TV Series 2011 – Cosa non perdere d’occhio

di Manuel 6

Come è iniziato quest’anno nuovo? Bene? Male? Una me***?

La speranza è che tutti i problemi vengano risolti e che l’ingranaggio della fortuna cominci anche a girare dalla nostra parte, mi auguro per tutti voi che ciò avvenga.

Ma intanto che facciamo gli scongiuri e preghiamo gli dei greci di ascoltarci ancora, possiamo preparare hard-disk e pennette usb per registrare i programmi più attesi di questo anno 2011, il penultimo anno del genere umano (almeno! Sempre che le profezie, per una volta, ci azzecchino).

Ecco a voi: la carrellata delle serie televisive DA NON PERDERE nel 2011.

Inutile dirvi che sono rimasto parecchio stupito dai titoli che quest’anno dovrebbero apparire sui nostri teleschermi, tra vecchie glorie e nuovissime entrate, si preannuncia un anno ROVENTE per i cultori delle serie tv.

Cominciamo con una promessa nascente ovvero Young Justice, da Cartoon Network trasmesso come uno speciale tv a novembre, ora si prepara ad uscire dal 7 gennaio 2011 con un totale di 26 episodi per la prima stagione. Creata da Greg Weisman la serie vuole incentrare un nuovo universo DC Comics dove convivono una nutrita schiera di giovanissimi supereroi  e l’era dei super-esseri è una relativa novità mondiale. In collaborazione con la Justice League originale, i giovani supereroi compiono imprese che per svariati motivi (legati al nome e al riconoscimento) la JLA non può fare autonomamente. Gli ottimi riscontri di pubblico preannunciano un’ottima serie, indipendentemente dal target, tutto sommato molto giovane per questo prodotto.

Di diversa caratura è la serie Locke & Key, basata sulla licenza dell’omonima serie scritta da Joe Hill, figlio di Stephen King. Dal febbraio 2008, la serie racconta la vita dei sopravvissuti della famiglia Locke dopo la morte del padre/marito da parte di uno studente squilibrato a scuola. La loro casa nel Maine (patria tanto cara a Stephen King) nasconde portali dimensionali che promettono vie di fuga veloci, ma anche pericoli letali. La serie televisiva in onda sulla 20Th Century Fox e prodotta dalla Dreamwork promette faville con le sceneggiature di Alex Kurtzman e Roberto Orci (provenienti da Fringe), Steven Spielberg alla produzione e Mark Romanek (l’originale “Lasciami Entrare”) alla regia. Miranda Otto (Il Signore degli Anelli) e Sarah Bolger (The Tudors) saranno rispettivamente Nina e Kinsey Locke. La serie dovrebbe partire nel tardo 2011.

AKA Jessica Jones è il primo di una serie di progetti televisivi che vedono coinvolto Brian Michael Bendis (autore Marvel, papà del prossimo Death of Spider-Man e dei passati Dark Reign e The Siege). Melissa Rosemberg (sceneggiatrice di Twilight) sarà a capo della trasposizione della serie a fumetti Alias, con protagonista la Jessica Jones del titolo, moglie dell’eroe Luke Cage ma conosciuta anche come Jewel, la serie a fumetti iniziata nel 2001 e conclusa nel 2004 ha avuto il pregio/difetto di non poter incorporare molti personaggi Marvel il che rende le storie plausibili in un possibile franchise televisivo nel quale non possono (per ragioni di diritti) apparire personaggi come Spider-Man, Capitan America ecc. La serie si chiamerà AKA Jessica Jones per non confondere il pubblico con Alias di JJ Abrams.

Proseguiamo la relazione con Brian Michael Bendis e la tv per annunciare anche il possibile arrivo sul teleschermo della serie del 2000 chiamata Powers, disegnata da Bendis e illustrata da Michael Oeming per la Image Comics prima poi per Icon Comics (cioè Marvel Comics). La sinossi che annuncia la trasposizione è molto chiara su come definire Powers: un Law&Order: Superheroes o un The Shield con il mantello. La storia gira attorno alla squadra crimini Powers cioè una squadra impegnata nella cattura delle persone con superpoteri, definiti normali nell’universo del fumetto tanto che molto spesso i personaggi avranno una doppia (se non TRIPLICE) identità. Il canale coinvolto sarà FX Network.

Basato sulla serie di libri A Song of Ice and Fire scritta da George R.R. Martin, la serie Game of Thrones è prevista sul canale HBO per aprile 2011, alla parte creativa abbiamo David Benioff (sceneggiatore di Troy, la 25° ora e X-Men Origins: Wolverine) e D.B.Weiss mentre davanti alla macchina da presa avremo sicuramente Sean Bean (Il signore degli anelli) e Mark Addy (Full Monty). La storia racconta delle dispute violente tra le casate nobiliari di un mondo fantasy medioevale, la contesa è per il trono di Westeros, considerato il regno dove le estati durano decenni e gli inverni possono essere gli ultimi per ognuno, la serie ha già avuto un’ottimo apprezzamento per il pubblico e la critica che lo ha definito un progetto decisamente di qualità.

Passo velocemente sopra la serie televisiva di Hulk (di cui ho parlato e per ora non ci sono ulteriori informazioni) e porto alla vostra attenzione la nuova serie dedicata a Spider-Man ovvero Ultimate Spider-Man del semprepresente Brian Michael Bendis che verso autunno 2011 vedrà la sua comparsa sul canale Disney XD con l’aiuto della coalizione di autori e sceneggiatori chiamati Man Of Action (della serie Ben 10) in collaborazione con Bendis e Paul Dini (dalla serie anni ’90 di Batman). A differenza dell’ultima serie (Spectacular Spider-Man, ottima secondo me) questa serie vedrà un maggior coinvolgimento di Guest Star provenienti dall’universo Marvel e una storyline molto fedele alla serie a fumetti.

Spectacular Spider-Man, la serie che precede Utimate Spider-Man

Ultimo ma non ultimo la serie Green Lantern: Animated Series ricalcherà e proseguirà gli eventi del blockbuster previsto per quest’anno ampliando il suo cast e l’universo dei guardiani della galassia, previsto sul canale Cartoon Network nella seconda metà del 2011, la serie potrebbe, in una incontrollata voce di corridoio, avere Ryan Reynolds come doppiatore di Hal Jordan.

Da non dimenticare poi le altre serie tv di cui ancora non si sa nulla: Cloak & Dagger dalla Marvel Comics e la sicuramente-di-successo seconda serie di The Walking Dead, prevista per autunno 2011.

Non appena si avranno più informazioni sui singoli programmi, sarà fatto un articolo dedicato ad essi, nel frattempo iniziate a sgolosare!!!

  • Doctor No

    Non e’ per essere pignolo ma il telefilm, cosi come il fumetto, di A Song of Ice and Fire derivano dalla produzione letteraria dello stesso Martin. 4 Libri con un quinto in arrivo e due mancanti.
    ^^

  • Hitchcock

    qualche speranza di vederli in italia, a parte the walking dead che sicuramente trasmetteranno sulla fox? game of thrones sembra parecchio interessante.

  • tommykid89

    a song of ice and fire non un fumetto! che sacrilegio!

  • Manuel

    Modificato la descrizione di “A song of ice and fire” ^^ Perdonate l’errore

  • Kawa

    E’ Locke & Key….ma una revisione agli articoli prima di buttarli nel web?

    • Manuel

      Ci vorrebbe un correttore di bozze infatti