelli. Credo, ma ovviamente non posso esserne certo, che Oda abbia fatto tutto ciò pensando alla futura realizzazione di questa storia sotto forma di Anime, e questa cosa, sinceramente, non mi piace: se così fosse, significherebbe che il nostro Eichiro sta perdendo “mordente”, sacrificando la buona riuscita del suo manga nell’ottica di un “successo” legato più allo sdoganamento della sua opera, e questo, a mio parere, è un atteggiamento che un bravo “autore” non dovrebbe mai neanche prendere in considerazione. Certo, forse la mia è pura utopia, tuttavia credo che, in primis, una storia debba essere scritta cercando di essere bella di per sé, realizzata, in un certo senso, solo per il piacere di realizzarla e solo dopo, nel momento in cui ci sia la prova del fuoco della “somministrazione” al pubblico, verificare quanto essa sia “vendibile”. Ovviamente bisogna sempre tener conto delle “logiche di mercato” dietro la realizzazione di un manga, tuttavia credo che in questo caso Oda abbia fatto un passo che ha poca attinenza con il suo classico modo di fare, e la cosa mi è piaciuta davvero molto poco.

Commenti (10)

  1. in attesa del forum, solo un appunto, la luna non diventata un immenso occhio, diventata un immenso specchio, su cui viene riflesso il mugen tsukuyomi, come stato scritto diverse volte sul manga
    sul resto in molti avevano ipotizzato che si sarebbe arrivati a questo punto, adesso ci sar da vedere come si evolver la storia

  2. scusa ma la gag di Pika rende eccome, prima con il subordinato che ride e tutti gli ufficiali che fanno una faccia esterrefatta sapendo che l’altro si sarebbe arrabbiato e infatti si vede…..poi con Rufy ancora meglio, un gigante di pietra e l’altro che uno gnomo che gli ride in faccia mentre cercano di zittirlo….un p di immaginazione su….poi la storia non andr molto avanti ma dimentichi Koala e le navi dei regni camuffate, il discorso tra Maynard-Issho, la riunione del clan Doflamingo e le parole dette….per lo stile narrativo non sono d’accordo, se leggi tutta la saga di fila il continuo cambio di scena da molto ritmo alla storia…

  3. Be direi che sicuramente ripartir con l’illusione di una vita felice per tutti il prossimo capitolo di naruto

  4. Non concordo sugli sviluppi futuri in Naruto.
    Sebbene sia plausibile che nel prossimo capitolo ci si trovi ad ammirare i vari villaggi nella quiete pi assoluta, ritengo che Sasuke e Naruto possano essere esenti da tale assoggettamento in virt dei poteri ricevuti da Hagoromo. Per quante tavole Kishi potr sprecare nell’illustrazione dell’illusione infinita, magari mostrando anche Sasuke e Naruto al suo interno, trattandosi di sogno, lo scontro potrebbe partire nel giro di pochissimi attimi nella realt.

    Per OP, trovo il capitolo solo molto confusionario.

  5. Naruto: Troppi power up! Ma quanti diavolo ne abbiamo visti in pochissimo tempo? Senza contare ancora la storia dell’inutile Sakura… Sul serio, perch diavolo Kishimoto la mette in queste situazioni che la rendono solo ridicola ed inutile? Perch non la faceva semplicemente stare da parte? Ma poi il finale dello scorso presagiva ad una tattica (con la frase “vi ricordate l’addestramento con i campanellini?”) ed invece questa si butta come se niente fosse… O magari mi sbaglio… Magari fa tutto parte di una tattica per far credere a Madara di non avere ostacoli… Ecco perch hanno fatto andare avanti l’inutile Sakura! Peccato che nel frattempo il suddetto pompatello abbia finito di digevolversi, ed ora lo Tsukuyomi infinito (finalmente) potr avere luogo. Questa l’unica nota positiva del capitolo per me.
    Op: Troppi capitoli di transizione! Vogliamo vedere qualcosa di concreto! Oda sta un p troppo giggioneggiando dopo un avvio di questi “giochi” con i fiocchi. Qualcosa di interessante rimane, sia a riguardo di Fujitora che suo malgrado costretto ad ubbidire a certe imposizioni dall’alto ed a farla passare liscia a Doflamingo, sia proprio a riguardo dello stesso Dofla, che in un dialogo dice che sua madre morta ed stato lui stesso ad uccidere suo padre e ci fa crescere la curiosit circa il suo passato. La gag di Pica a me piaciuta (ed ora si spiega perch non proferiva parola) e la pagina finale uno spettacolo. Il resto sono tante situazioni di contorno in cui la situazione si muove di molto poco (per lo meno Rufy, Zoro e Law sono gi entrati in contatto col nemico).

  6. Difficile commentare questa settimana… non per l’articolo, eh, quanto per il soggetto.
    Naruto
    Sinceramente non mi importa pi di tanto ci che ci sar all’interno del “mondo dei sogni” (Che ragionandoci un po’, dovrebbe essere differente a seconda di chi ci sta dentro), basta che non sia di nuovo una vaccata insensata senza capo n coda come “Road to Ninja”.
    Questa volta ho davvero sperato che Madara smolecolasse Sakura, che a questo punto pi un intralcio per Naruto che altro.
    Spero che qualcuno rimanga fuori dallo Tsukuyomi infinito, che il processo di liberazione dal sogno venga da fuori, e non solo da dentro, l’illusione.
    One Piece
    Sinceramente lo sconvolgimento dovuto alla voce di Pika, mi sa di grossa presa per i fondelli nei confronti della coerenza. La gag in s non brutta, per carit, immagino che quando sentiremo la voce nell’anime anche noi ci metteremo a ridere. Ma se Rufy si spancia dal ridere per il sottoposto di Doflamingo, perch non aveva fatto lo stesso con Wadatsumi al tempo dell’isola degli uomini pesce? Voglio dire, anche lui era enorme, e anche lui aveva una vocetta del cavolo decisamente poco adatta ad un personaggio di quella stazza.
    Qualcuno pu spiegarmi la coerenza di Fujitora? Sar lento io a comprendere, ma ho gi riletto le sue battute pi volte e ancora non riesco a capire perch non voglia attaccare Doflamingo.

    1. Io ipotizzo che proprio, l’inutile, Sasuke ne sia immune, visto che l’unico con lo stesso occhio di Madara.

  7. Ma a me di Naruto quello che ha dato fastidio la giustificazione…
    La vicinanza alla Luna risveglia il potere?
    Non si avvicinato di neanche (ma a esagerare, e di molto) dieci metri! Avesse detto “ora che ho finalmente entrambi gli occhi…”, o “finalmente l’attesa finita” o simili sarebbe andato bene, ma non puoi chiamarla “vicinanza”, pura e semplice sciatteria nel gestire la trama. Pure Sakura, dopo tutto l’hype messo sul team 7 che si riunisce, e su come sono cresciuti, rovini il tutto con una scena che in un colpo solo la fa sembrare stupida, smentisce la precedente dichiarazione sul suo essere “maturata” (perch cerca solo, infantilmente, di mettersi in mostra) e prova che ormai nel team 7 lei inutile. Complimenti, tanto impegno per assemblarli e demolisci comunque il tutto con un niente.

    1. L’ha gi detto in capitoli e capitoli fa che non che solo il rinnegan + la vicinanza alla luna a risveglia lo sharinnegan, ad esso ci va sommato anchel fatto che abbia il Ky?bi del deca coda dentro di se…

      (il che ha senso visto che la luna il corpo del decacoda).

      1. La luna non il corpo del decacoda, il “sasso” in cui era stato sigillato il corpo del decacoda, il quale era la statua conosciuta come GedoMazo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>