Tokyo Anime Award: i vincitori

di Silvia Letizia 1

Sabato della scorsa settimana, in occasione dello svolgimento della Tokyo International Anime Fair ( TAF – Fiera Internazionale degli anime di Tokyo) sono stati premiati i vincitori di quest’anno dei Tokyo Anime Awards, alla loro ottava edizione.

A vincere il premio come Animation of the Year il lungometraggio Wolf Children scritto e diretto da Mamoru Hosoda e prodotto dallo studio Chizu. Lo stesso Wolf Children si è aggiudicato il primo premio anche nella categoria Domestic Feature Film. Per quanto riguarda i lavori provenienti da ambito internazionale, il primo premio come International Feature Film è stato vinto da Le avventure di Tintin. Spostandosi dal grande schermo alla televisione, infine, hanno vinto un premio gli anime Sword Art Online e Kuroko’s Basket.

Il premio come Miglior Regista è  stato assegnato a Mamoru Hosoda per Wolf Children, mentre il premio come Miglior lavoro originale a Reki Kawahara per Sword Art Online. Sempre Wolf Children è valso a Satoko Okudera e Mamoru Hosoda un premio come Miglior Sceneggiatura. Il premio come Miglior Direzione Artistica è andato a Hiroshi Ohno che ha lavorato a Wolf Children e a A Letter to Momo. Il premio come Miglior Character design è andato ancora una volta a uno degli artisti che hanno lavorato a Wolf Children, il disegnatore e mangaka Yoshiyuki Sadamoto.

Il premio come migliore doppiatore o doppiatrice è andato a Yuuki Kaji per Aquarion Evol e Accel World, mentre il premio come Migliore colonna sonora è andato a Yoko Kanno per Kids on the Slope e Aquarion Evol.

In aggiunta, quest’anno sono stati conferiti i seguenti Awards of Merit:

Al produttore Kenji Yokoyama per Galaxy Express 999, Gegege no Kitarō, Mazinga Z, all’autore Tetsuya Chiba per Rocky Joe, Akane-chan, Notari Matsutaro, allo sceneggiatore Keisuke Fujikawa per Galaxy Express 999, Mazinga Z, La Corazzata Spaziale Yamato, al regista Noboru Ishiguro, scomparso lo scorso Marzo, per La Corazzata Spaziale Yamato, Macross: Fortezza Super Dimensionale e Legend of the Galactic Heroes, all’animatore Yoshiyuki Hane per Kiki, Consegne a domicilio, Una tomba per le lucciole e Mazinga Z, al direttore della fotografia Katsuji Misawa, ormai scomparso, per Akira, Conan, il ragazzo del futuro, Panda Pandino, al Sound Director Shigeharu Shiba per Nausicaä della Valle del vento, Il mio vicino Totoro, Gatchaman, al compositore Shunsuke Kikuchi per Doraemon, Dragon Ball, Space Robot, e al doppiatore Tooru Oohira per Gatchaman, Tamagon risolvetutto, Warau Salesman.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]

Commenti (1)

  1. vabb dai sti premi sono una buffonata… assolutamente telefonati e pure banali quando si passa agli Awards of Merit … prendi una serie vecchia come mio nonno e che al solo nome fa scendere la lacrimuccia dei bei tempi andati e gli assegni un paio di premi

    E si, cos sono boni tutti… ma allora che continuiamo a produrre anime? fermiamoci e guardiamoci a ripetizione le vecchie glorie, tanto di meglio non si pu pi fare no? (tralasciando il fatto che riguardare quelle robe , obiettivamente, una tortura ai giorni nostri)

    mah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>