Sword Art Online II – Recensione

di Kirisuto 1

E riprende anche la nostra rubrica anime, dopo una leggera incertezza dovuta al Lucca Comic & Games.

Cominciamo con le serie nuove questa settimana, avevo in mente di parlarvi di Shingeki no Bahamut, ma mi son detto Sword Art Online II in corso dalla scorsa stagione, tanto vale parlare di quello vista la maggior quantit di materiale disponibile“. E cos far. Oggi parliamo del seguito di SAO.

 

Con questa settimana sembra essersi chiuso un secondo arc allinterno della serie: dopo GGO anche la saga di Calibur sembra giunta alla fine, ma alcuni elementi mettono in dubbio questa affermazione.

La saga di Gun Gale Online (GGO) porta allintroduzione a un nuovo personaggio che entrer a far parte del party di Kirito: Shinon, dal ruolo di ranged. Una saga durata 12 episodi ma che sarebbe potuta risolversi in met del tempo. SAO in Aincrad ha avuto dei tempi pi lenti rispetto alla storia in generale, ma larc di GGO ha sfiorato la noia in pi punti. Nonostante le tematiche interessanti, la ripetitivit dei dialoghi e la semplicit dello svolgimento ha fatto perdere parecchi punti alla serie.

Di contro, la saga di Calibur si svolta in soli 4 episodi, pare. Questantitesi ha messo in risalto la lentezza di GGO e la spropositata velocit di Calibur. C da dire che, mentre Calibur si svolge nel ben noto mondo di Alfheim, GGO prende luogo nellignota citt cyber-punk in cui si combatte con le sole armi da fuoco. Un ambientazione nuova, rinfrescante dopo i classici mondi fantasy in cui ci si combatte con armi bianche. Circa. S, infatti Kirito decide di fare lalternativo e continuare a usare una spada (laser) supportandosi con una pistola e basando la sua build unicamente sullagilit. Una scelta che attira lattenzione pi del suo avatar femminile. Avrei trovato pi interessante vedere Kirito dover combattere con l’adattarsi a mezzi che non sono propriamente suoi e scendere dal piedistallo del protagonista perfetto.

Qui, per, vediamo Kirito confrontarsi con uno dei pi profondi traumi subiti ad Aincrad: luccisione di altri player. Sappiamo tutti che, ad Aincrad, luccisione dellavatar comportava la morte della persona fisica e per certe persone non creava alcun problema tendere agguati ai giocatori e attaccarli mortalmente. La setta in questione quella della Laughing Coffin, sgominata con notevoli sacrifici grazie a un raid di top player (tra cui Kirito). Sebbene li identificheremmo come i cattivi, in Kirito sorge comunque la questione morale. Che riesce a quietare solo al termine del GGO arc. Soluzione un po banalotta quella che trova per darsi pace, ma tant.

 

E inquesta seconda stagione, tramite lo spunto di Regola, riesco a notare il dettaglio fondamentale di SAO: non siamo di fronte a un anime sui GDR. Un anime GDR Log Horizon, che pi approfondisce le meccaniche e le sfrutta per costruire la storia attorno ad esse. SAO no; ci troviamo di fronte a una storia che per trovare spunti narrativi interessanti ha sfruttato lambientazione da GDR senza per curarsi delle meccaniche del genere. Una quest utile solo per avviare un arc con una missione dai risvolti oscuri, lavanzamento dei personaggi marginale e spiegato frettolosamente solamente per introdurre buff e abilit particolari che fungono da deus ex machina.

 

In definitiva? Serie fino ad ora godibile, ma non mozzafiato come furono i primi episodi della prima stagione. Mancano i paesaggi, mancano i personaggi e mancano gli accadimenti. E una serie che avanza per inerzia grazie alla fama della prima stagione, ma non brutta. Una serie godibile, ben lontana dai famigerati Inguardabili che tuttora infestano le programmazioni televisive.

Se siete senza titoli da guardare, seguitelo. Ma se siete subissati da serie, questa stagione, lasciate correre e godetevi quello che vi siete scelti e non penate. SAO bello, ma non troppo.

Commenti (1)

  1. Bella recensione anche se la trovo troppo tollerante. Perfect Kirito l’ho trovato veramente pesante in questo Arc e ho notato molti dialoghi sui gdr banali e sicuramente eliminabili. Shinon l’unico motivo per guardare la serie, bel personaggio e bello sviluppo durante la serie anche se lento. Triste destino: finisce inevitabilmente nell’harem/dimenticatoio di Kirito.
    Infine il Villain. Solo io l’ho trovato noioso? ed gi la seconda volta che sfruttano la scena Rape con Kirito el salvador che arriva al momento giusto.

    Scusate errori eventuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>