Bleach 301 ITA

di Tou Xi Yang 1

Un potere travolgente, oltre ogni immaginazione.

Titolo 300: Ichigo perde il suo spirito combattivo!? Le aspettative di Gin!

Riassunto: L’ intervento di Urahara, Yoruichi e Isshin non ha gli effetti sperati. Per quante volte attacchino: Aizen ha ormai soggiogato l’Hougyoku e la sua forza e poteri sono i suoi. Il gruppo tenta una combo, attaccandolo da diversi punti, e Isshin a sorpresa usa un Getsuga Tensho. Tuttavia, riesce a ferire solo superficialmente il bersaglio, ma ormai non c’è più tempo. Aizen con tre fendenti spiazza i suoi avversari e si avvicina a Gin e Ichigo, che ha scoraggiato per tutto il tempo fragolino, facendo vacillare la sua volontà e, sotto i loro occhi, subisce un’ulteriore trasformazione, avendo ormai maturato la fusione e terminato lo stato crisalide. I due aprono il Senkaimon, ovvero il portale per passare alla Soul Society, lasciando Ichigo incredulo, confuso e profondamente demoralizzato, con la promessa di annientarlo appena tutto sarà finito. Una volta nel tunnel tra la dimensione dei vivi e della Soul Society, Aizen distrugge, apparentemente senza motivo, il Koutotsu, che protegge il Dangai. Isshin rinviene, ed’esorta Ichigo a seguire Aizen per il il Dangai, e difendere la sua città dalle mire di Aizen. Una volta nel tunnel, Isshin si accorge dell’ assenza del Koutotsu e decide di far svolgere un’addestramento speciale a suo figlio, per potenziare ulteriormente il Getsuga Tensho, in quel luogo, sconnesso dagli standard di spazio e tempo del mondo reale e Soul Society. Aizen è arrivato a Karakura, e il tempo stringe.

Ringraziamo come sempre il Binkanteam per il fansub di questo episodio!

Commenti (1)

  1. Ma quanto pirla Ichigo? Ha il morale di cartapesta, ogni parola del cattivo di turno lo abbatte di brutto. Puntata cosi cosi le precedenti erano migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>