Medabots e l’esperienza del manga

di drexaL 7

Oggi vi parlerò di una notizia che mi ha entusiasmato molto: Medabots ha intenzione di approdare nuovamente sul manga cartaceo. Venne progettato come un gioco di ruolo creato da Natsume Company Ltd e pubblicato in Giappone nel 1997, ma, grazie alla popolarità che ha acquisito fin da subito, ha avuto la possibilità di diventare anche un manga, intitolato Medarot. L’annuncio di oggi è che dal 4 luglio 2012 saranno accessibili su Jump i primi 3 capitoli di una nuova edizione dell’opera cartacea, creati da Yasuki Tanaka. Il grande consenso riscontrato tra il pubblico è provato dalle opere che già sono state pubblicate, quali una serie manga di 15 volumi, 6 volumi spin-off e 52 episodi di una serie televisiva che vennero trasmessi anche in Italia. Tuttavia, questa è stata l’unica occasione che ha avvicinato il nostro Paese a questo gioco, poiché i manga e la seconda stagione sono per noi ancora inediti.

Metabee, medabot del protagonista.

L’ambientazione futuristica è la base di quest’opera: tutto, infatti, si svolge nell’anno 2122 ed è proprio in questo periodo che gli umani compirono un passo avanti nell’ambito tecnologico. Ogni persona possiede un medarot, cioè un robot con il quale combatte per divertimento e non contro molti avversari. Fra questi ci saranno anche la RoboRobo Gang, un’organizzazione che vuole conquistare il mondo contro cui il protagonista dovrà combattere. Il suo nome è Ikki Tenryo e come medarot possiede un modello vecchio di tipo coleottero.
Fin da quando è stata trasmessa su Rai 2 la serie animata, sono stato rapito dall’opera. Non ha una trama particolarmente complicata, tuttavia è molto avvincente. Inoltre, una caratteristica che ritengo intrigante è l’ambientazione nel futuro, che offre molte possibilità per sviluppi e colpi di scena della trama. E’ possibile, infatti, dare vita a oggetti, persone e situazioni che solo in un’epoca futura avrebbero la possibilità di esistere. I disegni non sono granché complicati, secondo me punto a sfavore, sebbene diano però fluidità e rapidità nel susseguirsi degli eventi. Personalmente avrei preferito un maggiore sviluppo del piano psicologico dei personaggi, i quali a tratti risultano molto lineari e costanti. Voi ritenete che sarà un successo questa nuova versione del manga? Oppure un flop dovuto a qualche motivo in particolare?

[ Fonte | Animefun ]
[ Fonte | Wikipedia ]

Commenti (7)

  1. hai sbagliato il nome nel titolo

    1. Ho invertito due lettere, chiedo venia.

  2. :O Grandissimo anime! Animato stupendamente :O

  3. La serie era stata trasmessa su Rai 2 (non Italia 1) e l’amavo come poche anche se non ho mai visto come finiva.

    1. Corretto, effettivamente nel 2002 stata trasmessa in quella rete.

  4. Ho adorato quest’anime!!!!!!! :heart:

  5. ero innamorata di questo anime!!che nostalgia!!! 😆

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>