Borrowed Time e il Western secondo Pixar

di bila 1

Si chiama Borrowed Time (trad. “tempo prestato”) e prende letteralmente in prestito 6 minuti e 45 secondi del vostro tempo per trasportarvi nel vecchio west e raccontarvi una storia.

La storia è quella di un uomo che cerca di sistemare i conti col suo passato (un classico dei western – chi ha iniziato a seguire WestWorld sa di cosa parliamo), affrontando la scelta più difficile della sua vita.

Una trama che detta così sembra tutto sommato consona ai classici del genere, se non fosse che l’uomo in questione è realizzato in computer grafica, che il tutto dura poco meno di 7 minuti e che il concetto del “borrowed time” cioè del “tempo in più” che ci viene dato quando sfuggiamo alla morte è proposto in una chiave molto moderna rispetto a un classico western.

Il tempo dicevamo… in quei 6 minuti e 45 secondi non avreste nemmeno il tempo di fare il pop corn e mangiarlo. E forse è anche a questo ciò che pensavano Andrew Coats e Lou Hamou-Lhadj, registi di Borrowed Time, quando hanno deciso di realizzare questo corto: una storia che arrivasse dritta al punto in pochi minuti.

I due animatori Pixar hanno realizzato Borrowed Time negli ultimi 5 anni, durante il loro tempo libero, con l’idea di creare “qualcosa che fosse più adulto” e, a ben vedere, sembrano esserci riusciti con un corto che in pochi giorni dalla pubblicazione su Vimeo aveva già superato le 2 milioni di visualizzazioni, numeri che sicuramente sono destinati ad aumentare.

Se siete interessati alla visione di Borrowed Time ve lo proponiamo qui sotto (consigliamo di impostare la visione a tutto schermo del corto e in HD perché ne vale davvero la pena), ma vi consigliamo di passare anche a dare un’occhiata al sito dedicato, dove potrete trovare altre informazioni sul corto, sugli autori e avere altri aggiornamenti sui tanti premi a cui il corto è stato candidato.

Per il sito potete cliccare qui.

Borrowed Time from Borrowed Time on Vimeo.

  • Andrea Muzio

    intensissimo! mado che roba! e che grafica!