La morte di Deadpool?

di bila 2

Quella che vi riporto oggi è una notizia che arriva direttamente dal New York Comic-con 2011 e riguarda uno dei personaggi più irriverenti del mondo del fumetto americano; è il mercenario chiacchierone, il più svitato dei eroi/anti-eroi di casa Marvel e non solo, signori e signore ecco a voi Deadpool…o forse la sua morte!

Sì avete capito bene ho detto morte, quindi prendetevi un paio di secondi per respirare profondamente…fatto? Bene. La notizia è ancora avvolta nel mistero, anche perché tutti conosciamo quanto siano bravi nella casa delle idee nell’arte di generare grosse attese (guardate quello che hanno fatto per i vendicatori e per la miniserie dei fantastici quattro che ha portato alla future foundation), quello che è venuto fuori negli ultimi mesi, ma soprattutto a New York qualche giorno fa è che il numero 50 di Deadpool, in uscita a febbraio del 2012, sarà l’inizio (o per certi versi la fine) di una saga del nostro mercenario preferito che si intitolerà: “Dead” (morto).

La notizia lascia un po’ tutti di sasso perchè Deadpool, negli ultimi anni, ha riscosso un successo unico, si è ritagliato uno spazio importante nel mondo dei comics, tanto da garantirgli una serie regolare tutta sua e questo, unito alle sue doti di comunicazione fuori dal naturale, lo colloca per i fan nel paradiso degli intoccabili. Che sia già finita la parabola del mercenario mascherato?

Una cosa certa è che nelle storie di Daniel Way Deadpool ha già cercato il suicidio, il che lo ha portato a diventare un pirata ( e che pirata, ma soprattutto che pappagallo che aveva ), ma quest’anno Way ha stabilito che Wade Wilson voglia morire davvero. Nel numero 50 sembra che troverà finalmente il modo di trasformare questo suo desiderio in realtà. Deadpool #50 sarà scritto da Way e disegnato da Carlo Barberi (non fatevi ingannare, è messicano), un numero che in molti sperano non sia veramente la fine di Deadpool.

In settimana Way rilascerà un’intervista sull’argomento e forse si potranno capire un po’ di più le idee dello scrittore e di tutto l’ambiente. Personalmente non credo che sia già giunta l’ora di Wade Wilson, è un personaggio che ha ancora molto da dare (sebbene abbia già fatto tanto per il mondo dei comics, e per le storie Marvel), un personaggio che può ancora subire delle evoluzioni, quindi vedo questa notizia più come un teaser Marvel, di quelli fatti ad hoc, che come una vera e propria dichiarazione di intenti. Voi che ne pensate?

Detto questo vi lascio con qualche citazione del caro vecchio DeadPool:

My common sense is tingling” che è la versione di Deadpool della frase tipica dell’uomo ragno: “My spider senses are tingling” (letteralmente: “i miei sensi di ragno stanno pizzicando”, nel caso di Deadpool è invece: “il mio buonsenso sta pizzincando”)

Per il potere di gray sku…No, dannazione. Come si attiva questa stupida...” (questa è per intenditori)

La seguente viene dall’incontro con spiderman nel numero italiano di questo mese:

Deadpool: “Sai come si dice, no? ‘Le scimmie non dimenticano mai…

Spidey: “Gli elefanti.

Deadpool: “Le scimmie non dimenticano mai gli elefanti? Ma certo che no! Chi si dimentica degli elefanti?”

Quest’ultima merita anche la vignetta, è un omaggio al mondo di Naruto:

"Siamo io e te, Gin Goh! Farò in modo che tu e chiunque in questo villaggio mi riconosca un giorno... Io diventerò Hokage!"

[ Fonte | IGN Comics ]

Commenti (2)

  1. il ciclo che sta per iniziare dovrebbe finalmente riportare DP ad essere interessante, da un annetto quasi diventato quasi illegibile (esclusa la sua presenza in XForce)
    in questo ciclo appare un tizio che il collage di pezzi tagliati via di DP, la morte che sicuramente vedremo alla fine sara la sua ma mi aspetto risate a valanga (non a caso questo si chiama Deathpool) 😆

  2. WWW sei sempre il migliore..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>