Naruto 637, One Piece 713, Bleach 544 – Recensione

di Ciampax 23

Comincio seriamente a pensare che Kishimoto sia stato messo alle strette dagli editori e stia facendo di tutto per effettuare piccole ritorsioni contro la casa editrice mentre pone fine alla sua saga. D’altro canto, sono felice di vedere che il “rimettersi dai malanni” porti sempre uno slancio di energia non da poco al caro Oda (cosa che un certo Togashi dovrebbe prendere ad esempio!), e soprattutto mi piace vedere Kubo spingersi ad ampliare la “discussione” senza soffermarsi troppo sul protagonista (cosa che una volta mi avrebbe fatto storcere il naso ma che, in questa fase, mi fa apprezzare questa narrazione più “globale” della storia).

Naruto 637 – Il Jinchuuriki del decacoda. Permettetemi di dire una cosa e, vi prego, cercate di analizzare il fatto con obiettività senza entrare in flame: le ultime due pagine di questo capitolo sono “spazzatura”! Mi spiego: per tutto il capitolo vediamo ninja correre di qua e di là per evitare la tragedia, assistiamo ad una frenesia senza precedenti per bloccare Obito, vediamo un Madra che, per un momento, appare “rassegnato” (anche se potrebbero essere molteplici le motivazioni e non solo legate alla messa in atto dello jutsu di Obito), percepiamo, per un attimo, un senso di disfatta provenire dagli Hokage che si sentono incapaci di salvare la situazione, gioiamo (io ho veramente gioito, giuro!) quando il quarto Hokage colpisce Obito e rimaniamo colpiti dallo scambio di parole tra allievo e maestro, un dialogo che fa quasi pensare che lo stesso Minato, per anni, si sia tenuto dentro un senso di colpa senza fine per la morte del suo studente. E poi arrivano queste ultime due pagine, senza pathos, costruite velocemente e con immagini confuse (rispetto al resto del manga) quasi per voler trovare, a tutti i costi, la scena d’effetto, il “cliffangher” finale che porti all’attesa agognante del prossimo capitolo, con una narrazione da barzelletta da tavola calda! Tanto per farvi un esempio, pensate al finale de “Il Signore degli Anelli”: immaginate Frodo al Monte Fato, che invece di dibattersi tra il desiderio di distruggere e quello di possedere l’Unico Anello, lancia lo stesso con noncuranza nel vuoto, si volta verso il suo compagno ed esclama “Sam, andiamoci a fare una pizza!”. Mille pagine di storia narrata magistralmente ridotta ad una barzelletta! E qui Kishimoto fa lo stesso: ci fa percepire il senso del pericolo, del contrasto interiore, della paura… e infine ci regala un’aspirapolvere umano, un cadavere che ormai morto fagocita il decacoda: questa ricerca da parte dell’autore del colpo di scena a tutti i costi è segno di quanto l’editore stia “premendo con prepotenza” su di lui affinché questi ultimi capitoli cerchino di mantenere sempre più vivo l’interesse, oppure indica che Kishimoto si è stancato della sua creatura? Propenderei per la prima ipotesi, perché altrimenti non riuscirei a comprendere la bellezza di quelle due pagine in cui Minato fissa, per la prima volta, gli occhi di Obito, riconoscendolo e rendendosi conto, forse, di avere una parte di colpa se sta accadendo tutto questo macello! Immaginate se Kishimoto avesse narrato la storia in modo alternativo, interrompendo la narrazione di questo capitolo alle parole di Minato (e, magari, approfondendo nelle ultime due pagine il suo senso di colpa) e lasciando la trasformazione di Obito, che, seppur scontata, mi sembra una buona scelta narrativa, al prossimo capitolo, con una esplosione di energia da parte del nuovo Jinchuuriki che mettesse in seria difficoltà i ninja a lui più vicini, mettendoli in pericolo di vita: tutto avrebbe avuto un senso più forte e avrebbe alimentato di nuovo quella visione di “ineluttabilità” che Kishimoto ci ha da sempre suggerito nella sua opera. Sinceramente, devo dirlo, sono stato molto deluso da questa scelta.

One Piece 713 – Usoland. Bene, da dove comincio? In 20 pagine ci sono talmente tante cose inserite da Oda, da avermi fatto venire il mal di testa. Iniziamo dallo strano atteggiamento di DoFlamingo, il quale sembra veramente porsi su un gradino superiore rispetto a Fujitora e al resto della Marina: al di là delle parole dell’ammiraglio, il quale conferma che essere sotto il comando di un membro della Flotta dei 7 autorizza a qualsiasi tipo di nefandezza, il comportamento del “fenicottero” fa davvero pensare che egli possegga una “marcia in più”, un qualcosa che va oltre il semplice potere dovutogli quale shichibukai. Passiamo poi alla “tigre viola”: anche questo ammiraglio risulta alquanto atipico e, dopo lo strano incontro con Rufy, sembra voler “insinuare” qualcosa sullo stesso DoFlamingo. Inoltre, a giudicare da ciò che dice, pare quasi che non abbia il totale controllo o la completa consapevolezza dei suoi poteri, visto che sembra essere lui stesso vittima del suo “attacco meteora”. Infine, nel dialogo tra l’ammiraglio e il pirata viene nominato il “bue verde”, probabilmente il terzo ammiraglio (che a questo punto, chiuderebbe il cerchio con Kizaru, dal momento che Aokiji ha dato forfait), il quale pare essere, come il Marine cieco, un individuo dai poteri formidabili. Passa quasi inosservata, ma lascia di stucco, la vignetta in cui Law e DoFlamingo affrontano la meteora: per la prima volta vediamo, in modo concreto, la manifestazione del potere di Doflamingo, una “rete” che riesce, facilmente, a sezionare in blocchi l’enorme meteorite che sta per abbattersi sul pirata: dopo la distruzione dell’oggetto, i tre contendenti restano soli su un’immensa voragine, ciascuno bloccato nella sua posizione, pronti ad affrontarsi, e anche questo duello fa presagire uno sviluppo degli eventi molto particolare, soprattutto alla luce della dichiarazione di Law di essersi effettivamente alleato con Rufy. Il dialogo tra Franky e Sanji, intanto, introduce un nuovo elemento di discussione, riguardo il fatto che la “fabbrica” che i nostri stanno cercando sia anche il luogo di realizzazione dei giocattoli viventi (probabilmente) ricordando un nome che Oda ha già menzionato in passato nelle mini-avventure: la Toy House di Wapol. Che l’ex Re della terra di Chopper abbia a che fare qualcosa con DoFlamingo? Altro colpo di scena è il ritorno sulla stessa di Kinemon, ormai scomparso da tempo: il tempismo perfetto con cui si presenta a Sanji mi porta sempre più a credere che questo individuo nasconda qualcosa, ma dire cosa sia mi risulta molto difficile. E veniamo alla fine di questo capitolo: Usop riesce a farsi amici i “folletti” spacciandosi per un discendente di Noland e questo fatto, al di là di tutta la situazione surreale che si viene a creare, dovrebbe far riflettere non poco: da quello che sappiamo Noland, in qualità di esploratore, aveva spinto i suoi viaggi verso terre al tempo sconosciute alla maggior parte della gente, ed era stato, a detta di Nico Robin, uno dei primi “storici” che aveva cercato di ricostruire le vicende del mondo conosciuto. Il fatto che egli fosse approdato a Green Bit, fosse diventato un eroe per i folletti (come lo era diventato, del resto, per gli allora autoctoni dell’isola che sarebbe divenuta Skypea) fa pensare che la terra di DressRosa possa nascondere un Pognee Griffe o altri reperti utili a comprendere gli eventi misteriosi di cui si è taciuto nel corso dei secoli? Può essere, questo fatto, una conferma che, in qualche modo, Doflamingo appartenga alla casta dei Nobili Mondiali? Oppure Dressrosa (e qui faccio una ipotesi azzardata) potrebbe essere l’ultimo avamposto della terra che venne “distrutta” nei cento anni di buio e DoFlamingo risultare l’unico discendente di un popolo che venne sconfitto durante quel periodo oscuro?

Bleach 544 – Walking With Watchers. Ho letto in giro che molti reputano questi capitoli di “transizione”: io non sono assolutamente d’accordo. Secondo me, sono proprio queste lunghe sequenze piene di dialogo e di spiegazioni accennate a fare l’ossatura e lo sviluppo principale della trama. Dopo aver scoperto le origini di Ichigo e aver assistito ad un colpo di scena davvero unico, qui Kubo, in maniera molto più velata, ce ne fornisce un altro ma che, a mio parere, va analizzato con attenzione. Uryuu viene nominato successore di Juha Bach, e lui stesso non ne comprende il motivo: l’Imperatore del Vandereich, tuttavia, piuttosto che spiegargli il perché, gli fa notare un qualcosa di fondamentale, il fatto che, hai tempi della sua rinascita, nonostante Uryuu fosse “mezzosangue” sia stato l’unico a non “soccombere” alla assimilazione da parte di Juha Bach del potere dei suoi “figli” e questo sta ad indicare che il giovane Ishida possegga una qualche tipologia di forza che lo rende unico e, di conseguenza, discendente designato al ruolo di guida dei Quincy. Dopo averci presentato altri memebri dell’esercito degli Sternritter (alcuni dagli atteggiamenti discutibili), Kubo punta nuovamente l’attenzione sul fatto che nessuno pare aver preso di buon grado la nomina di Uryuu a nuovo leader e, anzi, pare quasi che tutto ciò sia un piano meticolosamente organizzato dallo stesso Bach per creare scompiglio tra i suoi sottoposti: l’impressione che se ne ha è che l’Imperatore, quasi come Aizen ai tempi d’oro, cerchi la distruzione totale e non sia poi molto interessato a cosa accada ai suoi seguaci (come per Aizen, appunto, con gli Hollow e, in special modo, gli Espada, semplici pedine nel suo piano votato alla distruzione). Ma c’è anche dell’altro: dalle parole del secondo in carica negli Sternritter apprendiamo anche che la macchinazione di Juha Bach potrebbe essere intesa anche a nuocere lo stesso Uryuu, il quale potrebbe essere una carta che Juha Bach potrebbe giocare in modo completamente diverso rispetto a quello che ha comunicato. Infine vediamo cosa accade ai “compagni” intrappolati nello Hueco Mundo: Inoue e Sado pare si siano “allenati” e, inoltre, abbiano trovato anche degli alleati (tra i quali pare ci sia qualcuno che Inoue ha riconosciuto con grande stupore), metre Urahara sembra pronto a far scattare la contro offensiva e pare sia alle prese con… un Hogyoku?????

Commenti (23)

  1. Seguo parecchio queste recensioni, ma da oggi prover a commentare anche io. 🙂
    Innanzitutto complimenti per le analisi dei capitoli, che apprezzo sempre.
    Naruto: sinceramente questo capitolo mi ha lasciato un po’ perplesso… Non che non mi sia piaciuto, anzi devo dire che Obito Jinchuuriki mi ha veramente sorpreso, non me l’aspettavo proprio! Tuttavia mi ha lasciato parecchi dubbi, il pi grande riguardante proprio il “rituale” che ha permesso ad Obito di “assorbire” il Juubi: chi l’ha fatto? un Obito apparentemente morente? o forse un piano di Madara, che non sembra affatto turbato dal fallimento del rinne tensei? Spero venga fatta chiarezza presto! Un’ altra cosa che mi incuriosisce l’evoluzione del personaggio di Obito: io avrei trovato in perfetta linea con il personaggio la morte da “burattino” che sembrava essere prossima… che accadr ora al personaggio?
    One Piece: Non mi dilungo troppo, ho apprezzato molto il capitolo, cos come mi sta piacendo un sacco questa saga. Mi lascia solo un po’ perplesso il potere dell’ammiraglio… ( per il momento) mi sembra riguardi la gravit, aspetto gi presente in altri frutti… aspetto di vederci meglio! Nella seconda parte ho gradito molto la piccola “chicca” di Norland, che rimanda a quella vignetta di centinaia di capitoli fa; non che sia niente di spettacolare, per mi fa percepire un’attenzione ai dettagli molto alta di Oda, a cui piace seminare questi “indizi”!
    Bleach: Anche qui tutto sommato il capitolo mi piaciuto. Aprezzo il fatto che Kubo stia dando un po’ pi di caratterizzazione agli stern ritter, che fino ad ora non mi dicevano molto. Bella anche la parte finale, soprattutto la scena di Urahara e dell’ Hogyoku(?).

  2. NARUTO
    concordo col giudizio di ciampax. tanta, troppa fretta di mandare avanti la storia: mi manca il vecchio kishimoto che aveva come prima preoccupazione la descrizione accurata dei rapporti tra tutti i personaggi. aspetto che meriterebbe di essere approfondito nel caso minato&obito.

    ONE PIECE
    a me non sembrato che fujitora abbia sbagliato a lanciare il suo colpo, rischiando di colpirsi; mi sembrato che il meteorite fosse ben indirizzato verso law, che per lo ha tagliato in due met, una verso doflamingo e l’altra verso fujitora, che si quindi difeso a modo suo.
    ma che frutto sar? e soprattutto: coscrizione mondiale? akainu un pazzo! non gliene frega niente di gerarchie e quant’altro: vuole soltanto uomini forti che seguano la sua idea di giustizia!

    BLEACH
    ma quell’oggetto disegnato nell’ultima pagina del capitolo non assomiglia tanto a quello che usano gli sternritter per rubare il bankai agli shinigami?

  3. Io aspetterei prima di stroncare il capitolo di Naruto..vediamo cosa ci spiega kishimoto..che diciamocelo… forse l’autore che ha fatto meno fan service dei tre..quindi queste pressioni dell’autore da te spesso rivendicate Ciampax le trovo tutte da dimostrare.

    Comunque vista cos la scelta di Obito effettivamente frettolosa, ma il capitolo va contestualizzato, cos come quello di Bleach, che di per se poco interessante, ma sar importante per il proseguio della saga finale

    OP si conferma in un buon momento (a parte la frase di Fujitora “stavo provando la mia potenza” che mi sa molto di Dragon Ball), anche se sarebbe ora che ci spiegasse il buon Eichiro cosa successo sulla Sunny

  4. Seguo parecchio queste recensioni, ma da oggi prover a commentare anche io.
    Innanzitutto complimenti per le analisi dei capitoli, che apprezzo sempre.
    Naruto: sinceramente questo capitolo mi ha lasciato un po perplesso Non che non mi sia piaciuto, anzi devo dire che Obito Jinchuuriki mi ha veramente sorpreso, non me laspettavo proprio! Tuttavia mi ha lasciato parecchi dubbi, il pi grande riguardante proprio il rituale che ha permesso ad Obito di assorbire il Juubi: chi lha fatto? un Obito apparentemente morente? o forse un piano di Madara, che non sembra affatto turbato dal fallimento del rinne tensei? Spero venga fatta chiarezza presto! Un altra cosa che mi incuriosisce levoluzione del personaggio di Obito: io avrei trovato in perfetta linea con il personaggio la morte da burattino che sembrava essere prossima che accadr ora al personaggio?
    One Piece: Non mi dilungo troppo, ho apprezzato molto il capitolo, cos come mi sta piacendo un sacco questa saga. Mi lascia solo un po perplesso il potere dellammiraglio ( per il momento) mi sembra riguardi la gravit, aspetto gi presente in altri frutti aspetto di vederci meglio! Nella seconda parte ho gradito molto la piccola chicca di Norland, che rimanda a quella vignetta di centinaia di capitoli fa; non che sia niente di spettacolare, per mi fa percepire unattenzione ai dettagli molto alta di Oda, a cui piace seminare questi indizi!
    Bleach: Anche qui tutto sommato il capitolo mi piaciuto. Aprezzo il fatto che Kubo stia dando un po pi di caratterizzazione agli stern ritter, che fino ad ora non mi dicevano molto. Bella anche la parte finale, soprattutto la scena di Urahara e dell Hogyoku(?).

  5. NARUTO
    Che Kishimoto abbia fretta di finire Naruto una sensazione che ho provato numerosissime volte. Credo che non voglia lasciare nulla di intentato, ma neanche approfondire pi di tanto i temi che col progredire della storia vengono di volta in volta proposti. Come si dice in gergo, credo che si stia limitando a “fare il compitino”, il che un vero peccato: facendo le cose in fretta e furia comunque in grado di scrivere pagine di spessore notevolissimo, di gran lunga pi profonde e mature della quasi totalit delle pagine lette negli altri due manga recensiti (per Bleach il giudizio parziale, avendolo abbandonato tempo fa dopo averlo ripreso per due volte). Il problema che caratteristiche come quelle sono valorizzate proprio da quegli aspetti che necessitano di pi spazio, tempo e pazienza per essere trattati in modo accurato. Necessitano, in breve, di “passione per il proprio lavoro”, cosa che dopo tanti anni in Kishimoto sembra un po’ svanita. Non scomparsa del tutto, sarebbe ingeneroso, oltre che sbagliato.
    Quello che scritto nella recensione riguardo Obito e Minato pu essere preso come esempio: penso anche io che un paio di pagine dedicate ad un “moto interiore” cos forte, come quello che dovrebbe provare un personaggio come Minato in una situazione come quella, sarebbero state opportune. E non avrebbero affatto spezzato il pathos che si era creato nelle fasi precedenti del racconto, anzi: a seconda di come si sarebbe gestito anche il contorno, l’hype sarebbe potuto aumentare tantissimo. Questa conclusione invece lascia spiazzati e le ultime due pagine, nonostante non le abbia trovate cos scandalose, non mi sono piaciute. Comunque mi sembra evidente che manchino diversi tasselli per comprendere quello che successo (anche se l’occhio destro di Obito sembra offuscato… che c’entri qualcosa Izanagi?), il che potrebbe indurci a rivalutarle in seguito, cosa che in Naruto mi capita di fare spesso.
    Certo che per Obito avrei preferito una strada diversa: un’uscita di scena da perdente, per certi versi umiliante, che avrei visto molto in linea con le caratteristiche del personaggio e con la sua storia.

    Non condivido quanto detto sulla “ricerca del colpo di scena a tutti i costi”, che non mi sembra una caratteristica di questo autore, anzi.

    Riguardo il resto del capitolo, mi sono piaciute poco alcune cose (le braccia del Juubi che fermano Aoda, le barre nere di Obito che fermano la freccia del Susanoo), e mi sono piaciute tantissimo delle altre (praticamente tutte le vignette in cui comparso Minato, e pi in generale la gestione delle fasi successive al ritorno di Obito dall’altra dimensione).

    ONE PIECE
    Il capitolo non stato male, le prime pagine hanno un buon ritmo e la parte con con Usopp molto scorrevole (bellissima l’ultima vignetta). Non mi piaciuta la parte con Sanji, che per per certi versi era doverosa. Fujitora per adesso un personaggio ben costruito e le parti che lo riguardano sono interessanti (anche se la prima parte di questo capitolo, tutto sommato buona, ha diverse cose che non mi sono piaciute: il clich che sempre dietro l’angolo (“stavo solo testando un po’ le mie capacit”… uuuuuu, paura!), il cratere dragonballiano e illogico, il comportamento da buffone di Caesar, personaggio a mio parere pessimo). Il suo passato mi incuriosisce, anche se credo sia abbastanza scontato che sia entrato nella marina nel corso del timeskip (non credo fosse viceammiraglio o ricoprisse altre cariche) e che fosse un personaggio che per la sua forza era gi ben noto nel Nuovo Mondo.

  6. NARUTO
    Leggendo questi capitoli mi chiedo sempre pi: “Ma il famoso piano di Shikaku Nara in cosa consisteva. Verr mai attuato e quindi spiegato o l’evoluzione assolutamente imprevedibile degli eventi lo ha reso impraticabile.”

    E la profezia del vecchio rospo.

    Invece al pi presto (2/3 cap) prevedo l’arrivo degli Hokage e la rivelazione della tecnica segreta che il IV ha lasciato a Naruto.

    Ma soprattutto che fine hanno fatto Lee, Ten Ten e Kabuto.
    Povera TenTen nessun attimo di gloria, niente di niente.

    OP
    Capitolo strepitoso. Adoro i duelli a tre stile Sergio Leone.
    E poi in parte si spiega perch Fujitora non era presente alla Guerra. stato per cos dire arruolato solo da poco.

    1. Il piano di Shikaku si gi visto, consisteva nel dare il chakra della volpe a tutti per potenziarli

      1. A mio avviso quella al massimo era solo una parte del piano. Se il piano nella usa interezza fosse stato solo quello di passare a tutti il potere della Volpe, dopo, l’alleanza cosa avrebbe fatto? Doveva per forza esserci dell’altro.

      2. L’alleanza potenziata da Kurama avrebbe sconfitto Obito, sigillato Madara e soppresso il Juubi, immagino.

        Ma erano molte le cose che Shikaku non sapeva..

  7. Vabb ormai Naruto bisogna solo aspettare, la mia opinione questa… ogni capitolo preso singolarmente lascia sempre cos… meh … forse leggendo tutto di fila davvero lo si apprezzer meglio, chiss

    Comunque, tra tutte le spiegazioni che mancano, io una a cui non vorrei che Kishi ci trollasse tutti il rapporto fra Rinnegan, Obito e Nagato… su questo IMHO non si pu davvero transigere, eppure ho come l’impressione che la spiegazione Kishi non la dar affatto ormai…

    1. Emanuele credo che la risposta arriver, almeno in questo caso. secondo me kishi dedicher alcuni capitoli (almeno lo spero, mi darebbe fastidio se tutto venisse liquidato in un capitolo) a spiegare come madara resuscitato dopo la sconfitta con hashirama e come arrivato a ottenere il rinnegan.

      ha gi fatto intendere, secondo me, che c’ ancora qualcuno che manca all’appello e che pu aver influito sul corso degli eventi. qui l’indizio:
      http://www.mangareader.net/naruto/626/16

      dopo che hashirama trafigge madara si accorge di qualcosa che per gi sparito. probabile che sia tutto collegato!

      1. Probabile il 2 Hokage a resuscitarlo, che invent l’edo tensei se la mia memoria non m’inganna. Non so per quale motivo possa averlo fatto ma…non si sa mai…al momento credo che sia l’unico a conoscere una tecnica del genere, sempre se l’abbia gi creata.

  8. Secondo me l’Espada che si intravisto in questo capitolo, e anche quando Urahara viene salvato durante l’attacco nell’Hueco Mundo di qualche decina di capitoli fa, Grimmjow, sarebbe EPICO! XD

  9. Naruto: Capitolo piatto come uno shuriken. La voglia di continuare a leggere cala ogni giorno di pi. Non basta un finto colpo di scena, per fare un buon capitolo. Kishimoto a mio modo di vedere sta sbagliando tanto, anzi troppo.

    Op: Capitolo ricchissimo, si va dalla scoperta del nome del nuovo ammiraglio, allo spettacolare triello tra Law, Doflamingo e Fujitora. Fujitora sembra un uomo che rispetta la regole della marina, anche se in modo diverso rispetto a Kizaru ed Akainu. I suoi poteri mi piacciono anche se ancora devono essere chiariti. Anche la situazione della marina va un p chiarita, perch oltre che essere all’oscuro del piano di Dofla e del governo mondiale, non dovrebbe chiudere un’occhio a riguardo dei traffici di Dofla, sotto il nome di Joker. Credo che la situazione del triello possa evolversi come un tutti contro tutti. Scopriamo che la fabbrica di smile nascosta nella toy house, onestamente per non ho ancora capito cosa c’entra il campo di fiori (che invece vediamo nell’ultima pagina del capitolo).
    Geniale la trovata di inserire di nuovo il personaggio di Noland, sopratutto perch si preso spunto da un passaggio secondario che in molti sicuramente non ritenevano importante, per costruirci qualcosa dopo. La faccia di Usoop nell’ultima pagina poi, gi da leggenda.

    Bleach: Se fossi in Ishida ce l’avrei a morte coi crucchi Quincy e con Juha Bach, anzi credo proprio che quello che far sar mettersi contro Juha Bach, magari perdendo la vita. Gi perch praticamente Juha Bach ha detto ad Ishida: “quelli che hanno ucciso tua madre, siamo noi”, in modo indiretto ma l’ha fatto. Non da escludere che Ishida si sia fatto convincere ad arruolarsi proprio per questo motivo. Rimangono un p oscure le motivazioni di Juha Bach. Si vero che come giustificazione da che Ishida l’unico che ha resistito “all’assorbimento” dei Quincy non puri, dunque colui che superer i poteri di Juha Bach (fa molto Harry potter), ma sar davvero cosi? Credo che in fondo stia testando il giovane Quincy, per valutare la sua lealt e per valutare se potr servirsi di lui e se potr dimenticarsi della morte della madre. Come finir la vicenda?
    La parte del capitolo dedicata alle bimbe Quincy lascia un p il tempo che trova, mentre il secondo di Juha Bach potrebbe rivelarsi un personaggio interessante.
    Nel finale ritroviamo l’inutile e la tettona, anche se non ho capito bene dove si trovano, ed Urahara che sembra alle prese con il “biscotto” dei Quincy.

  10. Juubi no Jinchuuriki… Obito. L’ultima pagina mi ha lasciato un po’ cos… Perch se certamente stato un bel colpo di scena che nessuno si sarebbe aspettato dopo la fine del capitolo precedente con Obito ormai spacciato, il modo in cui meritava di finire era appunto quello! Ora la marionetta si improvvisamente trasformata in colui che tira i fili. Non che mi dispiaccia questo rimescolare del tutto le carte in tavola da parte di Kishi, anzi, pi che altro il modo in cui stato fatto, cos, da un momento all’altro e senza mostrare nulla… Non penso che gli bastasse “desiderare” di assorbire il Decacoda per farlo effettivamente e spero proprio che gi dal prossimo capitolo ci siano le dovute spiegazioni. Sul resto del capitolo nulla da dire, ha reso bene la corsa contro il tempo per riuscire a fermare la resurrezione di Madara, ed il modo in cui stato fatto, con proprio Minato che si teletrasporta da Obito grazie al sigillo che gli aveva impresso anni prima stato un tocco di classe! Be’, in base allo sviluppo che prender la trama la scelta di far diventare Obito la Forza Portante potr essere buona o meno, aspetto a dare un giudizio definitivo…

    1. C’ solo una cosa…che Minato prima di colpire Obito, non sapeva che quel corpo era di Obito stesso, quindi con la sua tecnica non poteva indirizzarsi sul sigillo impresso su Obito, perch il 4 Hokage, non sapeva che Obito era il suo obiettivo, cio quello che doveva fermare in quell’esatto momento, ammenoch la tecnica di teletrasporto non prevede di dover usare il sigillo pi vicino al proprio obiettivo, cio:
      Minato non sa dove sono i sigilli per la sua tecnica, ma eseguendola, verr trasportato sul sigillo pi vicino al proprio obiettivo.
      Non so se mi spiego. Dite la vostra.

      1. Infatti non si teletrasporta da “Obito” ma da “Tobi”! Minato pu scegliere di teletrasportarsi ovunque sa che vi sia uno dei suoi sigilli, che non scompaiono mai :ninja:

      2. Cio, ha capito che quello che stava resuscitando Madara era lo stesso uomo mascherato contro cui aveva combattuto 16 anni prima…

      3. Si, giusto, non ci avevo pensato, quando sbatte “Tobi” per terra con il rasengan, hai assolutamente ragione 😀

  11. Non commento nemmeno certi Obito haters, perch, veramente, non hanno capito nulla di questo personaggio. Prima dicevano che Obito aveva creato tutto questo solo per Rin – mentre sinceramente mi sembrava ovvio che la causa della guerra fosse pi una convinzione del personaggio estesa a tutto; ma non hanno capito e sono stati smentiti dallo stesso manga. Poi ritengono Obito, quello che ha mosso l’intero manga, solo una marionetta di Madara – quando mi sembrava ovvio che dopo tutte quelle cose che ha fatto d’intelligenza propria ne abbia ; ma non hanno capito e sono smentiti dal manga.

    Mi chiedo certe volte se il problema sia Kishi che non faccia capire i personaggi o certe volte l’odio verso un personaggio fittizio a prendere il sopravvento in certi giudizi? Boh, sar che molti sono abituati ai personaggi ottocenteschi, non realistici, che sono sempre della stessa opinione, che non cambiano mai o forse, sotto sotto, certe tematiche proprio non le capite – tutti troppo fint’ottimisti nella vita.

    La verit che molti vorrebbero il manga tutto incentrato su Madara (ma per quale motivo poi dico io, ormai del personaggio sappiamo tutto e di pi, non pu portarci a nulla) solo perch amano il personaggio figo, poi si incazzano perch Kishi non fa come vorrebbero loro. Personalmente, a me piace molto il personaggio di Obito, perch per me un personaggio ben costruito e con una visione della realt ben precisa, tragica quanto reale. Tuttavia, a differenza di molti, se Kishi decidesse di eliminarlo senza troppi indugi alla fine lo accetterei senza starci troppo addosso , il manga suo e ho fiducia (anche se penso che ci non avverr, ha investito troppo su questo personaggio CHE SERVE A NARUTO PER NON DIVENTARE UN IDEALISTA del cavolo). Ma ogni volta che esce un capitolo di Naruto incentrato su Obito, mi sembra iil “Naruto hate-time”, alla stregua dell’ora di odio di 1984 o , come tanto tempo fa, quando nelle recensioni si proclamava One Piece winner e Naruto loser. Detto questo, ho gi gettato abbastanza carne al fuoco, have fun

    1. Come ho sempre sostenuto e sostengo ancora, naruto va’ letto per volumi se non pi. Letto a capitoli non rende allo stesso modo un manga che fa’ della coninuit uno dei suoi punti di forza. Non diviso in saghe come altri manga, saghe che non portano a nulla nella trama. E’ come un romanzo, che pian piano viene costruito e portato avanti non dimenticando quello accaduto 100 pagine prima. Forse come dici tu alla gente non piace la triste realt quando giudica certi personaggi, tutti bravi a parole ma a mettersi nei loro panni sarebbero i primi a diventare “cattivi”.
      Comunque non vedo l’ora di leggere il prossimo capitolo e di sapere che fine far kakashi.

    2. quoto in pieno Giga…

  12. Naruto: Pure io avrei voluto che fossero dedicate pi pagine all’incontro tra MInato e Obito dopo tanti anni, con l’amara scoperta che l’uomo mascherato proprio Obito. Non avevo capito che Minato si sia teletrasportato da Obito grazie al sigillo impresso a quest’ ultimo al tempo dell’attacco alla foglia. Belle le sche in cui tutti cercano disperatemante di fermare la ressurezione di Madare da parte di Obito. La vignetta pi bella qundo arriva Minato all’ultimo secondo salva apparentemente la situazione. L’ultime pagine anche a me mi sono parse una forzatura.

    OP: Penso che il potere di fujitoma sia legato alla terra. proprio un potere terribile. Potrebbe fare danni quanto il frutto Guru Guru che era di Barbabianca. Non possibile che tra tutti i vice-ammiragli non ci sia stato uno in grado di diventare ammiraglio. Forse c’entra la tecnica di Aokiji per non farsi traffigere dall’ ambizione di Barbabianca al tempo della guerra di manineFord, forse un tipo di haki particolare. Noland l’esploratore. Mi chiede Quante altre terre sono statae esplorate da Nolan, forse persino Raftel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>