I Cinesi copiano Makoto Shinkai?

di My Funny Valentine 18

Sappiamo tutti, in fondo, quanto la differenza fra copiare ed imitare sia sottile, ma sappiamo anche riconoscere quando una qualsiasi opera è palesemente copiata da un’altra, senza nemmeno lo sforzo di renderla un pò dissimile. Questo non sembra essere il caso del film cinese Window to the heart, che si è fatto cogliere in flagrante dai fan di Makoto Shinkai: infatti, gli esperti hanno notato che alcune sequenze di questo film sono pedissequamente ricalcate dal film del regista giapponese “5 Centimeters Per Second: Achain of short stories about their distance“.

Prima di gridare allo scandalo, tuttavia, sono state esaminate più dettagliatamente le due pellicole, e in effetti le differenze ci sono eccome: la pellicola cinese è prodotta col contributo del dipartimento di propaganda del partito comunista, ed è stato etichettato come “moral anime” che suppongo sia un’etichetta che identifica gli anime a scopo educativo (se c’è di mezzo la propaganda mi viene almeno da pensare così) e già sono stati programmati degli episodi da mandare in tv e ulteriori film per il cinema. La pellicola di Makoto Shinkai invece è un lungometraggio, cosa insolita per questo regista, compostoperò di tre storie brevi, che di moralistico hanno poco e niente. Se volete saperne di più, ecco qui la pagina di wikipedia, se invece partecipate al contest affrettatevi ad inserire quest’opera nella fumettopedia.

Almeno la storia del film cinese, quindi, non sembra essere stata ricalcata sul film giapponese. Il problema è che ci sono fotogrammi su fotogrammi che, si vede benissimo, sono pedissequamente ricopiati. Citazione? Omaggio? Plagio? credo che in questo senso la valutazione sia molto soggettiva, non esiste un limite stabilito. Voi che ne pensate? Guardate i fotogrammi qua sotto e datemi il vostro parere. Io personalmente sono dalla parte del plagio più spudorato, insomma, i cinesi sono maestri dell’imitazione, questo non mi stupisce affatto, però un conto sono le marche come Armadi e Versace n’antro litro, un conto sono queste produzioni che dovrebbero comunque avere un certo prestigio… A voi i commenti adesso. Stay tuned on Komixjam!

Nota: il primo dei due fotogrammi è quello giapponese, il secondo quello cinese.

[fonte: japanator]

Commenti (18)

  1. Ma neanche ricopiate, ricalcate xD. Nella scena della strada, gli alberi sulla sinistra hanno le medesime ombre e luci, scandaloso. :blink:

    Nella scena dei ragazzi che guardano il cielo, le lucine degli occhi sono 3, e poste nello stesso modo.

    Nella scena dei ragazzi col volto non disegnato uno davanti all’altro, il ragazzo ha gli stessi capelli (tranne la basetta).

    Idem come il primo punto, la scena della camera coi vestiti appesi: ricalcata. Ed ancora la scena del cieligio. Addirittura l’ultima scena, di cui a parte le ragazze nella stessa posizione, le sedie hanno le identiche forme, solo che hanno accentuato la luce.

    Questo proprio plagio, se uno volesse fare un omaggio almeno potrebbe ispirarsi alle scene o pi legalmente citare l’autore originale. :ermm:

  2. Volete la mia opinione, tutto palesemente scopiazzato, ma dico io abbiate almeno la decenza di cambiare i volti dei personaggi che sono ovviamente ricalcati da quelli giapponesi, poi non parliamo delle ambientazioni, hanno avuto perfino il coraggio di mettere gli stessi identici abiti appesi.
    Non c’ limite alla copiatura dei cinesi e questo lo si sapeva da tempo, ma arrivare a copiare cosi evidentemente anche un opera del genere va oltre ogni limite.
    Mi chiedo, ma la legge sul copiright esiste in Cina?
    O magari puramente dimostrativa.
    Rimango indignato di quello che sono capaci di fare, hanno una millenaria e bellissima cultura, perch non sfruttarla invece di limitarsi a copiare, sembra quasi non abbiano un minimo di immaginazione.

    P.S. Grazie di tenerci sempre informati su argomenti pi svariati, come questo che veramente interessante.

  3. questa cosa quantomeno “simpatica”, diciamo cosi?!!! eheheh….quella che mi ha fatto sorridere di pi la camera (identica) che nella versione cinese si vede da fuori la porta!!
    e poi dai, anche il fotogramma del viale con gli alberi…Questi cinesi il pudore lo usano solo per allungare le gonne alle ragazze alla finestra :biggrin: :biggrin:

    Bell’articolo funny!!

  4. stato sicuramente tutto scopiazzato….nn ho parole poi ke nn si sono neanke degnati di nasconderlo e lo hanno quasi ricalcato!!! ma i cinesi nn riescono a fare propio niente di loro senza copiare dagli altri???

  5. concordo :angry:

  6. @Ninox: non so se l’hai fatta come battuta o la tua era una curiosit reale, per effettivamente – a quanto ne so – in Cina NON esiste nessuna legge sul copyright.

    In ogni caso, tralasciando lo schifo che han combinato a fare certe cose, se non altro hanno scelto bene: ADORO Makoto Shinkai, un regista veramente unico nel suo genere.

    1. Effettimamente erano entrambe le motivazioni, :tongue: cmq grazie dell’informazione devo dire che non lo sapevo.
      Ma perch sbaglio sempre a scrivere copyright :pinch:

  7. ma porca! io adoro 5 cm for second!!! e tt qst mi fa veramente incaBEEP! :angry:

  8. In effetti anche a me pare che ci siano delle grossolane scopiazzature…ma come diceva JOEY TRIBBIANI :…ho imparato quanto sia importante rifare che non vuol dire RIFARE LA SCENA, ma prendere da qualcun altro…” e mi fermo qui (chi conosce bene friends si far due risate su qsta citazione).

    Detto questo vorrei fare una domanda molto generica su Komixjam, (e alla quale spero mi risponderete anche se so che non il luogo adatto, VI PREGO NON CROCIFIGGETEMI IN SALA MENSA) prima c’erano molti pi articoli sul fumetto americano ( marvel sopratutto) sapreste dirmi perch adesso sono cos radi? Personalmente mi interessava molto anche il mercato Americano.

    1. beh, degli articoli sui comics se ne occupa caleb, io sono completamente ignorante al riguardo, tranne se mi parli di spawn XD riesco solo a scrivere dei live action, in realt, cercando su siti di cinema… di comcs non so davvero nulla purtroppo

  9. PICCOLA IRONIA…si fa un discorso di copie e intervengo col nome del clone dell’uomo ragno…( un personaggio che apprezzo molto) ditemi voi…

  10. Cavolo se si notano le ugualianze…
    Da notare per anche il fatto che nel fotogramma con le ragazze alla finestra i cinesi hanno “allungato” le minigonne delle ragazze giapponesi!! :getlost:… k teste…

  11. i cinesi sono copioni in tutto e per tutto…non solo con i prodotti delle maggiori industrie europee(anche se li ci sarebbe da aprire un altro discorso) ma anche con le produzioni nipponiche e talvolta pure coreane…che dire, sono un popolo di arraffoni…

  12. i soliti ladri :angry: queste immagini sembrano veramente ricalcate!!!

  13. O.O…sono identiche…..c’hanno messo impegno a fare questo film XD

  14. grazie a tutti dei complimenti ragazzi ^^ sono felice che i miei articoli piacciano, e tra parentesi, IO non li copio XD quindi apprezzate la mia originalit e sono contenta ^^

  15. Ciao ragazzi rieccomi! vi sono mancato?
    (coro di sottofondo: NOOOOO! BHUUUUU!! VATTENE DI NUOVO!!!)
    Vabb tanto io continuo a postare :whistle:

    Devo dire che questa cosa di copiare pari pari proprio uno schifo, potranno classificarli in maniera diversa, ma alla fine la classificazione stata alterata proprio per non far affermare che sia “tutto” identico, anche il genere…
    Speriamo ste cose finiscano grazie alle proteste dei fan anche se… ci credo poco.

    Comunque Funny-sama che i tuoi articoli fossero apprezzati lo si sapeva gi!
    In ogni caso questo articolo mi ha riportato in mente una pagina web che afferma in maniera molto esplicita l’opinione dell’autore riguardo all’originalit degli anime, spero che vi diverta quanto ha divertito me (sperando che qualcuno veda questo commento…)

    http://japanisnotoriginalatanime.ytmnd.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>