Festival della neve di Sapporo

di tappoxxl 1

Oggi voglio parlarvi di un curioso e affascinante festival che prende vita in Giappone dal 1950. Si tratta dello “Snow Festival” che ogni anno, per una settimana, fa affluire nella città di Sapporo circa due milioni di visitatori. La città è situata nella zona nord del paese, nella regione dellHokkaido e le basse temperature favoriscono proprio questo tipo di festival. Si perché la peculiarità della manifestazione sono le sculture realizzate con neve e ghiaccio e le temperature basse di questo periodo favoriscono il mantenimento delle stesse.

Le zone in cui solitamente prendono forma queste sculture sono il Parco Odori, il quartiere Susukino e il Sapporo Community Dome o Tsudomu. Non c’è limite alla fantasia per gli scultori. Difatti ogni anno vengono create opere d’arte molto grandi, con altezze che variano tra i 15 e i 25 metri. I soggetti scolpiti, rappresentano figure di fantasia o palazzi e costruzioni realmente esistenti, ovviamente tutti riprodotti in scala.

Ed ora parliamo un po’ della storia del festival e per farlo mi affido alle parole della sempre utile Wikipedia:

“La storia del “Festival della neve di Sapporo” inizia nel 1950, quando, il 18 febbraio, un gruppo di sei studenti costruì altrettante sculture in neve in un parco della città, l’Ōdōri. L’iniziativa, a cui venne dato ampio risalto nei mass media locali, fu accolta con notevole entusiasmo dalla popolazione, anche perché rappresentò, in un certo qual modo,  un’occasione per  risollevarsi dalla depressione  post-bellica, che a soli 5 anni dal termine del secondo conflitto mondiale, stava ancora attanagliando il Giappone. Fu però soltanto nel 1955, grazie al coinvolgimento delle Forze Armate giapponesi, in particolar modo dei soldati della base di Makomanai, che si iniziarono a vedere le sculture per cui la manifestazione è famosa. Un’altra tappa importante è rappresentata dall’anno 1972, quando il Festival venne a coincidere con l’organizzazione a Sapporo dell’XI edizione dei Giochi Olimpici Invernali, guadagnando così l’attenzione del mondo intero. A partire dal 2006, il coinvolgimento delle Forze Armate nell’organizzazione dell’evento è stato ridotto drasticamente.”

Quest’anno il festival è iniziato il 6 febbraio e finirà il 12 dello stesso mese.

Da segnalare un fatto curioso. Una delle mascotte dell’evento, Snow Miku, è crollata. Secondo le autorità, il cedimento strutturale è dovuto alla temperatura troppo elevata raggiunta nel pomeriggio di ieri. Innalzamento questo, che potrebbe aver indebolito la struttura di sostegno che reggeva Snow Miku. La piccola mascotte è stata portata via addirittura in ambulanza. Purtroppo le variazioni di temperatura fanno malissimo a questo tipo di sculture.

Davvero un bel festival questo di Sapporo. Le sculture di ghiaccio sono ormai famose in tutto il mondo e raggiungono livelli di spettacolarità unici. Al link di seguito, potrete osservare alcune delle opere presenti al Sapporo Snow Festival di quest’anno.

LINK OPERE DI GHIACCIO E NEVE. 

Vi inserisco anche un paio di video sulla manifestazione.

[fonte – Wikipedia]

  • The Comedian

    Ecco come si chiamava!! :cheerful:
    Ricordavo l’evento ma non il nome….ma come fanno a fare quelle sculture :w00t: !!! Quelle di ghiaccio sono splendide.