I Robottoni di Nagai con la Gazzetta dello Sport

di Ciampax 3

Diciamoci la verità: al giorno d’oggi l’ampia diffusione di internet e il gusto di mostrarsi “esperti” in relazione all’animazione Giapponese ci hanno reso un po’ degli “Anime-nazi” e ci ha fatto perdere quel sentimento di stupore che ha accompagnato chi, come me, ha iniziato a vedere quelli che una volta chiamavamo “Cartoni animati” (e chi lo conosceva il termine anime?) su reti televisive che iniziavano ad esplorare, timidamente, un mondo che era pressoché fatto di storie d’amore o di combattimenti tra robottoni. Ed erano proprio i secondi, questi giganti d’acciaio (o di strane leghe indistruttibili e dagli oscuri poteri) a farla da padroni tra i palinsesti televisivi, con le loro storie abbastanza “lineari” (mi sveglio, il mostro ci attacca e me le dà, poi però mi riprendo e gli faccio il c..o! Fine dell’episodio!) e a solleticare la fantasia dei “maschietti” che ardevano dal desiderio di poter essere il pilota del gigante e che, nella maggior parte dei casi, si tramutava nella brama di possedere il “giocattolo” che rappresentasse l’eroe metallico di turno e poter, così, almeno “mettere in scena” le avventure del robot preferito.

Per tutti quelli che questa “passione” continuano a possederla (e non parlo solo delle moderne action figures: parlo proprio di quelli che compravano 10 transformers per fare in modo di poter organizzare delle battaglie in casa, tipo allestimento da miniature di soldatini, quelli verdi e plasticosi che si vendevano un tanto al chilo nelle fiere di paese!) e che hanno conservati su in soffitta i modellini dei loro eroi (io ho ancora tutto!) la Gazzetta dello Sport, in collaborazione con Fabbri Publishing, ha dato il via, da oggi 31 ottobre, ad una iniziativa davvero “succulenta” per tutti i collezionisti di action figures e amanti dei vecchi “robottoni di Nagai”: la “Go Nagai Robot Collection“, una collana costituita da riproduzioni 3D di tutti gli eroi e i “cattivi” tratti dalle serie create dal buon vecchio papà di Jeeg, Goldrake e Mazinga! Una serie di riproduzioni fedeli agli originali che non si fermerà solo ai “protagonisti”, ma permetterà ai collezionisti di avere a casa anche le famose “navicelle di appoggio” (già fremo tutto all’idea di possedere il Brian Condor del Grande Mazinga o il Big Shutter di Miwa!) e i più famosi antagonisti dei nostri eroi (voglio il Generale Nero in formato gigante!).

La Gazzetta aprirà questa iniziativa con una sorpresa molto interessante:

In occasione di Lucca Comics & Games 2013, presso lo Yamato Space sarà possibile acquistare a soli 4,99€ la prima uscita della collana, ovvero l’esclusivo modellino del più famoso robot magnetico della storia: Jeeg Robot d’acciaio!
La più grande collezione conterrà le riproduzioni in resina metallica dei mecha e dei protagonisti delle amate serie Great Mazinger, Mazinger Z, Ufo Robot Grendizer, Jeeg Robot e la prima uscita sarà in edicola a partire dal 31 ottobre 2013 a 4,99€.
La seconda uscita sarà in edicola al costo di 9,99€, mentre tutte le altre al prezzo di 12,99€.

La collezione sarà corredata, inoltre, da alcuni Booklet esplicativi, riguardanti il personaggio (o il veicolo di turno) e la storia dei robottoni di Go Nagai, dalle origini fino ad oggi. Per maggiori informazioni vi rimando al sito dell’iniziativa sulla Gazzetta dello Sporto: Go Nagai Robot Collection. A questo punto vi lascio e vi consiglio di andare a comprare la vostra “copia” di questa collezione: per quanto mi riguarda, torno a giocare con il mio Goldrake e il mio Getter Robot!

 

Fonte: Viralbeat, La Gazzetta dello Sport

Commenti (3)

  1. Sapete per caso le dimensioni?
    Cmq saranno tutti miei!!!! ^_^

  2. Appena comprato, e senza che sia stato maltrattato, caduto in pezzi: si sono staccati i piedini dal supporto, poi l’avambraccio destro e il braccio sinistro. Pi che resina metallica sembra pastafrolla incollata con lo sputo. Mi dispiace, ma sono deluso, pessimi materiali.

    1. Allora debbo essere felice che non l’ho trovato? 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>