Ristorante Paradiso: l’Italia protagonista di un Anime

di Vips 21

[youtube FnekClw6YMg]

A dire la verità di Ristorante Paradiso ne abbiamo già parlato, in 5 righe circa, qualche mese fa etichettandolo semplicemente come uno dei tanti anime in arrivo e senza preoccuparci troppo del suo contenuto, vuoi per altri titoli più appariscenti, vuoi per mancanza di informazioni. Oggi invece, possiamo permetterci di spendere qualche parola in più riguardante questo curioso anime che vede come ambientazione fondamentale la nostra amata Italia e, di conseguenza, personaggi tipici del nostro paese.

Innanzi tutto direi di cominciare con un buon richiamo alla trama che verrà seguita per la serie animata, trasmessa dall’8 aprile sul canale BS Fuji in Giappone. La storia parla di Nicoletta (doppiata da Fumiko Orikasa che può essere ricordata per Miss Valentine in One Piece, Shirley Fenette in Code Geass: Hangyaku no Lelouch e Rukia Kuchiki nei film di Bleach)  costretta a vivere con i propri nonni a causa del divorzio dei genitori quando lei era ancora una bambina. Una volta cresciuta, ed appresa la notizia che la madre Olga ha trovato un nuovo compagno, la protagonista decide di andare a trovare la nuova coppia a Roma, proprio per conoscere personalmente il patrigno. Una volta giunta a destinazione, scoprirà che Lorenzo, l’uomo in questione, gestisce un piccolo ristorante chiamato Casetta dell’orso e composto da uno staff principalmente di persone anziane. Quest’atmosfera coinvolgerà molto la ragazza e sarà causa di diverse avventure…

L’anime Ristorante Paradiso è tratto dal manga realizzato da Natsume Ono a seguito di una sua esperienza in Italia e, più precisamente, dopo aver studiato per 10 lunghi mesi i luoghi, le abitudini e molti altri aspetti curiosi riguardo gli italiani. Sinceramente questo, dal mio punto di vista, è poco rassicurante: in un periodo così lungo chissà quante ne ha viste e che idee si è fatto sul nostro paese, soprattutto se si immagina la vita di un orientale in Italia.

Alla direzione della serie animata troviamo Mitsuko Kase, regista di alcuni episodi di Gundam 0083: Stardust Memory ed alla sceneggiatura Shinichi Inotsume; per concludere le animazioni sono a cura dello studio David Production, lo stesso di Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2.

Onestamente non so che pensare riguardo a questa nuova proposta: il manga non l’ho mai letto e la trama in generale mi pare poco coinvolgente rispetto ai miei gusti personali; l’unica cosa che mi incuriosisce è constatare la visione che si è fatta una persona, di cultura totalmente diversa dalla nostra, in un paese come l’Italia. Insomma mi piacerebbe capire se sarà un anime ricco di stereotipi oppure qualcosa che esalterà alcuni aspetti cruciali del nostro paese, capitale in primis, in modo un pò oggettivo (non come le parodie di Hetalia Axis Power).

Certo è che, guardando il trailer in testa all’articolo e leggendo la lettera che si vede nei primi secondi, non siamo partiti proprio bene! Piccoli errori a parte, vi lascio con un altro trailer leggermente più datato e qualche immagine! Alla prossima!

[youtube v8RNfr4UcFE]

[Fonte: animeclick]

[Fonte: digitaljapan]

Commenti (21)

  1. Ma una mia impressione o nel primo trailer sulla lettera esce scritto Ben benuto in Italia?

  2. [quote comment=”26296″]Ma una mia impressione o nel primo trailer sulla lettera esce scritto Ben benuto in Italia?[/quote]

    Gi proprio questo intendevo nell’articolo con “non siamo partiti bene”

  3. scandaloso ma che razza di nomi hanno le parti ?
    teo gigi furio
    ma che na presa per il chapet ?

  4. l’unica opera giapponese sulla cucina italiana che ho apprezzato il dorama Bambino! con Jun Matsumoto… quello bello

  5. ma veramente roma cos??non lo sapevo!!!eppure ci vado ogni volta che posso alla mia citt…

  6. [quote comment=”26299″][quote comment=”26296″]Ma una mia impressione o nel primo trailer sulla lettera esce scritto Ben benuto in Italia?[/quote]

    Gi proprio questo intendevo nell’articolo con “non siamo partiti bene”[/quote]
    ci tengo a ricordare che ci sono un po’ di svarioni anche nell’italiano di “porco rosso” del maestro Miyazaki, e chi ha avuto il piacere di vederlo in genere concorder sulla sua bellezza… quindi, partiti bene o meno, credo che la buona riuscita dell’anime non sia strettamente correlata alla perfetta conoscenza della lingua italiana ^^

    [quote comment=”26303″]scandaloso ma che razza di nomi hanno le parti ?
    teo gigi furio
    ma che na presa per il chapet ?[/quote]
    mah, a me non sembra proprio. sono tutti nomi Italiani e non vedo proprio il problema nell’usarli al posto dei pi comuni Luca, Andrea o Matteo. sarebbero stati molto pi scandalosi nomi Americani o Giapponesi…
    tra l’altro non credo di aver mai sentito giapponesi lamentarsi perch Shinji e Asuka, per citarne due, si chiamano in questo modo 😀

    comunque vedremo. non di sicuro il mio genere, e il trailer e la trama mostrano troppo poco… vedremo quando uscir!

  7. [quote comment=”26335″]
    ci tengo a ricordare che ci sono un po’ di svarioni anche nell’italiano di “porco rosso” del maestro Miyazaki, e chi ha avuto il piacere di vederlo in genere concorder sulla sua bellezza… quindi, partiti bene o meno, credo che la buona riuscita dell’anime non sia strettamente correlata alla perfetta conoscenza della lingua italiana ^^
    [/quote]

    Sicuramente hai ragione…per in un trailer di promo, vedere la prima scritta italiana (per altro due parole piuttosto comuni) scorretta fa un p specie.
    E’ come se io facessi un anime sull’Inghilterra e cominciassi con “ello”. Sicuramente non pregiudica l’opera per non un buon biglietto da visita…almeno secondo me.

  8. c’ un cavolo di redirct ed auto download

  9. a parte che quella sembra pi roma nel 1800 che oggi…ma ho tanto l’idea che sar una grandissima boiata ‘sto anime :getlost:

  10. [quote comment=”26369″]
    Sicuramente hai ragione…per in un trailer di promo, vedere la prima scritta italiana (per altro due parole piuttosto comuni) scorretta fa un p specie.
    E’ come se io facessi un anime sull’Inghilterra e cominciassi con “ello”. Sicuramente non pregiudica l’opera per non un buon biglietto da visita…almeno secondo me.[/quote]
    in effetti, proprio cos all’inizio fa il suo brutto effetto XD poi oh, come abbiamo entrambi detto si vedr all’uscita se saranno le uniche pecche in un bell’ anime o meno…
    bisognerebbe sentire qualcuno che ha visto il manga pi che altro, almeno per capire quanto sia veramente fedele ai nostri usi e costumi ( non che ci speri cosi tanto eh… magari ci facciamo una figura migliore per certi versi xD )

  11. Non il mio genere.
    Per apprezzo che l’italia venga scelta come ambientazione vuol dir che siamo apprezzati.
    Ma sinceramente apprezzo gli anime giapponesi sopratutto quando vedo sangue e mazzate (legate ovviamente a una storia entusiasmante).

  12. Io ho letto un’altra opera di questo autore, sempre ambientata in Italia, e posso dire che non c’era assolutamente nulla di strano, cio, l’autore non scade quasi mai nei luoghi comuni sul nostro paese. (v. alla voce poteva essere tranquillamente l’opera di un disegnatore nostrano)

  13. [quote comment=”26427″]Non il mio genere.
    Per apprezzo che l’italia venga scelta come ambientazione vuol dir che siamo apprezzati.
    Ma sinceramente apprezzo gli anime giapponesi sopratutto quando vedo sangue e mazzate (legate ovviamente a una storia entusiasmante).[/quote]
    come bleach :biggrin: :biggrin: :biggrin: :biggrin: :biggrin:

  14. Ma con tutti i soldi che investono assumere un italiano, no? Tanto di disoccupati siamo in tanti!

  15. [quote comment=”26509″]Ma con tutti i soldi che investono assumere un italiano, no? Tanto di disoccupati siamo in tanti![/quote]
    Gi Concordo in pieno

  16. non proprio il mio genere, sembra quasi un cartone per femmine (anche solo il fatto che il protagonista di genere femminile sembra optare x questa scelta)
    Comunque speriamo che a parte lo svarione iniziale del Ben benuto non ci siano altre ca……. che possano danneggiare il prestigio dell’italia x i giapponesi XP

  17. Be’, non avete ancora visto il sito principale allora: http://www.rispara.tv/
    Buon divertimento! 😀
    P.s.: a me vedere gli anime sull’Italia mi fanno in genere ridere, per anche piacere.

  18. Ragazzi, ricredetevi. Ho visto le prime 4 puntate della versione subbata inglese.

    E’ un capolavoro. Agilmente (si, non scherzo) a livello di Miyazaki Sensei….

    Introspezione psicologica, colpi di scena, intelligenza….davvero splendido.

    Consigliatissimo a tutti

  19. hahahaha i disegni non mi dispiacciono e nemmeno il fatto che sia ambientato in italia e sorvolando anche sul “Ben Benuta a Roma” i nomi sono spettacolari XDXDXD hahahahahahahaha adesso di nomi classici da italiano all’estero mancano solo michelangelo e leonardoXDXDXD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>