Aggretsuko, appuntamento al 2020 per questo nuovo manga

di Gtuzzi Commenta

Spread the love

Probabilmente viene considerato uno dei personaggi più infuriati che siano mai stati realizzati da parte del marchio nipponico Sanrio, eppure Aggretsuko è destinato a sbarcare sul mercato dei manga. Lo farà nel 2020, quando verrà lanciato sul mercato il nuovo manga che si focalizzerà ovviamente sulle avventure della panda di ridotte dimensioni, ma con un caratterino mica male.

Sanrio scelse di collaborare con Netflix per dedicargli una vera e propria serie animata. Diverse indiscrezioni che erano cominciate a circolare in passato aveva fatto pensare che tutto questo potesse avvenire a breve e, in effetto, le previsioni si sono rivelate azzeccate, dato che le avventura della piccola panda rossa verranno proposte anche sul piccolo schermo.

A diffondere la notizia è stato The Hollywood Reporter, che ha fatto sapere come verrà realizzata una serie a fumetti che avrà come protagonista proprio Aggretsuko. Un progetto che, secondo queste previsioni, dovrebbe prendere il via il prossimo anno e verrà diretto da parte di One Press. La supervisione dell’intera produzione, invece, sarà compito dei creatori Daniel Barnes e DJ Kirkland. Secondo queste ultime indiscrezioni che sono state diffuse, pare proprio che l’uscita del primo volume del manga avverrà in contemporaneità con la trasmissione della terza stagione dell’anime, che dovrebbe sbarcare nel 2020 su Netflix.

Spostando ancora una volta l’analisi sul fumetto, Barnes ha voluto commentare la notizia relativa al manga che verrà lanciato il prossimo anno, mettendo in evidenza i principali punti di forza di Aggretsuko, che sono rappresentati dal fatto che il personaggio principale sia così facile da individuare, ma anche semplice immedesimarsi in questa panda rossa.

Barnes ha sottolineato anche come un po’ tutte le persone hanno dovuto affrontare, prima o dopo, dei classici incubi dal punto di vista esistenziale correlati a delle problematiche che sono sorte sul luogo di lavoro. Insomma, a chi non è capitato almeno una volta di avere a che fare con un datore di lavoro davvero poco raccomandabile? Ebbene, anche per questo motivo è così semplice immedesimarsi in un panda rosso, che tra le altre cose è un grandissimo appassionato di death metal. Insomma, non è certo un panda comune ed è forse proprio per questo motivo che riesce a piacere così tanto.

È vero, d’altro canto, che la seconda stagione, non ha riservato colpi di scena particolari. Probabilmente, però, vale comunque la pena non perdersi le avventure della panda rossa sul manga: a febbraio 2020 arriverà il responso anche sul manga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>