Rapelay il gioco per simulare uno stupro…

di Vips 110

rapelay_01Oggi voglio parlare di un gioco che arriva dal Giappone e che è riuscito a spaccare in due le opinioni di internauti e videogiocatori (ma non solo) di tutto il mondo. Il titolo in questione è Rapelay, un videogame nel quale il protagonista ha il compito di abusare di donne e ragazzine in modi diversi. Chi ha potuto (io direi più che altro “voluto”) provare questo titolo, afferma senza troppi giri di parole che è particolarmente esplicito e dettagliato e che si possono addirittura visionare lacrime e suppliche delle vittime violentate.

Il gioco in questione è saltato fuori ed ha fatto scalpore grazie al sito Amazon che, tramite una serie di negozi affiliati e senza nemmeno saperlo, ha messo in vendita Rapelay, per poi toglierlo non appena ne è venuto a conoscienza. Ad ogni modo vi posto la breve ma interessante notizia riguardante l’accaduto e tratta da tiscali.jack:

Sta facendo discutere un brutto episodio che riguarda uno dei siti di vendita online più famosi al mondo, Amazon. Per sbaglio ha pubblicato (e poi subito cancellato), l’inserzione di un videogioco chiamato Rapelay in cui si simulava uno stupro!
La pagina è stata subito tolta e anche la versione memorizzata da Google è stata eliminata, ma un quotidiano di Belfast si è accorto della vicenda e l’ha raccontata. Pensa che questo videogioco, già venduto in Giappone dalla Illusion, simulava la violenza contro donne e ragazze riprodotte con la classica grafica dei videogame e fumetti giapponesi. Il gioco aveva anche una cosiddetta “modalità Freeform” in cui il personaggio controllato dal giocatore si scagliava su qualsiasi donna nei paraggi invitando altri personaggi maschili a partecipare all’azione.
Beh, ogni commento è superfluo, e anche se Amazon ha cercato di riparare all’errore, dall’Irlanda del Nord il ldeputato laburista Keith Vaz promette di sollevare il caso in Parlamento sottolineando che in un film si può assistere a una scena di stupro, ma altra cosa è poterlo “vivere” e controllare in un videogioco. Una parte dei blogger e videogiocatori irlandesi si è invece sorprendentemente schierata a favore del gioco accomunandolo a quelli in cui, ad esempio, si impersona un killer spietato.
Insomma, dal punto di vista legale non è proprio un bel periodo per Amazon, che già rischia di finire sul banco degli imputati per il nuovo Kindle 2!
Comunque vada, questo errore di Amazon rimarrà negli annnali ancor più di quello che ha avuto come protagonista Barack Obama. Un altro quotidiano, il britannico Daily Telegraph, scoprì, in una pagina del sito, un annuncio per vendere una maschera raffigurante il neoeletto presidente Usa in cui lo si definiva terrorista…

A questo punto potete già immaginare la domanda che vi sto per porre: vi pare una cosa giusta? C’è chi si indigna davanti ad un titolo simile, lo etichetta come pura perversione e malattia mentale. Dall’altra parte un disastro di persone lo difendono, sostenendo che in un epoca come la nostra, caratterizzata dal multimediale e dai videogiochi (oltre che film e cartoni animati) che inneggiano alla violenza, alla morte e chi più ne ha più ne metta,  scandalizzarsi davanti ad una questione di sesso è da ipocriti. Io, come al solito, dò il mio personale parere rischiando di cadere nel lato degli ipocriti: a tutto c’è un limite. Posso accettare di vedere un uomo sgozzato, un gioco dove investi le persone per fare punti, dove rubi e ti droghi, ma sinceramente questo non lo riesco proprio ad accettare. Mi rendo conto che il ragionamento può essere sbagliato ma per me è così.

Voi cosa ne pensate? Vi lascio un video per rendere l’idea del gioco, senza ovviamente nessuna scena compromettente per non offendere nessuno. Una cosa comuque rimane certa: i jappo le pensano proprio tutte!

[Fonte: animeclick]

[Fonte: pc-facile]

  • io la penso come vips, poi di questi tempi non poi una bellissima cosa :dizzy:

  • Jacques mate

    Penso sinceramente che sia vergognoso che esistano persone in grado di difendere (se non per lo svolgimento della loro mansione di legali di difesa) soggettivamente un titolo del genere. Una giustificazione situata nella diffusione, da tempo, di violenza insita nei videogames e oramai tollerata non deve assolutamente deviare quel che appunto il buon senso e il limite della decenza.
    Per chi dice che un atto come un altro di violenza solo riferito alla sfera sessuale, probabilmente pensa che se tanto si presi questa piega tanto vale accettare anche questo tipo di giochi, come a dire tocchiamo il fondo per bene. Mi sembra a dir poco spregevole un pensiero di questo tipo. Come a giustificare quasi un atto di violenza sessuale per il semplice fatto che essendo di moda tra le ragazze indossare certi tipi di vestiario ‘provocante’ o ‘succinto’, come si vuol definirlo, tali atti siano indotti e quindi la colpa sia delle stesse vittime che inducono in tentazione. Senza distanziarmi troppo dall’argomento centrale della discussione e dell’articolo vorrei ricordare come dovrebbe essere indiscutibile il rispetto per la persona, comprese tali ragazze, anche dovessero andare in giro per le citt completamente nude. Tanto per chiarire…

    Sottolineo nuovamente questo concetto: se per scelte di genere il videogame prevede scene di violenza assoluta e di “non rispetto per la vita altrui” questo non implica che necessariamente allora ogni tipo di rispetto debba essere mancato, anche solo virtualmente. Da sottolineare come i giochi dove le uccisioni di avversari sono frequenti siano generati non con l’intento di educare alla violenza contro il prossimo (avendo comunque talvolta questo effetto, ma qui lascio parlare chi compete in campo psicologico) ma di scaricare la tensione, di svago, di azione. Certamente tali elementi li si ritrovano anche in questo titolo ma con una sottile differenza che si pu trasporre anche nel reale oltre che nel virtuale: il mancar di rispetto alla vita certamente un delitto vero e proprio in ogni senso intendibile… Ma mancare di rispetto alla dignit, distruggere la personalit, violare in ogni senso nel corpo e nella mente una persona, il godimento dell’umiliarla esplicitamente senza velati messaggi subliminali altro discorso rispetto alla maggior parte degli sparatutto, per esempio, senza contare che qui lo stupro non per lo meno un mezzo per un fine altro ma un fine vero e proprio tanto da dare il nome al gioco. Perfino GTA non ha come fine la violenza anche se questa presente in maniera ingente nei vari titoli dedicati.

    Come se non bastasse, infine, proprio noi italiani, testimoni specialmente in questo periodo di cos frequenti atti di violenza sessuale nel nostro Stato (per non parlare di tutti quelli che avvengono nel mondo senza esser raccontati) dovremmo condannare, non mi vergogno a dirlo, anche solo il concepimento di un’idea di un gioco del genere.

    Come gi scritto da Vips… C’ un limite a tutto.

  • ON!ZUKA

    Scaricato e giocato… COs almeno vedo e poi scrivo.
    Ma che violenza e violenza…
    E’ uno dei tanti giochi similari mede in Japan.

    Tanto casino per nulla…
    Ed pure una cagata.

  • XxXsephyXxX

    Se ci lamentiamo per un videogame che simula uno stupro,cosa dovremmo dire di tutti i telegiornali che ogni giorno ci propongono notizie di violenz di ogni genere,con immagini a volte troppo “crude” per l’orario in cui vengono trasmesse?!?!
    Non facciamo i moralisti quando poi in fondo siamo i primi che si divertono con videogiochi basati su guerre o altri contenuti violenti…

  • mayuri_kurotsuchi_88

    Ank’io non avendolo provato non posso parlare del game … ma di certo posso parlare del titolo “Rapelay” … se ci pensate la cosa banale, cio rape= stupro & pelay/play ^^ = giokare ok … l’inglese lo sappiamo, il problema sta nel fatto ke uno appena si mette davanti sto gioko parte dal principio ke gioka stuprando ragazze (virtuali ok … ma l’idea sempre quella -.-) e non pensa all’atto veramente orrendo meskino e skifoso ke incorpora il termine stupro, e di sti tempi con i tizi ke girano un gioko di questi sembra benzina sul fuoko …

    Vi dico na cosa: Andate a kiederlo a quella ragazzina di 14 anni di Roma se si divertita a “giokare” a rapelay, o il fidanzatino di 16 a vederla “giokare” … ma ke non rompano con sta merd* rispetto x i japponesi ke dimostrano ankora na volta di avere n’ossessione pazzesca x il sesso ke offusca la mente geniale ke si ritrovano e cos poi vengono fuori ste porkerie …

    SALUTI & RISPETTO :pinch:

  • Yamato

    Se ci lamentiamo per un videogame che simula uno stupro,cosa dovremmo dire di tutti i telegiornali che ogni giorno ci propongono notizie di violenz di ogni genere,con immagini a volte troppo “crude” per l’orario in cui vengono trasmesse?!?!

    C’ differenza tra il creare dell’intrattenimento con scene di violenza e fare invece dell’informazione. Se le notizie parlano di cose “crude”, solo perch stiamo finendo terribilmente in basso… difatti, ormai, riesco a malapena a seguire i TG, dalle strette al cuore che mi vengono.
    Riguardo al videogioco… beh, io ho giocato ed apprezzato GTA e non nego che anche l vengono trattate con leggerezza e per fare dell’intrattenimento delle tematiche attuali e drammatiche, per – a costo di finire nell’ipocrisia – dico anche io: “A tutto c’ un limite!!”. E, sinceramente, credo sia impossibile descrivere a parole il senso di schifo e di repulsione che mi reca pensare che qualcuno si sia anche solo potuto immaginare un gioco del genere… ma va beh, ormai questo niente, forse…

  • ravenard

    che dire…sicuramente abbastanza controverso il fatto che vieni portato a giocare uno stupro,ma va anche detto che non un titolo particolarmente originale in quanto sentendo anche su altri forum ci sono da sempre giochi in flash dove accadono cose pi o meno simili…

  • Wawacco

    Non sono assolutamente daccordo con l’opinione di jacques per vari motivi:

    1) Se ultimamente ci son tanti stupri (o meglio, se ultimamente i media ne parlano di pi) non certo colpa di rapelay o di film “rape”, perch 1 conto vedersi un film un conto andare per strada a violentar ragazzine di 14 anni, senza contare che dubito che l’extracomunitario di turno senza un euro abbia giocato a codesto gioco…

    2) Ricollegandomi al primo punto, il discorso lo stesso IDENTICO per i giochi in cui si uccide, un conto giocare un conto andare per strada a sparar sulla folla, quindi STA A NOI regolarci e delimitare un confine tra finzione e realt, che poi c’e gente dalla mente labile che vedendo rambo si chiude dentro un universit e f na strage bhe non possiamo di certo accusare il povero stallone di esser la causa, non ti pare ?

    3) Nel 2007 ci son stati pi stupri che nel 2008 semplicemente nessuno se n’ accorto perch prima NESSUNO NE PARLAVA, questo per dire non fatevi trascinare dalla corrente mediatica, gli stupri ci son sempre stati sta a noi combatterli ogni giorno e allo stesso modo nel miglior modo possibile ( e le ronde con il cellulare mi sembrano un ottimo deterrente, oltre ovviamente in seguito alla castrazione chimica)

  • MYLORD

    si dovrebbe prima provare il gioco e giudicare i contenuti per lasciare un commento….da dove si pu scaricare?

  • ren tao

    non per essere bigotto o moralista……ma alcune cose passano davvero il segno e se questo gioco (ke nn conosco e a cui nn ho mai giocato) davvero cosi come viene descritto, allora una di quelle cose!

  • Vips

    che dire…sicuramente abbastanza controverso il fatto che vieni portato a giocare uno stupro,ma va anche detto che non un titolo particolarmente originale in quanto sentendo anche su altri forum ci sono da sempre giochi in flash dove accadono cose pi o meno simili…

    Sicuramente, anzi credo (non sono sicuro) che questo titolo sia il seguito di un altro. La notizia acquista rilievo per la storia di Amazon e soprattutto per la nostra situazione italiana ad oggi. Per questo ho voluto scrivere l’articolo… poco importa se questo titolo (e mi riferisco a onizuka) in fin dei conti una cavolata…secondo me il solo pensare di fare un gioco in cui si simula uno stupro, per quanto sia fatto in modo poco reale, da pazzi criminali.

  • devilwind

    E’ certamente di cattivo gusto e, data la cronaca recente, diventa improponibile. E’ da “paranoici skizzati” un gioco del genere, vero. Tuttavia sono d’accordo con chi grida all’ ipocrisia. Tutte quelle stupidaggini del tipo “ma quel gioco non ha come fine ultimo la violenza, questo s”, “si possono accettare persone sgozzate nei videogame, gli stupri no”. Ma stiamo scherzando? Ci prendiamo in giro da soli? Assassins Creed, GTA, God of War vi dicono qualcosa? Non mentiamo a noi stessi dicendo che il fine ultimo di quei titoli non la violenza, perch il 99% di chi ci gioca lo fa proprio per sfogare istinti violenti e criminali che normalmente tiene repressi. I videogame di questo tipo offrono una valvola di sfogo. Gli effetti sono due: o il videogiocatore si toglie lo sfizio, cresce e vive una vita quantomeno decente, o il gameplay accelera i tempi del suo rinc***mento e il tizio ci prova sul serio. Ma dire che un videogame istiga una grossa stupidagine: bisogna essere malati dal principio per passare dal virtuale al reale.

    Vogliamo davvero stabilire un confine tra violenza lecita e violenza illecita? Ma non ci vergognamo? Sempre di violenza si tratta. Sta solo a noi decidere se vogliamo o non vogliamo fare certe cose, anche se solo nel virtuale. I produttori di Rapeplay o come si chiama hanno tutto il diritto di produrlo e metterlo in commercio. La colpa nostra se lo compriamo e ci giochiamo. Per loro solo business e tutto questo scandalo solo pubblicit gratuita che far salire le loro vendite alle stelle. Quanti dei lettori di quest’articolo hanno, anche solo per un istante, pensato di scaricarlo e provarlo? Siate sinceri. E personalmente se l’avete fatto non ci trovo nulla di strano. Il confine tra cio che accettabile e ci che non lo strettamente personale, ma confondere questo confine con ci che giusto e sbagliato non solo da bigotti o da ipocriti. E’ da perfetti idioti che nn hanno capito nulla di come gira il mondo e della reale natura delle persone.

  • Gnappo

    non vedo differenza tra impersonare ad esempio un pelato minchione con il codice a barre dietro che ammazza su commissione e gioc a sta cagata (a cui tra parentesi ho giocato anni addietro e disistallato in quanto faceva cah). Oltretutto il gioco nato per il giappone, dove ci sono manga et similar con gli stessi contenuti, sono legali, anche per il fatto che essendoci in giappone un sacco di gente co ste fantasie, si sfogano con questi giochi-manga e non rompono il cazzo al prossimo. Il moralismo del cazzo al solito non serve ad una ceppa, conta quello che fai, non quello che giochi. Io mi sono passato tutti i peggio giochi da carmageddon a gta, e non ho mai arrotato persone ne le ho prese a bastonate con mazze da baseball.
    Se c’ a qualcuno che piace sta roba, se la gioca, se sfoga, e cos non rompe al prossimo. Se credete che sia tipo un “manuale” dello stupro o qualcosa del genere, fatevi vedere. Anzi, i moralisti sono ben piu pericolosi, perche se hanno paura che questi giochi influenzino la gente, perche influenzano loro

  • ON!ZUKA

    RAGAZZI E’ UN GIOCO!
    Pure fatto male!
    Al mondo ci sono problemi pi grossi.
    E come dice GNAPPO, nessuno si fa problemi a giocare a Hitman, e giochi simili.
    GTA poi?

    Oh, aprite gli occhi.
    Io il gioco pi “violento” mai fatto stato Tekken e vi ho detto tutto.
    Ma non per questo vado per strada a tentare di dare un cazzotto alla Paul Phoneix o farmi uscire le corna come Devil Jin (Mia ragazza permettendo XD)
    Stessa cosa per chi cresciuto SANO MENTALMENTE con l’Uomo tigre, Hokuto no Ken, e sai quanti altri…

    E poi, a dirla tutta, in Giappone libero un uomo che HA MANGIATO UNA DONNA. Un uomo che diventato una star per quello che ha fatto invece di venire impiccato.
    Questi sono i problemi, non un gioco.

  • Vips

    non vedo differenza tra impersonare ad esempio un pelato minchione con il codice a barre dietro che ammazza su commissione e gioc a sta cagata (a cui tra parentesi ho giocato anni addietro e disistallato in quanto faceva cah). Oltretutto il gioco nato per il giappone, dove ci sono manga et similar con gli stessi contenuti, sono legali, anche per il fatto che essendoci in giappone un sacco di gente co ste fantasie, si sfogano con questi giochi-manga e non rompono il cazzo al prossimo. Il moralismo del cazzo al solito non serve ad una ceppa, conta quello che fai, non quello che giochi. Io mi sono passato tutti i peggio giochi da carmageddon a gta, e non ho mai arrotato persone ne le ho prese a bastonate con mazze da baseball.
    Se c’ a qualcuno che piace sta roba, se la gioca, se sfoga, e cos non rompe al prossimo. Se credete che sia tipo un “manuale” dello stupro o qualcosa del genere, fatevi vedere. Anzi, i moralisti sono ben piu pericolosi, perche se hanno paura che questi giochi influenzino la gente, perche influenzano loro

    Bhe se pensi che sia cos semplice ti consiglio di informarti un p meglio. Sicuramente il 90% dei videogiocatori crescono sani e forti (senza actimel) ma vorrei ricordarti i numerosi casi di emulazione di videogiochi finiti non proprio bene. E ce ne sono parecchi che non racconta studio aperto per far vedere due tette.

    Quindi puoi condividere o meno il parere mio e di altri. Ma venirmi a dire che un videogioco non istiga alla violenza una bomba grossa come una casa, perch non istiga me, non istiga te e non istiga onizuka, ma ti posso garantire che ci sono 100000 persone la fuor che dopo un centinaio di partite a GTA escono di casa con il coltello a fare i bulletti di quartiere.

    Poi sulla questione dell’ipocrisia ti posso dare ragione quanto vuoi, io stesso l’ho ammesso e al 99% parlo cos perch reputo il gioco di cattivo gusto pi che sbagliato.

  • Dante Higurashi

    classici giochi jappi….ci sono titoli di giochi hentai ben peggiori XD certo, non un argomento da prendere alla leggera……..basta non iniziare con le classiche cretinate del tipo “chi guarda un anime o gioca ad un gioco che ha un tema un p pericoloso poi lo far nella realta”….anche se seguo Berserk o Death Note, non mi sembra che io stia tentando di uccidere criminali scrivendo su un book nero o stia trucidando persone con uno spadone alto 3 metri………..bisogna anche capire quando le cose sono serie e c’ da preoccuparsi e quando invece tutto fisime delle persone…….. :ninja:

  • devilwind

    Quindi puoi condividere o meno il parere mio e di altri. Ma venirmi a dire che un videogioco non istiga alla violenza una bomba grossa come una casa, perch non istiga me, non istiga te e non istiga onizuka, ma ti posso garantire che ci sono 100000 persone la fuor che dopo un centinaio di partite a GTA escono di casa con il coltello a fare i bulletti di quartiere.

    Secondo me nn si pu propriamente parlare di istigazione. Solo xk vedi un tizio buttarsi in un pozzo, non certo colpa sua se sei cos imbecille da buttarti appresso a lui. Se poi per istigazione intendiamo “suscitare l’idea”, beh, allora Studio aperto istiga alla pornografia, l’isola dei famosi al wrestling professionistico e gli amici di Maria all’ auto-lobotomia.
    Per come la vedo io, un cerebroleso che dopo aver battuto tutti i record in GTA se na va in giro a fare il bullo con un coltello molto meno pericoloso di due vecchi bacucchi che non si sono mai sfogati e di punto in bianco decino di sterminare i vicini di casa perch fanno troppo rumore e gli impediscono di vedere Beautiful. Dipende tutto dalle persone. Reprimere le perversioni innocue (come pu esserlo il semplice videogiocare) nella privacy di casa tua solo perch la gente potrebbe pensar male la prima cosa che un qualsiasi psicologo ti sconsiglia di fare gi dopo il primo incontro.
    Poi certo, non che voglia incoraggiare certe cose, anzi – il mio consiglio ‘trovatevi una girlfriend’ e fate come tutte le persone normali – ma aver bisogno di scomodare il Parlamento Irlandese per una simile stupidagine mi sembra molto pi preoccupante del videogioco in s.

  • Vips

    devilwind … cut cut cut

    Guarda se fossero tutti intelligenti come te la cosa non mi preoccuperebbe per nulla ^^. Penso che i tuoi due commenti siano un p il quadro giusto della situazione :)

  • thewar

    Io questo gioco lo consiglio alle persone mature , cos come gta .
    Io vorrei giocare a questo gioco per vedere come , come voglio a giocare naruto ultimate ninja oppure uccidere delle persone con gta . Poi non credo che faccio le medessime cose di naruto o di comportarmi come i vari protagonisti di gta. Come gta sta sul mercato anche questo gioco starebbe bene sul mercato , ma a tutto c’ un limite. Sentivo alcuni commenti che per gta ci sono stati tanti casi identici al gioco. Allora, perch non l’hanno tolto dal mercato?
    Questi giochi non fanno niente di male , abbiamo mai sentito che in giappone sono aumentati gli abusi contro le donne? No.
    Voglio concludere che questo gioco fa male per le persone che vogliono essere come i protagonisti dei vari giochi della console.

  • red

    avete mai giocato a manhunt?
    in breve la storia di un uomo che viene minacciato da un “regista” che lo costringe a compire omicidi nei modi piu efferati, il tutto per girare snuff movie. con primi piani di faccie contorte torturate sbudellate ecc. con scene di estremo realismo e schizzi di cervella sui muri.
    perch rapelay dovrebbe suscitare indignazione e l’offesa di chi quest’esperienza la gia vissuta e invece un titolo come manhunt no?
    a giusto! perch chi stato ammazzato per uno dei mille motivi per cui la gente viene ammazzata certo poi non pu indignarsi molto apparte forse rigirarsi un po’ nella bara
    a sentire certa gente ammazzare in un game per diletto e molto meno grave che impersonarsi stupratori, bene fors in questo gioco dopo aver seviziato le povere malcapitate, il protagonista avrebbe dovuto ammazzarle avrebbe fatto meno scalpore

  • Emanuele

    Cosa dire mi sembra un gioco stupido e non adatto ai bambini o ragazzi, detto questo non penso che impersonare uno stupratore sia diverso da impersonare un assassino, un criminale ecc.
    ci sono un sacco di giochi violenti e vanno bene per un pubblico maturo…
    Se io gioco a gta poi non esco di casa a rubare auto o picchiare prostitute ecc. non vedo perch questo debba essere diverso

  • Kimimaro

    ma una discussione senza senso, in un epoca dove dalla TV alla politica( che poi sono la stessa cosa)non trasmettono altro che il messagio:”se si fa i furbi si fa strada, chi segue la legge un cretino senza palle”, come si pu poi, molto ipocritamete, dire che se per strada ci stanno i bulletti col coltello che minacciano i deboli colpa di un videogioco? questo lo dicono i M.O.I.G.E. , ma i M.O.I.G.E. sono una massa di coglioni.
    io penso che se in giro ci sono stupri e deliti a causa di situazioni degradate della societ, ma non certo a causa di un videogioco, anzi penzo, come di GTA, che sia meglio sfogarsi su un videogoco che poi nella realt, e poi mi associo a quello che ha detto Wawacco, gli extra comunitari che in questi giorni hanno creato tanto scalore non hanno certo giocato a quel gioco, la loro e una motivazione che non ne ha una precisa, loro sono il risultato di una societ razzista e conformista che crea disparit sociale e quindi degrado, quindi prima di fare un articolo che spara bei frasoni su questo gioco cos”orripilante” fermatevi a riflettere su cosa in realt la causa dei mali del mondo e vedrete che questo videogioco prorpio l’ultima delle cause se non addirittura una soluzzione.

  • Kaos_G

    a quali livelli pu giungere la demenza delle persone
    proprio vero i giapponesi non hanno nessun freno positivo o negativo che sia

  • Drake

    Non c’ molta differenza con gli hentai che sono pieni di scende di violenza.
    Cmq credo che se veramente si voglia fermare lo stupro sarebbe meglio non creare giochi del genere che stimolano la devianza.E anche vero che chi va a giocarci nn deve essere tanto sano di mente.
    D’altro canto potrei anche dire che meglio si sfoghino su un gioco che nella realt.
    Dal punto di vista legale ovvio che un gioco del genere dovrebbe sparire dalla faccia della terra.

  • Gnappo

    non vedo differenza tra impersonare ad esempio un pelato minchione con il codice a barre dietro che ammazza su commissione e gioc a sta cagata (a cui tra parentesi ho giocato anni addietro e disistallato in quanto faceva cah). Oltretutto il gioco nato per il giappone, dove ci sono manga et similar con gli stessi contenuti, sono legali, anche per il fatto che essendoci in giappone un sacco di gente co ste fantasie, si sfogano con questi giochi-manga e non rompono il cazzo al prossimo. Il moralismo del cazzo al solito non serve ad una ceppa, conta quello che fai, non quello che giochi. Io mi sono passato tutti i peggio giochi da carmageddon a gta, e non ho mai arrotato persone ne le ho prese a bastonate con mazze da baseball.
    Se c’ a qualcuno che piace sta roba, se la gioca, se sfoga, e cos non rompe al prossimo. Se credete che sia tipo un “manuale” dello stupro o qualcosa del genere, fatevi vedere. Anzi, i moralisti sono ben piu pericolosi, perche se hanno paura che questi giochi influenzino la gente, perche influenzano loro

    Bhe se pensi che sia cos semplice ti consiglio di informarti un p meglio. Sicuramente il 90% dei videogiocatori crescono sani e forti (senza actimel) ma vorrei ricordarti i numerosi casi di emulazione di videogiochi finiti non proprio bene. E ce ne sono parecchi che non racconta studio aperto per far vedere due tette.

    Quindi puoi condividere o meno il parere mio e di altri. Ma venirmi a dire che un videogioco non istiga alla violenza una bomba grossa come una casa, perch non istiga me, non istiga te e non istiga onizuka, ma ti posso garantire che ci sono 100000 persone la fuor che dopo un centinaio di partite a GTA escono di casa con il coltello a fare i bulletti di quartiere.

    Poi sulla questione dell’ipocrisia ti posso dare ragione quanto vuoi, io stesso l’ho ammesso e al 99% parlo cos perch reputo il gioco di cattivo gusto pi che sbagliato.

    Guarda, come tutte le cose… io torno a casa incazzato come una iena dopo 6 ore di lezione, mi metto davanti al pc, scotenno per 1-2 ore qualche minchione giocando a gta, una volta sfogato mi guardo un film o esco o vado a nannina. A me i giochi violenti calmano. Poi forse dipendera da persona a persona. Il gioco di cui si discute non mi fa ne caldo ne freddo. Mi parli di giochi che istigano la violenza, ma l’emulazione fa parte della natura umana: il fatto che oltre a quello che esce e va a menare un tizio perche ha giocato a gta (cosa di cui sinceramente non credo tanto, qualche coglione cosi ci sar di sicuro, ma non credo cosi tanti come dici te, e cmq li il problema non il gioco ma la persona, ma non si pu chiudere la gente sotto un campana di vetro…) c’ anche il bambino che si lancia dal terrazzo credendo di essere un pokemon (e non mi pare che i pokemon sono immorali, anche se fanno cagare). Il problema non sono i giochi, il mondo, cosa ti fa credere che giocare a giochi di stupro sia differente dal sentire la notizia di uno stupro al telegiornale o di guardare un film dove c’ uno stupro (e ce ne sono miliardi). Se si vuole discutere su questi argomenti in GENERALE ok (si pu discutere ma per mia personale opinione non si deve assolutamente vietare, ai maggiorenni se non altro), se creano scandalo sono quando si tratta di videogiochi ipocrisia e polemiche mirate intenzionalmente al settore, per ignoranza e doppi fini, delle persone che le alimentano. Poi io non possiedo la somma verita, ma la cosa che non sopporto sono le distinzioni che non hanno nessuna base concreta.

  • Gnappo

    ah tra parentesi, me so accorto adesso, il video postato di un altro gioco ahahahah c’ pure scritto

  • Kimimaro

    lo sto scaricando ora a puro scopo scentifico, poi vi far sapere… :ninja: :ermm: :ninja: :ermm:

  • RufyMugiwara

    io vorrei dire solo una cosa, ma prima voglio fare un discorso a gnappo…ma te sei normale oppure no??!!!

    cio mi dici che i moralisti condannano questi giochi xk loro si fanno influenzare…perfortuna esistono moralisti come me che quando ho visto l’articolo di komixjam avrei sputato al computer…se nn fosse stato il mio.

    i moralisti sono quelli che NON si fanno influenzare e cercano di salvare le altre persone, soprattutto i pi piccoli che possono venire a contatto con questi giochi e che poi potrebbero pensare che sia una cosa giusta stuprare la signorina che aspetta l’autobus…come ha detto giustamente Vips tu, io, lui, anche ‘sto cazzo probabilmente nn si far influenzare, ma tutta l’altra gente s…cio, voglio dire, quando andavano di moda i pokemon ricordo un fio che se ammazz cercando di imitare pidgeot, e parlamo dei pokemon!! Pensa questo come potrebbe influenzare.

    cmq pure da dire che gli stupri li fanno solamente quelli che ce lo hanno corto xk hanno paura che nessuna gliela dia. pure vero per che in jap c’ un’altra cultura, tante prostitute fanno finta di essere ragazzine, o impiegate, e inoltre i jap sono pronti a questo tipo di giochi…l’occidente no e per buon cotume nn si dovrebbe mettere in commercio questo gioco.

    Infine, come gi stato detto, esistono cose ancora pi importanti, come:
    “cazzo, quando escono gli spoiler di naruto che ho visto tre imm su di un altro sito, purtroppo nn ho saputo resistere ed asp komix, spero di essere perdonato per questo peccato…ste imm erano da paura, ma nn voglio svelare nnt x chi nn li avesse ancora visti”

  • RufyMugiwara

    per precisare…moralisti viene da morale, cio quella cosa che tutti hanno…forse tutti, eliminando il nano malefico (spero abbiate capito di chi parlo)…i moralisti sono quelli che cercano di mantenere la morale sana, cio cercano il rispetto verso gli altri esseri umani in quanto tali, simili a loro…se erano quelli che si facevano influenzare da qualsiasi cosa si sarebbero chiamati me-lo-faccio-mettere-dietro-ogni-giornoisti

  • Vips

    @ Gnappo, non ti quoto senno finiamo sottoterra :P

    Prima di tutto chiedo scusa per il video sbagliato ma la ricerca su youtube mi ha dato quel video (tra i tanti), ho letto rapelay qua e l e l’ho linkato senza badarci troppo. Perdono!

    Secondo guarda la discussione sta diventando sterile e rischierei di ripetermi e basta. Io capisco il tuo punto di vista e, come ho scritto nell’articolo, mi rendo conto di dare un giudizio “di parte e sbagliato”.

    Per onestamente, non vedo il bisogno di creare un gioco del genere, visto che i giochi passano inesorabilmente in mano ai ragazzini. Appunto perch gi c’ un sacco di violenza in miliardi di forme diverse e visto che giochi come questi non sono mai stati molto diffusi, non vedo perch rilanciarli continuamente. Poi, come te, io ho il mio parere lungi dall’essere quello corretto, anzi!

    Come diceva qualcuno qua sopra, il problema ha molti punti di vista, dipende da che punto lo guardi e alla fine abbiamo ragione tutti e nessuno.

  • devilwind

    i moralisti sono quelli che NON si fanno influenzare e cercano di salvare le altre persone,

    NON entrer in merito alla questione pi di quanto abbia gi fatto. Fammi solo elencare 2 entit che rispondono alla tua definizione di “moralista”:
    1) La Santa Inquisizione
    2) Il MOIGE

    E tu ti preoccupi del nano malefico???
    Per quanto ne so io, tutte le grandi stupidate dell’ umanit, dalle accuse a Galileo, alla caccia alle streghe fino alle censure di Naruto sono state tutte approntate dai cosiddetti moralisti, quindi ti prego: NON azzardarti a difendere la categoria!!!

  • Kimimaro

    Scaricato e giocato… COs almeno vedo e poi scrivo.
    Ma che violenza e violenza…
    E’ uno dei tanti giochi similari mede in Japan.

    Tanto casino per nulla…
    Ed pure una cagata.

    lo scaricato anche io, tutto ok, parte ed in italiano, ma come funziona, che devo fare, c’ solo sta ragazza allastazzione e io che le giro in tondo e non si vede neanche il mio personaggi…aiutami ti prego sono troppo curioso di vedere se sto gioco questo tale abominio di perversione, ho aspettato il download da eMule solo per questo…

  • Ma secondo me la cosa immorale non il gioco in se per se…(perk alla fine potrebbe anke essere utile a far rendere conto che razza di cosa si sta facendo)…ma bensi l immoralit sta nel chi lo gioco e chi ci prova gusto nel giocarci!!! a parte il fatto k penso sia estremamente noioso cm gioco..cio k si comprerebbe mai un gioco nel genere…chiaramente, se uno ha cosi tnt voglia di porno k vada su un sito porno k fa prima! :ninja:!!
    Percio penso che il gioco una idiozia e chi l ha creato un demente poich a parte k nn far affatto molte vendite..ma poi semplicemente: ero d acordo se per caso il gioco era stile gta e in piu potevi stuprare(…cio fin qnd si tratta di un gioco in cui puoi interpretarlo tu il personaggio e far cio k vuoi ok…),ma un gioco fondato su una cosa cosi perversa una cagata!! :angel:

  • Jacques Mate

    Rispondo a chi ha esposto l’antitesi di quanto ho detto e anche a tutti gli altri:
    Ho mai affermato che questo gioco istighi alla violenza sulle donne?
    Ho scritto decine di righe ma non mi pare. Pregherei di rileggere qualche volta il mio commento invece di interpretarlo come meglio fa comodo per sostenere tesi ben poco solide alla base.

    Ripeto: il fatto che esistano gi cos tanti episodi e elementi di violenza nelle varie arti compresi i videogames non giustifica che non ci si debba porre dei limiti. Potrei affermare anche che effettivamente il limite varia da persona a persona a seconda della concezione che ne ha ma come ha detto Vips, proprio cos necessario inventare un gioco BASATO sugli stupri?
    Uno dei migliori titoli di Hentai Graphic Novel, costruita sulla falsa riga dei celebri Simulatori di Appuntamenti giapponesi, ad esempio “Shingetsutan Tsukihime” dove tra le varie possibilit ai bivi della narrazione accade lo stupro della co-protagonista. Ok. E’ un episodio ed giustificato (attenzione: NARRATIVAMENTE PARLANDO) per come la storia prosegue nel suo corso.
    Torno quindi a sottolineare l’importanza del fine e del mezzo. Non intendo comunque nemmeno dire che il fine giustifica i mezzi ma comunque i mezzi rimangono tali, di contorno. La violenza vero che sempre violenza ma dipende da come si inserisce nel contesto. Con questo non significa che allora un gioco con una bella trama e formato da una moltitudine di stupri sia cos tanto scusabile, dipende che grado di presenza percepita hai nell’azione. Nelle graphic novel come saprete l’immedesimazione la stessa di un libro, dato che sono basate su qualche immagine, qualche suono e soprattutto discorso scritto, raccontato. Lo stupro stesso di Tsukihime raccontato solo in seguito ad un bivio scelto precedentemente, unica scelta effettuata coscientemente dal giocatore: il protagonista poi agisce per conto suo, con tanto di descrizioni di sensazioni che potrebbero con molta probabilit non avvenire mai in un utente. Ma non distanziamoci troppo dal discorso principale…

    Anzitutto smettiamola di paragonare questo videogames con le notizie ai telegiornali o le statistiche annuali di stupri in Italia o nello Zaire.. Sono due cose differenti. Tu non hai un possibile effetto immersivo o di immedesimazione nell’atto di ascoltare gli accadimenti raccontati da un giornalista in un servizio. Ancora una volta non tendo a dire che chiunque giochi a giochi violenti, per effetto di immersione o di immedesimazione poi vada a eseguire gli stessi atti nella vita reale, solo far notare la netta differenza. Solo l’oggetto, l’argomento, uguale ma non il modo al quale approcciarsi, come lo si tratta e che rapporto si ha di base come piattaforma (ognuno poi ha il modo di intendere come vuole l’atto di violenza, dentro di s, per libert di pensiero, con tutte le conseguenze che comporta).
    In secondo luogo prendiamo i primi giochi di simulazioni belliche, ad esempio: lo scopo l’eliminazione dell’avversario per un obbiettivo. Non mi direte che davvero quando ci giocate pensate di star uccidendo, seppur virtualmente, delle vite. Non sono che bersagli per giungere all’obbiettivo finale, senza contare che il respawning frequente dove la morte appunto un evento passeggero. Certo paradossale ed ad analizzarlo bene distorce addirittura il senso di una morte. Quel che conta che istintivamente non viene inteso cos. Infine, per far i pignoli anche nei Death Match dove lo scopo l’eliminazione di tutti i concorrenti in multiplayer lo scopo comunque una misurazione dell’abilit, dei riflessi, della precisione.
    Cosa sviluppa un gioco come Rapelay invece? Qui tu giochi appositamente per muovere violenza (virtuale, siamo daccordo) su ragazze (virtuali, siamo ancora daccordo). Il gioco non ha senso di esistere. E’ solo un potenziale pericolo e null’altro. E’ una mimesi videoludica di un atto schifoso. Come possibile apprezzarlo? Gradirei sapere se il protagonista della storia sia caratterizzato come Kratos, ad esempio, per citare God of War. Oltretutto come si fa a paragonare lo sgozzamento di un minotauro con lo stupro di una donna (seppur digitale) me lo si deve spiegare. Sicuramente l’interesse di molti non sar nella storia ma nella possibilit di eseguire tutte quelle mirabolanti gesta che quell’energumeno compie, la violenza una grande componente del gioco, ma non mi ripeter dove sta ancora la differenza con Rapelay e non solo per tipologia di gioco.

    Infine vorrei chieder cortesemente a tutti di non accusare sommariamente il comportamento giapponese, troppo complesso per essere definito in cos poche righe e soprattutto non ho la presunzione di pronunciarmi come intenditore della sociologia o della psicologia della massa giapponese. Che il gioco sia giapponese ininfluente ai fini del giudizio. Di certo anche senza uniformi alla marinara o tratti tipicamente manga per l’eccentricit di una creazione del genere molti avrebbero comunque riconosciuto, anche solo per stereotipo, la nazionalit dei padri di questo titolo. Prendiamo quindi atto solo della natura eccentrica e continuiamo semmai a discutere ed esporre ognuno la sua idea su questo titolo come gioco che ha come scopo lo stupro di ragazze virtuali. E basta.

  • Kimimaro

    Scaricato e giocato… COs almeno vedo e poi scrivo.
    Ma che violenza e violenza…
    E’ uno dei tanti giochi similari mede in Japan.

    Tanto casino per nulla…
    Ed pure una cagata.

    lo scaricato anche io, tutto ok, parte ed in italiano, ma come funziona, che devo fare, c’ solo sta ragazza allastazzione e io che le giro in tondo e non si vede neanche il mio personaggi…aiutami ti prego sono troppo curioso di vedere se sto gioco questo tale abominio di perversione, ho aspettato il download da eMule solo per questo…

    ho risolto…ma vi posso assicurare che il gioco una cagata mostrosa, lasciando stare i contenuti, ma la grafica una schifezza, mica uscito mo sto gioco??? la grafica e da windows 98, t’ho detto tutto, comunque raga, siamo in un paese libero, ognuno ha il diritto di fare quello che vuole, basta che non si nuocia al prossimo, comunque di cattivo gusto e non ve lo consiglio ho trovato siti di recenzioni di video game che gli davano -30\10 quindi figurarsi un p che capolavoro.
    ripeto, questo gioco fa cacare ed di cattivo gusto, ma chiunque ha il diritto di giocarci a patto che segua quanto scritto sulla confezzione, come pochi fanno( ad esempio l’et e i simboli di avvertenza ).

  • Bonny

    se definire una schifezza perversa un gioco in cui devi stuprare ragazze fare del moralismo, bene, sono felice di essere moralista. :\ e non tiriamo in ballo per favore la chiesa cattolica, Galileo, etc etc che non centrano proprio niente: qui si parla di un gioco volgare e di cattivo gusto, non di 2000 anni di Beghe cosmiche o delle censure, per quanto insensate, a un cartone.

    inoltre, riguardo ai paragoni con altri giochi, come trovo volgare questo, trovo volgari anche altri prodotti in cui il gore e la violenza sono l’unico fine ultimo. Manhunt, Postal e tanti altri sono titoli che non dovrebbero nemmeno esistere, in quanto non usano semplicemente la violenza senza darle troppo peso, come potrebbe essere un gioco sulla seconda guerra mondiale, ma la portano all’estremo, rendendola volgare esplicita e morbosa. diverso uccidere il nemico su un campo di battaglia in un gioco sulla seconda guerra mondiale e ammazzare un passante per strada, con abbondanti “schizzi di cervello”, seviziandone il cadavere pisciandoci sopra o picchiandolo.

    fatta questa considerazione su quello che a mio parere il limite tollerabile del “violento e volgare”, proviamo ora a lasciare da parte questi giochi e a concentrarci solo su quello in esame: sinceramente, io trovo che un gioco nel quale il tuo scopo stuprare una ragazza appartiene senza dubbio alcuno alla categoria dei giochi morbosi. mi chiedo come si possa solo pensare di difendere un gioco, dando dei moralisti a chi dice il contrario, che ti permette di guardare una ragazza IN LACRIME violentata, magari masturbandoti di fronte al suo dolore e alla sua disperazione… chiedetelo alle ragazze violentate quanto bello, ai fidanzati costretti a guardare, alle madri sconvolte; queste cose, dietro lo schermo del computer, non si vedono.
    spero, in tutta sincerit, che a nessuno di noi ( e non solo… ) capitino cose del genere. forse questo gioco non spinge all’emulazione ( anche se non ne sarei cosi sicuro ) ma di sicuro propone un modello sbagliato nel quale la donna un oggetto con il quale soddisfare la propria sete sessuale. e questo oltre che volgare sbagliatissimo.

    un ultima cosa, poi torno in chiesa a pregare :ninja:

    1) Se ultimamente ci son tanti stupri (o meglio, se ultimamente i media ne parlano di pi) non certo colpa di rapelay o di film rape, perch 1 conto vedersi un film un conto andare per strada a violentar ragazzine di 14 anni, senza contare che dubito che lextracomunitario di turno senza un euro abbia giocato a codesto gioco

    peccato solo che, a casa mia, gli stupratori sono di qualsiasi “razza”, sempre che il termine abbia un senso :angel:

  • Voby

    Visto e considerato che io sono pro-castrazione chimica per gli stupratori (e solo perch se gliele strappo con le mie mani passo dei guai, mica per altro) immaginatevi il mio commento ad un gioco che da un esempio del genere

    Ragazzi, la gente stupida e influenzabile. Ci manca soltanto di far nascere il desiderio segreto di stuprare una ragazza nei bambocci di oggi e siamo a posto.
    Malato chi pensa a ste cose e malato chi ci sta a giocarci
    E scusatemi se non ho letto tutte le risposte

  • Jacques Mate

    Ah giusto, Bonny. Grazie per avermi ricordato questa ridicola proposizione che hai citato. Per la storia dell’extracomunitario senza l’euro per giocare a questo gioco…

    Ho visto in mano a extracomunitari cellulari da centinaia di euro ne voglio sapere come se li procurano (attenzione non sto generalizzando ma solo testimoniando mie impressioni senza fondamento che non hanno toni accusatori xenofobi o razzisti), figurati se per queste persone un problema acquistare un videogame. Ma dato che come ho gi detto questo un pensiero ridicolo assolutamente non valido, mi limito a far osservare che una mia impressione anche questa o nessuno di coloro che in meno di 24 dall’articolo han giocato a Rapelay non hanno necessitato di un cent di euro per giocarci? L’accessibilit all’informazione ed ai prodotti digitali non per niente direttamente proporzionale alle possibilit economiche di un soggetto. Per non parlare poi ovviamente della sua ‘razza’, ma non nemmeno il nostro caso ne mi interessa approfondire la questione…

  • Jacques Mate

    (…) che in meno di 24 dall’articolo (…)

    Scusate, correggo le mie insensate parole:

    (…) che in meno di 24 ore dalla pubblicazione dell’articolo (…)

  • Bonny

    Ah giusto, Bonny. Grazie per avermi ricordato questa ridicola proposizione che hai citato. Per la storia dell’extracomunitario senza l’euro per giocare a questo gioco…

    Ho visto in mano a extracomunitari cellulari da centinaia di euro ne voglio sapere come se li procurano (attenzione non sto generalizzando ma solo testimoniando mie impressioni senza fondamento che non hanno toni accusatori xenofobi o razzisti), figurati se per queste persone un problema acquistare un videogame. Ma dato che come ho gi detto questo un pensiero ridicolo assolutamente non valido, mi limito a far osservare che una mia impressione anche questa o nessuno di coloro che in meno di 24 dall’articolo han giocato a Rapelay non hanno necessitato di un cent di euro per giocarci? L’accessibilit all’informazione ed ai prodotti digitali non per niente direttamente proporzionale alle possibilit economiche di un soggetto. Per non parlare poi ovviamente della sua ‘razza’, ma non nemmeno il nostro caso ne mi interessa approfondire la questione…

    prego e non preoccuparti: le tue valide affermazioni, in quanto non generalizzate, non possono certo essere interpretate come Xenofobe ^^

    in ogni caso interessante anche il problema che sollevi: questo prodotto facilmente accessibile da chiunque possa connettersi a internet, e questo include anche bambini o ragazzi non sorvegliati dai genitori. logico che per trovare un gioco del genere devi cercarlo, ma ricordiamoci che nella giovane et si molto facilmente influenzabili e magari lo si scarica solo “per vedere”, senza nemmeno saperne il contenuto… pu capitare, seppur raramente.

    piccolo SPOILER sul gioco tratto da un forum ( volevo informarmi ):
    [spoiler]
    a quanto pare nel gioco segui e violenti madre e due figlie, ne puoi mettere incinta una e decidere se farle tenere o no il pargolo e pensa un po se glielo fai tenere muori sotto un treno… magra consolazione, dopo tanta schifezza :pouty:
    [/spoiler]

  • Gnappo

    io vorrei dire solo una cosa, ma prima voglio fare un discorso a gnappo…ma te sei normale oppure no??!!!

    cio mi dici che i moralisti condannano questi giochi xk loro si fanno influenzare…perfortuna esistono moralisti come me che quando ho visto l’articolo di komixjam avrei sputato al computer…se nn fosse stato il mio.

    i moralisti sono quelli che NON si fanno influenzare e cercano di salvare le altre persone, soprattutto i pi piccoli che possono venire a contatto con questi giochi e che poi potrebbero pensare che sia una cosa giusta stuprare la signorina che aspetta l’autobus…come ha detto giustamente Vips tu, io, lui, anche ‘sto cazzo probabilmente nn si far influenzare, ma tutta l’altra gente s…cio, voglio dire, quando andavano di moda i pokemon ricordo un fio che se ammazz cercando di imitare pidgeot, e parlamo dei pokemon!! Pensa questo come potrebbe influenzare.

    cmq pure da dire che gli stupri li fanno solamente quelli che ce lo hanno corto xk hanno paura che nessuna gliela dia. pure vero per che in jap c’ un’altra cultura, tante prostitute fanno finta di essere ragazzine, o impiegate, e inoltre i jap sono pronti a questo tipo di giochi…l’occidente no e per buon cotume nn si dovrebbe mettere in commercio questo gioco.

    Infine, come gi stato detto, esistono cose ancora pi importanti, come:
    “cazzo, quando escono gli spoiler di naruto che ho visto tre imm su di un altro sito, purtroppo nn ho saputo resistere ed asp komix, spero di essere perdonato per questo peccato…ste imm erano da paura, ma nn voglio svelare nnt x chi nn li avesse ancora visti”

    io resto della mia opinione: i moralisti sono tali perche hanno paura di venire influenzati in prima persona da queste cose, magari incosciamente. Io che non c’ho mai pensato minimamente, non provo alcun fastidio. Il fatto che una cosa ai moralisti non piaccia, e il fatto che abbiano paura che influenzi qualcuno, non giustifica il fatto di vietare un prodotto a chi maggiorenne e questi problemi non li ha. Cosa dobbiamo vivere tutti sotto una campana di vetro? Pure io sono daccordo a non farci giocare i bambini, ma se permetti a 20 anni io gioco a quel che me pare! Cmq quel gioco nasce per la cultura giapponese, ed ha un suo perch, come il loli. Il fatto che sia stato venduto fuori dal giappone mette in evidenza semplicemente come sono diverse le culture tra paesi, con abitudini e paure. Tu puoi essere libero di pensare come vuoi, ci mancherebbe io rispetto assolutamente la tua opinione, io pero quando sento parlare di moige e censure mi si accappona la pelle, per la cronaca grazie al moige che se guardi 1 cartone su italia uno non ci capisci nulla con 10mila censure.. Leggendo i commenti ho letto che il gioco volgare e di cattivo gusto: verissimo!! Pero c’ a chi piace, ed fatto per loro. Non capisco perche se uno lo trova volgare allora deve essere censurato per tutti, non ci giocare e amen. Giocando a quel gioco non si stupra nessuno, ne si diventa stupratori. E’ la realta quella che conta: io uno stupratore lo ammazzerei, uno che gioca a sto gioco un mo caho de striscio.

    @Vips: sono daccordo sul fatto che problematica la faccenda che sti giochi possono finire in mano ai regazzini, ma li la colpa di chi li deve controllare. Non difficile imbattersi in turbopaladini della censura che poi se ne sbattono dei figli che magari giocano a gta e loro non li controllano.

    Io sono semplicemente contro la censura, poi che sto gioco faccia caga e sia de cattivo gusto penso siamo daccordo tutti, ancora mi ricordo le bestemmie per le ore di download e successivo cestinamento quando lo provai 1 po di tempo fa XD

  • Arthas

    Sono d’accordo pi o meno con tutti.
    Diciamo che io sono sempre stato per il vivi e lascia vivere e non rompere i coglioni al prossimo :sideways:. Quindi ritengo che chiunque abbia il diritto di giocarci (ovviamente va’ tenuto ala larga dalle persone pi influenzabili). Per capisco anche l’opinione di chi dice che il gioco di per s sia abbastanza malsano.
    La cosa che invece mi fa inorridire l’idea avuta dai progettatori per la vendita del gioco. Non mi riferisco all’idea di base del gioco, attenzione! Piuttosto secondo me i progettatori SAPEVANO perfettamente lo scalpore che questo gioco avrebbe creato alla sua uscita, e hanno approfittato proprio di questo per venderlo (chi di voi non lo ha scaricato anche solo per curiosit dopo aver letto questo articolo? e ci saranno anche persone che lo hanno comprato per lo stesso motivo).
    Insomma un gioco abbastanza ignobile, che per di pi una minchiata assurda come giocabilit, e che quindi non ha ragione di esistere. L’unico modo per venderlo stato appunto dover trattare un tema controverso apposta per causare polemiche e suscitare curiosit, un’idea abbastanza triste…

  • devilwind

    se definire una schifezza perversa un gioco in cui devi stuprare ragazze fare del moralismo, bene, sono felice di essere moralista. :\ e non tiriamo in ballo per favore la chiesa cattolica, Galileo, etc etc che non centrano proprio niente: qui si parla di un gioco volgare e di cattivo gusto, non di 2000 anni di Beghe cosmiche o delle censure, per quanto insensate, a un cartone.
    quote]

    @Bonny, io sono stato il primo a definire questo un gioco di cattivo gusto (se nn ci credi puoi pure controllare), ma “per favore” tiriamoli in ballo quei 2000 anni di beghe e censure, perch c’entrano molto e si parla esattamente della stessa cosa. Perch se vuoi criticare il gioco, bene, fa pure. Ovvio e scontato: un gioco vergognoso e basta. Discussione sterile. Punto. Ma se non te ne fossi accorta, la questione si era spostata a un gradino lievemente pi alto. Si stava parlando, cio, se fosse giusto o meno farne un caso cos scandaloso e se davvero sia una cosa cos imperdonabilmente grave da proporre oggi.
    Perch, e forse non te ne sei resa conto volendo a tutti i costi ribattere, per l’epoca, che Galileo dicesse che la terra gira attorno al sole era grave, scandaloso e peccaminoso (nota, il termine morale implica una dicotomia bene/male. E se uno che afferma di essere moralista parla, a quello che si riferisce, indipendentemente dai danni psicologici e fisici inflitti alle ragazza, dei quali non gliene ne frega un fico secco -sono stati i moralisti a bruciare le streghe sul rogo- ) persino pi di uno che andava in giro a sgozzare le prostitute. Negli anni ’70, Goldrake era “razzista” solo perch combatteva contro gli alieni. Se tu avessi proposto una partita di God of War a un prete del sedicesimo secolo, quello come minimo t’avrebbe sbattuto in manicomio, e poi probabilmente bruciato come eretico (gi a quel tempo i moralisti avevano l’abitudine di bruciare tutto!), mente probabilmente se un ubbriacone fosse andato a confessare uno stupro, quello gli avrebbe chiesto: “ma era cristiana?”, perch faceva una gran differenza. I tempi cambiano, e la scala dei valori con cui queste cose vengono giudicate cambia. Oggi ci preoccupiamo di mandare assistenza ai bambini soldato in Africa, ma ve la ricordate la Crociata dei Bambini? Non che prima le cose erano giuste, poi sono diventate sbagliate o viceversa. Cambia solo la percezione dello SCANDALO. E solo di scandalo si tratta. Perch ti posso assicurare che ai “moralisti” che censurano questo e euello solo la faccia che interessa, non la sostanza. Qui, si parla di libert intellettuale,che sia da pervertiti o meno, che un principio sacrosanto che la gente dovrebbe avera a prescindere, venendo giudicata per quello che fa, non per quello che pensa.
    Ma ai moralisti questo gliene frega altamente. Da come parlano il giusto e lo sbagliato sono eterni e immutabili. Per i bambini alle crociate andavano bene, mentre i ragazzi-soldato in Congo no perch ne parlano i giornalisti. “Poveretto quel cane stato abbandonato!” e via alla pubblicit progresso con gli spot “salvate gli animali”, ma girano la testa e fanno finta di niente quando vedono un povero senza-tetto infreddolito sul marciapiede che chiede qualche centesimo per mangiare. “Ma quello pu pure trovarsi un lavoro!” dicono. Si certo! Non hanno il pane, diamogli le BRIOCHES! E queste cose le ho viste e sentite fare troppe volte dai “moralisti”, quindi per piacere: parla con cognizione di causa.

  • devilwind

    Scusate per il casino al post di sopra. Il primo periodo di Bonny, il secondo (quella tiritera assurdamente lunga) il mio pensiero a riguardo

  • fed

    un gioco per preti e segaioli

  • RufyMugiwara

    premesso il fatto che io sono contro tutte le cazzate della chiesa cattolica (nn contro la religione, sia chiaro), che considero la pi falsa istituzione del mondo di tutti i tempi, essendo la stessa chiesa l’antonomasia dell’ossimoro…voglio dire a devilwind: secondo te chi che considera la chiesa cattolica moralista?
    Rispondo io per te…quelli della chiesa cattolica!!! e quelli amici del nano malefico…i veri moralisti sono quelli della mia parte che guardano tutto dal punto di vista della persona no degli interessi.

    cmq su nn si pu paragonare il moige a questo, anche se sono contro il moige, xk il moige alla fine nn fa male a nessuno, massimo pu istigare alla minor violenza i bambini influenzabili, che nn mi sembra una cosa tanto cattiva…qui invece parliamo di un gioco che istiga a violentare anche ragazzine

    Ora il momento in cui mi verrebbe voglia di sputarti via e-mail:
    tanto meno si pu paragonare il gioco all’inquisizione, nn c’entra proprio un cazzo, ma come fai a dire che l’inquisizione era moralista, studia un p meglio devilwind, la chiesa aveva fatto l’inquisizione xk voleva proteggere il suo potere millenario, che stava per perdere a causa dell’aumento dell’intelletto umano, grazie alla cultura maggiore e ai comuni, ma nessuno pu dire che l’inquisizione moralista, se nn i cojoni che la seguono senza guardare quello che fa (come molti italiani con il nano)…

    ma la cosa che veramente mi sconvolge alla fine di tutta questa storia e che c’ stato qualcuno che, nn dico abbia difeso ma nn abbia preso una posizione opposta a questo gioco…cio chiunque abbia veramente il senso della libert e della persona, poich in questo gioco si fa del male ad una persona, nn ad un mostro dell’inferno, avrebbe dovuto dire che era da bruciare sto gioco, solo per questo…invece, molti si sono nascosti dietro a cazzate ed ad opinioni che guardavano solo a se stessi e nn alla comunit, insomma un’altro aumento della bastardaggine uomovsuomo, CHE SCHIFO!!!!!!!!!!

  • Jacques mate

    devilwind, non trovo effettivamente errori in quel che dici. Non soffermiamoci a scannarci sulla definizione o difesa del termine moralismo e chi lo segue a seconda del significato che ognuno di noi gli attribuisce.

    Una cosa assolutamente vera che la concezione dello scandalo cambia da tempo a tempo. Ok, questo non giustifica comunque un gioco del genere, mi dispiace. Che ne esistano altri, non una giustificazione. Torno a ripetere che uno stupro raccontato in un film una cosa e vissuto in prima persona come attore e protagonista dell’atto, seppur virtuale, un’altra. Distinguiamo bene le due cose.
    La libert di espressione, pensiero ecc ecc non ha nulla a che vedere. Se io piazzassi un campo minato nel bel mezzo di una campagna con su avvertimenti di ogni sorta, permessi vari, comunicazione di avvertimento, tutto atto a non far del male a qualcuno che per caso passi di l lo riterresti giusto? Io personalmente no. Perch diavolo piazzare un campo minato, creare un pericolo che non ha motivo di esistere? E qui non parliamo di diritti. Questo gioco non stato creato per uso personale. Nulla vietava ai creatori di farne un uso proprio casalingo, impossibile da scaricare con qualsiasi programma e soprattutto non promosso alla vendita alle masse (Non si sarebbe nemmeno saputo della sua esistenza, oltretutto). Perch crearsi ed accettare pericoli inutili?
    Si potrebbe anche vederla come: perch precludersi la possibilit di giocare ad un gioco comunque insolito e scandaloso come questo? Perch sinceramente non lo trovo cos necessario.

    Se si discute che sia una cosa imperdonabile la risposta s. Non sono certo per pene cos amare per i produttori, ma io cancellerei ogni copia materiale e digitale del gioco e assieme porrei il divieto di far un prodotto mimetico. Io agirei sul prodotto e non sulla persona. Non mi pare si faccia del male a qualcuno, in questo modo, sbaglio?

    Personalmente io non sono scandalizzato, semmai amareggiato, personalmente parlando, indignato e schifato da questo prodotto. Non sono scandalizzato perch sono a conoscenza di contenuti simili all’interno del genere dei videogames (non ripeter il motivo per il quale lo stupro nelle altre arti non lo tengo in considerazione in questa discussione). Sono contro l’esclusivit del titolo, e non penso che quelli che siano dello stesso parere siano scandalizzati da una falsa novit. Dove sta allora l’esclusivit? Nell’incentramento del gioco sullo stupro. Quello inaccettabile.

    Ovviamente sono sottigliezze e le argomentazioni portate da chi ritiene che non vi siano particolari pericoli per la commercializzazione di questo titolo sono comunque valide, in alcuni casi. E’ vero che il moralismo inteso da devilwind abbia fatto moltissimi danni in passato e ne far.. Ma rammento che: “A pensar male si fa male ma spesso ci si azzecca.”
    E’ solo un detto ma ovvio che ognuno segue anche quel che ad impressione, oltre che per razionalit propria, gli pare come inadatto.

    Termino con il dire che tale celebrazione videoludica dell’atto violento su donne non solo non sarebbe adatto in passato, ma nemmeno oggi e nemmeno in futuro.

  • RufyMugiwara

    inoltre, ma come si pu dire che l’inquisizione era moralista, ma come si fa, cio chi lo dice uno di quelli che la segue ciecamente come ho detto prima…nn ci si pu nascondere dietro ad una cosa che la chiesa dice moralista, di 500 anni fa, che nn c’entra proprio un cazzo con sto gioco su, eddai, almeno un p di intelligenza…e leggete la cosa sopra che nel quale do la risposta a devilwind ed a tutti gli altri imbecilli de sto genere

  • RufyMugiwara

    scusate ma mi venuta in mente un’altra cosa…vorrei chiedere a devil wind se un giorno tua figlia fosse stuprata da un ragazzetto, che si difende dicendo che stato traviato da un videogioco in cui l’obbiettivo quello di stuprare, cosa faresti? Diresti:”b, ci deve essere libert di espressione e nn giusto bloccare certi giochi solo xk danno idee che nn sono universalmente accettate, bisogna concedere la possibilit di pensare, di ragionare…IO NN VOGLIO ESSERE MORALISTA… alla fine nn una cosa cos grave, ce ne sono molte di pi gravi…”

    io comprerei tutte le copie di questo gioco, prenderei lo stupratore prima della polizia e inizierei a tirargli sulle ginocchia, sui gomiti, su tuute le articolazioni, tutte le copie con pi forza possibile, finch nn sverr, con tutte le giunture rotte…e con questo basta xk mi pare di aver azzerato tutti i discorsi di devilwind

  • lello_995

    :wassat: :unsure: :w00t: :devil: :cool: :cwy: :cheerful: :blush: :blink: :angry: :angel: :alien: :shocked: :sick: :sideways: :silly: :sleeping: :smile: :tongue: :unsure: :wassat: :w00t: :w00t: :w00t: :w00t: :whistle: :wink: :wub: :happy: :biggrin: :ermm: :getlost: :biggrin: :happy: :heart: :kissing: :lol: :ninja: :pinch: :pouty: :sad:

    questa emotion sono tutte adatte a questa notizia

  • devilwind

    premesso il fatto che

    A) l’antonomasia dell’ossimoro

    b) …voglio dire a devilwind: secondo te chi che considera la chiesa cattolica moralista?
    Rispondo io per te…quelli della chiesa cattolica!!! e quelli amici del nano malefico…

    c) i veri moralisti sono quelli della mia parte che guardano tutto dal punto di vista della persona no degli interessi.

    d) cmq su nn si pu paragonare il moige a questo….

    e) il momento in cui mi verrebbe voglia di sputarti via e-mail:
    tanto meno si pu paragonare il gioco all’inquisizione, nn c’entra proprio un cazzo, ma come fai a dire che l’inquisizione era moralista, studia un p meglio devilwind, la chiesa aveva fatto l’inquisizione xk voleva proteggere il suo potere millenario, che stava per perdere a causa dell’aumento dell’intelletto umano, grazie alla cultura maggiore e ai comuni, ma nessuno pu dire che l’inquisizione moralista, se nn i cojoni che la seguono senza guardare quello che fa (come molti italiani con il nano)…

    f) la cosa che veramente mi sconvolge alla fine di tutta questa storia e che c’ stato qualcuno che, nn dico abbia difeso ma
    >>> nn abbia preso una posizione opposta a questo gioco…

    @RufyMugiwara
    “premesso che” NON HAI CAPITO UN CAZZO – e mi permetto tale espressione perch sei stato tu a iniziare – ti risponder punto punto, in modo che anche un buffone come te possa capire. Le vedi quelle letterine vicino alle frasi quotate (te lo spiego perch non si sa mai)

    a) antonomasia dell’ ossimoro :: bei paroloni. Dove li hai letti? Perch mi sa che abbiamo lo stesso libro. PS. tieni presente questa tua stessa espressione che palesemente non hai capito: ci servir pi tardi.

    b) ma va! Pensavo di aver detto la stessa cosa, ma chiss: evidentemente le mie parole spiegavano questo punto talmente bene, che qualcuno, pensando che non l’avessi dato per scontato fin dall’ inizio, ha sentito il bisogno di riproporlo. In effetti, pensavo che anche tu avessi detto parlando dell’ ossimoro insito nella visione al contempo gnostica ed ermetica dell’apparato dogmatico ecclesiastico – si, sai, la frase a)- avessi gi detto la stessa cosa. Ma forse pensavi che non avessi gi capito, certo, ti capisco.

    c) moralista… leggiti il vocabolario. Poi ovviamente, se vuoi dare nuovi significati alle parole della lingua italiana, sei liberissimo di farlo. Non ci sono certo stuoie di professori universitari che ti farebbero vergognare di essere nato.

    d) Sai, pensavo che parlando del MOIGE io avessi fatto una battuta. Ma evidentemente tu sai quello che volevo scrivere molto meglio di me.

    e) Ti vorrei ri-quotare quello che hai scritto. ricordi quando dicevi che,a dire che la chiesa era moralista, era proprio la chiesa moralista? Ricordi quella bella uscita sull’ ossimoro? Ora ti chiedo: Visto che la chiesa si definiva moralista, visto che l’ Inquisizione era la massima espressione del potere esecutivo ecclesiastico, secondo te, come si definiva l’ Inquisizione? Moralista! Ma va! Io da solo non ci sarei mai arrivato! Gi forse dovrei studiare meglio, perch l’ intento del’ Inquisizione non era, come pensavo prima, un modo per limitare la libert di pensiero e costringere tutti a seguire in silenzio il suo proclamato, ottuso e sterile moralismo… oh, caspita! Ma questo esattamente quello che la tua illuminante lezione di storia mi ha spiegato! I conti non tornano…
    PS: a parte gli scherzi, ho studiato di sicuro pi a lungo e meglio di te.

    f) Odio ripetermi, perch la prima cosa che ho scritto anche in quel commento da te tanto prontamente criticato, ma lo far lo stesso, perch evidentemente hai gli occhi otturati (hai notato il mio abile ossimoro?): leggiti il mio primo intervento, e se non riesci ancora a capire, leggiti il secondo. Capirai almeno a quel punto che io non solo non l’ho difeso, ma l’ho addirittura criticato. Semplicemente, pensando di avere a che fare con persone intelligenti, ho cercato di affrontare la questione da un punto di vista un po’ pi antitetico, per ragionare un po’ sai… oh, gi! Tu non lo sai: non ragioni. Ti limiti a leggere le parole senza capire che sono inserite in F-R-A-S-I e in P-E-R-I-O-D-I e che vanno C-A-P-I-T-E. Do you understand that, silly boy?

  • devilwind

    scusate ma mi venuta in mente un’altra cosa…vorrei chiedere a devil wind se un giorno tua figlia fosse stuprata da un ragazzetto, che si difende dicendo che stato traviato da un videogioco in cui l’obbiettivo quello di stuprare, cosa faresti?

    Oh, ho molto divertente, sei davvero spiritoso. Ripeto: leggi i post delle persone prima di sparare cazzate!

    Diresti:”b, ci deve essere libert di espressione e nn giusto bloccare certi giochi solo xk danno idee che nn sono universalmente accettate, bisogna concedere la possibilit di pensare, di ragionare…IO NN VOGLIO ESSERE MORALISTA… alla fine nn una cosa cos grave, ce ne sono molte di pi gravi…”

    Non in questi termini, ma esattamente quello che farei.

    io comprerei tutte le copie di questo gioco, prenderei lo stupratore prima della polizia e inizierei a tirargli sulle ginocchia, sui gomiti, su tuute le articolazioni, tutte le copie con pi forza possibile, finch nn sverr, con tutte le giunture rotte…e con questo basta xk mi pare di aver azzerato tutti i discorsi di devilwind

    Questo quello che faresti tu perch sei un cafone moralista. Ci sono modi pi sottili e pi dolorosi per rovinare la vita a uno stronzo del genere.

    E CON QUESTO MI SEMBRA DI AVER AZZERATO TUTTI I TUOI DISCORSI, cappello di min***

  • RufyMugiwara

    visto che i pauper puer penem non capiuntur, loquar facillime, parler in latino…se tu caro cojone di un vento del diavolo e direi del cazzo:
    a) io sono pi intelligente, e perci utilizzo parole che conosco, tu invece leggi frasi dai libri come hai detto tu prima e le ricopi…
    b)se tu avessi veramente saputo cosa significasse la frase che hai scritto, nn la avresti mai RICOPIATA…lo gnosticismo nn c’entra assolutamente un cazzo con i discorsi che stavamo facendo, nemmeno se ti riferisci ad una particolare branca della medicina che si chiama gnostica…con l’ossimoro intendevo il fatto che la chiesa utilizza cose a cui andata contro anche uccidendo persone per affermare concetti non suoi oggi…rispondendo al tuo punto…ma quanto pu essere deficinete una persona? se io ti dico che io sono moralista e tu mi dici che moralisti si consideravano quelli dell’inquisizione, logico che ti rispondo che LORO si consideravano moralisti, ma solo loro si possono considerare cos, perci ti dico:quelli nn sono veri moralisti, io sono un vero moralista, ed logico che io ho capito cosa intendevi, ma nn puoi paragonare quegli pseudo-moralisti a me, moralista vero…
    c)Moralista “Chi giudica un’azione dal punto di vista strettamente morale”
    Morale “Concerne i modi e le forme della vita morale e pubblica sotto un punto di vista etico”
    Etica “Disciplina filosofica che studia le norme che devono regolare le scelte ed il comportamento umano”
    Umano “Chi sensibile ai problemi ed alla MENTALIT degli esseri umani”
    Io l’ho letto il vocabolario…tu meglio che te lo compri!!!
    d)Forse hai ragione, sono stupido, ma nn ho capito cosa c’ di sbagliato a proposito di quello che ho detto del moige…ti prego a questo rispondimi cos te smonto la tua teoria un’altra volta.
    e)Primo hai detto apparte gli scherzi mettendo dopo uno scherzo…E QUESTO UN TIPO SPECIALE DI OSSIMORO…apparte gli scherzi, e qui va bene, sono contento che almeno su questo tu ed il tuo cervello vi siate messi d’accordo e ci siate arrivati…
    f)Bell’ossimoro, era questo che volevo che tu capissi…cmq io ho capito che tu lo hai criticato, nn quello il problema…il problema che nn c’, o nn ci dovrebbere essere un’antitesi per questo gioco, almeno per tutte quelle persone che hanno qualche considerazione per le altre persone.
    Cmq, visto che dopo hai scritto che nn avresti distrutto la vita della persona che avrebbe stuprato tua figlia (sperando che nn succeda mai…cio che tu abbia una figlia, xk la tireresti su con questi ideali del cazzo), nn strano che tu nn abbia considerazione per le persone

    infine io nn voglio distruggere la vita a quella persona, io voglio che possa vivere bene, in modo tale da poterlo torturare quando voglio.
    E nn insultare rufy per favore che nn c’entra nnt adesso

    ora credo proprio che tu sia powned, quindi basta, poretto

  • RufyMugiwara

    scusate ho dimenticato delle i su pauper puer…era pauperi pueri, scusate

  • Bonny

    @devil
    non ho intenzione di scatenare un flame ne di insultarti, quindi non prenderla a male se ti dico che il tono di alcuni tuoi ultimi post mi sembrato leggermente arrogante (anche quando secondo te giustificato) e dunque ti consiglierei di utilizzare la tua ottima dialettica senza scadere in frasi fastidiose per chi sta avendo un dibattito ( questo vale per tutti in realt ). se per caso anch’io ti ho fatto o ti far quest’impressione, fammelo notare per favore, ma sappi che non assolutamente una cosa voluta.
    secondariamente, ringrazio molto ma non ho bisogno della lezione di storia su Galileo, sulla caccia alle streghe, sui bambini-soldato et simila… mi sono accorto benissimo di come il discorso si sia ampliato, non sono stupido. tuttavia, non sono completamente d’accordo su alcune cose che dici e quindi mi sono permesso, e mi permetter tra poco, di esprimere la mia opinione a riguardo, senza l’intenzione ne di controbattere quanto hai detto, se non in parte, o condizionare il tuo pensiero ( per carit ci mancherebbe…quando dicevo di essere moralista, era solo per enfatizzare il mio disgusto, se non si fosse notato! ).
    ultimo e decisamente pi importante di tutto, io sono un maschio! xD

    Passando alle cose serie…
    purtroppo, la tua definizione di moralista non fa una piega. le persone che, come dice il termine stesso, applicano la loro morale all’estremo, commettono molto spesso errori imperdonabili e perdono di vista le cose veramente importanti in favore della loro immagine o dei loro interessi. badiamo bene per che “moralista” un termine molto abusato: non tutti coloro che ritengono sbagliata una certa cosa meritano di essere etichettati in questa maniera; grazie al cielo, esistono anche persone che seguono la loro morale, senza sforare nella repressione delle idee altrui o in nefandezze simili, e la applicano con i loro comportamenti, non solo a parole.

    Parli molto bene di libert di pensiero, portando Galileo come esempio. purtroppo, non tutti coloro che hanno avuto la possibilit di pensare e agire secondo le loro intenzioni hanno fatto del bene: l’ideologia Nazista ha portato alla Shoah. Stalin nell’URSS, in nome di un comunismo distorto, ha effettuato simili stragi. gli esempi nella storia si sprecano, e perfino tu ne hai citati. il pensiero della chiesa cattolica in primis, oltre che contro Galileo, ha commesso ingiustizie a non finire. perfino il MOIGE esprime la propria libert e agisce di conseguenza ( come ben sappiamo xD ).
    dunque, se esistono ideologie sbagliate che portano a conseguenze spesso terribili, giusto fare in modo che queste ideologie sopravvivano? la difesa della libert di pensiero ci porta a dire che in ogni caso, ognuno libero di pensare quello che vuole, e questo assolutamente vero.
    anche vero per che ci sono determinate cose che sarebbe bene non pensare, come ad esempio che gli stupri non siano gravi ( come pensa probabilmente in giappone chi gioca a questi e altri giochi simili ). logico che questo prodotto non sia l’unico veicolo attraverso il quale l’idea della donna-oggetto viene diffuso, e che questo preconcetto sia gi di per se insito in certe persone. tuttavia, se possibile, bene non alimentare ulteriormente quella che, a mio parere, una degenerazione del pensiero che porta a conclusioni scorrette sui rapporti con l’altro sesso, e a conseguenti tragedie familiari devastanti. per questo motivo un prodotto del genere non dovrebbe nemmeno vedere la luce. gli emulatori, checch se ne dica, purtroppo esistono, e non un caso che comunque in Giappone, dove il fenomeno sembra incentivato da riviste e giochi rape e lolicon, la violenza sessuale sia abbastanza diffusa ( e a quanto pare, visti questi prodotti, stranamente tollerata ).
    questo, non difende assolutamente il MOIGE, che da bravo gruppo di “moralisti” se ne frega di tutto e tutti e censura con motivazioni partorite senza cognizione di causa, ma pone l’accento sull’importanza di sapere fino a che punto la libert di pensiero, e le libert in generale possono arrivare prima di ledere altri.

    per concludere, vorrei fare una piccola analogia che mi venuta pensando sempre a Galileo, molto forzata ma che esprime un concetto importante.
    Il caro astronomo pisano non sosteneva solo un idea: sosteneva soprattutto una verit oggettiva, immutabile e imprescindibile da opinioni e morale, ben lungi da concetti astratti di “bene” e “male”, di “giusto” o “sbagliato”. un idea scientifica e concreta.
    che lo stupro sia giusto o sbagliato, mi duole ammetterlo, invece uno di quei concetti che sono cambiati nel tempo, aumentando quella percezione dello scandalo di cui tu parlavi, e che continueranno a cambiare con il maturare o degenerare dell’umanit. ci che invece non cambier mai, la percezione che chi viene violentato ha della violenza: non ci sono scuse che tengono, dolore, traumi, crisi e tristezza. anche queste sono verit oggettive, e come le affermazioni di Galileo sono state riconosciute valide universalmente, anche noi dovremmo riconoscere sempre lo stupro come sbagliato anche solo perch doloroso per chi lo subisce, a prescindere da tutte le differenze temporali, sociologiche e intellettuali che entrambi abbiamo giustamente citato.

  • RufyMugiwara

    prima di dire quello che voglio dire :biggrin:voglio scusarmi con devilwind da parte di bonny precisando che sono stato io a cominciare il discorso su di un piano pi “libero dal punto di vista delle parole”, ma solo per il fatto che secondo me su questi giochi si dovrebbe avere una sola opinione, contraria…

    ora posso dire quello che volevo dire…IN QUESTO PRECISO ISTANTE BACIEREI IN BOCCA BONNY, ANCHE SE ANCH’IO SONO UN MASCHIO, xk ha espresso l’idea che io avevo con una finezza ed una calma tali da farmi venire i brividi nel leggere, dato che io nn ne sono capace, essendo io una persona molto “attiva soggettivamente”, in qualsiasi discorso…quindi, anche se nn mi puoi sentire, ora ti sto facendo un applauso bonny, xk sei un grande, davvero, e ti ammiro per la tua capacit di comunicazione :wink:

  • Bonny

    ahem… si ecco grazie xD :silly:
    sinceramente non pensavo di possedere tutta questa capacit comunicativa…
    anche perch in genere quando si parla di politica tra compagni di universit sono sempre il primo ad arrabbiarmi xD
    si vede che qualcosa da quei litigi inutili alla fine ho imparato…

    ora posso leggermi il nuovo capitolo di naruto pi sereno! :ninja:

  • devilwind

    @ RufyMugiwara, sappi che proprio perch capisco benissimo il significato di quelle parole, mi sono permesso di usarle. Io so benissimo il significato di quello che ho scritto. E ti assicuro che “gnosticismo” c’entra. Ovviamente non il movimento del II, III sec. dopo Cristo. Gnosticismo ha un suo proprio significato greco, ed con quello che l’ho usato. Sta a chi legge capire, se ne ingrado. Io purtroppo argomenti come questi li leggo e li spiego ogni giorno a gente che di filosofia (sappi che gnoscticismo si usa in filosofia, non medicina: mai fatti Socrate e Platone? ) non capisce un tubo e riesco pure a fargliela piacere. Ovviamente per quelli non si appigliano come ragazzini a espressioni che nn conoscono o capiscono affermando che sono sbagliate, ma il pi delle volte prendono appunti e vanno avanti. Sappi che esistono significati figurati, altri nascosti, altri trasliterati delle cose. La comunicazione balla e varia proprio per questo. Non posso importi le mie idee, posso spiegartele -e lo faccio per te, perch a me non cambia nulla- , ma ci vuole sempre un orecchio e una mente aperta dall’altra parte. E’ su questo che si basa il dialogo umano ed questo lo spirito dei forum.

    @Bonny, grazie per i toni pacati. S, ci stavamo infiammando troppo, specie a causa di certa gente che vuole sputarti in un occhio solo perch la pensi diversamente da lui. Hai detto che il mio tono era arrogante. Hai ragione, non lo nego. un po’ il mio carattere, ma devi ammettere che sono stato provocato. Sono felice soprattutto per il fatto che, sebbene la pensiamo diversamente su un paio di punti, tu abbia fatto quello che il caro cappello di paglia non ha voluto fare, cio mantenere la calma e provare a riflettere. E alla fine salta fuori che sulle cose importanti come la violenza e la sua percezione la pensiamo allo stesso modo. (continuo a dire di leggere i post all’ inizio in cui parlo del gioco perch senn qui la gente continua a pensare che lo difendo!)

    Vorrei concludere dando un consiglio spassionato a RufyMugiwara, e lo faccio da potenziale amico, perch sebbene non condivida la sua posizione in merito, capisco e condivido invece la sua indignazione generale: la presunzione, Mugiwara, una brutta cosa. E se non supportata da un’effettiva conoscenza, ti si ritorce contro. Non ho il minimo dubbio che tu possa ribattere a queste parole, protraendo la bega all’infinito, e so che finch ci sar questo schermo davanti ci sar sempre la possibilit che tu dici una cosa, io ne dica un’altra e poi ci scanniamo su quello in cui SIAMO d’accordo. Perch lo schermo aumenta i fraintendimenti, specie se si legge solo parzialmente il pensiero di una persona, e per eliminarli ci vuole un confronto diretto, perch continuare a gettare sassi in un lago vuoto fin troppo facile. Ed perci sempre meglio evitare di sputare negli occhi a qualcuno che non hai mai visto, specie perch dal vivo quello che dice potrebbe anche piacerti, o quantomeno per essere abbastanza uomo da accettare le proprie responsabilit e beccarsi un pugno nell’occhio opposto a quello in cui hai sputato ( quello che avrei fatto, e poi ti avrei invitato al bar per una birra). Bene, oh e mi raccomando, studia filosofia: la filosofia bella!

  • Bonny

    eh Devil, purtroppo in mezzo a tutti questi post facile perdere il filo del discorso, e questo causa facilmente fraintendimenti e litigi… senza contare che l’argomento di per se, nella sua natura delicata, infiamma facilmente gli animi… niente di strano insomma ^^

    che dire, sono molto contento anch’io di aver avuto la possibilit di spiegare il mio pensiero e comprendere meglio il tuo e quello di rufy, raggiungendo alla fine in ogni caso, divergenze d’opinione escluse, un punto di incontro che sacrosanto.
    come dici tu, avere uno schermo davanti molto spesso aumenta i fraintendimenti se non usato bene… tuttavia io trovo che la possibilit, prima di inviare un post, di scrivere, rileggere, riscrivere, prendere un libro o informarsi su internet se non si sicuri, renda il forum un ottimo mezzo per scambiarsi opinioni… pensa che io, prima di risponderti ho scartato almeno 3-4 obiezioni diverse, perch nello scrivere mi rendevo conto che quelle che prendevo per lanterne erano lucciole, che potevo essere frainteso/insultato, che non capivo il tuo pensiero o che non spiegavo il mio in maniera corretta!

    insomma, come concludere… Devil, Rufy, io per una birretta non dico mai di no se volete :D :D e poi tutti a insultare il film di dragonball per sdrammatizzare ovviamente! :lol:

  • ago

    Io proprio non capisco perch ci scandalizziamo tanto per un gioco quando in giro c molto di peggio.Le ragazze stuprate sono una su un milione e credo che poche siano morte.Per magari ci facciamo due risate davanti a call of duty e altri in cui si parla di guerre vere dove sono morte milioni di persone e dove si interpreta un soldato che non si f scrupoli ad uccidere la gente in maniera molto pi realistica che quella specie di cartone animato.Ma basta ormai siamo comandati a bacchetta ci scandalizziamo quando ci dicono che ci dobbiamo scandalizzare.

  • devilwind

    visto che i pauper puer penem non capiuntur, loquar facillime, parler in latino…

    scusate ho dimenticato delle i su pauper puer…era pauperi pueri, scusate

    Scusa Mughino, il mio latino un po’ arruginito (al liceo avevo 9, ma sai passato tanto, tanto tempo) e ammetto che non sono infallibile come una volta, ma devi spiegarmi una cosa: vuoi usare un costrutto attivo o passivo? Perch se vuoi usare quello attivo, ok, lascia la prima frase com’ e cambia solo capio in forma attiva. Ma se opti per una pi elegante forma passiva, e cambi puer al dativo, tieni presente che capio non deponente. Non puoi usare penis all’ accusativo, ma dovresti al nominativo, n “loquar facillime”, che deponente invece e presuppone un soggetto, che a quel punto dovrebbe l’originale”pauper puer”.

  • devilwind

    Ops, scusa il doppio post, partito, per sbaglio. Dicevo, soggetto del deponente “pauper puer”. Tuttavia tieni comunque presente che “copiuntur” plurale. E in quel caso, anche se mi sbaglio (non credo ma pu essere”), dovrebbe comunque essere “pauperes pueri”, perch appartengono a gruppi diversi: “pueri” o dativo singolare o nominativo plurale, mentre “pauperi” pu solo essere genitivo singolare.
    ma fai il secondo liceo per caso?

  • BlackBeast

    :wassat:

    da un punto di vista puramente personale…. ritengo indegno per il mondo dei videogame avere un elemento del genere tra le sue fila.
    Riterrei indegno persino chi l’ha programmato, costurito e distribuito.
    Riterrei indegno chi ci gioca con gusto.
    Riterrei indegno chi guarda di queste scene con gusto.

    Ma allo stesso modo difendo comunque chi lo vuole fare.
    Non parlo di attenuanti tipo “eh ma un gioco con grafica da anime, non realistico 3d”.
    Parlo solo del fatto che, se ci reputiamo liberi, abbiamo il diritto di fare il ca**o che ci pare (chiaramente se il mio diritto non va a lesionare/ledere il diritto o libert di altri).
    Io in casa mia (se sono maggiorenne chiaramente) posso fare quello che pi mi pare… perci anche giocare a questo benedettissimo gioco.

    Il fatto secondo me non se ritenerlo o no un gioco indegno (cosa facilmente accettabile da tutti) la questione secondo me fare dei controlli severi.
    -Intanto non dovrebbe girare per la rete (visto che anche i 12enni lo potrebbero avere tra le mani, e sono questi ultimi che ultimamente si stanno svegliando con gli stupri di gruppo anche su 14enni [che schifo])
    -Ci dovrebbero essere SERI controlli sull’et di un giocatore (che ne so… tramite codice fiscale del padre/madre/proprio)

    In ultima analisi parlando da aperto di mente quale sono, premessi i controlli affinch non lo usino minorenni, sono d’accordo alla sua messa in circolazione.
    Tanto sappiamo tutti che i controlli su et di un giocatore sono IMPOSSIBILI.
    Tanto vale quindi bloccarlo… anzi lancerei un monito alla redazione di komixjam… (frequentatissimo sicuramente da molti minorenni)…
    Fossi in voi non l’avrei pubblicata una cosa del genere… capisco il dibattito interessante… ma il rischio che ora un dodicenne ne venga in possesso… davvero alto.

    :biggrin: scusate la lunghezza (del testo della risposta XD)

  • Wawacco

    peccato solo che, a casa mia, gli stupratori sono di qualsiasi “razza”, sempre che il termine abbia un senso :angel:

    Anche a casa mia, quindi ? Dov’ il problema lol ? Nel fatto che ho detto extracomunitari ? Si l’ho detto e se vuoi te lo ridico, del resto elencami gli stupratori italiani dall’inizio del 2009 fino ad ora e quelli extracomunitari, poi oh capace che i tg e i giornali non parlino di quelli italiani ma la cosa mi sembra assai assurda sai ? :shocked:

    Ah giusto, Bonny. Grazie per avermi ricordato questa ridicola proposizione che hai citato. Per la storia dell’extracomunitario senza l’euro per giocare a questo gioco…

    Ho visto in mano a extracomunitari cellulari da centinaia di euro ne voglio sapere come se li procurano (attenzione non sto generalizzando ma solo testimoniando mie impressioni senza fondamento che non hanno toni accusatori xenofobi o razzisti), figurati se per queste persone un problema acquistare un videogame.

    Se si conta solo il fattore monetario probabilmente ridicola come dici tu, ma qui l’unica cosa ridicola il tuo ragionamento.., no ma dico ce lo vedi l’extra di turno chiudersi in casa (quale casa ?) davanti a un pc a scaricarsi (o ad acquistare all’estero perch qui in italia non commercializzato) rapelay, installarlo e giocarci ? Tutto cio sempre ammesso che la sua cultura informatica vada oltre all’accendere il pc ? Ma andiamo..
    Te lo dico io come funziona, a rapelay ci giocano gli adolescenti/ragazzi allupati che nonostante abbiano certe perversioni non commetterebbero MAI uno stupro (tranne appunto rari casi di pazzia) e non solo per un fatto di infrangere la legge ma anche perch in fin dei conti son persone per bene, identiche a te, con l’unico neo di eccitarsi davanti a un gioco del genere MA NON FANNO DEL MALE A NESSUNO. Le BESTIE, sono quelle che girando in un parco violentano ragazzine di 14 anni incuranti del fatto che gli lasceranno quel segno per tutto il resto della vita.., e ti ripeto IDEM il discorso dei giochi violenti, l’assassino non quello che gioca ad assassin creed o a hitman, ma quello che nella REALT ti piazza una pallottola in testa senza pensarci 2 volte..vediamo per favore di DISTINGUERE le due cose, perch qui mi sembra (senza far alcun riferimento) che alcune persone mettono sullo stesso piano gente che si limita a “giocare” con gente che arriva a “fare”.

  • Bonny

    peccato solo che, a casa mia, gli stupratori sono di qualsiasi “razza”, sempre che il termine abbia un senso :angel:

    Anche a casa mia, quindi ? Dov’ il problema lol ? Nel fatto che ho detto extracomunitari ? Si l’ho detto e se vuoi te lo ridico, del resto elencami gli stupratori italiani dall’inizio del 2009 fino ad ora e quelli extracomunitari, poi oh capace che i tg e i giornali non parlino di quelli italiani ma la cosa mi sembra assai assurda sai ? :shocked:

    che i telegiornali Italiani non parlino di qualcosa non solo non assurdo, anche piuttosto frequente… ma d’altronde, se tra i telegiornali annoveriamo una pseudo-trasmissione di Gossip come “studio aperto” non credo ci sia da stupirsi tanto.
    per tornare al discorso dell’extracomunitario, che siano il 10%, il 50% o il 90% degli stupratori non cambia comunque il fatto che la razza di appartenenza non centri nulla con la deviazione in se. tant’ che di stupratori Italiani e adolescenti ce ne sono eccome
    … ma ripeto, in fatto che siano meno non giustifica in ogni caso un commento, almeno all’apparenza xenofobo.

    no ma dico ce lo vedi lextra di turno chiudersi in casa (quale casa ?) davanti a un pc a scaricarsi (o ad acquistare allestero perch qui in italia non commercializzato) rapelay, installarlo e giocarci ? Tutto cio sempre ammesso che la sua cultura informatica vada oltre allaccendere il pc ? Ma andiamo..

    non ripeto il discorso di prima, ci aggiungo due cose:
    1) di extracomunitari con una casa ( e un lavoro ) ne conosco a dozzine… magari parlavi solo dei Rom?
    2) sono uscito da un Itis informatico, e ti assicuro che ne ho visti di extracomunitari che se la cavavano parecchio bene in materia ^^

    poi posso aver frainteso io le tue intenzioni, ma l’accostamento stupratore-extracomunitario sempre fastidioso… e lo dice addirittura Fini. :\

  • Maya

    In Giappone la violenza sessuale non molto diffusa, e non lo neanche in Italia. E’ incredibile che un gruppo di giocatori non si renda conto che un gioco cibo per l’immaginazione. Non c’ niente di sbagliato nel masturbarsi immaginando di stuprare qualcuno o di essere stuprati, non si limita la libert di nessuno. Della natura umana fa parte la violenza: negarlo pericoloso, significa reprimerla, e la repressione porta inevitabilmente alla mancanza di controllo. Immaginare uno stupro non somiglia neanche vagamente al compierlo, come fantasticare di principi azzurri su cavalli bianchi: il pericolo la delusione, non un’invasione di biondoni in calzamaglia.

  • Wawacco

    che i telegiornali Italiani non parlino di qualcosa non solo non assurdo, anche piuttosto frequente… ma d’altronde, se tra i telegiornali annoveriamo una pseudo-trasmissione di Gossip come “studio aperto” non credo ci sia da stupirsi tanto.
    per tornare al discorso dell’extracomunitario, che siano il 10%, il 50% o il 90% degli stupratori non cambia comunque il fatto che la razza di appartenenza non centri nulla con la deviazione in se. tant’ che di stupratori Italiani e adolescenti ce ne sono eccome
    … ma ripeto, in fatto che siano meno non giustifica in ogni caso un commento, almeno all’apparenza xenofobo.

    Nessun dubbio, resta il fatto che non possono ignorare fatti del genere o perlomeno non tutte le testate (ti parlo anche di quelle locali), quindi la cosa semplice, si ci sono italiani stupratori ma molti di meno in confronto agli extracomunitari. C’e qualche sorta di aggravante che lo siano extra ? Si c’e, loro qui sono “ospiti” ( e ti parlo di quelli che sbarcano a lampedusa) e tu ospite a casa mia DOVRESTI essere addirittura pi rispettoso di me (guarda i turisti giapponesi, non c’e gente pi educata ! Addirittura segnalano qui a roma i monumenti con qualche scritta o altro, cosa che un italiano si sognerebbe), e bada non sto giustificando i stupratori italiani (italiani o stranieri o giapponesi che siano entrambi meritano la castrazione chimica imho) ma dando gi a quelli stranieri che dopo che li si v a ripescare a largo sui gommoni, li si accoglie nei centri di accoglienza con un pasto caldo e altro, e si permettono il lusso di venire a stuprare le nostre donne, mi spiace ma francamente penso che il tempo dei moralismi sia finito da un bel po..

    non ripeto il discorso di prima, ci aggiungo due cose:
    1) di extracomunitari con una casa ( e un lavoro ) ne conosco a dozzine… magari parlavi solo dei Rom?
    2) sono uscito da un Itis informatico, e ti assicuro che ne ho visti di extracomunitari che se la cavavano parecchio bene in materia ^^

    poi posso aver frainteso io le tue intenzioni, ma l’accostamento stupratore-extracomunitario sempre fastidioso… e lo dice addirittura Fini. :\

    1) Anchio, no parlavo in linea generale soprattutto dei sbandati.
    2) Uscito da un itis nel 2006 e ne avevo 2 in classe, ma il fatto non centra assolutamente nulla, io non ti parlo dei ragazzi di 17-18 anni che crescono e studiano qui (con genitori che lavorano ecc, come ho detto sopra offro lavoro a una persone straniera regolare rispettabilissima che manda una parte dei soldi ai figli per farli studiare e si f il mazzo dalle 7 di mattina fino a tarda sera), ma di quelli che sbarcano giornalmente a lampedusa o di quelli usciti dalle carceri con quel bel provvedimento di qualche anno f che vengon/escon con l’idea di far bordello.

    L’accostamento poi se permetti comincia a esserci per forza di cose (e non solo per me), come detto sopra ogni stupro che c’e stato ultimamente opera di un extracomunitario..

  • RufyMugiwara

    Allora, questa sar l’ultima volta che parler con devilwind, dal punto di vista , detto in modo molto sbrigativo, xk ora di mangiare:tongue:”cattivo”…dato che tu sei molto pi grande di me (faccio il quinto ginnasio e dopo parler della frase latina) e perci mi affido a te per le conoscenze…dato che hai parlato dello gnosticismo come corrente del 2-3 secolo, all’interno della fede cristiana, ecc…nn hai capito la mia battuta sulla gnostica (perch la gnostica esiste e studia l’origine delle malattie), e va b…allora, dato che sei illuminato (parla usata anche nello gnosticismo cristiano), mi sono detto, andiamo a vedere sul vocabolario, e questo mi dava solo quello gnosticismo, ed un vocabolario zanichelli da trentadue milioni di pagine…perci ti chiedo, senza arroganza e polemiche, se per favore, potresti spiegarmi tu cosa intendevi con gnosticismo…

    io amo la comunicazione, ma solo se la comunicazione “normale”cio parla di qualcosa di sensato…nn ci pu essere comunicazione e dialogo su questo gioco, fa schifo e basta…cmq ognuno la pensa come vuole, dato che hai detto che io voglio imporre le mie idee…io dico solo che l’idea dovrebbe essere una sola su questo gioco…

    allora, sono d’accordo sul fatto che la presunzione sia una brutta cosa, ma spero che anche tu sia d’accordo sul fatto che l’idea pu essere una sola (e secondo me nn puoi dire, se sei umano, di fare dialogo su questo gioco, sperando che tu nn prenda questo come offesa personale, e sperando che tu risponda aquesto mio interrogativo)…e nn dire che io nn ho una base di conoscenza, anzi, tutt’altro, forse scolastica minore della tua, anzi di sicuro, ma dal punto di vista della conoscenza della vita credo che ci potremmo trovare allo stesso livello…e i miei sputi sono solo figurati, per indicare il mio disgusto…cmq per tornare alla questione della preparazione scolastica…hai ragione, ero sicuro che pauper fosse della 2 declinazione in er :tongue:che imbecille…cmq anch’io ho 9 a latino, anzi proprio oggi mi tornato l’ultimo compito fatto, 9 per uno stupido pronome indefinito che ho sbagliato, che rabbia :angry:…per la frase…io ho usato due verbi deponenti, che sono capior eris che significa capire, e lo ho messo in 3 plu poich il sogg. sarebbe pauperi pueri, che ora mi sono accorto di aver sbagliato, pauperes pueri, e loquor eris, al futuro 1 persona sing loquar…facillime significa pi facilmente, un modo per dirlo, ne esistono tanti, in quel momento mi venuto quello…se hai ancora il voc di latino puoi andarlo a vedere…io sul mio ci sono andato poco f e ci sta…penis nn so se esite :smile:ho messo in modo elegante pene in latino, mi venuto fuori penis, ho messo all’accusativo penem…e nn so chi ti abbia insegnato latino ma la mia professoressa nn ci fa mai mettere ego, che senso ha, quando metti la desinenza giusta. si capisce chi il soggetto…

    insomma la mia frase era:
    pauperes pueri (corretta, e scusa che ti ho dato fanciullo, puer si pu usare solo fino a 17 anni, ma voleva essere un insulto, scusa) nihil, sottointeso, nn ce ne era bisogno pensavo, capiuntur, nn ripeto quello che ho detto prima, loquar facillime…
    pauperes pueri (nihil) non capiuntur, loquar facillime…cio
    i poveri bambini non capiscono (niente), parler pi facilmente…
    parlo senza ipocrisia, capisco, da tanto tempo che nn farai latino ed inoltre nn ti pupoi ricordare tutte le parole, per la mia frase era cos…ultima cosa…puer fa pueri al gen sing e no al dat che fa puero, invece hai ragione al plurale nom fa pueri…pauper terza declinazione in liquida, quindi pauperi nn pu essere gen sing, semmai dat, il gen farebbe pauperis…forse hai ragione, un p di ripasso nn farebbe male, nn presunzione, solo che voglio dire che io sono immerso nel latino, quindi lo so bene…purtroppo pauper nn lo sapevo, mi dispiace…

    cmq voglio concludere spezzando UN’ARANCIA (come disse totti) in favore della pace tra me e devilwind, dicendogli che comunque l’ammiro per il suo ampio intelletto, e dicendogli di perdonarmi per la mia sfacciataggine e dicendogli che io nn ho mai voluto imporre niente a nessuno, ma esprimere la mia idea, cio che nn ci dovrebbe essere discussione su questo gioco, poich penso che l’opinione debba essere una sola, contraria, senza possibilit di fare un discorso che permetta una visione che concede la possibilit di esistenza di questo gioco, analizzando poi la societ, i pro ed i contro…probabilmente c’ stato un qui pro quo, ma penso tu abbia capito quello che volevo dire e spero ardentemente che tu lo condivida…cmq la birra l’accetterei, se tu abitassi in centro italia (io abito in umbria)…cmq sono stato contento di aver potuto parlare con te…sei stato di grande aiuto, e ti prego rispondi alla mia domanda sullo gnosticismo…ed hai ragione…IO AMO LA STORIA, ma la storia si capisce solo se si capisce la gente di quel tempo, e perci si deve studiare la filosofia di quel tempo, quindi nn mancher… :wink:

  • RufyMugiwara

    scusa se ci ritorno, ma facillime pu essere tradotto anche con “in” o “nel modo pi semplice”

  • devilwind

    @ Maya, ehem… non mi pronuncio sulla accenda della masturbazione :blink: ma non posso fare a meno di esprimere ammirazione verso il tuo coraggio nel fare affermazioni del genere, davvero. Concordo con te nella visione della natura umana, solo che paragonare uno stupro all’arrivo del principe azzurro mi suona un po’ di barzelletta porno…

    @Wacco: scusa, avrai pure ragione sul comportamento “civile” degli extracomunitari, ma onestamente tutto quel discorso sulla loro incapacit di usare il pc e sul fatto che ci sono pi stupratori stranieri che italiani non mi piace molto: come penso concorderai, bisogna essere deficienti da principio per farsi istigare da un videogioco. Detto questo, gli imbecilli non hanno n razza, n religione, n tantomeno un windows XP (infatti hanno tutti un Vista :XD), e, come ci diceva sempre la mia insegnante di INGLESE dopo il 90% delle interrogazioni, “Stultorum mater sempiter gravida est” -La madre degli stolti sempre incinta- (e non vi parlo di quello di latino :getlost:). Non parliamo poi della madre degli adolescenti allupati! :whistle: il fatto che tu qui veda molti extracomunitari comportarsi in modo infame, non significa che tutti gli Italiani all’estero si comportino meglio (voglio dire, abbiamo esportato la Mafia in mezzo mondo!).
    Essere disadattati, allupati o mentalmente skizzoidi non ha nulla a che fare con l’essere comunitari o meno. In pi, quando si parla di violenza, i numeri non hanno senso. Senza contare che generalmente le persone meno disadattate perpetrano tipi diversi di violenza, ma la violenza violenza: scatenare una sparatoria in un centro cittadino ammazzando per sbaglio una bambina che giocava sul ciglio della strada ti sembra meno grave di uno stupro? Tutto questo per dire che fare di ogni erba un fascio non ha molto senso e soprattutto molto ingiusto. E’ nella nostra “percezione” che gli extracomunitari sono “cattivi” solo perch li consideriamo estranei che fanno il comodo loro a casa nostra -cos come in America gli Italiani sono Mafiosi che gestiscono una pizzeria-. I Nazisti la pensavano allo stesso modo, e non credo ci sia bisogno di continuare.
    Detto questo, mi trovi completamente d’accordo su tutto il resto, a cominciare dal fatto che commettere un crimine virtualmente decisamente diverso dal commetterlo nella realt, e se proprio vogliamo dire che sbagliato, allora inutile illuderci/giustificarci dicendo che giocare a Hitman e pizzare un proiettile in fronte al malcapitato di turno sia, solo perch ci giocano in milioni, meno grave di impersonare uno stupratore. Giocare a rapelay un insulto a chi stato, o ha avuto uno dei suoi cari, stuprato esattamente come giocare a fare il killer professionista lo nei confronti del figlio di un commissario di polizia che ha avuto il padre ammazzato da un’autobomba. (questo per rispondere a quella che stata fino ad ora una delle obiezioni pi comuni).

    Concludo rassicurando
    @ RufyMugiwara: come ha detto Bonny, facile che un argomento simile infiammi gli animi, quindi pace fatta (proprio perch sono molto permaloso, poi alla fine non porto mai rancore). Per quanto riguarda il latino, la mia correzione era disinteressata, fatta per puro amore del latino stesso (e ecco che qui molti mi lincerebbero vivo!) senza alcun secondo fine: tutti sbagliano (e nota come dal tipo di errore ho capito che classe facevi -so che al classico la seconda liceo il 4^, ma avendo io fatto lo scientifico nn ho mai distinto le due cose, e intendevo proprio il secondo anno di superiori) perci non era necessario spiegarmi cosa intendevi: il significato era ovvio, anche se ora con nihil tutto molto pi bello, non trovi? (cmq, anche se il mio unico dizionario di latino si trova attualmente a 300 km di distanza da me, posso dirti per esperienza goliardica che penis esiste e significa proprio quello :wink: )
    Quanto a gnosticismo, letteralmente significa “dottrina della salvezza tramite la conoscenza” e serviva a sottolineare come la chiesa predichi bene e razzoli male. (il seguito della spiegazione piuttosto ovvio) .

  • Bonny

    Per quanto riguarda il latino, la mia correzione era disinteressata, fatta per puro amore del latino stesso (e ecco che qui molti mi lincerebbero vivo!)

    nah devil, nessuno ti lincerebbe vivo… probabilmente ci allontaneremmo da te di 2-3 passi per :lol: ( nahh… anch’io amo il latino… probabilmente perch non l’ho mai dovuto studiare xD )

    @wacco
    stavolta non ho nemmeno bisogno di risponderti… il post di Devil nei tuoi confronti esprime appieno anche il mio pensiero sull’argomento extracomunitari/criminali… ( ergo, grazie devil ^^ :biggrin: )
    facciamo memoria di ci che accaduto in passato: questo proprio uno di quei periodi in cui, a causa di sbagliati ragionamenti, si rischia di cadere di nuovo in quella trappola che ha gi causato milioni di vittime in passato senza motivo alcuno… non siamo proprio cresciuti da allora?

  • RufyMugiwara

    allora grazie per la spiegazione ed vero, il seguito dopo il significato di gnosticismo logico…la mia correzione di latino era solo per precisare, nn aveva nessun obbiettivo, solo che io, amando il latino come te, ed in generale, sono molto precisino, direi addirittura pignolo…questa teoria comprovata dai miei amici…hai ragione con nihil pi bello e pi comprensibile; di fatto avevo utilizzato un modo di parlare molto italiano, senza mettere il complemento oggetto, cosa che i latini nn avrebbero fatto mai…e grazie per penis, che d’ora in poi lo utilizzer davanti a tutti quelli che nn conoscono il latino in modo MOLTO elegante :wink:

  • Stefano

    vorrei davvero sapere cm fanno solo a pensare di fare 1 gioco del genere, figuriamoci distribuirlo….. questo l’ennesimo uso sbagliato dell’arte della programmazione :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry:

  • CRR

    w quel bellissimo videogioco!!

  • Joffy

    Secondo me hanno ragione gli irlandesi, se nei giochi puoi decidere di uccidere non vedo perch non si possa stuprare, in fondo sempre meglio che uccidere. Oltretutto si ricorda che pur sempre un gioco, solo perch uno ci gioca non vuol dire che lo fa davvero, anzi, forse i tanti malatoni che hanno in mente di andare a stuprare ragazzine, con questo gioco si sfogano un po’, non vi pare???

  • io

    Secondo me hanno ragione gli irlandesi, se nei giochi puoi decidere di uccidere non vedo perch non si possa stuprare, in fondo sempre meglio che uccidere. Oltretutto si ricorda che pur sempre un gioco, solo perch uno ci gioca non vuol dire che lo fa davvero, anzi, forse i tanti malatoni che hanno in mente di andare a stuprare ragazzine, con questo gioco si sfogano un po’, non vi pare???

    ha detto tutto ulo che dovevo dire…

  • io

    ops… scusate.. volevo dire “quello” al posto di ulo -.-

  • darkkoga

    io credo ke questo gioco deve essere tolta dai mercati , alla gente nn piace (ma alcuni si) .Mi ricordo la vicenda ke succese molti anni fa , dei ragazzi ke al’inizio giocavano a un gioco di sparatutto , decisero di farlo nella realta con il risulato di alcuni morti e feriti.In pratica sto diccendo ke il gioco puo influire sulle decisioni della gente , nn tutti ragionano allo stesso modo , se un gioco come lo sparatutto a coinvolto cosi tanto in questi ragazzi succedera la stessa cosa con questo gioco , con il risutato di finire in prigione x strupo e di donne ke avra terrore dei uomini. :ninja:

  • Eleonora

    bisogna portare rispetto per le persone e per le donne. da ragazza vi parlo un po’ di parte, ma anche i maschi che non vedono nulla di male in questo gioco dovrebbero farsi un esame di coscienza… ma dai! come si fa a prenderci cos per i fondelli e poi sentire uomini che ci dicono “ti amo”…
    uno stupro, sia virtuale che reale, un atto grave ed appunto l’ATTO a determinare l’immoralit di questo gioco, non il gioco in s…. ragazzi (mi rivolgo a chi non ci vede niente di male nel gioco) veramente mettetevi una mano sul cuore e abbiate un briciolo di cervello

  • Tim

    No eleonora tu parli completamente di parte, non un p.
    Punto primo non sai minimamente come funzioni la testa e il fisico di un uomo e il tuo messaggio lo dimostra chiaramente.
    Punto secondo mi ricollego al discorso di prima, se sbagliato giocare a rapelay sbagliato anche giocare a gta ( tanto per fare un esempio), del resto l’ATTO (come dici tu) di uccidere non molto pi nobile di quello di stuprare.
    Punto terzo, io userei tutto questo disdegno e contestare a chi VERAMENTE v in giro ad ammazzare e stuprare, non verso qualche adolescente brufoloso con gli ormoni a 1000.
    Punto quarto, se un uomo nasce con certe perversioni ma riesce a trattenerle non vedo perch metterlo alla forca se le sfoga davanti a un monitor.
    Punto quinto, forse il briciolo di cervello e di “apertura” mentale con tutto il rispetto ma ce lo dovresti mettere tu..

  • Joffy

    Sono d’accordissimo con Tim. Eleonora non capisce nulla :-)
    E’ un semplice gioco, non si da fastidio a nessuno, c’ chi si diverte con poco, perch non accontentarlo?

  • Jacques mate

    Forse perch se si leggessero tutti i commenti, quelli davvero relativi al gioco e non i flame creatisi tra users, forse si capirebbero i veri motivi che fanno assolutamente abolire un gioco come Rapelay e mantenere permissibili titoli come GTA (che sembra cos di moda citare) cos come Metal Gear a questo punto. Perch allora non citare Mutant Ninja Turtles o Super Mario? In fondo anche in giochi come questi il protagonista elimina ‘presenze’/’esseri’ che siano dei Koopas o degli scagnozzi di Shredder. Non sono diseducativi, se lo si vede sotto questo punto di vista?

    Ovvio che sono domande ironiche, tanto per indicare che i paragoni se mai vengono fatti, che si facciano con un criterio pi ‘solido’, con argomentazioni pi valide. Prendiamo l’esempio di The Witcher dove tra le varie attivit possibili, se non vado errando, possibile anche azioni di tipo sessuale, anche se a pagamento. Anche questo immorale, ma perch non crea cos scalpore? La risposta pi avanti. Prendiamo ancora altri esempi da me gi citati nei precedenti post: lo stupro presente in moltissime graphic novel hentai, giochi sviluppati sulla falsa riga dei simulatori di appuntamenti giapponesi. Chi di voi non ha mai visto anche per sbaglio una studentessa alla marinara insidiata da numerosi ambigui tentacoli? Lascio perdere l’iconografia e l’iconologia di questo simbolismo metaforico e della valenza che ha la ricorrenza di questo elemento feticista nella fantasia erotica comune, sia orientale che occidentale, inquanto si entra in un campo sociologico e antropologico che non di mia competenza.
    Veniamo finalmente al punto: personalmente io non sono contro tutti questi videogame citati ma s contro rapelay, perch?
    Forse a tutti sfuggito il particolare che credevo aver gi messo in chiaro: quel che muta LO SCOPO. Lo scopo del gioco.
    Vi pare poco? Insomma.. Spero abbiate visto almeno una volta nella vita il film “The Crow” dove l viene magistralmente mostrata la reminiscenza dello stupro della ragazza del protagonista. Attenzione: lo stupro in tutti questi esempi videoludici e quest’ultimo filmico non viene tramutato in fatto positivo, cos ‘roseo’ come lo vede Eleonora (che ha comunque la libert di vederlo come desidera), ma FUNZIONALE allo svolgimento della trama, all’intreccio narrativo ed al messaggio del testo (videoludico/filmico). Prendiamo un altro capolavoro come Arancia Meccanica oppure Berserk. Stiamo parlando di pietre miliari di due arti diverse ed accomunate allo stesso tempo dalla presenza di stupri, ripetuti pi volte tra l’altro nel manga di Kentaroh Miura.
    La violenza, come dice Eleonora, giusto non negarla, non censurarla, ma se ha uno scopo ben preciso, se serve a qualcosa. Non a caso si condanna in vari campi la ‘violenza gratuita’, che per l’appunto sempre disprezzata tranne che dai pervertiti maniaci sadici o masochisti.

    Per concludere, e spero sia chiaro, Rapelay un titolo assolutamente non valido e non consono alla distribuzione. Anzi non ha proprio ragione d’essere. Un gioco che ha per SCOPO violentare ragazze virtuali non ha assolutamente senso che esista. Anzi, rischia, e sottolineo RISCHIA, solamente di portare certamente non a qualcosa di buono. Chi pu intendere intenda.
    Ed ora non ritirate fuori la storia di GTA: il fatto che sia possibile andare in giro per la citt a fare quel che si vuole e compiere qualsiasi crimine, o quasi, solo un’opzione (e sottolineo, un’opzione; una possibilit di utilizzo del protagonista nel gioco) prevista da chi l’ha prodotto per esaltare il senso di libert che il gioco trasmette, ‘far prendere la mano’ al giocatore rispetto al gioco in una sorta di tutorial senza indicazioni o limiti: in quel momento il gioco come se fosse in attesa che il giocatore prosegua nella storia, che compia le missioni. Per far un paragone come fermarsi in Final Fantasy a far alzare di livello i personaggi, senza proseguire nello sviluppo della narrazione del gioco, con l’unica differenza che la pausa sicuramente pi fruttuosa e sensata al contrario di una pi sterile esplorazione della citt condita da crimini in GTA.

    Fate un po’ voi…

  • Jacques mate

    Correzione: la ragazza a cui mi riferisco nel mio ultimo intervento Maya e non Eleonora. Chiedo scusa per aver attribuito le affermazioni di una all’altra ragazza.

  • Gray

    assurdo… dovrebbero rinchiudere gli ideatori! :angry:

  • Joffy

    Ma infatti jackes, per molti versi hai ragione, solo che hai dimenticato che anche questo gioco ha uno scopo, e il suo scopo divertire, come tutti i giochi, chi gioca a questo titolo vuole divertirsi, allo stesso modo di chi guarda un film porno, non c’ nulla di male se uno vuole divertirsi in questo modo, non si pu negare il divertimento altrui, soprattutto perch non ci sono casi che se uno gioca a questo gioco va in giro a stuprare, chi gioca a questo titolo si diverte, come chi gioca a MGS si diverte allo stesso modo.
    Secondo me le persone si fanno troppi problemi, vivi e lascia vivere :-)

  • Joffy

    P.S.: Il confronto con Final Fantasy del tutto fuori luogo, va bene GTA, va bene MGS, ma Final Fantasy no, come fare il confronto con Super Mario, ahahaha!!! Assurdo!!!
    Ricordo a tutti che un gioco, e resta un gioco, fatto per divertire, anche se a suo modo, non tutti siamo uguali, e non tutti nei giochi cerchiamo la stessa cosa, quindi se il gioco vende ed divertente non vedo perch vi fate problemi!! E’ come la TV, se non volete vedere qualcosa che vi turba, basta che cambiate canale o spegnete la TV, il discorso lo stesso, potr anche non piacervi il gioco, ma non giusto negarlo a chi ci vuole giocare, altrimenti che libert reale abbiamo??

  • Jacques mate

    Io gli esempi con Super Mario e Mutant Ninja Turtles l’ho fatto, apposta per mostrare come gli esempi di paragone possano esser fatti con criterio oppure no. Forse Joffy non ha capito la sottile quanto evidente ironia e allusione che era contenuta nella prima parte del mio messaggio. La prossima volta vedr di ripassare la lingua italiana dato che a quanto pare sono incapace di formulare pensieri comprensibili/trasmissibili in scripta ai miei virtuali interlocutori. Ne prendo atto.

    Mi sembra che qui il concetto di libert prenda troppo piede, rischiando di cadere quasi in un’accezione politica rasente l’anarchia per quanto concerne l’intendimento dell’accettazione democratica applicata all’universo videoludico.
    Attenzione: prendo per buono, anzi OTTIMO, il paragone di Joffy con la TV, ma questo prova ancora una volta che c’ modo e modo di scegliere e se vivessimo in una societ minimamente decente forse cose come Rapelay ed il Grande Fratello non ci sarebbero. C’ gente a cui piace il GF? Certo non vado a fucilarla, faccia come vuole ma se il GF non ci fosse di certo sarebbe meglio, dato che i reality show ed il resto dei programmi spazzatura hanno il solo scopo di riempire i tempi e le menti di chi evidentemente ha ben poco acume per riuscire a pensare di sprecare il proprio tempo a fruire di simili aborti partoriti da menti con scopi che vanno ben oltre il banale divertimento. Ma sto divagando troppo.
    Non attribuisco certo a Rapelay un significato altro che non ha, nessun messaggio subliminale o cospirazione politica alle spalle, grazie a ‘dio’.
    Per dirla in breve, se vero che non ha senso e sarebbe superbo negare agli altri un possibile divertimento che per te non , anche vero che OBBIETTIVAMENTE non puoi paragonare Super Quark al GF e quindi MGS a Rapelay. E non parlo solo di qualit del gioco ma proprio la fattura, la funzione. Ci sono coloro che adorano gli sparatutto, chi i GdR, chi i survival horror, chi i simulatori di sport… Non mi interessa nemmeno classificare un gioco come Rapelay inquanto non pu portare nulla di buono. E ripeto NULLA.
    Il fatto che venda non significa nulla, non torno a fare l’esempio del GF perch oramai sembrer pi un fan che l’opposto. Le persone a volte ‘comprano’ (non solo nel senso di ‘acquistare’) quel che il mercato offre loro. Anche se sono evidenti schifezze, vedi le suonerie dei telefonini con il gattino Virgola. Se si cominciasse a sottrarre quegli elementi che di certo pi che alimentare il cervello alimentano la stupidit e la sterilit di pensiero, forse si porterebbe la prua della nave della societ in direzione pi consona ad un animale evoluto come l’uomo, un cambio di rotta quasi obbligato, se si togliessero di mezzo inutili procherie tra le quali Rapelay et simili.

  • Jacques mate

    Mi permetto di aggiungere: che si legga bene quel che scrivo prima di trarre propri pensieri a riguardo. Gli esempi di confronto che ho fatto, tra cui quello tanto contestato da Joffy su Final Fantasy, sono tutti sensati se visti nell’ottica da me illustrata caso per caso.
    Non sto quindi qui a riscrivere il perch abbia confrontato Rapelay e Final Fantasy, se proprio serve lo copio pari pari, semmai precisando alcuni punti:

    Ed ora non ritirate fuori la storia di GTA: il fatto che sia possibile andare in giro per la citt a fare quel che si vuole e compiere qualsiasi crimine, o quasi, SENZA PROGREDIRE NELL’AVANZARE DELLA STORIA ALL’INTERNO DEL GIOCO STESSO solo unopzione (e sottolineo, unopzione; una possibilit di utilizzo del protagonista nel gioco) prevista da chi lha prodotto per esaltare il senso di libert che il gioco trasmette, far prendere la mano al giocatore rispetto al gioco in una sorta di tutorial senza indicazioni o limiti: in quel momento il gioco come se fosse in attesa che il giocatore prosegua nella storia, che compia le missioni. Per far un paragone come fermarsi in Final Fantasy a far alzare di livello i personaggi, senza proseguire nello sviluppo della narrazione del gioco, con lunica differenza che la pausa sicuramente pi fruttuosa e sensata al contrario di una pi sterile esplorazione della citt condita da crimini in GTA.

    Spero davvero a questo punto, dopo aver sottolineato quel che gi avevo scritto, sia chiaro.

  • Tim

    Se GTA contenesse violenza solo al di fuori della storia potresti anche aver ragione, ma non cos :wink:, gta prevede e si basa in parte sulla violenza (essi quello alla fine lo scopo per quanta trama ci sia dietro) come rapelay sullo stupro c’e poco da fare. Ribadisco: rapelay un gioco, e tale rimane, che poi ci sia quello che giocandoci gli prende brutta esce e spinto dal gioco stupra una donna il problema non del gioco, ma della mente “labile” che ci ha giocato, quanti ragazzi (specie negli usa dove per procurarsi un arma basta andare al mercatino) prendendo d’esempio film d’azione e videogiochi hanno fatto intere stragi ? bhe ? che vogliamo fare ? aboliamo tutto ? leviamo rambo dal mercato e denunciamo stallone per le vittime ? Non so ditemi voi..

  • io

    Quando ho letto che era uscito questo gioco mi sono sentita ferita, umiliata, arrabbiata, offesa.
    Vedere la sofferenza che ha segnato la vita a me e ad altre persone trasformata in un gioco ti fa venir voglia di urlare piangere di avere avanti l’inventore di questo gioco per sputargli addosso.
    Ma soprattutto ti fa pensare agli effetti che questo videogioco potrebbe avere; cosa si far quando a qualcuno non baster pi la realt virtuale? Che il gioco sia rivolto ai maggiorenni credete che basti per non farlo arrivare in mano alle cosidette “menti assorbenti” (bambini) e ragazzini?
    La verit che potremmo star qui a parlarne per una vita e non cambier niente, probabilmente avr delle vendite ottimali e questa gente diventer ancora pi ricca, pi potente e ancora pi spietata perch cos che si fanno i soldi, o no?

  • Joffy

    Sono d’accordo con TIM, Jackes, cmq ti soffermi troppo su concetti specifici, secondo me hai perso il punto di vista generale del problema e cio che un gioco, non fa male certo a qualcuno, almeno fino a prove contraria, che a tutt’oggi non ci sono!!
    avevo gi capito gli esempi che facevi con altri giochi, il problema che analizzi punti che non c’entrano niente, nemmeno con quello che volevi dire tu, sembra quasi che vuoi portarti la ragione in quello che descrivi, in pratica qualsiasi gioco io in questo momento potrei nominarti tu troveresti sempre un appiglio per andare contro questo gioco!! Alla fine , non c’ tanto bisogno di farlo, d semplicemente che a te non sta bene e il gioco fatto!!

    PS: vorrei ricordarti che i giocatori di videogames, me compreso, sono abbastanza ignoranti in italiano, ahahahah, secondo me non dovresti essere cos forbito nella descrizione mentale dei tuoi pensieri, anche perch, sembra quasi, e dico SEMBRA che vuoi far per forza vedere quanto tu ne sappia di italiano, e per me questo un bel difettuccio, perch denota superbia, cosa che in questo contesto lascia con gli occhi da fuori a chi legge!! Invece per quanto mi riguarda, io pecco di permalosia(ahahah, parola detta al GF, so benissimo che non si usa :-) )

  • paolone86

    io dico ci che penso parlare di certi giochi li porta al successo pi che farli sparire al giorno d’oggi credo che il 90% non sapesse manco esistesse un gioco del genere se non se ne parlava nessuno tranne quei pochi appassionati di un determinato genere che in giappone esiste e non considerato pericoloso o scandaloso…il problema che in italia e soprattutto ci si scandalizza se un gioco affronta certe tematiche ma non si fa in modo che un bambino possa affrontare tematiche forse troppo mature per lui non ho mai visto chiedere una carta d’identit di fronte giochi con bollino 14 o 18+ indi vogliamo nasconderci facciamolo ma questa pubblicit bella e buona e con la diffussione capillare di internet che c’ oggi facile che molti adoloscenti se lo procurino via p2p cosa che se non si facesse tutto sto casino nessuno avrebbe fatto

  • Dreawar

    ma si pu scarichare? nn che succede un casino…perch leggendo l’articolo sembra una bomba :ninja:

  • Fuzman

    Gioco con il Personal Computer da 25 anni, ed ho giocato con un discreto numero di titoli, ho quindi giocato anche a RAPELAY.
    E questa la mia conclusione:

    -I contenuti sono espliciti vero, ma solo la fantasia del singolo utente che fa il resto, nel gioco non c’ nulla di fantasioso. Tutte le azioni sono “Obbligate” e sopratutto ripetitive. Il gioco in s ha una vita che non pu superare i 30 giorni non offrendo nessuna vera interattivit.
    Vi posso per assicurare che il vero gioco deve ancora arrivare, non certo il mio genere, ma sar qulache cosa della quale ci si potr veramente indignare. Le ambientazioni di gioco, saranno sulla linea dei piu attuali giochi in 3D, dal tema sul Razzismo, (dove si spara al diverso) a quello sulla Caccia dove si uccide l’ultimo esemplare di una specie, o ancora a quello antisemita, di cui conosciamo gi bene la storia.
    Allora quando questo gioco uscir le voci che si leveranno avranno, forse, ragione di farlo, se lo faranno per un vero sentimento di ripudio e non semplicemente per una questine di apparenza.

    Fuzman gamer on line

    -Il vero gioco, interattivo nel vero senso della parola,

  • Annairam

    Non sono assolutamente daccordo con l’opinione di jacques per vari motivi:

    1) Se ultimamente ci son tanti stupri (o meglio, se ultimamente i media ne parlano di pi) non certo colpa di rapelay o di film “rape”, perch 1 conto vedersi un film un conto andare per strada a violentar ragazzine di 14 anni, senza contare che dubito che l’extracomunitario di turno senza un euro abbia giocato a codesto gioco…

    2) Ricollegandomi al primo punto, il discorso lo stesso IDENTICO per i giochi in cui si uccide, un conto giocare un conto andare per strada a sparar sulla folla, quindi STA A NOI regolarci e delimitare un confine tra finzione e realt, che poi c’e gente dalla mente labile che vedendo rambo si chiude dentro un universit e f na strage bhe non possiamo di certo accusare il povero stallone di esser la causa, non ti pare ?

    3) Nel 2007 ci son stati pi stupri che nel 2008 semplicemente nessuno se n’ accorto perch prima NESSUNO NE PARLAVA, questo per dire non fatevi trascinare dalla corrente mediatica, gli stupri ci son sempre stati sta a noi combatterli ogni giorno e allo stesso modo nel miglior modo possibile ( e le ronde con il cellulare mi sembrano un ottimo deterrente, oltre ovviamente in seguito alla castrazione chimica)

    Sono daccordo su tutto, tranne che el terso punto. Non si pu dire esattamente in che anno ci siano stati pi o meno stupri, perche pur troppo questi numeri si basano sulle denuncie fatte dalle vittime e ricordiamo che nn tutte le vittime di stupro lo dicono e fanno una denuncia formale, quindi cio che hai detto si potrebbe anche interpretare come “nel 2008 meno vittime di stupro hanno fatto la denuncia rispetto al 2007”

  • FOX8

    la vera vergogna sta nel fatto della censura, non importa cosa succeda, censurare male sempre e comunque!!! tra qualche decennio i fatti di censura verranno ricordati dai figli dei nostri figli che giocaranno a tutti i giochi che vorranno e in futuro VERREMO TUTTI VISTI COME DEI DINOSAURI PREISTORICI giustissimo pensarla come vi pare ma fintanto che non si f del male agli altri indirettamente o direttamente bisogna lasciar libera ogni forma di pensiero, anche questi giochi CENSURA FAI SCHIFOOO!!

  • DonJuan

    Ma quanta ipocrisia e quanto falso pudore. E’ solo un gioco catso e neppure il mio genere, ma tale rimane ossia una fantasia.
    Allora mettete al bando tutti i film che narrano di episodi sessuali pi o meno violenti e pi o meno voluti o ancora peggio i film erotici che rappresentano tali fantasie erotiche in modo molto pi esplicito e forte di questo VG ( VideoGame ).
    Ci si accanisce sempre contro i VG, ora la violenza, ora il sesso, ma si dimenticano cose ben peggiori che circolano in giro. Che dire di film, magari pure premiati pure da certa critica e che parlano di qualche terrorista che si fa saltare in aria facendo strage di civili e dipinto come eroe ???
    O mettiamo al bando pure le fantasie sessuali della gente.
    Eppure ci spiegano gli stessi psicologi e a ragione che non sono nocive. A meno che vi siano atteggiamenti compulsivi e i film porno noto cmq che possono indurre facilmente quantomeno una certa dipendenza dal sesso di cui nessuno vuole mai parlare, anche perch il mercato del sesso muove miliardi, salvo gli stessi psicologi che ora se lo dimenticano.

    MA Generalmente non vengono attaccati perch appunto sono solo FINZIONI, FANTASIE e che certamente non vanno a rappresentare la realt.

    Per il resto quoto Tim, Annairam ecc. ecc. E cmq anche rimanendo al comparto videoludico c’ di peggio alcuni che avrebbero fatto bene a togliere s dal mercato… come il simulatore di serial killer ecc. ecc.

    Infine appunto la tematica di questo gioco riprende un filone del cinema erotico estremamente diffuso e popolare in Giappone, ma anche nelle menti di molti altri uomini e donne ( si ci sono donne e non poche che hanno di queste fantasie di essere “molestate” e alcune se lo fanno pure fare se insomma gli piace chi lo fa, censuratemi ma la realt ), ma su tutto questo cala il silenzio.

    Ora prima di tutto a scanso di equivoci NON molestate un crimine e una violenza, per altro c’ una grande differenza fra un approccio per quanto come dire diretto o come dire ardito e una molestia, per questo ho usato il virgolettato e secondo basta con queste crociate contro i VG.

    E poi vogliamo parlare della molestia sessuale visiva che noi uomini subiamo da certe donne o ragazzine diciottenni vestite in modo decisamente un p troppo spinto e succinto ?

    Insomma un VG pu far male cos come un film o molte altre cose, ma l’oggetto indiretto. Dipende dal soggetto, dall’utente e dall’uso che fa di certi prodotti. Del resto anche le medicine possono portare dipendenza con gravi consequenze…. come chi dipende dall’AULIN o altri..

    Infine poi se proprio proprio uno deve meglio che lo facciano in un VG non vi pare ???

    Cmq pur non avendolo provato, quoto dannatamente fuzman. Tanto rumore per nulla.

    Ciao
    DJ

  • DonJuan

    Approposito, il mio p p di discussione filosofica sui VG, i film porno, le fantasie sessuali e gli approcci espliciti consensienti quando non divengono molestie beh insomma vuole anche rispondere a quegli psicologi che si scagliano contro un prodotto del genere. Insomma ribadisco tanto rumore per nulla, sar pure un pessimo titolo da quanto si capito e rimarr sugli scaffali e ripeto nella media di certe produzioni di film erotici e pure fumetti manga….. ( che vendono pure in Occidente ).

    ripeto quoto Annarim, Fuzman anche se non lo provato e altri.

    Ciao
    DJ

  • ignoranza

    E bravi i censuratori !!!!!
    Nulla sapete della cultura giapponese ed inveite, e censurate, e parlate a vanvera… che pena

    Censura= ignoranza e paura

    Trame classiche dell’erotismo giapponese:
    – moglie da poco sposata, che si fa scp
    – stundessa che viene scp contro la sua volonta (apparente)
    – fratello e sorella che scp
    ci sono migliaia di storielle e fumetti giapponese basate su questi temi: che volete uccidere tutti i giapponesi?

  • fallito

    ho giocato a rapelay , divertente, ci sono altri titoli simili, cosicch la mia parte psicopatica sar soddisfatta….

  • Espada

    certo che per giocare a questo gioco bisogna essere davvero PSICOPATICI…soprattutto chi l’ha ideato!…I have not words!! bhaa :ermm:

  • BRUNO83

    ma come si scarica rapelay

  • cassie

    i videogiochi sulla guerra e omicidi sono altrettanto sbagliati, ma assolutamente non vanno messi sullo stesso piano di QUESTA merda.

  • Tidus180986

    ho scaricato questo gioco e fatto tutto per renderlo in italiano…ma non parte…mi apre un avviso che dice che il software illusion solo per il giappone…che devo fare? :ninja:

  • Dany

    http://www.komixjam.it/wp-includes/images/smilies/sick.png sto gioco fa schifo a dirla tutta (nn ci mai giocato e nn ci voglio giocare!!!!) un gioco che nn lo dovevano proprio inventare!!!

  • Francesca

    Sono una ragazza, ho scaricato e provato il gioco: non ci vedo niente di pi di quello che si vede in altri cartoni hentai, anzi.. molto limitato rispetto ad altri centinaia di cartoni.
    Se non ci fosse stato sto casino molta meno gente se lo sarebbe comprato, molta meno gente ne sarebbe venuta a conoscenza e molta meno gente avrebbe fatto l’ipocrita.
    Fra l’altro consiglierei di non dire “che schifo” senza averci giocato, perch davvero..il gioco in s non niente di che e ve lo dico da donna.

  • viky

    come hai fatto?
    :cwy: