Lo Studio Ghibli realizza un nuovo spot per la Nisshin Seifun Group

di Silvia Letizia Commenta

Domenica della scorsa settimana ha cominciato a essere mandato in onda in Giappone un nuovo spot promozionale per la Nisshin Seifun Group prodotto dallo Studio Ghibli. Lo spot è stato realizzato con una tecnica che trae ispirazione dal sumi-e (uno stile di pittura tradizionale giapponese). Come il primo e il secondo spot prodotti rispettivamente nel 2010 e nel 2012, la nuova pubblicità Onaka Suita Ne no Uta (La canzone di quando sono affamato) ha per protagonista Konyara, un gatto disegnato dal produttore dello Studio Ghibli Toshio Suzuki. In questo spot a Konyara si affiancano due nuovi gattini, Kuroneko e Buchi, oltre che Ko-Konyara. La Nisshin al momento sta diffondendo lo spot in streaming sul suo sito web.

ghibli 3

Toshio Suziki è stato il produttore della pubblicità e Katsuya Kondo (character designer di La Collina dei Papaveri) ha curato le animazioni. Akiko Yano (Hōhokekyo tonari no Yamada-kun) ha scritto e interpretato la nuova canzone Onaka Suita Ne no Uta usata nello spot.

ghibli 1

La prima delle tre pubblicità era stato realizzata dallo Studio Ghibli per festeggiare il 110 anniversario della Nisshin Seifun Group. Goro Miyazaki aveva sceneggiato lo spot e il direttore delle animazioni di Ponyo, Katsuya Kondo, aveva supervisionato la realizzazione della pubblicità. Yamori, il duo composto da Ryōko Moriyama e Akiko Yano aveva interpretato la canzone Tadaima no Uta.

ghibli 2

Il secondo spot prodotto dallo Studio Ghibli per la Nisshin Seifun Group ha visto l’introduzione del gatto Ko-Konyara al fianco di Konyara. I temi di questa seconda pubblicità erano il legame e la speranza, rappresentati dal gattino Ko-Konyara, incarnazione di un futuro luminoso. Il tema ebbe grande risonanza anche a causa del terremoto e dello tsunami che quell’anno si abbatterono sul Giappone orientale. Lo spot fu curato e doppiato da Katsuya Kondo e ancora una volta Akiko Yano compose e interpretò la canzone tema della pubblicità, Konyara no Uta.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]