Wildstorm Universe: Ristrutturazione in Corso

di Kaleb 4

Sembra arrivato anche per il Wildstorm Universe il momento di cambiare aria, infatti per la casa indipendente ora sotto il marchio Dc Comics si preannuncia una sorta di anno zero. Molte testate di questo universo hanno appassionato i lettori dal palato fino sino a farli persino diventare delle vere e proprie icone di qualità; basti pensare che hanno lavorato su alcune delle testate simbolo autori del calibro di Warren Ellis o di Mark Millar. Dopo questa sorta di età dell’oro però c’è stato inevitabilmente un declino, con l’eccezione dello splendido Planetary, che ha poi portato all’evento che ci apprestiamo ad analizzare. Le testate simbolo della Wildstorm infatti stanno per subire diversi cambi di gestione a partire da Authority, Wildcats e Gen 13 mentre sembra destinata alla chiusura Stormwatch con i protagonisti della serie che verranno dirottati in altre testate, forse per cercare di rianimare quelle che al momento sono in crisi. Intanto ci sarà una mini dedicata a DV8 che fungerà da esperimento per capire se il pubblico riuscirà a riportare in vita la regular dedicata agli scapestrati ragazzi ideati da Warren Ellis. Naturalmente lo scenario in cui i nostri eroi si muoveranno non si distaccherà da quello che abbiamo conosciuto in World’s End e sembra che gli eventi potrebbero culminare in qualcosa di veramente grosso come una terza guerra mondiale, tanto da stravolgere ogni equilibrio e probabilmente portare qualche nuovo morto in più. Siamo davanti ad una sorta di ristrutturazione da parte di Wildstorm Comics che sicuramente si è sempre distinta per il fatto che le sue testate hanno dei buonissimi standard qualitativi, infatti non appena le acque si sono fermate ecco che comincia qualcosa di abbastanza grosso da riattirare su di sé i riflettori. Per tutti quelli che non hanno mai letto questi albi non posso che consigliare la lettura di Planetary, che rappresenta uno dei capolavori della moderna letteratura fumettistica. Sicuramente è questo il modo migliore per avventurarsi in questo universo che è molto diverso da quello Marvel e che non potrà che lasciare soddisfatti tutti quei lettori che a più riprese si sono lamentati della, spesso scriteriata, gestione dei personaggi da parte della casa delle idee.

See U in CyberSpace

Commenti (4)

  1. e qua dir primooooooooooooooooooooooooooooooooooo :w00t: :w00t: :blink: :blink: :biggrin: :biggrin: :biggrin: :biggrin: :ninja: :ninja: :ninja: :ninja: 😆 😆 😆 :silly: :silly: :silly: :silly: :silly: :silly: :silly:http://www.komixjam.it/wp-includes/images/kero/silly.png aahahahahha

  2. Caro Kaleb
    proprio vero che PLANETARY di Warren Ellis e Jhon Cassaday stata una delle serie piu’ sconvolgenti del decennio:all’ inizio della sua uscita in Italia per MagicPress (1999)!; era un fumetto di nicchia comprata da pochi pazzaoidi che avrebbero speso circa QUINDICIMILA LIRE per un T.P.B (tradepaperback)…poi ne passata di acqua sotto i ponti,Planetary diventata una serie di culto ed Ellis diventato uno dei Grandi del Comicdom…
    Ma quanti grandi comics ha pubblicato la Wildstorm in questi anni!
    Dai superbi cicli di THE AUTORITHY del gi citato Ellis,di un giovane Mark Millar e
    dal sempre geniale Morrison,ha lanciato e dato carta bianca ad autori come Joe Casey,Garth Ennis ed il bravissimo Azzarello…per non parlare poi dei disegnatori:da Brian Hitch a Cassaday da Madureira al sempre troppo poco apprezzato Portacio.
    E’ raro che mi lascio andare a commenti cos entusiastici,non voglio sembrare di parte,tento sempre di dare un giudizio il quanto piu’ obbiettivo;ma la WildStorm (insieme alla linea VERTIGO della DC) ha davvero pubblicato alcune delle opere pi belle a fumetti di questi anni Duemila.
    Scusa della lunghezza di questa Mia,
    saluti

  3. Credo che il tuo commento sia assolutamente da condividere infondo dobbiamo alla Wildstorm il concetto di supereroe che oggi tutti conosciamo, in fin dei conti anche la rinascita degli eroi per buona parte stata gestita dalla vecchia Image. Aggiungerei per completare il quadro che anche chi guarda a queste linee editoriali con una certa diffidenza per il fatto che magari un purista Marvel dovrebbe cercare di superare questi preconcetti e leggere anche queste splendide opere, sicuramente non potr che amarle.

    P.S. I commenti lunghi sono sempre i benvenuti specie quando c’ qualcosa di articolato ed argomentato da esprimere 😉

  4. I mi sto leggendo tutto l’antologico Wildstorm della Magic Press contenente tutte le serie che citate, alle quali aggiungo anche Wildcats (quella di Joe Casey e Dustin Nguyen) e Global Frequency sempre di Ellis.
    Condivido l’opinione di chi dice che sono le serie che hanno proiettato il fumetto supereroistico nel nuovo millennio.
    Peccato abbiano risentito, in originale, dell’11 settembre e della censura che ne conseguita e dell’inaffidabilit di alcuni autori che hanno portato a continui ritardi, cancellazzioni, modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>