56° Shogakukan Manga Sh?, ecco i vincitori

di Redazione Commenta

Alcuni giorni fa sono stati resi noti i nomi dei manga vincitori del 56° Shogakukan Manga Sh?. Il premio, che consiste in una statuetta di bronzo e 1 milione di yen (circa 8900 euro) è stato istituito nel 1956 (per premiare i manga del 1955) dalla Shogakukan, storica casa editrice giapponese, e viene assegnato a candidati i cui manga sono stati pubblicati da diverse case editrici, non solo dalla Shogakukan.

Diversi autori importanti sono stati insigniti di questo prestigioso riconoscimento, come ad esempio Takehiko Inoue (Slam Dunk – 1994), Naoki Urasawa (Yawara! – 1989, Monster – 2000, 20th Century Boys – 2002), Rumiko Takahashi (InuYasha – 2001), Ai Yazawa (Nana – 2002), Tite Kubo (Bleach – 2004), solo per citarne alcuni.

Le categorie di manga in gara sono quattro e i titoli del 2010 ai quali è stato assegnato il riconoscimento sono:

Categoria Kodomo (Miglior manga per bambini):

Yumeiro Pâtissière di Natsumi Matsumoto, pubblicato su Ribon (Shueisha).

Il manga racconta le avventure di Ichigo Amano, una ragazza che frequenta la scuola media il cui unico vero talento è quello di riconoscere gli ingredienti con cui sono stati preparati i dolci al primo morso. La ragazza, vivace e un po’ goffa, ha acquisito questa capacità grazie alla nonna pasticcera e alla sua passione per i dolci. Notata dal maestro Henri Lucas per il suo talento si iscrive alla scuola di pasticceria Saint Marie, dove aveva studiato la sua stessa nonna. Insieme ai suoi tre compagni, i “Principi Dolci”, cercherà di realizzare il suo sogno, quello di far sorridere la gente con i suoi dolci.

Categoria Sh?nen (Miglior manga per ragazzi):

King Golf di Ken Sasaki, consulente Masaki Tani, pubblicato su Weekly Shonen Sunday (Shagakukan).

Il manga segue le avventure di Sousuke Youki, detto il “predatore”, uno studente della Teirin High School, dove per ottenere rispetto ci sono solo due alternative, far parte di una gang o essere un asso nello sport. Sousuke è molto conosciuto tra le gang locali ed è anche un maestro nel combattimento, ma un giorno, mentre sta lottando viene notato da Kazumi, un golfista dilettante molto promettente, che però decide di ignorarlo. Sousuke si sente offeso per questo atteggiamento di superiorità e si reca sul campo da golf per vendicarsi di Kazumi. L’allenatore Tanikawa, che ha tutta l’aria di un delinquente, nota la forza del ragazzo e lo sfida a golf. Il risultato è sorprendente. Riuscirà Sousuke a entrare nella leggenda e diventare il re del golf?

Categoria Sh?jo (Miglior manga per ragazze):

?oku di Fumi Yoshinaga, pubblicato su Melody (Hakusensha).

In una dimensione temporale alternativa del periodo feudale, una strana malattia ha decimato la popolazione maschile. Questa situazione porta le donne a svolgere lavori e occupare posizioni che prima erano una prerogativa maschile, cambiando così la struttura sociale. Dopo 80 anni dall’inizio dell’epidemia e con una popolazione con un rapporto uomo:donna di 1:4, la società ha assunto un’organizzazione matriarcale in cui sono le donne ad occupare le posizioni di potere e gli uomini sono i loro consorti. Solo la donna più potente, a capo dello shogunato Tokugawa, può avere un harem di uomini belli ma sterili, gli ?oku.

Categoria Generale:

Yamikin Ushijima-kun di Shoei Manabe, pubblicato su Big Comic Spirits (Shogakukan).

Questo manga accompagna il lettore nello spietato mondo del mercato nero e dell’usura, seguendo le vicende di Ushijima lo strozzino.

A pari merito Uch? Ky?dai – Fratelli nello spazio di Ch?ya Koyama pubblicato su Weekly Morning (Kodansha).

Il manga segue la storia dei fratelli Hibito e Mutta Nanba, che hanno intrapreso strade diverse nella vita: uno è un astronauta pluridecorato, l’altro è un designer appena licenziato dall’azienda per cui lavorava. Tuttavia il sogno comune della loro infanzia è quello di andare nello spazio e chissà se in qualche modo i loro destini si uniranno.

Fonti [animenewsnetwork, wikipedia ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>