Blueberry con la Gazzetta dello Sport

di Rorschach Commenta

Blueberry fa parte di quella tradizione di fumetto western “d’annata”, che veniva prodotta in Europa tra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta, tradizione in cui si collocano in posizioni di tutto rispetto lavori italiani come Tex, (che tutt’oggi vende duecentomila copie) o come il meno conosciuto ma non per questo meno valido Ken Parker (che trattava tematiche estremamente complesse in maniera sopraffina).

Blueberry è un fumetto belga, ragion per cui è possibile non averne mai sentito parlare. Eppure, senza questa serie un nome a dire poco fondamentale per il fumetto mondiale non sarebbe noto. Su questo fumetto si è infatti fatto le ossa nientemeno che Jean Giraud, più noto con lo pseudonimo di Moebius…che di certo non ha bisogno di presentazioni.

 

Ai testi della serie c’era Jean-Michel Charlier, prolifico fumettista belga che ha lavorato con grossi nomi del fumetto europeo (Albert Uderzo su tutti). Per essere degli anni Sessanta, Bluberry era ‘avanti’ a livello di tematiche, e  il protagonista della serie, Mike Donovan Blueberry, era concettualmente molto vicino agli antieroi che avrebbero popolato la narrativa non solo fumettistica nei decenni a venire: disertore dell’esercito, distante come carattere anni luce dall’eroe western duro e puro alla Tex (ed ispirato graficamente all’attore Jean Paul Belmondo).

Il protagonista
Il protagonista

Sopratutto, Blueberry era una serie ‘storica’ , se di storia si può parlare. Attraverso gli occhi del  protagonista vivevamo momenti salienti della Storia dell’America del diciannovesimo secolo, e facevano la loro comparsa anche personaggi storicamente esistiti…come uno degli ultimi capi degli indiani Apache Cochise (personaggio comparso anche in Tex, così per tenere alto l’orgoglio nazionale) o il famoso pistolero Wyatt Earp (quello della famosa sfida all’OK Corral). Insomma, un prodotto indubbiamente di qualità (come in fondo ci si aspettava da un fumetto belga e dai nomi coinvolti).

Cochise è quello con i capelli bianchi
Cochise è quello con i capelli bianchi

Sarà possibile recuperare tutta la serie (più alcune gustose aggiunte) a partire dal 26 di Agosto, con la Gazzetta dello Sport. In allegato al giornale, al costo aggiuntivo di un euro per la prima settimana e di 3,99 euro dalla settimana successiva, troveremo la serie completa di Blueberry, in un formato completamente a colori. Non solo: la collana (che inizierà il 26 Agosto e terminerà a Maggio del 2015) comprenderà anche due spin-off sempre di Blueberry e i due fumetti, sempre Western e sempre belgi, Comanche e Los Gringos. Per ulteriori dettagli vi rimando al sito che la Gazzetta ha dedicato a questa iniziativa: nella sezione dello Store sarà inoltre possibile prenotare l’intera collana fin da subito.

Blueberry 3

E’ un’ottima occasione per recuperare l’intera serie in un’ottimo formato, dato che in Italia Blueberry è uscito a fasi alterne e sempre in maniera incompleta…e sinceramente non me la faccio sfuggire!