Hatoful Boyfriend: Holiday Star uscirà per PS4, PSVita e PC

di Silvia Letizia Commenta

Giovedì di questa settimana, la compagnia britannica Mediatonic e la Devolver Digital hanno annunciato che Hatoful Boyfriend: Holiday Star, seguito del simulatore di appuntamenti tra piccioni Hatoful Boyfriend, uscirà nel corso dell’autunno per console PlayStation 4 e PlayStation Vita oltre che per PC.

hatoful 1

Il videogioco di Hatoful Boyfriend: Holiday Star ha fatto il suo debutto per PC in Giappone nel Dicembre del 2011. Mentre il sito web ufficiale del videogioco originale di Hatoful Boyfriend descrive il videogioco come un otome game e una visual novel, il seguito, che sarà una compilation di una serie di storie brevi, è descritto semplicemente come una visual novel. Il videogioco originale di Hatoful Boyfriend, intitolato Hatoful Kareshi, è nato come un pesce d’aprile che ha poi ispirato la creazione di una demo scaricabile gratuitamente a Luglio del 2011. Un update intitolato Hatoful Kareshi Plus è uscito nell’Agosto del 2011, e una versione completa del gioco è quindi uscita a Ottobre del 2011. Hato Moa ha fatto uscire una patch ufficiale del gioco in inglese tradotta da Nazerine nel 2012.

Nel gioco, la protagonista è una ragazza umana che sta cercando di innamorarsi di un piccione in una scuola che ospita volatili dotati di un’estrema intelligenza. Il gioco presenta anche i ritratti di ognuno dei piccioni e suggerisce che aspetto avrebbero se fossero degli esseri umani.

hatoful 2

La compagnia americana Devolver Digital ha pubblicato il primo videogioco di Hatoful Boyfriend attraverso Steam e in lingua inglese per Linux, Mac e Windows. Il gioco ha fatto il suo debutto il 2 settembre, dopo un breve ritardo. Successivamente anche l’originale Hatoful Boyfriend uscirà per PlayStation 4 e PlayStation Vita.

Hato Moa ha fatto uscire tre drama CD di Hatoful Boyfriend tra il 2011 e il 2012. Dal videogioco è stato tratto anche un manga digitale nel 2012, e la casa editrice Takeshobo ne ha pubblicato un volumetto nel 2013.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]