Mr. Osomatsu: il cast in costume

di Silvia Letizia Commenta

Martedì di questa settimana sul sito web dell’adattamento teatrale tratto dalla serie televisiva d’animazione di Mr. Osomatsu (Osomatsu-san) sono state pubblicate sei nuove foto che ritraggono i membri del cast nei loro costumi di scena. L’adattamento teatrale di Mr. Osomatsu farà il suo debutto a Settembre e andrà in scena anche nel corso di Ottobre. Il titolo della rappresentazione teatrale di Mr. Osomatsu sarà Osomatsu-san on STAGE ~SIX MEN’S SHOW TIME~.

osomatsu

Shōta Takasaki nei panni di Osomatsu

karamatsu
Yūsuke Kashiwagi in quelli di Karamatsu

choromatsu
Keisuke Ueda in quelli di  Choromatsu

ichimatsu
Ryō Kitamura in quelli di Ichimatsu

jushimatsu
Ren Ozawa in quelli di Jūshimatsu

todomatsu
Ryotaro Akazawa in quelli di Todomatsu

Shin’ichi Ono sarà il regista.

In totale, la rappresentazione teatrale vedrà la messa in scena di 7 spettacoli presso il Teatro Umeda Arts Theater di Osaka dal 29 Settembre al 3 Ottobre, e poi di altre 14 rappresentazioni presso il teatro Zepp Blue Theater Roppongi di Tokyo dal 13 Ottobre al 23 Ottobre. I posti a sedere Premium saranno messi in vendita al prezzo di 9,800 yen (circa 81€) e includeranno un regalo in omaggio, mentre i posti a sedere regolari saranno messi in vendita al prezzo di 6,800 yen (circa 57€).

osomatsu1

Il manga originale di Osomatsu-kun di Fujio Akatsuko e la serie televisiva d’animazione omonima tratta dal manga, hanno come protagonisti  i membri della famiglia Matsuno e in particolare i sei gemelli dispettosi e monelli. Nella serie originale i sei bambini hanno 10 anni. La serie televisiva d’animazione di Mr. Osomatsu, invece, immagina il manga originale con i gemelli adulti. Il primo episodio della serie è andato in onda a Ottobre dell’anno scorso e il sito web Chrunchyroll l’ha diffuso in streaming in contemporanea alla sua messa in onda giapponese. Dall’anime è anche stato tratto un manga, scritto e disegnato da Masako Shitara e vedrà a breve l’uscita di un videogioco per Sony PlayStation Vita.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]