Tokyo Ghoul, l’ultimo capitolo il 18 Settembre

di Silvia Letizia Commenta

Nel corso della scorsa settimana è stato dato l’annuncio che il manga Tokyo Ghoul di Sui Ishida vedrà la pubblicazione del suo 143esimo e ultimo capitolo sul 42esimo numero di quest’anno della rivista Weekly Young Jump edita dalla Shueisha e in vendita il 18 Settembre. La casa editrice pubblicherà il 14esimo volumetto, quello conclusivo, dopo circa un mese, il 17 Ottobre di quest’anno.

La storia raccontata in Tokyo Ghoul è ambientata, per l’appunto, a Tokyo, dove hanno cominciato a fare la loro comparsa alcuni misteriosi ghoul che stanno divorando gli esseri umani. Gli abitanti di Tokyo sono terrorizzati da questi esseri la cui vera identità è avvolta nel mistero. Nel bel mezzo di questi avvenimenti, uno normale studente universitario di nome Kaneki giorno conosce Rize, una ragazza che condivide con lui la passione per la lettura, ignorando che il suo destino sarà sconvolto nel giro di una sola notte.

Sui Ishida ha cominciato a pubblicare il manga di Tokyo Ghoul sulle pagine di Young Jump nel 2011. Il manga è stato trasposto in una serie televisiva d’animazione che è andata in onda in Giappone quest’estate.

La serie ha visto Natsuki Hanae (Nagi no Asukara, The Severing Crime Edge) nei panni del protagonista, Ken Kaneki, Sora Amamiya (THE [email protected] MOVIE: Kagayaki no Mukōgawa e!, Wanna Be the Strongest in the World) in quelli dell’eroina della storia, Tōka Kirishima, e Kana Hanazawa (Kobato, Steins;Gate) in quelli di Rize Kamishiro, ed è stato diritto da Shuhei Morita (Freedom, Kakurenbo), regista nominato per un Accademy Award grazie al cortometraggio Tsukumo (Possessions), presso lo studio Pierrot, con Kazuhiro Miwa (direttore delle animazioni in EUREKA SEVEN AO, Gosick, Heroman) al character design, Chūji Mikasano (LDK) alla supervisione della sceneggiatura, e Yutaka Yamada (il live-action di Marumo no Okite, Hunter ~Sono Onna-tachi, Shōkinkasegi~) alla composizione della colonna sonora.

In Italia il manga verrà pubblicato dalla Jpop a partire dal Lucca Comics & Games 2014, mentre invece i diritti dell’anime sono stati acquistati dalla Dynit.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>