Computer-grafica del 1982: Dou Omoimasuka?

di Echoes-Kun 2

Nuovo argomento per “Dou Omoimasuka?”! Per il secondo appuntamento ho scelto un bell’argomentino, un evento che molti aspettano da qualche anno. Infatti nel lontano 1982 la Walt Disney produceva un film totalmente innovativo (per quel periodo). Realtà virtuale, computer, giochi elettronici… Tutto questo mai visto al cinema rilegato in un solo film. Steven Liesberg ebbe l’idea di girare quello che, a distanza di anni, è diventato un vero e proprio film cult:

TRON

Kevin Flynn è un giovane programmatore sfruttato da una super-mega-ditta di computer, la Encom,  la quale fa passare per suoi alcuni dei programmi creati dal giovane Kevin. Il nostro eroe, deciso a sventare questo sfruttamento, si introduce dentro alla centrale della società per arrivare al computer centrale, l’MCP (Master Control Program), cervellone robotico dentro al quale sono nascosti tutti i segreti della Encom. Probabilmente Kevin non aveva calcolato che l’MCP è un super-computer super-intelligente, infatti durante l’intrusione il cervellone, attraverso un laser sperimentale, deframmenta Kevin come fosse un’immagine virtuale e lo ricompone all’interno dei suoi circuiti interni integrati come fosse un codice numerico.

Da qua inizia l’avventura di Flynn (alter-ego virtuale di Kevin), tra corse e combattimenti virtuali ideati dal computer stesso per eliminare Flynn, la storia porterà allo scontro finale tra il nostro eroe e Sark, l’alter-ego virtuale del suo capo.

Per essere un film di quasi trent’anni fa (già…ha la mia stessa età), Tron porta innovazione e nuove tecnologie nel mondo del cinema (Tron è anche il primo film della Disney con grande uso della computer-grafica). Un’opera che tutti, grandi e piccoli, dovrebbero vedere, un’avventura al limite dell’impossibile.

Ma la storia non finisce qui. Infatti quest’anno, più precisamente il 29 dicembre, in tutte le sale italiane e mondiali uscirà il seguito di questa incredibile avventura: TRON LEGACY. Il prodotto è ovviamente marchiato Disney, ma le tecnologie sono molto migliorate rispetto all’82.

Alla regia troviamo l’esordiente Joseph Kosinski, mentre il precedente regista è alla produzione. Tutti gli attori di Tron sono stati riconfermati, con delle piccole aggiunte. Il protagonista stavolta è Sam Flynn, figlio di Kevin, indagando sulla misteriosa scomparsa del padre si ritrova anch’esso all’interno dell’universo cibernetico in cui anche il padre ha vissuto. Non voglio rovinare l sorpresa a nessuno (dato che ho trovato l’intera trama) perciò mi fermo qui a raccontarvi Tron Legacy, ma vi allego un paio di video:

Tron – 1982

Tron legacy – 2010

Per quanto riguarda la colonna sonora del secondo episodio ospiti speciali si trovano nella O.S.T. del film…LORO:

io li adoro.

Dou omoimasuka?

See ya in KJ!

  • Sarebbe da precisare che la storia di Tron continua in un videogioco intitolato Tron 2.0 (nella cui modalit multiplayer online si poteva giocare al moto labirinto!), per possibile che il film Tron Legacy non ne tenga conto.

    Comunque Tron un capolavoro della cinematografia fantascientifica, e immagino che Tron Legacy non sar da meno.

  • Carletto

    Mi sa che me lo andr a vedere al cinema. Sar l’et ma Tron un pezzo della mia giovent e rivederne diversi personaggi all’opera nel sequel mi fa davvero piacere.