Naruto Shippuden: Sakura “Undefective Bonds” HQS da Tsume – Recensione

di bluclaudino 4

Bentrovati a tutti gli appassionati di statue e non, oggi vi presento una delle ultime e più impressionanti creazioni nel mondo delle riproduzioni di personaggi tratti da Anime e Manga. Parlo nuovamente di Tsume e della sua Sakura “Undefective Bonds” per la serie HQS (High Quality Statue) in resina, una statua che si ispira alla posa del personaggio nella Cover del volumetto #30 e che ritrae Sakura in quello che è il suo scontro per eccellenza all’interno del manga. L’avversario fu Sasori che con le sue marionette mise in seria difficoltà Sakura, coadiuvata nello scontro da Chiyo. La statua è attualmente sold-out sul sito ufficiale Tsume ma riuscite ancora a trovarla altrove.

A differenza delle due precedenti recensioni di Pain e Naruto Eremita oggi suddividerò in maniera differente la recensione, poiché in questa serie la base rappresenta un vero e proprio mondo e merita un’approfondimento speciale.

Box: la scatola è molto classica ed in pieno stile Tsume. Esternamente molto semplice all’interno presenta solo gli imballi di polistirolo. Sulla parte frontale troviamo uno stencil della statua intera, sul retro delle informazioni basilari. Nella confezione troviamo i pochi pezzi che compongono la statua ed a corredo un’elegante targhetta metallica di alluminio che reca il numero di serie all’interno della limitazione numerata, da 001 a 600.

 

 

 

 

Base: la basetta espositiva rappresenta senz’altro il punto forte della rappresentazione nel suo insieme. La struttura è molto pesante, circa due chilogrammi e mezzo, e dona grande stabilità ma non per questo crea un disegno statico: le marionette abbattute da Sakura danno l’impressione di una violenta battaglia ancora in corso, giunta al suo apice. Lo sculpting delle rocce è pseudo-realistico in pieno stile Kishimoto e le marionette pur nella loro semplicità sono scolpite magnificamente nel volto e negli indumendi morbidamente adagiati sul terreno. L’accoppiamento con la figure di Sakura avviene nel migliore dei modi: essa si inserisce facilmente e mediante un magnete non è necessario premere troppo, soluzione raffinata quella adottata da Tsume. Il braccio di una marionetta (il quale presenta un problema, risolto, che vi illustrerò alla fine) completa l’intera statua assieme a tre spade, una posizionabile in un’alloggiamento apposito, le altre due a piacere. La colorazione è come tutte le statue di Tsume su Naruto piuttosto basica e fedele al fumetto, con poco shading e dettagli misurati ma presenti in ogni pezzo da loro scolpito.

 

 

 

Figure: veniamo ora al soggetto principale della composizione, Sakura Haruno, che qui vediamo in posa mentre si sistema un guanto, trionfante su un letto di nemici sconfitti. Essendo ripresa dalla cover #30 si può fare un rapido raffronto e la somiglianza con la controparte cartacea è più che ottima, soddisfacente anche la rappresentazione del corpo che in quell’immagine non è presente. Tsume solitamente lavora solo con Polystone, in questo caso abbiamo inserti in PVC negli abiti che garantiscono una maggiore malleabilità e facilità a rappresentare superfici sottili come il gonnellino svolazzante di Sakura. Sculpting e colorazione sono ai massimi livelli, curati in ogni dettaglio e senza sbavature. Menzione d’onor per capelli e mani, scolpite e colorate con estrema cura dei dettagli e realizzate in maniera semplicemente divina.

 

 

Difetto: il problema cui vi accennavo poco fa è legat al braccio della marionetta. Se avete visto attentamente esso non entrava perfettamente nel suo alloggio. Ho risolto personalmente il problema limando leggermente, con una limetta da unghie, circa un millimetro nei due punti che potete osservare in foto ed ora l’assemblaggio è perfetto.

 

 

In definitiva un prodotto eccellente in ogni suo aspetto, la limitazione a 600 pezzi lo rende un oggetto ambito a cui un collezionista amante di Naruto non può rinunciare.

Voto: 9,5/10

Commenti (4)

  1. Carina come statua, (penso di averla vista anche al Lucca Comics, precisamente al Japan Palace).

    I particolari sono fantastici, ben rese anche le marionette, nonostante facciano da base. Davvero ben resa tutta la scena.

    1. E devi vedere le nuove statue su One Piece! Vai sul loro sito e rifatti gli occhi 😉

  2. Viste adesso. Quella di Usopp con l’Impact Wolf spettacolare, ma quella di Zoro, (dalle immagini che ho visto), presenta due difetti, a mio avviso:
    – il volto, (soprattutto l’occhio destro), non sembra il suo
    – il colore del vortice, (lo avrei preferito un non cos tanto azzurro, sembra del chakra). Per son parecchio belle.

    1. Si quella di Usop incredibile, e costosissima 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>