La Torre Nera di Stephen King – Presto una serie tv e una trilogia

di Manuel 11

The man in black fled across the desert and the gunslinger followed

Così aveva inizia la più bella e famosa saga creata dallo scrittore dell’incubo per eccellenza: Stephen King.

La Torre Nera non è solo una serie di sette romanzi scritti tra il 1982 e il 2004 ma è il fondamento di tutte le opere del Re, un enorme universo nel quale convivono personaggi, vicende ed ambienti che si ripresentano in quasi ogni opera dello scrittore, con questa serie iniziata in adolescenza, Stephen King ha creato ciò che aveva già fatto J.R.R. Tolkien con il suo “Signore Degli Anelli” e Lovecraft con i suoi scritti su Cthulhu: ha strutturato un universo coerente e illimitato, nel quale fa rivivere i suoi stessi sogni (o incubi!).

Come avrete capito dal titolo dell’articolo oggi parliamo di una notizia che farà la gioia degli estimatori della saga: ben TRE FILM dedicati alla saga di Roland e una serie televisiva prodotta dalla NBC Television, il tutto creato e diretto da un indiscusso regista di fama, Ron Howard.

Edizione Americana del terzo capitolo della saga “Terre Desolate”

Ron Howard, lo stesso regista di A Beautiful Mind (che gli ha valso l’oscar per la regia) e il Richie Cunningham della tanto lontana serie “Happy Days” ha preso in mano le redini del progetto dedicato all’ultimo pistolero del mondo che “è andato avanti” ed intende portare a compimento un progetto talmente ambizioso che pochi ci crederanno davvero.

Con l’aiuto dello sceneggiatore Akiva Goldsman (collaboratore di Howard in molte sue pellicole tra cui proprio A Beautiful Mind), il futuro direttore del progetto sta scrivendo lo script del primo film dedicato a Roland Deschain e la serie televisiva che dovrebbe proseguire gli eventi narrati nel film.

Questo progetto, messo giù in questa maniera, implica che tutti gli attori che saranno scritturati per la parte di Roland e del suo Ka-tet: Eddie Dean, Susannah e Jake dovrebbero in teoria garantire la loro presenza non per due-tre film ma anche per un’intera stagione televisiva.

Dopo il secondo film della Torre Nera, Ron Howard intende portare le lancette indietro e narrare, attraverso la serie televisiva il passato di Roland come ultimo pistolero di Gilead, attraverso le storie che la Marvel Comics ha proposto ai suoi lettori in cinque miniserie più uno speciale dedicato ad un personaggio.

Per chi ancora non conosce l’opera letteraria dirò solo che la trama si concentra proprio su Roland Deschain, l’ultimo cavaliere di un ordine i cui membri sono nominati “Pistoleri”, egli è l’unico uomo in grado di fermare la distruzione del suo mondo che vive in una specie di Far West feudale, dove la tecnologia si è fermata e immense città simili alle nostre sono nella miseria e nella distruzione più totale, governate da mutanti, criminali coalizzati in bande e macchine assassine senza più controllo.

In questo mondo il centro vitale dell’universo, e fulcro di ogni evento è una Torre Nera, dentro la quale Roland spera di trovare qualcosa per fermare gli eventi catastrofici.

Dapprima all’inseguimento di un misterioso “uomo in nero” per motivi sconosciuti Roland cercherà poi di raggiungere la Torre con l’aiuto di tre persone predestinate le quali vivono nel nostro mondo, in epoche diverse (Eddie appartiene all’87, Susannah al ’64 e Jake al ’77), Roland troverà quindi dei portali che gli permetteranno di comunicare con queste epoche ma ovviamente non rivelo altro, ho detto anche troppo.

L’ambizioso progetto di Ron Howard non ha ancora tempistiche ne personaggi stabiliti, si sa però che un plot per una serie tv era già stato fatto da due MAESTRI del panorama televisivo: J.J. Abrams e il suo collega LOSTiano Damon Lindelof, bisogna poi vedere se ciò che questi due hanno creato, sarà poi ripreso da Howard stesso che ipotizza una serie televisiva di 22 episodi che colleghino il primo film al secondo.

Ancora nulla di certo riguardo i film, non si conosce ancora quanto dei libri conterrà il primo, figuriamoci il secondo, ci si attende comunque durante l’anno un’informazione più approfondita anche perchè, ad Hollywood già si mormora di aprire i casting per il ruolo di Roland (figura poi ispirata da Clint Eastwood in una delle sue interpretazione da cowboy)

L’interessante progetto sarà seguito con molta attenzione dal sottoscritto che fornirà tramite blog e forum, qualunque news che trapelerà!

Per ora vi lascio, consigliando a chi non ha avuto il piacere, la lettura dei sette libri che compongono la serie de La Torre Nera.

-Hail To The HypnoToad-

[Fonte: Deadline.com]

Commenti (11)

  1. Fino ad ora tutte le trasposizioni cinematografiche dei libri di King hanno fatto alquanto schifo. Speriamo in una “prima volta”^^

    1. IT ho letto il libro e visto il film e non mi sembrata una schifezza anzi 🙂
      Invece shining ho visto solo il film quindi non ho metro di paragone…

    2. Non sono d’accordo. Il miglio verde, Le ali della Libert (tratto da “Rita Haywort e la redenzione di Shawshank”) e anche il famosissimo Stand By Me-Ricordo di un estate (tratto da “Il corpo”) secondo me sono film meravigliosi, molto fedeli al racconto originale e che colgono appieno lo spirito che il grande Stephen ha voluto infondergli. Anche “1408”, che ho visto da poco, non mi sembrato affatto male.

  2. Sono anni che voglio leggere la serie della torre nera..forse arrivato il momento giusto per farlo!
    I film paragonati ai libri generalmente sono sempre peggio..per da qui a dire che fanno schivo..rispetto la tua idea, secondo me molto belli anche come film sono Shining, Stand by me, il miglio verde e mi piaciuto anche la stanza 1408..

  3. Dio santo, spero che il progetto vada a puttane.
    Ci sono dei libri che non bisogna mettere al cinema. E la saga della torre nera un di queste.
    Troppi significati, pensieri, riflessioni e filosofie per vederle semplificate in pellicola.

    1. Dovrebbero fare come fecero con L’ombra dello scorpione cio a puntate seguendo per attentamene la trama…

  4. Junior i primi 5 sono belli…gli ultimi due sembra che non vedesse l’ora di finire il tutto e non pensarci pi, con un finale balordo.

  5. Ho scrittto “Far la gioia” ma non avevo pensato alle possibili implicazioni di questo progetto nel cuore di chi ha veramente amato la saga xD chiedo scusa!

  6. NO NO e NO! T_T Rovineranno tutto, ne sono sicura. Sob.

  7. Per quanto riguardo l’opera concordo con kalef anche se i ricordi del primo volume che lessi ad inizio anni ’90 sono ormai sbiaditi. Le trasposizioni cinematografiche, per come la vedo io, di solito non riescono mai a raggiungere il livello della controparte cartacea ma la speranza come sempre l’ultima a morire.

  8. la saga mi piaciuta fino ad un “certo punto” poi diventa banale ed il finale smonta tutto 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>