Il nuovo Utimate Spiderman Unmasked

di bila 24

“Hanno ucciso l’uomo ragno, chi sia stato non si sa…”cantava così un (all’epoca) giovane Maz Pezzali, sono passati anni dai tempi di quella canzone eppure adesso è successo davvero, e chi è stato lo sappiamo un po’ tutti. In questo articolo vorrei dare continuità all’articolo scritto da Leunam qui, un articolo che parlava della fresca (al momento dell’articolo) morte di Peter Parker.

Oggi, come detto in precedenza, sono passati un paio di mesi dall’evento e per fortuna, vostra e mia, il rischio di spoilerare qualcosa è davvero vicino allo zero, questo perché un po’ tutti i media, dall’informazione di nicchia sul web fino alle reti televisive pubbliche, hanno parlato dell’evento. Evento, sì, perché la morte di Peter Parker, seppur in un universo (ultimate) di recente apparizione,  ha sconvolto e non poco.

Ad ogni modo “quel che è fatto, è fatto”, Brian Michael Bendis non si è fatto tentare da niente e da nessuno, portando a compimento la storia che aveva in testa, nascita, crescita, evoluzione e morte di un Eroe contemporaneo.

La domanda che un po’ tutti si sono fatti nel momento della fatidica, e tanto proclamata, fine era la seguente: “E ora? Che succederà? Ci sarà un nuovo uomo ragno o è finito tutto?”

Tutti giù a buttare ipotesi, alcune davvero al limite dell’inverosimile (addirittura vedere Rat-man a New York con il costume di Spidey sembrava più realizzabile di alcune ipotesi che circolavano nelle menti e nei forum dei fan), e poi ecco la svolta, per opera della stessa Marvel:

“Per uccidere Spider Man, dovevamo sapere con chi rimpiazzarlo; così quando si è presentata la possibilità di creare un nuovo Spider Man, sapevamo che serviva un personaggio che rappresentasse, per le sue origini e la sua vita, la diversità del XXI secolo.”(Axel Alonso, caporedattore della Marvel)

Il personaggio in questione, capace di mettere tutti d’accordo nella casa delle idee è entrato in scena in Ultimate Fallout #4, l’albo del suo debutto. Nel fumetto Spiderman sembra avere un nuovo costume e da buon vigilante se ne va in giro per New York fino all’incontro con un vecchio nemico del Peter Parker Ultimate. La nuova versione dell’ Uomo-Ragno ha la meglio e, come se niente fosse fa il gesto tanto atteso da tutti i lettori, si sfila la maschera e, rullo di tamburi,  rivela la sua identità a tutti i fan sparsi per il mondo…Ah, già dimenticavo, non vi ho detto ancora niente di lui.

Il suo nome è Miles Morales, un adolescente apparentemente normale che scoprirà presto che il peso del suo costume ( ci sta sempre bene la frase cult del ragno: “da un grande potere derivano grandi responsabilità”). Miles è un ragazzino afroamericano/ispanico, è di New York, e più precisamente vive a Brooklyn con i suoi genitori.

Notate il taglio netto con  Peter Parker? Colore della pelle, situazione familiare.

 “Miles è un personaggio che non solo segue la tradizione di personaggi in cui identificarsi come Peter Parker, ma mostra anche perché è un nuovo, unico tipo di Spider-Man, e degno di questo ruolo” ancora Axel Alonso parlando del nuovo Spidey rivelando che l’idea di uno Spider Man nero gli era venuta in mente quando Barack Obama è arrivato alla Casa Bianca.

Il mondo va avanti a cicli, come la vita, allo stesso modo la Marvel ha partorito una nuova vita, un nuovo “universo” tutto da riscrivere,  non voglio criticare positivamente o negativamente la scelta della casa delle idee, ma di certo voglio approfittare dell’occasione per fare i miei auguri al nuovo Eroe in costume da ragno affinché possa avere almeno un quarto della fortuna “fumettistica” del suo predecessore.

Per finire un saluto doveroso ad un personaggio che con la sua nascita, e ovviamente con la nascita del “suo” universo, ha portato una ventata d’aria fresca nel mondo (purtroppo) trito e ritrito dell’universo regolare Marvel; l’“ultimate” Peter Parker è stato, con il suo intero ciclo, quello che l’originale non riesce più ad essere : “emozionante”.

[ Fonte | Ign comics ]

[ Fonte | Wikipedia ]

Commenti (24)

  1. bello il costume brutto il personaggio :sick:

    1. Non sono d’accordo sul personaggio.

      Dopo aver scioccato tutti uccidendo per davvero Peter Parker, mi potevo aspettare qualsiasi cosa dalla linea Ultimate e questo esperimento di sicuro mi piace molto.
      Il rischio la migliore arma di queste serie ormai, dopo aver sperimentato tutto quello che potevano sperimentare.

      1. non dico che sia sbagliata la scelta di un protagonista nero.
        dico che proprio brutto come disegnato!

  2. Sinceramente avrei visto meglio uno dei tanti cloni di Parker, o magari un nuovo personaggio con tormenti, lati oscuri, una specie di antieroe. Diciamo che il fatto che sia di colore mi sa tanto di pagliacciata da circo, e non per il colore della pelle (uno dei miei supereroi preferiti Spawn, figurarsi…), ma per il tentativo di “distanziarsi” dal vecchio Peter in modo cos grossolano (bianco-orfano-adulto, nero-con famiglia-adolescente). Vedremo se avr carisma, ma, a dirla tutta, nutro grossi dubbi.

  3. La mia modesta opinione di fan che avrebbero fatto meglio a non mettere nessun nuovo spider-man.
    Poi scusate, muore spidey e ne spunta uno nuovo in men che non si dica? :ermm:

  4. SPIDER-MAN MORTO !!!! 0_0

  5. Se come Barak Obama, finir in pagliacciata, sono stra mega deluso, gi mi son girati gli zebedei dopo aver visto Nick Fury “colorato” , ma questo troppo, finch sto pagliaccio vestir i panni di Spidey, io non lo comprer pi, e non una questione di razzismo, seguo il ragnetto perch appunto il ragnetto, questo non c’entra una mazza :sick:

    Stra mega bocciato, ma magari gli daranno anche a lui qualche Nobel sulla fiducia come hanno fattio ad Obama.

    :cwy:

  6. Secondo me la scelta pessima, la trova addirittura banale nel contesto in cui viviamo ora. Miles un concentrato di diversit, troppe direi. La trovo una scelta buonista. Pensavo che la Marvel,(se proprio doveva trovare un altro ragno) avrebbe fatto delle scelte pi coraggiose.

  7. Ma i poteri da cosa derivano? E’ un mutante? E’ un mutato?

  8. Che sia dovuto al passaggio sotto la Disney e che per forza debbano aggiungere il numero dei “neri” per essere politically correct?

    Dopo averci dormiyo su, resto sempre pi schifato, bye bye Ultimate Spidey, non avrete pi i miei soldi.

    1. Questa critica perdonami ma proprio stupida.
      Disney non c’entra una mazza!
      Falcon del 1969 e Bill Foster (Black Goliath) del ’66, entrambi neri.

      Questa modifica di spidey non c’entra nulla con il politically correct della casa di Topolino.

      1. Beh certo, 2 personaggioni di primo calibro, il primo una spalla sfigata di Cap, e l’altro pure morto.
        E’ da tempo che si parla di una “quota nera” nei film americani, evidentemente si spinto anche per averla nei fumetti.

        Caso strano, prima del passaggio alla Disney, il sostituto del ragno era stato un bianco e biondissimo Ben Reilly, ed ora guarda un p.

        Poi prima di dire che gli altri dicono cretinate dovresti pensarci un p di pi, puoi non essere d’accordo, ok, ma almeno sii pi educato.

      2. Beh, ma i tuoi sono ragionamenti stupidi.

        Trovi davvero cos pessimo il fatto che un personaggio possa essere di colore?
        Serve semplicemente a raccogliere pubblico, cos come qualche anno fa lo Spiderman Indiano

      3. Non ho detto che sei stupido tu quindi evitiamo di iniziare una nuova crociata anti manuel che sono stufo!

        Ho detto che la tua affermazione poggiata su basi stupide perch non siamo parlando del Nazifascimo a fumetti, parliamo di Marvel Comics che un’editoria in cui le persone di pelle nera sono sempre state presenti e con particolari ruoli.

        Pu anche essere stata la spalla sfigata di Cap e l’altro pu benissimo essere morto ma hanno dato entrambi qualcosa al fumetto. Uno ha salvato Cap e ha mosso la fazione anti-Iron Man, l’altro era negli Avenger ed stato l’elemento sovvertitore della Civil War.

        Non sei quello che ripudia l’editoria Marvel fin dai tempi dei Nuovi Vendicatori te? Praticamente se vai a rileggerti i tuoi commenti non c’ un solo parere positivo da qui a campacavallo (o in france Champ Elisee [NdRatman].
        Non che io ti vieti o di imponga di dire cose positive ma, non sei un po’ stufo di vedere il marcio dappertutto?

        Mi pare che pi che stupidi i tuoi ragionamenti siano pi razzisti che altro. O forse sono solo basati su profonde convinzioni personali che i personaggi Marvel di pelle nera sono inutili.
        Come Robbie Robertson oppure Luke Cage. Si si, hai proprio ragion veduta te!

      4. Non ho mai sostenuto che l’abbia detto tu. Sono io a dirlo.

        Sono inutilmente razzisti. E quindi stupidi.

      5. Parlavo con FanBoy Marvel qui, non con te :tongue: Elijah.

        Trovo assolutamente esilarante il fatto che vengono sputtanati i titoli Marvel ancor prima che escano e mi stupisco ancor di pi a leggere la sciocca dietrologia che sta dietro ogni buon discorso di critica.

        Mass infiliamoci Disney, Obama, Nobel per la pace dati a sproposito e quanto fa scandalo!

        Dubito fortemente che chiunque che commenti qui ha gi letto il numero o comunque sia al corrente di tutti i retroscena del nuovo SpiderMan che sono sicuramente ben oltre il primo numero della nuova testata.

        Ora i mocciosi non si riusciranno pi ad identificare nel timido e pavido Parker ma dovranno fare i conti con Gangsta Spidey che quando sar grande dueller con il Goblin a suon di rap!
        Le chiacchere stanno a zero e ripeto quello che ho sempre detto per ogni volume marvel: leggete e poi criticate. Non sparate a zero senza fondamenti che non siano supposizioni forzate da un malessere in generale.

      6. @Manuel
        Mah, da quando uno non pu dire tutte le stronzate che vuole?
        Condivido quello che dici in merito al “prima vedi, poi giudichi” per ci sta anche che uno possa non digerire a priori lo stravolgimento del personaggio.

  9. @manuel:Beh, fai il conto di quante persone di colore vivono in america, e conta quanti personaggi di colore ci sono nelle storie Marvel, e vedi un p te.
    Sono talmente razzista, che ho tutti i numeri di Spoon, che era notoriamente nero.
    Quello che non capite, o che non volete capire, che chi compra Spider Man, lo compra anche per Peter Parker, perch la parte umana del supereroe stata anche pi importante del suo alterego.

    A me i nuovi vendicatori sono sempre piaciuti come idea, infatti ho iniziato a seguire il gruppo proprio da li, arrivando a spendere 70E per il primo numero di Thor in cui compaiono.

    Non mi piace l’andazzo attuale, preferivo l’atmosfera pre BND e gli autori di allora, che ci vuoi fare?

    Senza contare che io non ho mai detto che tu dici cosa stupide, ma posso o non posso essere in disaccordo con te?

    @Elija: ecco un altro gran maleducato, a me va bene se uno confuta quello che dico, ma i “titoli” tieniteli per te, che tra l’altro ce l’ho pure Spider Man India, ed infatti era una cretinata pazzasca, ma era uno one shot e nulla pi.

    Ripeto, amo Spider Man quasi pi per Peter che per il ragno in se, ovvio che se me lo cambi con un tale completamente diverso e spuntato fuori dal nulla, la cosa non mi vada a genio.

    Ripeto, la mossa mi sa di commercialata, per cavalcare l’onda di Obama (bell’onda tra l’altro) ed il fatto che sia avvenuta dopo il passaggio alla Disney, non fa altro che rafforzare i miei sospetti, e fino a prova contraria, la mia tesi valida quanto qualsiasi altra, quindi siate pure in disaccordo, ma se non volete polemiche, evitate di dare “titoli” agli altri o alle cose che dicono.

  10. Trovo che l’ipotesi di Fabius non sia poi cos remota.
    E’ lecito avere il dubbio e di sicuro non indice di razzismo.
    Tornado all’articolo, l’idea di uno spiderman afro-ispanico non mi dispiace, voglio proprio vederne la nascita e levoluzione anche se contestualmente un po’ mi spiazza.
    Spiderman uno dei personaggi con maggiore storia, il primo a cui pensi parlando di fumetti Marvel.
    E’ sempre stato un personaggio con un passato ben definita, vederlo cos stravolto mi da la sensazione di vederlo…stuprato!

    1. Grazie a dio qualcuno che ragiona, magari colpa mia che mi sono espresso male, comunque proprio cos, tranne il fatto che a me dispiace il ragnetto afro/ispanico, ma poteva anche essere italo americano ecc…

  11. Spiderman nero… No grazie

  12. sono rimasto estremamente deluso da questo nuovo ragno, ho letto fin’ora sia gli albi di fallout che i primi 2 n del nuovo ult sm e proprio non sono soddisfatto.
    grandissimi disegni, una volta tanto unA disegnatrice italiana che disegna comics veramente bene
    il nero/ispanico ecc non mi turba come idea, mi trovo proprio non d’accordo su come ottiene i poteri…avrei trovato molto + interessante usare il clone femmina Jessica o che uno degli amici riuscisse a trovare un modo per emulare i poteri…cosi che uno sconosciuto casualmente si ritrovi proprio con gli stessi poteri (anzi piu cazzuti) lo trovo non di mio gusto

    1. Potresti spoilerarmi come fa ad ottenere i poteri?
      Grazie

  13. A differenza di, credo eh, quasi tutti voi ho letto i primi numeri di questo nuovo Spider-Man

    la storia per ora, nonostante sia un po’ decompressa, scritta molto bene ed ha senso, una delle caratteristiche dell’Universo Ultimate l’uso dei superpoteri come strumento usuale, non come un eccezione: e quindi la comparsa di un secondo Spiderman ( con un set di poteri oltrettutto differente dall’originale) ci sta per come viene raccontata

    i disegni poi sono belli, la resa grafica ottimale sia nelle acconciature che nel vestiario, la Pichelli ci sa fare e dovremmo esserne orgogliosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>