Il Laboratorio di Caesar – Memorie di One Piece (99)

di Caesar VII 5

Questo è un articolo volto a chiarire bene la struttura del laboratorio di Caesar poiché credo sarà essenziale per destreggiarsi  al meglio nei prossimi capitoli. Gli scontri che si prospettano all’orizzonte  infatti, sono anche determinati della struttura del laboratorio dove Caesar ha intrappolato tutti, proprio come se fossero cavie all’interno di un labirinto.

Un’immagine vale più di mille parole; bisogna quindi tener presente questa piantina che illustra la struttura del laboratorio di Caesar.

Quest’immagine in particolare illustra bene la situazione attuale, aggiornata all’ultimo capitolo. Passiamo ad esaminare edificio per edificio il laboratorio di Caesar, dove si sono svolte e si svolgeranno le più importanti vicende di questa saga.

Edificio A: è l’edificio di ingresso per il Centro di Ricerca scientifica di Caesar (anche chiamato PH 006 ed ex terzo laboratorio di ricerca di Vegapunk). Dalla porta di ingresso di questo edificio ha fatto la sua prima apparizione Trafalgar Law, quando uscì ad affrontare Smoker ed il resto dei Marines del G-5. Quando Caesar ha diffuso Shinokuni su Punk Hazard, tutti si sono rifugiati all’interno di questo edificio; Zoro e Kinemon, per entrarvi, hanno tagliato la porta di ingresso, poi re-assemblata dai marines. Da qualche parte nell’edificio A si deve anche trovare quel famoso corridoio, in cui Nami e i bambini sono passati molti capitoli fa, che presentava una collezione di prigionieri di Impel Down congelati (mistero ancora insoluto). Caesar, per uccidere tutti i suoi avversari, ha fatto si che il gas entrasse in questo edificio che ora si trova completamente sommerso.

Passaggio edifici A-B: questo passaggio collega i due edifici. Caesar, per intrappolare tutti nell’edificio A, ha ordinato che la prima porta stagna venisse chiusa. Purtroppo per lui molti sono riusciti comunque a passare (anche con tuffi molto particolari come quello ad angelo di Barbabruna). Tashigi è stata salvata da suoi uomini, che l’hanno lanciata attraverso al porta, proprio qui.

Il passaggio è stato poi luogo dello scontro interrotto da Sanji e Vergo. Caesar ha poi deciso di riaprire la prima porta stagna, per far entrare il gas dall’edificio A, e chiudere la porta stagna dell’edificio B, per intrappolare tutti ancora una volta, compreso Vergo che però è comunque riuscito a scappare di corsa verso l’edificio D.

Edificio B: è l’edificio più grande di Punk Hazard, strutturato anche su piani e livelli. La parte centrale dovrebbe rappresentare delle scale a chiocciola che permettono di salire ai piani superiori (usate da Smoker e Rufy per raggiungere l’ufficio di Caesar). La parte più bassa dell’edificio B è ora sommersa dal gas nocivo: il nuovo obiettivo di Caesar è spingere tutte le sue “cavie” verso il primo piano dell’edificio R dove mostrerà al Nuovo Mondo gli effetti della sua arma di distruzione di massa. Nella parte più alta dell’edificio B, terzo piano, si trova la Sala dei Biscotti, dove i bambini erano rinchiusi e dove ora si sta svolgendo la scontro di Zoro&Tashigi VS Monet.  Nonostante i marine abbiamo tappezzato tutte le possibili prese d’aria, si stima che quest’edificio sarà invaso dal gas entro 20 minuti. Da questo edificio, oltre all’edificio R, si può accedere agli edifici C e D, i cui passaggi però, al momento, dovrebbero essere sbarrati.

Edificio C: contiene il laboratorio di Caesar vero e proprio, dove pochi minuti prima Law, Rufy e Smoker erano rinchiusi. Nei sotterranei di questo edificio sta il luogo adibito a scarico dei rifiuti, dove Rufy e Momonosuke si sono incontrati.

Edificio D: edificio che nasconde un altro mistero di questa saga, il SAD, il vero obiettivo di Law. Cosa sia esattamente il SAD non è ancora stato rivelato: si sa che Caesar è l’unico al mondo a conoscere la metodologia di produzione e si che il SAD è il vero motivo per cui Doflamingo ha assoldato lo scienziato. Da notare il simbolo di pericolo radioattivo sul serbatoio che contiene questa sostanza.

Nell’edificio D si sta svolgendo attualmente lo scontro Smoker VS Vergo.

Edificio R: una volta, ai tempi di Vegapunk, l’edificio R era il centro del laboratorio PH 006. Il primo piano dell’edifico R costituisce un crocevia di direzioni: è in comunicazione con gli edifici B,C e D mentre la quarta via è sbarrata con la scritta R66. Quest’ultima via è la più misteriosa perché sembra condurre (vedendo la prima immagine che ho postato) ad un misterioso corridoio piuttosto lungo. Secondo Law questa via conduce direttamente al mare (quindi forse fuori dalla cortina di Shinokuni) e potrebbe essere la via da cui Vergo è arrivato da Dress Rosa (insieme ad una nave da trasporto per il Sad). Questa via costituisce, al momento, l’unica via di fuga da Punk Hazard ma sarà anche la via da dove sbucheranno i sottoposti di Doflamingo inviati a Punk Hazard? In ogni caso il piano di Caesar è di convogliare qui tutte le persone ancora in grado di muoversi, siano esse alleati,nemici o bambini.

Il secondo piano dell’edificio R costituisce la cosiddetta “Stanza Segreta”. In precedenza costituiva il laboratorio di Vegapunk, da dove Caesar ha innescato al tremenda esplosione che ha quasi distrutto ogni forma di vita Punk Hazard quattro anni fa. In questa stanza Momonosuke ha mangiato il Frutto artificiale di Vegapunk che lo ha trasformato in un drago e ora in questo stanza, riordinata e ripulita con la teca in cui si trovava il Frutto opportunamente rimossa , si trova Caesar che dirige e segue tutte le situazioni del laboratorio.

Persone mancanti

Ci sono un paio di persone di cui non conosciamo la posizione attuale. Baby 5 e Buffalo devono ancora arrivare nell’isola; lo faranno dal corridoio R66?

Franky è da molti capitoli che non si vede. Sappiamo che sta cercando la Suny ma come farà a dirigerla verso il corridoio R66? A meno che, naturalmente, non si trovi già là …

Anche Barbabruna è evanescente, ultimamente. All’inizio di questa saga di Punk Hazard non credevo che mi sarebbe mancato così tanto …

Ci sono poi gli Yeti Cool Brothers: sono destinati a morire all’esterno o riusciranno a salvarsi?

PS. non so quante volte ho ripetuto la parola “edificio” in questo articolo. Scusatemi ma era inevitabile!

  • ludus

    Per come si stanno evolvendo gli eventi in questa saga necessario fare un riepilogo di chi--dove per mantenere il quadro generale. Spero che lo faccia anche Oda perch si ritrover sommerso dalle troppe situazioni da lui create!

    Il corridio R66 riserver grandi sorprese essendo l’unica via d’accesso e di uscita sicura dal laboratorio per quanto ne sappiamo al momento.

  • ningen

    Articolo molto utile. Ammetto che spesso mi perdo negli scenari ideati da Oda… Mi era successo anche nella saga degli uomini pesce.

  • doncosciadipollo

    Ottimo articolo caesar :biggrin: non so gli altri utenti, ma io ne avevo veramente bisogno. Seguire la geometria del laboratorio non impossibile ma in ogni capitolo si aggiungeva sempre qualcosa, quindi parecchio facile perdere il filo.
    Adesso visto l’ultimo cap e l’ottimo modo in cui Oda ha trattato questo combattimento, spero che ci si sposti allo scontro di Smoker & Vergo, con risultati pari o migliori a Zoro vs Monet 😉
    ps il prossimo sar il 100 apuntamento con “memorie di OP”, sar un articolo speciale? :whistle:

  • Furucush

    Grazie Caesar, finalmente si capisce qualcosa della planimetria del laboratorio. Oda sempre stato parecchio incasinato con i disegni :ermm:

  • Kaisersoze

    Dopo questo capitolo ho finalmente un’idea di dove siano finiti tutti.

    Secondo me comunque il SAD una sostanza che inibisce i poteri di un fruttato, permanentemente o temporaneamente non saprei dirlo, ma dato che Vegapunk ha creato i frutti, poteva darsi che stesse lavorando anche su come fosse possibile eliminarli.