Alcuni festival di cultura giapponese a giugno in Italia

di tappoxxl Commenta

Con l’arrivo della bella stagione(un po’ piovosa a dire il vero) le iniziative culturali e di intrattenimento cominciano ad uscire fuori da tutte le parti. Da nord a sud, da est a ovest, l’Italia si riempie di fiere, festival e mostre culturali. L’arte di tutto il mondo viene esposta nel nostro bellissimo paese(dal punto di vista artistico), noi ci occupiamo di Giappone ed ecco che, per quanto riguarda il paese del sol levante, le iniziative culturali stanno fioccando. Questo articolo servirà da guida verso le varie iniziative presenti sul territorio che animeranno il mese di giugno.

Giornate della cultura giapponese a Velletri

Da ieri, a Velletri, precisamente nella biblioteca “Augusto Tersenghi”, si terranno le “giornate della cultura giapponese”. Per tre giovedì consecutivi verranno proiettate immagini dedicate agli artisti Hiroshige, Hokusai e Utamaro, 3 dei maggiori rappresentanti della Scuola giapponese della stampa tra il XVIII e il XIX secolo. La rassegna curata dal professor Adeo Viti offrirà al pubblico anche alcune conferenze che si intitolano “I maestri dell’arte giapponese dell’ Ukiyo-e, Le immagini del mondo fluttuante”. Il primo incontro si è svolto ieri alle ore 16e30(scusate il ritardo) ed era dedicato a Hiroshige. La prossima settimana, di giovedì, sempre alle 16e30, verrà presentato l’incontro dedicato a Hokusai. Il 23 giugno, il terzo incontro sarà dedicato a Utamaro e si terrà sempre alle 16e30. L’Istituto Giapponese di Cultura di Roma ha prestato alcuni preziosi volumi che potranno essere consultati dai visitatori. La biblioteca di Velletri ha invece messo a disposizione dei visitatori tutti i suoi testi dedicati al Giappone. L’ingresso agli incontri è gratuito.

-Seminario internazionale di Shiatsu a Roma

Da oggi, fino al 12 giugno, a Roma, ci sarà un seminario internazionale dedicato all’arte del massaggio Shiatsu. Al seminario prenderà parte il grande maestro Tokujiro Namikoshi, il “Padre dello Shiatsu”. Organizzato dalla Namikoshi shiatsu Europe-Italia, organizzazione che rappresenta il JSC di Tokyo in Italia, il corso proporrà vari argomenti tra cui “lo Shiatsu per la Fibromialgia, Shiatsu per l’Artrite Reumatoide e Shiatsu per la Cervico-dorso-brachialgia. Maestri da tutta europa parteciperanno agli incontri.

-Armonia, mostra d’arte contemporanea giapponese

Roma si presta ancora una volta ad accogliere iniziative culturali di vario genere. Questa volta tocca ad Armonia, una mostra d’arte contemporanea giapponese che si terrà in via di Grottapinta 21, presso la Cappella Orsini, dal 10 al 18 giugno. L’inaugurazione ci sarà oggi alle ore 19:00 con la presentazione delle opere dei sei artisti protagonisti. Verranno esposte, infatti, le opere di Kenji Watanabe, Shii Nakajima, Hirokatsu Kondo, Shigemi Mukuno, Hiromi Nishimura e Yuriko Kato. Pittura, ceramica, pittura ad olio, scultura del marmo, calligrafia, opere realizzate con il legno, tutto questo si potrà ammirare alla Cappella Orsini dal 10 al 18 giugno. La mostra si è prefissata un obiettivo: “comunicare un messaggio di Armonia e Pace, in cui l’arte finisca per incarnare una missione salvifica dell’umanità”. Curatrice della mostra voluta da Kenji Watanabe è Francesca Brandi. Al pubblico verranno distribuiti sassi dipinti. Questi sassi sono stati dipinti con gli ideogrammi di Armonia, Pace, Coraggio, Amicizia, Giappone e Futuro. Il ricavato delle donazioni verrà devoluto alla Prefettura di Fukushima per la ricostruzione delle aree distrutte.

Asian Film Festival, Reggio Emilia

Spostiamoci più a Nord, precisamente a Reggio Emilia dove, dall’11 al 18 giugno, si terrà l’Asian Film Festival, manifestazione in cui saranno presentati più di 30 film provenienti da Cina, Giappone, Corea del Sud e Hong Kong. Presenti anche molti registi emergenti di Taiwan, Singapore, Vietnam e Malesia. Da segnalare alcuni titoli presenti alla manifestazione: “Cold Fish” di Sono Sion(fa ridere anche me), rinominato “l’enfant terrible del nuovo cinema giapponese”, “Househols X” del giovanissimo Yoshida Koki. A fare da cornice ai titoli in concorso ci sarà anche la sezione Fuori Concorso con artisti molto famosi del calibro di Kitano Takeshi, Miike Takashi, Hong Sang-soo, Tran Anh Hung e Chen Kaige.

-Sing for Japan a Milano

Nella giornata di sabato 11 giugno, a Milano, presso la Basilica di Sant’Ambrogio, si svolgerà un concerto per raccogliere fondi destinati alla popolazione terremotata del Giappone. L’evento, “Sing for Japan”, si terrà nell’ambito della manifestazione “Fabbrica del Canto” e, insieme al Coro Jubilate di Legnano, si esibiranno molti altri cori, tra cui: The Gents, provenienti dall’Olanda, Estudio Coral Meridies dall’Argentina, Arctic Light dalla Svezia e Joyful Company of Singer dall’Inghilterra, per un totale di 19 cori diretti dal maestro Paolo Alli. I cori eseguiranno il brano per coro e pianoforte “Cantate Domino” scritto dal compositore giapponese Ko Matsushita.

-Torna il Fantafestival a Roma

Per la 31esima edizione il Fantafestival torna a Roma dal 9 al 19 giugno. Famosa rassegna del cinema fantastico, fantascientifico e del genere Sci-fi. La sede principale negli anni è cambiata molte volte, rimanendo però sempre a Roma. La manifestazione sarà ricca di eventi e proiezioni tutte dedicate al mondo del fantastico. Ecco il link al programma completo della manifestazione.

-Emergenza Origami

Iniziativa solidale nata dalla voglia di fare del bene per le popolazioni colpite dal sisma e dallo tsunami dell’11 marzo scorso. L’evento, promosso da Francesca Barbi Marinetti, Stefania Giacomini, Emilio Sturla Furnò, Tina Vannini, un team formidabile che già collabora attivamente a molti progetti culturali, vedrà la partecipazione di artisti noti, per la creazione di opere dedicate agli origami, che verranno poi esposti e venduti a Roma in due sedi dal 13 al 22 giugno: la Centrale Montemartini di Via Ostiense 106, sede offerta dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale che sostiene l’iniziativa, e Il Margutta RistorArte di Via Margutta 118. I lavori offerti da artisti noti e da studenti di istituti di moda e d’arte, verranno battuti all’asta e il ricavato verrà devoluto alla C.R.I. che opera sul territorio colpito dal terremoto, con particolare attenzione ai progetti che riguardano i bambini.

La prima metà di giugno come potete vedere, è ricca di eventi degni di nota. E’ impossibile prendere parte a tutti, ma se vi trovate nei paraggi di almeno uno di essi, fateci un salto. Del resto un pò di cultura non fa mai male.

[fonte – Nippolandia]