Sailor Moon Crystal: la terza serie andrà in onda in primavera

di Silvia Letizia Commenta

Il sito web ufficiale del franchise di Sailor Moon ha svelato, venerdì di questa settimana, che la terza stagione della serie televisiva d’animazione di Sailor Moon Crystal farà il suo debutto nel corso della primavera di quest’anno, con un nuovo regista e un nuovo character designer.

 

Chiaki Kon (Nodame Cantabile: Paris, Junjō Romantica, Golden Time) prenderà il posto di Munehisa Sakai alla regia dell’anime, mentre Akira Takahashi (Dokidoki! Precure, Suite Precure, Sailor Moon Crystal) prenderà il posto di Yukie Sako al character design. Yūji Kobayashi è ancora il responsible della sceneggiatura, così come Takashi Kurahashi tornerà a rivestire il ruolo di art director, e Yasuharu Takanashi comporrà la colonna sonora. La King Records produrrà la musica e l’intera serie sarà animata dalla Toei Animation.

Sabato di questa settimana, la rivista Animedia ha svelato una nuova illustrazione per l’anime, disegnata appositamente da Takahashi.

In aggiunta, il 27 Gennaio di quest’anno, un evento trasmesso in streaming su Niconico svelerà i nomi delle doppiatrici che presteranno la propria voce alle Guerriere del Sistema Solare Esterno (Il 27 Gennaio è anche la data di nascita di Haruka Tenou/Sailor Uranus).

sailormooncrystal3

La terza stagione vedrà la partecipazione di Sailor Uranus, Sailor Neptune e Sailor Saturn che si uniranno a Sailor Moon, Sailor Chibi Moon e le altre e adatterà la storia raccontata nel quinto e nel sesto volumetto del manga originale di Naoko Takeuchi. Le doppiatrici delle prime due serie serie di Sailor Moon Crystal torneranno a prestare le proprie voci alle protagoniste, con Kotono Mitsuishi nei panni di Usagi Tsukino/Sailor Moon, Hisako Kanemoto in quelli di Ami Mizuno/Sailor Mercury, Rina Satou in quelli di Rei Hino/Sailor Mars, Ami Koshimizu in quelli di Makoto Kino/Sailor Jupiter, Shizuka Itou in quelli di Minako Aino/Sailor Venus, Ryou Hirohashi in quelli di Luna e Kenji Nojima in quelli di Tuxedo Kamen/Mamoru Chiba.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]