Tatakau Shisho 10 ITA: “Un eccentrico, una madre ed il nido delle formiche nere”

di Grande Mu 10

Commento: prima di tutto, delle doverose scuse a tutti voi per la pazienza che avete avuto nell’aspettare l’arrivo di questo articolo: sono settimane complicate e piene di impegni lavorativi, trovare un ritaglio di tempo da dedicare ai commenti anime sta diventando impresa degna della miglior Lara Croft d’annata. Detto questo, a -3 dal termine della prima parte della serie parte un nuovo arco narrativo che dovrebbe svelarci retroscena ed ambizioni del misterioso Mokkania e del tormentato passato che sembra avvolgerlo come un oscuro mantello: le carte in tavola vengono nuovamente rimescolate dall’abilità da navigato croupier monegasco che non difetta certo a sceneggiatori e regista, pronti a regalare l’ennesimo cambio di prospettiva della serie puntando tutto sulla misteriosa new entry e la storia toccante ma ambigua della madre e del destino che sembra unirli sulla strada verso il Male. L’idea stessa di main character non trova in “Bantorra” terreno fertile e tutti si alternano allo scranno di comando dando l’impressione di poter emergere dal secondo piano generato dall’ombra lunga di Meseta che li ri-assorbe, al termine di ogni storia, e li costringe a cedere il passo ed abbassare lo sguardo di fronte al suo carisma prorompente ed al fascino magnetico che la sua figura di sanguinaria Direttrice emana come luce propria. Siamo quasi a metà delle avventure dei Librai (è di pochi giorni fà la conferma di un estensione a 26 puntate della serie), e l’ignoto regna ancora sovrano su trama e personaggi: è un peccato che certe serie escano in contemporanea a veri e propri mostri sacri che ne eclissano il potenziale: se non fosse per un comparto tecnico veramente troppo altalenante Bantorra avrebbe i numeri per imporsi all’attenzione del grande pubblico, grazie al suo approccio fantasy ma “ragionato” e “realistico” in cui l’avanzare della storia non comporta un potenziamento forzato dei protagonisti (come nei volgarissimi shounen) bensì uno studio critico dei poteri dei singoli combattenti e le reali potenzialità di battaglia contro avversari a loro volta pensati per scendere in campo e cercare di vincere, oltre che passare le ore a proclamare la loro forza, vera o presunta che sia…

Riassunto: E’ giornata di apertura al pubblico per la biblioteca di Bantorra ed i suoi operatori che devono dare una mano ai numerosi visitatori alla ricerca di libri da prendere in prestito: nei sotterranei del labirinto, Risty e due giovani apprendisti stanno portando alla reception dei libri richiesti ma si imbattono loro malgrado in Mokkania, il giovane misterioso e temutissimo Armed Librarian che sconfisse da solo l’esercito nemico di Guinbeks 4 anni prima… colui che vive da solo nel labirinto e si mormora essere potente quanto la stessa Meseta. Paralizzati dall’incontro con il ragazzo che nemmeno li degna di uno sguardo, i 3 vengono ripresi da Ireia ed invitati a tornare con una certa velocità al lavoro se non vogliono passare un brutto quarto d’ora: prima di risalire, la donna decide di fare una visita al ragazzo invitandolo a dare una mano ai “colleghi” indaffarati con le visite ma la secca risposta di Mokkania le fa capire che è il caso di girare i tacchi ed andarsene… non senza aver visto sul suo comodino un libro che vorrebbe rimettere al suo posto negli scaffali ma che lo sguardo ossessionato del ragazzo le fà posare immediatamente senza troppi convenevoli. In biblioteca, Noloty aiuta degli ospiti e viene raggiunta da quello che sembra essere un addetto dello staff ma che scopriremo in seguito essere un Niku al soldo della Shindeki Kyoudan che le ha fatto bere dell’acqua maledetta con una specie di Argax (l’arma che cancella i ricordi usata da Mirepoc, NdiMu) che le fa dimenticare la regola di portare gli sconosciuti nei labirinti: avvicinata da una coppia all’apparenza normale che chiede di essere accompagnata proprio laggiù, la ragazza non esita a scortarli e lasciarli soli liberi di girovagare! Nei prati al di fuori della cinta muraria, Enlike e Mattalast discutono allenandosi finché una campana di allarme rieccheggia per tutta l’isola informandoli di un grave pericolo!

La situazione è gravissima: Mokkania si è ribellato all’autorità della biblioteca e stà invadendo l’intero complesso labirintico con le sue terribili formiche nere: Mirepoc lo incrocia e cerca di capire cosa stia accadendo ma lo vede di sfuggita accanto ad una donna e mentre cerca di farlo ragionare si vede lanciare contro un’intero esercito di migliaia di formiche dalle quali è costretta a fuggire terrorizzata richiamando telepaticamente l’attenzione di tutti e l’allerta generale. Anche Risty e gli apprendisti vedono lo sciame di formiche e fuggono mentre Noloty viene raggiunta dalle bestie che stanno per sopraffarla ma viene salvata all’ultimo minuto dal fulmine di Enlike che la stordisce ma le salva la vita: l’ordine di Mokkania è chiaro… tutti se ne devono andare dal labirinto se non vogliono morire. Tutti ad eccezione di Meseta, il suo obiettivo, che lo sta aspettando desiderosa di vedere se è veramente in grado di farla fuori. Nella stanza di comando dove tutti si sono radunati per studiare una strategia d’attacco, Mirepoc trova telepaticamente Meseta ede entrambe si spiegano le rispettive scoperte arrivando a capire che raggiungere Shlamuffen potrebbe essere uno degli obiettivi del ragazzo: arrivata scortata da Enlike, Noloty si scusa per aver portato la donna nel labirinto venendo insultata da Mirepoc che non crede alle proprie orecchie di fronte ad un simile affronto della regola di non portare nessuno nel labirinto… regola che Noloty non si ricordava esistere poiché l’acqua bevuta in precedenza le ha cancellato quel ricordo dalla memoria e sta facendo credere a Mokkania che la donna ora con lui sia la madre morta vent’anni prima. Essendo l’unica in possesso di una reale chance di vittoria con il ragazzo (il suo potere magico manipola il tempo), Ireia scende nel labirinto per affrontarlo assieme a Feekie che però viene eliminato prima ancora di combattere e mentre la spia della Shindeki Kyoudan, Winkenee, si presenti al cospetto di Meseta reclamando la restituzione di un libro confiscato, Mokkania ed Ireia se le suonano di santa ragione ignari che la Direttrice si è ripresa Shlamuffen ed è pronta a dominare la scena…

Visualizzate la puntata su zSHARE

Commenti (10)

  1. Piccolo particolare: dov’ il download?
    Sono primo!?

  2. anche io sono pronto: dov il download?
    sono secondo

  3. terzo!
    la prima volta che arrivo in classifica 😆

    Tranqui, abbiate pazienza e lo caricheranno, spero :sideways:

  4. I ragazzi di Freedom stanno avendo problemi con Megaupload e hanno messo solo il link a torrent e zshare… appena uppano, sar mia premura linkare tutto :happy:

  5. se non sbaglio uppato

  6. episodio 10 episodio 10 episodio 10 episodio 10 sbavsbavsbav non vedo l’ora :whistle:

  7. ma non disponibile il download perch?

  8. Basta leggere 3 commenti sopra il tuo.. Comunque sia se volete vederlo in streaming (preso sempre dai Freedom) il link questo:
    http://www.zshare.net/video/6962154137739727/

  9. a quando il download?

  10. sti freedom sono dei lentoni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>