Spiderman noir, consigliato da KomixJam

di bila85 11

Vorrei iniziare questo appuntamento della rubrica “Komixjam Consiglia” con delle scuse, lo scorso lunedì non sono riuscito a pubblicare l’articolo e in settimana sono stato abbastanza impegnato. Il Lucca Comics and Games 2011 ha avuto degli strascichi abbastanza evidenti (compreso il mio stato di salute, che continua a non essere dei migliori), ma ora non ho più scuse e sono pronto a proporvi una lettura molto interessante.

Qualche tempo fa vi ho proposto un’interessantissima visione alternativa del più famoso, e letale, mercenario in circolazione Deadpool in salsa Pulp (per chi non abbia avuto modo di leggere l’articolo andate qui); bene…la Marvel prima di sfornare l’albo dedicato al mercenario chiacchierone ci aveva già regalato altre storie, tutte davvero interessanti, che vanno a costituire un piccolo universo di miniserie chiamate Marvel Noir, un universo che ha avuto il suo “big bang” con un albo dedicato al più famoso (lo dicono le classifiche stilate dai siti statunitensi) super-eroe di casa Marvel: Spiderman. La storia, intitolata “Spiderman Noir”, segna l’inizio di un ciclo che propone degli straordinari “what if”, che in qualche modo slegano i personaggi della casa delle idee dai loro costumi usuali (non parlo di costumi in senso di abiti, ma di modi di fare…ok effettivamente anche in senso di vestiti). Questa graphic novel (106 pp) è stata pubblicata in Italia da Panini Comics nel 2009, in un unico volume al prezzo di € 12.00. (più o meno il prezzo standard delle edizioni brossurate Maxi e 100%)

TRAMA

Le vicende si svolgono nella New York dei primi anni ’30, esattamente nel 1933, a soli 4 anni dal crollo della borsa di Wall street. Il tempo è passato ma l’America non sembra riuscire a rialzarsi, a farne maggiormente le spese, come spesso accade in periodi come questo, è la gente comune che si trova ad affrontare problemi economici insormontabili. All’ombra dei grandi palazzi della New York benestante, vedremo un Peter Parker inedito combattere la corruzione e la violenza dei potenti, armato solo di rabbia e voglia di giustizia. Come è lecito aspettarsi tutto questo cambierà quando il giovane verrà in contatto con misteriosi ragni esotici, e con ciò che si cela sotto il velo della corruzione.

PRO & CONTRO

Pro

StoriaDavid Hine e Fabrice Sapolsky hanno fatto un lavoro magnifico, hanno dato il via ad un vero e proprio “universo”. La storia non ha nulla da invidiare ad una crime story, ricorda un po’ uno di quei film con ambientazione negli anni ’30 americani. Credo che tutti gli amanti dei polizieschi rimarranno piacevolmente sorpresi dal taglio dato a questo volume dai due sceneggiatori. È interessante la rivisitazione dell’origine dei poteri di Peter Parker e lo è ancora di più il susseguirsi di avvenimenti che porta Peter a diventare Spiderman.

Personaggi: il lavoro di rivisitazione dei personaggi è stato un successo, vi garantisco che la Zia May Noir vi piacerà un casino, per non parlare di J. Jonah Jameson o di Felicia Hardy, tutti magistralmente reinseriti in una location scura e, giocoforza, più dura di quella abituale. Poi ovviamente c’è Peter, uno Spiderman diverso, meno “simpatico” e più Noir.

Disegni: vorrei prima di tutto sottolineare che il disegnatore di questa piccola perla è un nostro connazionale, Carmine Di Giandomenico, artista dalle qualità senza dubbio ottime ( il suo curriculum parla da solo, vi faccio un paio di esempi: “Magneto Testament” e il numero 500 di “Iron man”, per il quale ha disegnato una sequenza stupenda). Ora che abbiamo fatto le presentazioni voglio illuminarvi su ciò che potrete trovare su questo albo e cioè: una rivisitazione, forzata e geniale, perfettamente in linea con la storia, del costume di Spiderman; una scelta di colori azzeccatissima che rende il fumetto vivo e uno stile diverso dal tipico Spiderman della Marvel, si vede che questa graphic novel è destinata ad un pubblico più maturo, un pubblico meno avvezzo a fronzoli e più attento alla sostanza.

Impaginazione: credo sia importante parlare un secondo del lavoro fatto per l’impaginazione, l’alternanza tra tavole “libere” e strisce regolari è gestita in maniera superba, tanto da dare al lettore l’idea di sfogliare le sequenze di un film; l’ordine dato alle vignette permette al lettore di capire quando poter divagare nell’osservazione dei particolari e quando, invece, doversi concentrare sul testo.

Contro

ERROR 404… Contro non trovati ( ahahah…volevo inserire l’immagine della pagina non trovata, ma ho evitato per non creare scompiglio a chi magari avrebbe potuto pensare che c’era davvero qualche problema) Scherzi a parte non credo di riuscire a trovare dei motivi per non leggere questo fumetto, quindi vi invito a leggerlo e a segnalarli agli altri utenti nella sezione commenti, se pensiate ci siano.

Pro: Storia – Personaggi – Disegni – Impaginazione

Segni particolari

Ci sono un paio di cose che ho apprezzato davvero su questo volume; per prima cosa siamo di fronte ad un’opera Europea, infatti sia i due sceneggiatori, sia il disegnatore sono del vecchio continente (Hine è inglese, Sapolsky è francese, mentre Di Giandomenico come vi ho già detto è italiano); l’altra particolarità riguarda i sensi di ragno di Peter Parker e i suoi movimenti (una volta acquisiti i poteri), illustrati in maniera molto interessante e quantomeno originale.

Ricapitolando vi consiglio, o meglio KomixJam consiglia, di leggere questa graphic novel perché credo che meriti davvero di avere una chance, anche perché se non fosse così, non sarebbe stata presa così in considerazione dalla Marvel stessa che ha deciso di lanciare una vera e propria linea Noir.

Aspetto i vostri commenti e le vostre opinioni

[ Fonte | Spiderman noir Panini comics ]

[ Fonte | Marvel ]

  • _TheRock

    Avevo gi pensato di acquistarlo ma nn ero troppo sicuro, dato ke lo consigliate voi allora proceder con l’acquisto… :lol:
    Ma ke mi dite invece di IronMan Noir?!?!?!

    • bila85

      Fai benissimo ad acquistarlo, non ne rimarrai deluso. Certo magari in fumetteria dagli una sbirciata per consolidare o meno le tue idee.
      Per quanto riguarda IRON-man non ho ancora finito di leggerlo, ma appena lo avr fatto ti far sapere.

  • ainz

    ciao,ho visto qualcosa e mi sembrato davvero molto interessante…sapresti dirmi dove posso trovare le scan?

    • Questo titolo distribuito in Italia dalla Panini Comics, quindi fumetteria ;)

  • Fabrytom89

    Io l’ho letto la prima volta quando uscito qualche anno fa con la gazzetta dello sport e l’ho trovato molto bello e interessante, non solo per le atmosfere completamente diverse, ma soprattutto per come un tempo diverso ha reso Peter molto diverso, quel volume poi aveva in appendice Wolverine noir che anche un’altra perla imperdibile.

    • bila85

      s…ti hai completamente ragione…io la prima volta che l’ho visto infatti ne sono rimasto affascinato…cmq a me piace tutta la saga Noir…e come scritto nell’articolo, vi consiglio di seguire il link e leggere l’articolo su deadpool pulp… la stessa saga, ma a lui hanno dedicato un titolo tutto suo “pulp”…fantastici :D

  • Fabius Bile

    Ciao, siccome mi interessava, ho guardato un p in rete, ma ho visto che ci sono 2 copertine diverse, come mai?
    Una pi pregiata dell’altra?