Space Dandy: nuove immagini della serie

di Silvia Letizia Commenta

Spread the love

Venerdì della scorsa settimana in occasione della manifestazione Japan Expo, lo studio giapponese d’animazione BONES ha mostrato nuovi pannelli promozionali con illustrazioni originali per la nuova serie d’animazione televisiva di Shinichiro Watanabe, già autore di Macross Plus, di Cowboy Bebop, di Samurai Champloo e di Kids on the Slope, intitolata Space Dandy.

La storia ha per protagonista Dandy, un cacciatore di alieni. Dandy è un maschio di razza umana e lavora, appunto, come cacciatore di alieni. La sua età è sconosciuta ma si pensa che sia vicino alla trentina. Non gli importa delle piccole cose ma è convinto che il suo vero sogno sia da qualche parte. Il suo lavoro è quello di scoprire nuovi alieni che non sono mai stati visti prima allo scopo di ricevere una ricompensa ogni qual volta riesca ad imbattersi in una nuova specie. Per raggiungere questo obiettivo, Dandy viaggia per nei più remoti angoli della galassia in compagnia del suo robot QT – che lui stesso definisce un ammasso di rottami – e Meow, un alieno scemotto che ha incontrato lungo la strada. QT è un robot aspirapolvere, fissato con la pulizia, che sostiene di essere molto potente, ma in realtà è, a tutti gli effetti, un ammasso di rottami. Meow è un alieno ed è un po’ stupido, somiglia a un gatto ed è un abitante della stella Betelgeuse, dal carattere molto spensierato.

Il cantante Yasuyuki Okamura (City Hunter 2) sarà l’interprete delle due canzoni che faranno da tema alla serie: Viva Namida e Healthy Merci. Lo staff di produzione di Space Dandy, inoltre, collaborerà a un video promozionale intitolato Yasuyuki Okamura incontra Space Dandy. Il primo episodio della serie, presentata il 10 Agosto in occasione dell’Otakon, andrà in onda in Giappone a Gennaio del prossimo anno.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>