Cartoomics 2009: Report di un cosplayer

di Redazione 4

Dopo avervi allietato con il nostro racconto del Cartoomics e con i video della sfilata cosplay, vi porto un articolo di un nostro amico cosplay, Sai, del gruppo NarutoIta. Spero apprezzerete.

Rieccoci con il nostro annuale appuntamento con la fiera Cartoomics (2009), che quest’anno sfoggia la sua 16° edizione. Molte cose sono cambiate rispetto all’edizione precedente tra cui l’ubicazione della fiera stessa. Quest’anno infatti gli stand e i cosplayer  non si sono dati appuntamento al padiglione del gate 7 come l’anno precedente, ma al padiglione 4 del gate 11, cioè una delle torri di cristallo, luogo sicuramente di prestigio per una fiera (in quel padiglione si tiene annualmente una parte della SMAU).

Comunque iniziamo a parlare dei pro e contro di questa edizione. Un Pro è sicuramente la nuova ubicazione della fiera, molto più spaziosa e carina rispetto a quella dell’anno scorso. In primis perché si è svolta al 3° piano di una delle torri di cristallo, quindi oltre all’interno fiera i cos player e i visitatori hanno potuto sfruttare anche le spaziose balconate. Un altro Pro è stata la nuova organizzazione degli stand. Infatti quest’anno c’erano più di 100 stand, tra cui stand stranieri  (in alcuni di essi bisognava parlare in inglese). Venditori di gadget di tantissimi anime/manga,  mostre con presentazioni dei nuovi fumetti, venditori di armi, armature e tanto altro.

Molto apprezzata è stata l’aggiunta di una vastissima “Area Game”, sicuramente una delle carte vincenti dell’edizione 2009. Piccola scopiazzata da Lucca Comics e Games? Probabilmente si, ma non penso che la cosa abbia dispiaciuto nessuno (anzi…). Punto di forza dell’ “Area Game”, “Guitar Hero” gioco che ha fatto impazzire grandi e piccini per la sua dinamicità e il suo “ritmo”.

Per quanto riguarda i cosplayer, ma anche tutti coloro che venivano da fuori città, un punto di primaria importanza è stato il “Guardaroba a Pagamento” grazie al quale, al prezzo non troppo eccessivo di 3 euro e 50 centesimi, chiunque poteva mettere in sicurezza il proprio bagaglio e capotto per tutto il giorno.

Tuttavia tutte le cose belle hanno anche qualche piccolo scheletro nell’armadio. Quest’anno infatti il Cartoomics ha avuto non pochi problemi di file all’entrata (io e degli amici ne sappiamo qualcosa visto che siamo andati tutti e 3 i giorni). Proprio per il fatto che la fiera si svolgeva in una delle torri, la difficoltà principale è stata quella di canalizzare tutta la folla di gente prima nelle scale e poi nelle biglietterie. In entrambi i casi lo spazio era troppo piccolo per tutta la folla che proprio per questo veniva divisa in gruppi di 50 persone alla volta (dunque ci voleva minimo 20 minuti per riuscire ad entrare).

Altro problema, sempre legato al gran numero di presenze all’esposizione di quest’anno, è stato quello del muoversi all’interno della fiera. Infatti, proprio per il gran numero di stand presenti, i corridoi di scorrimento non erano abbastanza spaziosi per permettere movimenti liberi e fluidi (soprattutto per i cosplayer con cosplay  ingombranti o muniti di armi.

Per il resto che dire. Spero vivamente che il prossimo anno la fiera si svolga ancora nel padiglione 4, luogo davvero fantastico,  e soprattutto che ci sia il preziosissimo guardaroba (visto che mi piace fare cosplay come a molti altri).

AL  PROSSIMO  ANNO  Cartoomics!!!

Commenti (4)

  1. Ino era veramente discreta!!!! :ninja:

  2. [quote comment=”26428″]Ino era veramente discreta!!!! :ninja:[/quote]

    Infatti lei la mia Ino u.u

    Spero che l’articolo vi sia piaciuto (sono il Sai che ha scritto l’articolo ^_^)

  3. io mi sono infilato all’inizio della fila invece di sbattermi fino in fondo e non ho aspetato quasi niente!XDXD

  4. Io faccio tanti complimenti al nostro amico perch Sai, insieme a Madara, il mio personaggio preferito e devo dire che lui era incredibilmente somigliante… Insomma, piaciuto parecchio 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>