Dou Omoimasuka? Pt. 7 Scusi prof…

di Echoes-Kun 56

Dou omoimasuka2
Salve a tutti! Sono tornato vivo e vegeto per parlare con voi in questa rubrica dopo aver superato una delle prove più difficili per me, infatti ho affrontato una prova di un concorso di lavoro. Adesso però mi sento più leggero e molto più tranquillo.

Tornando a noi, oggi intraprenderò un argomento mooolto delicato ed ho aspettato un pò perchè volevo che tutti quanti riprendessero la scuola o l’università. Infatti stà settimana si parla DI PROFESSORI! Odiati, amati, ignorati, ignoranti….oops…
L’idea mi è venuta pensando a quest’uomo…
GTO1
I professori sono persone che dovrebbero insegnarci tantissime cose importanti, anche se a noi non sembra, dico dovrebbero perché tanti non si ricordano il proprio dovere e si mettono a fare i padroni della classe ( mi ricordo a questo proposito il mio professore di Inglese delle medie che “donava” la sufficienza solo a chi diceva “Forza Milan!”…e io sono sempre stato interista..). Comunque oltre a questi professori, che io ritengo assurdi, ci sono anche altri che veramente riescono a trasmetterti qualcosa e insegnarti il più possibile, nonostante il periodo Gelmini aggiungerei. Mi ricordo, sempre alle medie, la mia prof di Italiano, una persona simpatica e generosa che mi ha insegnato ad amare la poesia italiana, in particolare Foscolo e Leopardi. Aveva una maniera splendida di insegnarci le poesie che mi ha sempre affascinato e grazie a lei ho conosciuto il mio libro preferito: “L’antologia di Spoon River” di Edgar Lee Master.
Quindi mi chiedo: Quale è il professore che avete adorato di più, che vi ha dato tanto e che porterete per sempre nel cuore?

Dou Omoimasuka?

  • Eksam

    alle medie avevo una professoressa di disegno tecnico che tutti odiavano perch troppo severa… per me era la migiore perch amava il suo lavoro e le persone che volevano imparare da lei, come giusto che debba essere un insegnante/professore stimolarti per l’interesse della materia e avere un pugno di ferro quando gli alunni vogliono fare casino e nn fanno seguire la lezione a chi vuole imparare :devil:
    in fatti quando entrava lei in classe eravamo tutti in silenzio e composti :angel:

  • Sirrus

    Sembrer banale ma l’insegnante che pi mi ha lasciato qualcosa stato il mio primo insegnate: il maestro che avevo alle elementari. All’epoca c’era il maestro unico (mica se l’ inventata la Gelmini ‘sta cosa) e Pisa (cavolo, mi ricordo ancora il cognome) stata una colonna portante della mia vita. Mi ha fatto apprezzare la scuola e mi ha regalato una voglia immensa di imparare sempre cose nuove.
    Purtroppo i successivi insegnanti nelle scuole Medie e Superiori mi hanno sicuramente tolto molta di quella voglia, anche se qualche professore mitico c’ stato anche l.

  • Ninox

    Da liceale all’ultimo anno quale sono il tema per me molto scottante, diciamo che di professori ne ho cambiati parecchi perch molti erano provvisori, questo succedeva alle elementari, alle medie la mia prof di italiano era la migliore sempre attenta ai bisogni degli alunni, mai troppo severa e brava nelle spiegazioni, gli altri… meglio evitare :getlost:.
    Ora arriviamo finalmente a parlare delle superiori, (e qui ce ne sarebbe da parlare, ma non mi dilungher troppo) di prof veramente bravi ne ho avuto solo uno al 3 e 4 anno, il mio prof di storia e filosofia, uno dei professori pi preparati nel suo campo che si possano trovare, sto parlando di un prof con doppia laurea in filosofia con specializzazione in Germania, mica il primo che si incontra :shocked: Era ed il migliore anche se quest’anno non con noi era fantastico, le lezioni erano un piacere e le tanto temute interrogazioni con lui erano tranquille sembravano dei semplici colloqui, nei quali ti facevi anche delle risate quando ti faceva notare gli errori che facevi :biggrin: , per il resto c’ da preoccuparsi :dizzy:

    • Ninox

      Dimenticavo il fatto che comunque il professore migliore rimane sempre Onizuka, quanto vorrei averlo in classe :tongue:

      P.S. non conosco bene ciampax, ma anche lui nella topo ten, se non altro per la sua passione per il mondo dei manga ecc… XD

  • Echoes-Kun

    B, allora non sempre bisogna parlar male dei prof….

    • Ninox

      Non sempre, ma quando ci vuole ci vuole, alcuni si meriterebbero l’ergastolo ( forse esagero un po XD)

  • namidakun90

    mi sembra doveroso prima di tutto ricordare una splendida professoressa di inglese che la mia scuola ha perso l’anno scorso..veramente una persona da stimare oltre che una validissima docente e competente nel proprio lavoro.
    per il resto per ci che riguarda gli altri sono veramente affezionato alla mia ex professoressa di latino/italiano una persona veramente splendida, anche lei competente nel suo lavoro ma con una marcia in pi: a differenza di molti prof che ti vogliono trasmettere la passione per la loro materia e ti fanno ogni volta: “studia la fisica perch veramente bella”(giusto un esempio) lei non ti dice mai studia il latino o l’italiano perch cos perch cos..la sua marcia in pi sta nel fatto che durante le sue lezioni traspira questa passione e riesce a contaggiare veramente un po tutti chi piu chi meno..ed anche le persone che non arrivano ad amare le sue materie nutrono profondo rispetto per lei..altro professore che stimo molto l’ex prof di kimika biologia e simili..un uomo di grande cultura che riusciva in mezzo anno scolastico a completare tutto il programma della sua materia riuscendo anche ad interrogare tutta la classe, e nell’altra met anno veniva in classe e ci lasciava liberi di fare ci che volevamo sempre nel rispetto delle norme..ed era disponibile ad ogni sorta di dialogo..famosa la sua battuta “un fascio re pilu in salita tira chi re un carro di buoi in discesa” come si fa a non stimare uno cos?
    tralascio altri prof su cui si potrebbe discutere per ore..come quello di storia dell’arte il quale gli alunni non li chiama per nome ma sempre “a coso” e che durante le interrogazioni anche se gli ripeti la formazione della nazionale del giorno prima ti mette 6.5/7 dipende se sei suo compaesano o meno haha

  • angiuluzz92

    Il prof. del biennio, alle superiori, di matematica. Il mitico professore!!! Oltre ad essere un ottimo insegnante (la maggior parte delle cose che ora so fare con i numeri, soprattutto per merito suo), un uomo che potrei definire di mondo (anche se penso che fuori dall’europa non sia mai andato); infatti, riusciva ad intervallare lezioni di matematica, a racconti della sua vita, che adesso so che sono utili anche nella mia vita; voleva, con i suoi racconti, non farci ripetere gli errori che aveva magari fatto nelle sue esperienze, e che potevano anche essere divertenti, o meno (riguardo al periodo del ’68).
    Devo dire che stato il miglior prof che abbai mai avuto, e di meglio non avrei avere.
    Grazie Prof.!!! :smile:

  • old boy

    i professori che ho incontrato io erano tutti dei depressi, per quanto mi riguarda i prof sono dei dipendenti pubblici che hanno troppi benefici e invece si lamentano sempre di quanto debbano lavorare mentre invece non fanno un c”””o.
    i professori sono per loro natura degli narcisisti che credono sempre di avere ragione, si comportano sempre come se avessero qualcosa in pi degli altri esseri umani, dimenticandosi che davanti hanno soltanto dei ragazzini e che pertanto c’ poco da sentirsi intelligenti.

    con i prof ci ho sempre litigato perch non condividevo quello che dicevano al d fuori del loro insegnamento, e poi il loro metodo di giudizio mi sempre sembrato poco oggettivo sopratutto per gli insegnanti di italiano. gli unici professori che sopporto sono quelli che lo fanno semplicemente come lavoro senza nessuna voglia di interagire con gli studenti perch almeno sono obiettivi.

    • Boia! Non hai mai apprezzato nemmeno mezzo prof????
      Magari la moglie del prof?

      • old boy

        adesso che mi ci fai pensare c’era una che insegnava una specie di materia di integrazione, che non ho mai capito cos’era, e diciamo che era una abbastanza giovane sui trenta con la passione per le magliette scollate e che aveva un bel modo di chinarsi per raccogliere gli oggetti,
        storia vera,…….questa l’apprezzavo.

  • pussman

    appena tornato dalla lezione.risultato.3 ore di matematica.1 solo esercizio ke il prof sbagliava ad ogni passaggio.alla fine ho dovuto spiegare al prof dv sbagliava XD

  • Moha87

    “Qual ” senza apostrofo…. echoes-kun :whistle:
    :smile:

    • No, xk l’abbreviazione di QUALE E’…quindi si mette l’apostrofo… :wink:

      • Ha ragione Moha87. La parola “qual” esiste, non una abbreviazione di “quale”, quindi in questo caso l’apostrofo non serve.

      • ciampax

        Echoes… che c…o dici! :D Qual si scrive senza apostrofo: una elisione!!!!!

      • tuxone

        Ma quale elisione, un troncamento! L’elisione quando appunto c’ l’apostrofo!
        Capito ciampax? :getlost: :tongue:

      • ciampax

        Opppssss, sorry! Errore mio! :D

      • Franky

        ma no nn capisce niente nessuno un acronismo per un’ anafora derivata da un ‘ipotassi alla cubica….MA CHI VI HA IMPARATO L’ITAGLIANO… :biggrin:

        forse qualcuno capir che l’insegnae che mi sta sugli zebedei quella di italiano…w la matematica lnnl

  • powertomanga

    mmmh !
    il mio attuale prof di biologia. un figo! ci dice sempre di divertirci di fare tante esperienze, uno con cui puoi parlare ma allo stesso tempo tutto ci che insegna ti resta impresso!!!

  • Gevanni

    Il mio vecchio professore di latino e greco: era una persona che andava al di l delle mere lezioni scolastiche e mi ha aiutato ad ampliare i miei orizzonti.

    PS: visto che siamo in tema: qual si scrive senza apostrofo ;)

  • arale

    Il mio prof di biologia…. un grande!!!e poi se ne esce con frasi assurde tipo:eh……….non esistono pi le cellule di una volta….
    oh e anche la mia prof di storia di prima liceo, era un’archeologa riusciva davvero a trasmettere la sua passione della storia, infatti mi ricordo un sacco di cose del programma di prima…. :lol:

  • Gilles

    Alle medie avevo una prof sui 40 anni che stata per 3 anni il sogno erotico di tutta la scuola. Ricordo quando tutti facevano finta di prendere qualcosa da terra x vederle le mutande (io c riuscii solo una volta), quando indossava camice attillate ke mostravano tutto (soprattutto, come diceva Verdone “i chiodi”) e di quando aveva un maglione con una freccia rossa alla fine, ke indicava verso il basso (cio dv nascono i bimbi…).
    Alle superiori avevo per i primi 2 anni un prof di italiano ke in pratica insegnava educazione sessuale… con i mille racconti a luci rosse della sua vita (ke tralascio se no mi censurate davvero.. :biggrin:)
    Un prof di laboratorio di kimica ke ci consigliava “preservativi NON made in korea perch si rompono”.
    Anche se la mia preferita la mia maestra d’asilo, all’epoca era una splendida e bellissima ragazza. Il mio primo amore, dolcissima, gentile, ke dava tanta sicurezza e ke amo tuttora ke una meravigliosa donna ancora bellissima (non vi dico quando mi vide e mi kiam x nome a giugno… mi venne un colpo!)

    • angiuluzz92

      Ma che scuole hai fatto?!? Puoi farci un film porno!!! :biggrin:

  • a me piacerebbe diventare un prof. l’ho sempre sognato e spero che prima o poi avr la possibilit di diventarlo. per adesso sono solo alla terza fascia a met graduatoria, dato che l’accademia di belle arti di brera ha interrotto la specializzazione per l’insegnamento proprio l’a.a. in cui avrei dovuto iniziarlo, ma tant; io non perdo la speranza. solo che adesso sono in una situazione delicata, con il contratto lavorativo (non legato alla scuola) che mi scade tra una quindicina di giorni e senza delle plausibili possibilit di collocamento nel prossimo futuro…
    comunque io ho avuto alterne fortune con i docenti ed proprio per questo che mi piacerebbe lavorare dall’altra parte per poter portare dei decisivi, se pur piccoli, cambiamenti. io non credo alla delegittimazione della classe docente anzi credo che la scuola sia un avamposto importante per la costruzione del nostro paese.

  • Zanzy

    pi che altro i prof dell’universit sono un mondo a parte…….Una vita di mezzo TRA il DIO e il COGLIONE XD

    • + sul coglione direi…

      • Live

        sperate che ciampax non legga… :lol:

      • l’abbiamo scampata per ora… :whistle:

  • REI

    Quella che mi ha fatto crescere di pi stat la professoressa d elementi di Psicologia, Psicologia, Pedagogia e Sociologia. Tutta la classe l’ha odiata per il 2, il 3 e il anno, ma in 5 iniziandoci a trattare come adulti ci ha fatto notare come siamo cambiati in meglio. Per questo ormai la professoressa che tutta la ex 5 H del liceo Socio-psicopedagogico ha ancora nel :heart:.

  • Francesco

    io di prof “mito” ne ho avuti solo 2 il primo o forse dovrei dire la prima era la prof. di educazione fisica (motoria) che era per la sua et abbastanza avanzata (40 anni + o -) un gran bel pezzo di donna del tipo perizoma che quando spiegava gli esercizi si vedeva tutto :ninja: quindi c’era sempre quello che chiedeva di andare in bagno per passare alle sue spalle e rifarsi un po gli occhi :whistle: ma nn era di quelle prof un po tr**e per carit anzi era molto disponibile e affezionata a i suoi studeti (io ero uno dei suoi preferiti e si ricorda ancora il mio nome :cool: :cool:) solo che aveva i suoi gusti in abbigliamento e che gusti…. poi in gita del terzo anno delle medie ci port anche in discoteca e si mise a bere on noi poi a sera inoltrata ci riport dinuovo in albergo mentre tutti dormivano il 2 invece il mio attuale prof sempre di educazione fisica (motoria) su di lui nn c’ da dire molto solo che un boss nn fa niente a parte leggere il suo giornale ci fa fare quello che ci pare per quanto riguarda lo sport ride insieme a noi e poi durante gli esame dei debiti da saldare prima dell’inizio dell’anno scolastico quando la nostra prof fu chiamata in segreteria per un affare lui si mise sul ciglio della porta di guardia mentre ci diceva di copiare quello che volevamo dal libro di testo in poche parole un prof che tt vorrebbero per il resto ho avuto solo prof sfigati o prof veramente str**zi

  • miyoko

    il professore ke preferisco quello di italiano e geografia di 2 e 3 media,mi ha fatto amare la nostra lingua e anke la geografia(alle elementari nn ci capivo nnt,sbagliavo persino alcune regioni d’Italia! XD),e ci raccontava delle sue esperienze anke se aveva poco + di 30 anni. lui ke mi ha spronato ad allenarmi col disegno,diceva ke disegnavo bene e mi ha fatto esercitare anke con qualke fumetto x migliorare;
    e il prof di matematica,fisica e chimica(sempre di 2 e 3)era severo quando interrogava,ma quando spiegava si faceva capire molto bene,e quando vedeva ke qualcuno nn era tanto concentrato faceva delle battute tipo:”ke cos’ la pressione? un panino?”oppure la sua frase preferita:”qui nn tutto tarallucci e vino!” e dopo le risate continuava a spiegare(noi intanto ridevamo x tutta l’ora :happy: ).

    la prof. d’italiano delle elementari era molto brava,mi ha fatto apprezzare i fumetti(ke avevamo fatto solo in 3);
    e,anke se poco, la prof di scienze delle elementari,ci faceva uscire in giardino x studiare le piante. un ottimo modo per imparare divertendosi! e grazie a lei sono brava in matematica(al contrario del resto della mia famiglia!XD)

  • obito salvo russo

    avete presente il fantasma che dava consigli al protagonista del film “Ghost” ???

    il mio professore di diritto e si muove come Kuma Bartholomew…

  • Il.Funambolo

    …Io di professori a cui mi sia avvicinato tanto ne ho avuto fin troppi, diciamo pure tutti i professori di matematica dalle elementari fino al quinto superiore, pi un mucchio di altre materie, sempre parlando di superiori. Ma il professore che non potr mai dimenticare fu il professore di matematica che ebbi in primo superiore. Entr, guard il crocifisso, si mise a ridere, per studiare la nostra reazione, e poi inizi un discorso di pura filosofia. In ogni cosa che faceva non poteva non fare infinite riflessioni sul perch di ci, e sto parlando anche delle lezioni di matematica, poi, immaginate in primo, quanto fossero lezioni terra terra… eppure lui sapeva dargli quel ch di magico… con lui che ho iniziato a leggere per conto mio prima libri di matematica e poi di filosofia, con la quale, senza di lui, non avrei mai avuto un contatto, avendo frequentato un tecnico commerciale. quell’anno di scuola (l’anno dopo and in pensione) fu uno dei migliori della mia vita scolastica.

  • enrico939

    la mia prof di religione delle medie, che non era neppure credente :biggrin: :biggrin:

    • La perfetta professoressa di religione, allora, che insegna davvero tutto su tutte le religioni, senza pregiudizi, a parte magari quello di reputarle inutili. :biggrin:

      • ioio

        “La religione considerata vera dalla gente comune, falsa dalle persone sagge, utile dai governanti”
        Seneca
        :angel:

      • enrico939

        esatto!!!
        non si trattava di imparare il cristianesimo, era come fare teologia universale, cio tutte le religioni del mondo visti da occhi spregiudicati :silly: :silly:
        e in pi era simpaticissima :happy: :happy:

  • mastrolittorio

    i professori dovrebbero avere il compito di insegnare, ma anche capire gli alunni, per indirizzarli verso le strade pi consone alle loro caratteristiche, e anche per trovare la chiave per rendere pi interessanti le loro materie, e invogliare l’apprendimento!(non si pu pretendere dai ragazzi, o meglio dai bambini la voglia di studiare)

    il 90% dei prof che ho incontrato avevano un solo scopo!!! assegnare compiti, e giudicarli!! il resto non gli compete!! (andavo bene in matematica, perch oltre ad essere estremamente intelligente,la prof. era una fata!!!)
    ho notato che molti fanno i professori, solo per sfogare gli istinti di comando repressi da una vita condotta in maniera mediocre, per l’incapacit di confrontarsi e competere con il mondo…

    all’universit….qualcuno decende c’era….ma li troppo tardi….

    • mastrolittorio

      aggiungo:
      fa bene la gelmini che ne manda a casa un bel p!!!

      A LAVORARE!!!!!

      • angiuluzz92

        Resta il fatto che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio.
        E mi sembra che tu l’abbia fatto. Scusa mastrolittorio, per mi sorprende come ti poni verso il problema del precariato.

      • mastrolittorio

        io ho studiato tanto…ma mi sono accorto, che gli sbocchi lavorativi per il mio indirizzo, non mi davano garanzie, o non mi stimolavano pi di tanto…..ho virato altrove……

        tutti sappiamo che il mercato del posto pubblico saturo!!! eppure c’ ancora chi si iscrive a lettere per fare il prof….e io ti devo mantenere con le mie tasse, perch tu sei ottuso e 10 anni fa pur sapendo che era difficile lavorare nel tuo settore, te ne sei infischiato ed hai continuato a perdere tempo, perch non hai il coraggio di affrontare la vita, o speri nella raccomandazione??

        va a laur terrun!!! (la maggior parte sono terroni)

        (faccina che sono terrone anch’io, ma un giorno diventer della lega!!! cos l’avr duro!!!!)

        (il tu figurato, non ho la pi pallida idea di cosa faccia tu, ho fatto un esempio)

      • battax

        Sinceramente, senza rancore: ero davvero speranzoso di poter trovare un (1) tuo messaggio privo dell’immancabile solito odio verso qualcuno/cosa almeno in una sezione dove non si parla di Naruto… Mi sono tragicamente sbagliato, di errori ne commetto anch’io.

  • kawa

    la bidella xD

  • Franky

    quello di filo spannato…troppo fuori…cio uno di noi…scherzi a valanga…peccato che nn sia piu in grado di insegnare, povero lui ci mette la buona volont ma proprio nn ci riesce…poi il nostro di ginnastica un tipo alla tony montana..della serie comanda lui e gli altri in silenzio. Poi c’ ne sono altre che sono brave ad insegnare e un p meno affabili con i ragazzi, la solita prof che da il voto al nome e non al compito una stordita che manco sa dov girata e 21 pazzi(noi)…

    questa la mia quotidianet.

  • kirjava88

    il mio maestro delle elementari era fantastico, ci raccontava moltissime storie, che c’hanno insegnato molto ed era anche divertentissimo… peccato sia andato in pensione alla fine della seconda :sad:
    per tutta la classe se lo porta nel cuore anche oggi!
    la prof di italiano-storia-geografia delle medie era una vera s%$@ e molto severa, ma c’ha insegnato tantissimo e alle superiori non ho avuto molti problemi nelle sue materie.
    delle superiori i migliori sono stati i due prof di matematica e la prof di informatica: sempre attenti e gentilissimi…

  • Kusanagi

    Non esiste un professore al mondo che possa eguagliare Ekichi Onizuka. A tutti i miei professori, per quanto molto pi preparati di lui, non importava niente dei propri alunni…. Per loro solo un lavoro, un modo per guadagnare soldi….

  • jimbe

    ho avuto troppi professori (non sono mai bocciato ma non ho ancora finito le superiori), alcuni che se andavano a met anno e tutti avevano almeno un difetto; il mie preferiti erano i professori dell’anno scorso di tecnologia (diciamo quello di teoria e quello di laboratorio); tutti e due over 60 ma non ho mai trovato due persone che ti fanno capire, e imparare la materia come loro; anche se le loro idee erano un po’ sul vecchio stampo della scuola; figurarsi che “quello di teoria” mi ha perfino dato ripetizione di meccanica e le ho capite 10 volte del professore di quella materia; un altro professore che mi sempre piaciuto; tra l’altro anche lui non pi giovanissimo, che mi insegnava fisica 2 anni fa anche lui un ottimo insegnate a mio parere. di ‘anno non posso dire niente perch praticamente ho cambiato tutti i professori (sono state unite de classi e molti dei nostri sono andati in pensione) e la scuola iniziata da troppo poco per dare dei giudizi sui professori

  • Shinigami_Walter

    La mi amatissima prof. di analisi chimica strumentale!!! mi sopporta da 4 anni ormai e l’unica che non ostante tutto ha sempre voglia di farti imparare, di trasmetterti le sue conoscenze…assieme a lei il mitico prof di matematica, un genio pluri-laureato che si risolve funzioni modulari a mente come niente fosse e allo stesso tempo riesce ad essere simpatico e a spiegare divinamente la sua materia

  • sicuramente la mia professoressa di italiano alle medie:D la ringrazio ancora per avermi fatto conoscere le poesie di Ungaretti

  • The Ken Soul

    Ah, i professori.. quante lacrime, quante risate.

    Alcuni di loro ti entrano nel cuore a prescindere dalla materia d’insegnamento.. altri erano capaci solo di mostrarti un’odio immotivato.

    Io ho sempre avuto persone che mi dicevano: “fai pi degli altri, ma per incoraggiarti ti do qualcosa in meno…perch da te mi aspetto di pi” (e lo dicevano cos seri che non si capiva se era una presa in giro.. :shocked: ); oppure che mi odiavano apertamente e senza giustificazione ( sono sempre stato amante dello studio e dei libri, tuttora leggo tantissimo); la mia fortuna era in quel professore/due che mi stimavano e cercavano un dialogo con la logica.

    Ho adorato la prof di Filosofia del 5 anno, dopo la sua spiegazione sul “Dio morto” di Nietzche, la prof d’Italiano del 2anno (durata solo un trimestre ahim) che sembrava Aida Yespica e veniva a scuola con gonne al ginocchio (in classe il tutto esaurito e io al primo banco che, alla Pierino, cercavo di sbirciare sotto -ed ero anche il suo “cocco” :wink: ). Oppure il prof d’Italiano che per vedere se avevamo studiato nei riassunti ci chiedeva come teneva le mani Don Abbondio mentre camminava (giunte dietro la schiena con un dito a segnare la pagina del libro che teneva tra esse.. :smile: ) e se non lo sapevi.. ti mandava al posto, ti spiegava perch e non ti dava voto, perch ti re-interrogava l’indomani.. e tu studiavi per dimostrargli riconoscenza.. :cheerful:

    Purtroppo la maggior parte erano diversi, come quello di matematica che non ci faceva usare libri, spiegava una matematica a modo suo.. e dava 9 solo a quella compagna che aveva la stessa misura di seno.. e mi odiava perch io ho sempre pensato a modo mio.. cos dopo interrogazioni fiume.. 6 d’incoraggiamento.. e come godeva quando non studiavo perch come spiegava lui non ci capivo nulla.. mah!

    Onore a Echoes, da Interista in classe con Juventini e Milanisti.. ma soprattutto da persona aperta al dialogo che ha visto orrori assurdi appena si parla di politica e istruzione.. (infatti non ne parlo ;) )

  • donmazza

    questa volta hai scelto un argomento troppo facile per alzare lo share

  • gcesare89

    prof di filosofia 1,2 liceo (classico) un uomo di 70 anni con una memoria di ferro che insegnava storia/filosofia cantando
    Pur alla sua veneranda et non sbagliava 1 data (una!!!!!!!!!!!!!!!). il problema era che pretendeva la stessa cosa da noi..
    e adesso che lui in pensione e noi in universit ci invita tutti gli anni a mangiare a casa sua

  • mastrolittorio disprezzo molto il tuo modo di fare. Visto che sei del Sud (e non “terrone”, che tra l’altro pure un termine razzistico per il quale si pu anche essere denunciati..) non dovresti chiamare gli altri tuoi “conpatrioti” terroni e poi osannare la lega. Ricorda le tue origini.. cavolo. La si deve smettere con sto razzismo tra persone del “nord” e persone del 2sud”. Siamo tutti Italiani. senn che ci si fatti a fare il cuBo per unificare l’Italia? Tanto valeva lasciarla con le pezze al cuBo.. Cavolo!

    A parte questa brutta parentesi che chiudo, nella mia vita di prof ne ho incontrati, e stranamente quelli pi fancazzisti sono quelli di ed.fisica e disegno. E magari sono pure i pi rompicojones. Soprattutto quelli di disegno e storia dell’arte che si sforzano di scacazzare le balle degli studenti assegnando un botto, soprattutto in un liceo scientifico dove alla fine sono + le ora di lettere che quelle di materie scientifiche. E questa un’incongruenza assurda, diamine. Il peggior ricordo che ho quello delle profs di mate. Alle medie era una fissata del fatto che le ragazze maturano prima dei ragazzi, dandoci dei cojones immaturi (quando poi si dimostrato tutto il contrario nell’arco della mia vita, quando ho rincontrato certe persone ritenute “savie e mature”.. Mature un Quarzo!! :angry:)
    Alle superiori ho avuto due prof, una al biennio e l’altra al triennio, che tutto facevano tranne che insegnare. La prima ha infestato la mia scuola fin da quando vi ci venuta ad insegnare. una che a preferenze metteva i voti, che mi reputava una testa di minkia pure quando passavo il mio compito ad una ragazza sua “pupilla” che non faceva mia un quarzo e che poi a quel compito stesso prendeva la sufficienza ed io ero costretto a prendermi il debito perch pure quel compito (che tra l’altro era perfetto, manco un segnetto rosso) per lei era sbaglaito nel metodo di esecuzione (che non era quello suo perch andavo a ripetizione.. :angry:). Poi venuta quell’altra psicodepressa (da noi chiamata “cavallo goloso”, ma non posso spiegarne il motivo.. :biggrin:) che “insegna” la matematica e la fisica spiegando come un treno e non facenodti capire pi di tanto. E poi si lamaenta che il ivello della classe basso. Me viene da risponderle in dialetto barese ogni volta che dice sta frase (non poso scrivere in dialetto perch sarei da censurare e cos non avrebbe “verve” la frase..)

    L’UNICO VERO PROFESSORE che ho mai conosciuto famoso in tutto l’istituto. E adesso lo hanno costretto a chiedere il trasferimento perch certi prof non condividono il suo modo di fare e cos lo hanno isolato e dopo che la figlia si diplomata con tanto sudore di fronte ha deciso di arrendersi, ormai stremato dalla cocciutaggine del corpo docente.
    Sto parlando del Professor Virgilio del liceo scientifico Salvemini di Bari. L’unico che si merita la qualifica di Insegnante. Di colui che Docet. L’unico che si interessa dell’alunno. Che dibatte con l’alunno. Che scherza con l’alunno. Che sfotte l’alunno (senza esagerare). Che invita l’alunno a esporre critiche (costruttive ed intelligenti, altrimenti s’incazza) su come ha valutato nel corso dell’interrogazione o del compito. L’unico prof che diventa AMICO dell’alunno, come successo per mio cugino che alla fine dei 5 anni di liceo ha stretto addirittura un rapporto di amicizia con il suo ex professore di storia e filosofia.

    Lui si che un grand’uomo. Lui unvero esmpio per tutti. FORZA VIRGILIO!

  • cuto

    ankio ho quel prof di inglese ma sono juventino :getlost: