Anonymous (Capitolo 1) – Recensione Manga Project

di Regola 1

Buon mercoledì a tutti, come è impossibile non notare siamo in pieno Komixjam Manga Project, ed è quindi tempo di parlarvi dei lavori in corso: in particolare io, Regola, sono stato scelto dall’egregio maestro che muove le fila del nostro contest di fumetto per parlarvi quest’oggi di Anonymous, del duo Skye X Ririn. Se non lo avete ancora letto potete andarlo a fare qui, sul reader ufficiale del Manga Project frutto del lavoro di Aoikage, ma soprattutto qui potrete votare il vostro fumetto preferito: non indugiate, noi possiamo organizzarlo sempre al meglio, ma è anche la vostra partecipazione a permette al contest di crescere.

 

Esordio al contest per Skye X Ririn con questo lavoro che dai toni e dalle tematiche, inserirei personalmente di pieno diritto nella categoria degli shojo manga. La protagonista della storia è Evie Kuroda, una idol che nonostante il suo successo gode di una pessima fama nel suo istituto scolastico, probabilmente perchè non si fa problema alcuno nell’usare metodi sleali per screditare le sue possibili avversarie. Evie insegue il successo, ed è disposta a raggiungerlo ad ogni costo. Ma con questi mezzi poco ortodossi non poteva che, prima o poi, attirare su di se rappresaglie e vendette: questa prende la forma di un’inspiegabile e incomprensibile email, e di voci su alcune foto compromettenti…

 

La trama, che vi ho perlopiù riassunto, è uno dei due punti di forza di questo fumetto, e se la memoria non m’inganna (correggetemi se erro) l’unico di questo genere mai portato al contest. Ahinoi, il capitolo è stato consegnato incompleto a mò d’introduzione, e abbiamo pertanto disponibili alla lettura solo una copertina e quattro tavole. Inoltre, vista la scelta coraggiosa delle autrici di consegnare comunque del materiale, avrei per certi versi non consegnata la quarta: essa è infatti chiaramente in un contesto diverso dalle prime tre, e pertanto viene aperta e non chiusa una scena.

 

Il secondo punto di forza è a mio avviso lo stile grafico: vediamo poco certamente, ma quel poco che vediamo è a mio avviso convincente, soprattutto le prime due tavole, molto scure, con una griglia irregolare e costruita con grande cura… che viene a mancare nella quarta tavola, probabilmente perchè a differenza delle prime non è ambientata in spazi chiusi. Non nego mi sarebbe piaciuto vedere la resa di altri esterni, per farmi un’idea più precisa… per il resto qua e la sono ben distribuiti particolari, che alla prima lettura possono essere facilmente ignorati, ma riempiono adeguatamente (come per esempio la data nello schermo del computer, che fa iniziare la storia l’8 Gennaio).

È difficile a questo punto dare un giudizio completo, ma questa partenza promette bene, pertanto a noi recensori, e a voi, lettori, non resta che aspettare la prossima consegna di Skye X Ririn.

Commenti (1)

  1. aspettare 3 mesi in pi e consegnarne uno completo?
    capisco lone che le sue pagine sono molte e se non ci diceva che era incompleto non lo avremmo notato, ma qui abbiamo solo 4 pagine…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>