La forma della voce, nuovo film tratto dall’omonimo manga sul bullismo

di Gtuzzi Commenta

La forma della voce

Al cinema è stato proposto un film davvero molto interessante che è basato sul manga denominato “La forma della voce”, realizzato da Koe no Katachi, pubblicato dalle nostre parti da Star Comics. Il film, che prende lo stesso nome, va a narrare con una grande delicatezza e compostezza la complicata vita di Shoko Nishimiya, una ragazza che fin dalla nascita non ha mai sentito una parole e che ha imparato ben presto i risvolti negativi della sua disabilità, presa in giro dal suo compagno di scuola Shoya.

La forma della voce realizzato con la regia di Naoko Yamada

Il film è stato diffuso in tutte le sale il 24 e il 25 ottobre ed è stato distribuito da parte di Nexo. Una pellicola che è stata scritta da parte di Reiko Yoshida, che ha avuto già un ruolo molto importante nella sceneggiatura di “La ricompensa del gatto”, film realizzato da parte dello Studio Ghibli. La direzione di La Forma della Voce è spettata ad una regista nipponica, Naoko Yamada.

Manga premiato in tutto il mondo

Si tratta di una pellicola che ha dei risvolti davvero molto profondi e anche estremamente realistici, in cui vengono trattati degli argomenti di discussione praticamente internazionale e molto attuali, come ad esempio il bullismo. Non c’è retorica, ma sempre rispetto e tanta competenza. Al punto tale che il manga è stato premiato in tutto il mondo.