Naruto 367 – Episodio e Recensione

di Nick90 Commenta

Spread the love

Buon venerdì sera e ben ritrovati per un nuovo appuntamento con Naruto animato.
Ok ragazzi, questo episodio è una bomba. Personalmente mi sarei dilungato un po’ di più sulla primissima scena di questi 20 minuti, ma ci sarà tempo anche per quello. Titolo della puntata che lascia poco spazio all’immaginazione, difatti riprendiamo il racconto del redivivo primo Hokage a Sasuke sull’origine del villaggio della Foglia ai tempi degli Stati in guerra, un’Era Sengoku nel mondo di Naruto.

Episodio tecnicamente perfetto, anche se, come detto prima, avrei insistito proprio sui secondi iniziali. Ma bando alla ciance, passiamo alla puntata vera e propria.
Have fun, komixjammers.

Titolo: Hashirama e Madara

Riassunto: Orochimaru ha riportato in vita, grazie all’Edo Tensei, i precedenti e defunti quattro Hokage di Konoha. Obiettivo della riesumazione è chiarire una volta per tutte le idee di Sasuke Uchiha, particolarmente scosso dalle confessioni del fratello Itachi.

La guerra incombe e Hashirama Senjuu rompe gli indugi, proponendosi di raccontare quello che avenne decenni or sono.

Epoca Sengoku. Tutti i clan sono in perenne battaglia tra di loro. La vita media di uno shinobi in questi anni si aggira sui trent’anni. Regola fondamentale per tutti i ninja è quella di non rivelare il nome del proprio clan. Regola che un giovanissimo Hashirama Senjuu si ritrova ad applicare nel primo incontro con un altrettanto giovane Madara Uchiha. Inconsapevoli dell’appartenenza di fazione dell’altro, i due ragazzi si sfidano nel lancio del sasso su un fiume.
Hanno personalità diverse: Madara perde le staffe abbastanza facilmente, mentre Hashirama si deprime con la stessa facilità. Tutti e due sono fratelli maggiori.

Ma i Senjuu e gli Uchiha sono nemici giurati.

Con il passare del tempo gli incontri tra i due si fanno sempre più frequenti, mentre il mondo che li circonda si fa sempre più difficile…

Ringraziamo come ogni settimana i Bkt per il loro ottimo episodio settimanale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>