Finalmente il trailer per il nuovo film Disney, The Princess and the Frog

di My Funny Valentine 15

princess-the-frogLa sottoscrtta aspettava questa notizia da un sacco di tempo, e finalmente eccolo qua: un trailer di circa 2min per l’attesissimo 49° classico d’animazione, che segna il ritorno dopo tanto, troppo tempo, della Walt Disney Pictures all’animazione tradizionale. Un primo teaser trailer era già stato incluso nell’edizione speciale due dischi de La bella Addormentata nel bosco.

Riguardo allo staff, si sa solo che alla regia ci sarà il duo John Musker e Ron Clements, già registi di La Sirenetta e Aladdin. La colonna sonora invece è affidata a Randy Newman, già autore delle soundtrack di Toy Story e di Monters & Co. Newman, che è un musicista jazz, è stato ritenuto più adatto di Alan Menken, storico compositore disneyano, a rappresentare le atmosfere del sud degli Stati Uniti.

La storia, ispirata alla famosissima fiaba del principe ranocchio, si svolge a New Orleans, sulle sponde del Mississipi. Un principe, Naveen, arriva a New Orleans in cerca di jazz, ma capita nelle mani del cattivo Dr. Facilier, uno stregone voodoo che lo tramuta in una ranocchia. L’unico modo per tornare umano è quello di essere baciato da una principessa. La principessa di New Orleans è Tiana, la quale però è abbastanza riluttante a baciare anfibi. Quando alla fine si decide, anche lei viene tramutata in rana. In queste sembianze sono costretti a vivere nella palude, dove però incontreranno qualche simpatico personaggio, come l’alligatore Louis che suona la tromba (ha imparato seguendo le imbarcazioni che attraversano il fiume), e la lucciola Ray. La situazione sembra senza speranza, ma i nodi verranno al pettine durante le celebrazioni del carnevale.

Finalmente, dopo l’acquisizione della Pixar, la Disney torna all’animazione classica, anche se ormai i disegni veramente da fiaba dei vecchi capolavori come la bella addormentata e aladdin sono lontani dal tratto moderno di atlantis, hercules e i lavori più recenti…

Tra l’altro, questo film ha affrontato varie difficoltà, pare infatti che gli siano state addirittura rivolte accuse di razzismo (????) per via del fatto che Tiana è chiaramente afroamericana e all’inizio della storia è una serva… e certo, perchè secondo la gente le principesse devono avere tutte la pelle bianca, i capelli color dell’oro, gli occhi azzurri e le labbra rosse come una rosa… a me sembra molto più razzista pensarla così, mi sbaglio? qualunque ragazza può diventare una principessa, quindi W la disney!!

di seguito, il primo teaser trailer rilasciato il 29 luglio 2008, e il link al trailer ufficiale su trailer addict (su youtube non è stato ancora pubblicato). Vi ricordo infine che l’uscita nelle sale italiane è prevista per il 25 dicembre 2009. Alla prossima!

trailer ufficiale su trailer addict

Ed ecco il poster ufficiale

princess-the-frog_teaser-poster_99089crop-2

  • Sirrus

    Quando in America devono sparlare di qualcosa, si inventano anche del razzismo dove molto evidentemente non ce n’ nemmeno la puzza.

  • Mi piacciono troppo i film con questi disegni…W la disney!!!!

  • Mi piacciono troppo i film con questi disegni…W la disney!!!!

    Anche io preferisco la old school, ci sono cresciuto!

  • Marco

    chi dice che questo film razzista lui per primo il razzista :getlost:

  • filippo

    si vero! La old school il meglio!
    :cool:

  • Melly

    Beh visto che il loro presidente decisamente di colore, chiss che sia un ulteriore passo avanti contro le discriminazioni in generale, perch di fatto si razzisti pure tra bianchi mica solo tra diverso colore della pelle.
    Comunque anche Pocahontas era di colore quindi non ci vedo niente di strano in una protagonista nera, certo la coincidenza con l’elezione di un presidente di colore bizzarra, ma ben venga!

  • SyxS44

    Da quel che sapevo io, al film sono state mosse accuse di razzismo non perch la principessa fosse nera, ma perch il principe era bianco. Ovvero, si sono lamentati perch la Disney non ha prodotto ancora un film in cui sia apparso un principe bianco. Ma dico, si muovono accuse di razzismo per queste sciocchezze? Bah, sar gente che non ha nulla da fare…
    Comunque anchio sono cresciuta con la Disney *-* E mi piace il fatto che stiano tornando alle origini, anche se ormai sono cresciutella il fascino di molte storie non crolla mai *-*

  • SyxS44

    Pardon, nel commento di prima intendevo principe nero ^^”’ Errore mio.

  • Lycan

    ankio sono cresciuto a pane e disney!!!!! :pinch:
    anche se come quelli di una volta ormai di film di animazione ce ne sono pochi o niente!!!

  • ON!ZUKA

    Ragazzi, Walte Disney era razzista davvero e questo risaputo.
    Odiava gli ebrei di sicuro, ma non so se anche quelli di colore.
    Ma dovete ammettere che il primo “di colore diverso” stato Aladdin.

  • Sirrus

    Ragazzi, Walte Disney era razzista davvero e questo risaputo.

    In verit risaputo che Disney sia stato accusato sia di essere un anti-americano (un comunista), che un nazista antisemita, questo evidentemente solo perch ha vissuto in quei bui anni in cui in America si aveva paura di tutto, e farsi dei nemici portava sempre a questo genere di accuse.

    Ne “Il libro della giungla” il protagonista, Mogli, era un ragazzino di carnagione scura, perch indiano. E mi pare che Disney fosse ancora vivo all’epoca.

  • ON!ZUKA

    Ne “Il libro della giungla” il protagonista, Mogli, era un ragazzino di carnagione scura, perch indiano. E mi pare che Disney fosse ancora vivo all’epoca.

    Era morto da un anno Walt.
    Si che si pensava fosse filocomunsta, ma altre fonti riportano scelte del proprio staff anche attraverso preferenze religiose e di colore.
    Non per altro preso in giro anche in una min-gag dei Griffin.

    Tornando al film, lo stile mi piace.
    E poi fa tanto piacere rivedere i disegni non digitali.

  • ON!ZUKA

    Ne “Il libro della giungla” il protagonista, Mogli, era un ragazzino di carnagione scura, perch indiano. E mi pare che Disney fosse ancora vivo all’epoca.

    Era morto da un anno Walt.
    Si che si pensava fosse filocomunsta, ma altre fonti riportano scelte del proprio staff anche attraverso preferenze religiose e di colore.
    Non per altro preso in giro anche in una min-gag dei Griffin.

    Tornando al film, lo stile mi piace.
    E poi fa tanto piacere rivedere i disegni non digitali.

    Sbagliato ad editare. Spero si capisca lo stesso
    :silly:

  • JhonSavor

    viva la old school! Se usciva un’altro aborto in 3D fucilavo i produttori,XD! E poi se ne stiano zitti i criticoni che tra l’altro la protagonista una gran bella gnocca :biggrin:

  • Otto

    Sembra carino davvero… in controtendenza con gli ultimi lavori della Disney che mi sembravano solo delle cavolate.
    Oggiogiorno i giornalisti vedono il razzismo ovunque, anche quando non c’ come in questo caso. Piuttosto che enfatizzare la relazione interrazziale tra la donna nera ed il ragazzo bianco come superamento delle differenze cascano in questa inutile ipocrisia. Un po’ come ha fatto Mosca ieri sera per i fischi contro Balotelli, se fischiano il ragazzo interista i tifosi sono razzisti mentre se fischiano che so, Cruz, che leggermente pi bianco sono solo tifosi. Mah strano sto mondo. :sick: