Games Week – Resoconto Komixjam

di Manuel 2

Ed eccoci al resoconto del Games Week 2011, il primo di una (si spera) serie di appuntamenti annuali in quel di Milano.

Komixjam era presente con tre elementi speciali, sguinzagliati per l’occasione tra i 30 espositori presenti alla fiera, provando, fotografando e “curiosando” dappertutto (anche tra le piacevoli visioni delle sempre bellissime ragazze presenti), ovvero Akito89, Manuel e IORI_17. Questo articolo sarà costituito dal racconto degli ultimi due nominati.

Buona Lettura

Report By Manuel

Premetto che come i due miei compagni, il resoconto di Games Week si basa esclusivamente sul giorno di Domenica 6, unica giornata in cui abbiamo potuto partecipare all’evento.

Io in via personale premetto che non sono tecnicamente in grado di commentare i tornei videoludici presenti alla fiera, lascerò ad altri l’arduo compito, quel che vi racconterò sarà l’aspetto generale della fiera e nominerò qualche titolo da me particolarmente apprezzato durante la giornata.

Il Pass Stampa…” è con queste parole che si apre la giornata di domenica al Games Week, dopo un tour nella metropolitana milanese fino alla fermata “Lotto” ed una passeggiata in compagnia di vari amici (tra cui uno molto speciale proveniente da Quickmanga) ci addentriamo al Gate 3 e si spalanca di fronte a noi il salone nel quale sono stipati, cito testualmente, 30 espositori e più di 120 prodotti in esposizione tra cui molte anteprime.

Il livello sopraelevato dove inizialmente ci troviamo si butta a balconata sull’immenso livello espositivo dal quale compaiono fin da subito i pezzi grossi della fiera: Playstation, Nintendo e più  in là X-Box e Activision.

Un’accattivante stand offre la visione del gioco “World of Tanks” della Wargaming.net in primo piano prima di discendere le scale mobili e trovarsi di fronte agli altri stand e le numerose visite del giorno.

Personalmente ho trovato molte più persone nel pomeriggio che al mattino, comunque degnamente popoloso di curiosi e anche di qualche famigliola completa.

Come ho già detto la parte del leone l’hanno fatta gli stand Playstation (in pompa magna e centrali nell’enorme sala, offrendo la prova gratuita della nuova PsVita), lo stand Nintendo colorato e popolato di personaggi immancabili come Mario e la principessa Zelda, lo stand Activision con le prove di Spider-Man Edge of time, 007 Goldeneye e le presentazioni di trailer / gameplay dei titoli più attesi: COD Modern Warfare 3 e Prototype 2 (personalmente ho assistito alla presentazione con gli sviluppatori canadesi di Radical che hanno mostrato un succulento trailer e una demo).

La mattina è stata all’insegna dell’esplorazione: dall’area espositiva fino all’area tornei passando poi per il palco, seminascosto tra l’area dei tornei e le sale riservate agli eventi stampa.

Il palco. Su questo mi concentro per la mia ultima parte di discorso: avrete sicuramente modo di vedere le foto allegate a questo articolo, c’è stata una manifestazione di cosplayer organizzata dal gruppo BHC (Best Horror Cosplay) che ha presentato una manifestazione ridotta in termini quantitativi ma personalmente parlando assolutamente valida in termini qualitativi: tutti improntati al lato videogioco, i cosplay che si sono susseguiti sul palco erano più che vari, dall’immancabile Altair / Ezio Auditore fino al Cubotto di Super Mario passando per i quattro scalmanati di King of Figthers (Vincitori morali della sfilata, dato che sono scesi dal palco e si sono portati su le ragazze cosplay da veri tamarri!).

Un riconoscimento speciale all’elfa oscura di Lineage II che si è distinta per cura dei dettagli e un applauso ridotto al “povero” Chihuahua della giornalista sul palco che si è sorbito una carrellata di umani particolarmente strani ed impressionanti per i suoi piccoli occhi da cane da salotto.

Report By IORI

Vi risparmio le disavventure che ho dovuto affrontare prima di incontrare Manuel ed Akito e riuscire poi ad arrivare alla fiera e passo direttamente al momento in cui ho messo piede nell’edificio che ha ospitato l’evento (lo stesso in cui si svolge l’annuale Cartoomics): sinceramente sono andato alla Games Week senza aspettarmi niente di eccezionale, qualche giochino in anteprima, i soliti tornei visti e rivisti e nulla di rilevante, ma invece devo ammettere che mi sono divertito tantissimo e ho trovato fantastico l’intero pacchetto offerto!

Chi mi conosce potrebbe pensare che ciò che sto per dire è perché sono di parte, ma non credo di togliere nulla a nessuno quando dico che il solo stand Sony valeva l’intera fiera, ed infatti è quello su cui mi sono concentrato maggiormente. Parlerò nello specifico di tutto ciò che ho provato (targato Sony e non) in un articolo a parte, per ora mi limito a dire che la PlayStation Vita è esageratamente bella e che il 3D offerto da PlayStation 3 va oltre ogni immaginazione di chi ancora non l’abbia provato. Non ho partecipato a nessun torneo in quanto non c’era molta scelta (i soliti FIFA, sparatutto vari ed un gradito The Legend of Zelda: Skyward Sword) e facendo un rapido giro nell’area adibita mi è sembrato fossero male organizzati e piuttosto caotici, sicuramente questa prima esperienza servirà agli organizzatori per migliorarsi in vista del prossimo anno.

Come sono uscito dall’area “tornei” inaspettatamente vedo sul palco J ax, inutile dire che mi sono fiondato tra le prime file cercando di fare qualche domanda ma non ce l’ho fatta, chi lo conosce sa bene che Ax è un grande amante dei videogiochi ed infatti ha citato titoli e personaggi che solo chi ha vissuto questo campo dagli albori ad oggi potrebbe conoscere, parlandoci delle sue esperienze (“Questa Games Week non ha nulla da invidiare all’E3 di Los Angeles a cui sono andato molte volte”, sue testuali parole) e di ciò che si augura per il futuro, ora sarebbe impossibile ripetere tutto ma vi assicuro che è stato un gran bel discorso, purtroppo l’addetto foto-video era Manuel che in quel momento non era con me così non l’ho potuto registrare. Altri ospiti speciali sono stati i Turbolenti, sempre simpatici col loro solito spettacolino in cui ha fatto capolino anche Bojan Krkic, giocatore della Roma, tutti quanti invitati per pubblicizzare PS Vita. Come al solito in molti stand non sono mancanti i lanci di gadget, sotto questo aspetto il migliore è stato Halifax che tramite un piccolo giochino con domande su Final Fantasy XIII regalava delle action figures targate Square Enix dei protagonisti del gioco. Una nota di merito va alla pubblicizzazione di Need For Speed: The Run per il quale c’era in esposizione una Lamborghini contornata dalle solite bellissime ragazze e a quella di Catherine che veniva mostrato da delle cosplayer che impersonavano le protagoniste del gioco.

Come ho già detto ho amato questa fiera e sono sicuro che l’anno prossimo sarà ancora migliore, tenete d’occhio il blog perché sto preparando un articolo con le impressioni su ciò che ho avuto modo di provare.

P.S. se mai apparirà sul blog un video dove faccio cilecca tentando di battere il portiere automatico presente allo stand Vodafone ci tengo a precisare che prima di lasciare la fiera sono tornato ad affrontarlo e mi son fatto giustizia, ma giustamente Manuel non era nei paraggi per documentare. XD

Altre foto e video esclusivi saranno pubblicati nel prossimo articolo, per ora è tutto, alla prossima.

  • tappoxxl

    Iori, quando hai scritto questa frase…”Chi mi conosce potrebbe pensare che ci che sto per dire perch sono di parte, ma non credo di togliere nulla a nessuno quando dico che il solo stand Sony valeva lintera fiera”…pensavi a me??? :biggrin: :biggrin: :biggrin:

    domandina sul portiere robot…qualcuno riuscito a segnargli??avete assistito a questa scena o no??

  • IORI_17

    Parlavo in generale, e tu rientri nel generale. :devil:

    Comunque al portiere in molti hanno segnato, per credo che fosse regolabile il livello di difficolit, lo adattavano in base a chi vedevano. Ognuno con 3 tiri a disposizione, la prima volta ho fatto una figuraccia con solo un tiro decente, la seconda invece ho preso due volte l’incrocio, l’ultima volta pure spiazzando il portiere. >_>