Oreimo 2 – Recensione [08]

di Kirisuto Commenta

Articolo un pochettino differente ‘sta settimana. Vorrei mischiare considerazioni a un riassunto più stringato.

Quest’episodio è stato come salire su un bullet train e, dal finestrino, vedere stazioni ferroviarie minori che ti passano sotto gli occhi in un baleno. Questo a metafora della relazione tra Kyosuke e Kuroneko. Infatti in 20 minuti vediamo più situazioni, avvenute in momenti diversi dell’estate. Possiamo quindi supporre siano passati se non uno, due mesi. Viene da chiedersi: qual è la stazione d’arrivo di questo treno espresso? Eh, non bella. Ma ci arrivo tra un attimo.

Kuroneko parte entusiasta e al primo appuntamento mostra tutto ciò che le piace a Kyosuke; lei teme si possa essere annoiato, ma il nostro lui la rassicura dicendole che in questo modo ha avuto la possibilità di conoscerla meglio e quindi apprezzare di più. La piccola goth s’è presentata con un outfit realizzato da lei stessa, bianco. A ricordo di quel che le disse Kyosuke, ossia che in quel colore stava bene. Insomma, Kuroneko sembra mettercela tutta per compiacere Kyosuke. Il nostro protagonista, sebbene con i comprensibili imbarazzi di uno alle prese per la prima volta con una ragazza, se la destreggia bene e sembra voler portare avanti nel migliore dei modi questa relazione.

Piccolo appunto: prima del primo appuntamento Kyosuke parla con sua sorella del fatto che uscirà con Kuroneko e le chiede: “Quando parlavi di una ragazza che apprezzi/approvi parlavi di Kuroneko, vero?” Il modo in cui reagisce Kirino sembra far capire che, no, non era Kuroneko a cui lei pensava come adatta per Kyosuke. Kirino quindi non approva la relazione.

Durante il loro appuntamento, Kuroneko sostiene che finalmente può “depennare” la voce “far sì che Kyosuke mi conosca meglio” dal suo quaderno. Il famoso quaderno con le “cose da fare”. In quel quaderno è rappresentato anche l’obiettivo ultimo di Kuroneko (se così possiamo chiamarlo): Kirino e Kyosuke che vanno d’accordo. O che stanno assieme? Non è chiarissima la cosa, ma spero vivamente la seconda: nel quadernetto sono rappresentati i due fratelli face to face ad un tavolo, sorridenti. Kyosuke, innocentemente, afferma che farà di tutto per far sì che Kuroneko raggiunga il suo obbiettivo (visto che è la sua ragazza) anche perchè, da quel che vede, Kirino al termine di tutto dovrebbe essere felice. Bene, chiusa questa parentesi, cosa c’è in lista ora? “Invitare Kyosuke a casa mia”.

Fortuna che a casa di Kuroneko non ci sia mai nessuno. Non abbiamo mai visto i genitori di Kuroneko, gli unici membri della famiglia che conosciamo sono le due sorelle minori: Hinata e la più piccola Tamaki. Ma sono fuori a giocare quindi i nostri due piccioncini sono soli. Soli? Sì, ma non facciamoci strane idee! I due infatti si danno alla visione di un anime (suppongo), quando si presenta una scena con due personaggi seminudi in procinto di baciarsi; le labbra stanno per toccarsi (Kyosuke è tesissimo) e Kuroneko mette in pausa. “Scusa ma devo assentarmi.” No problema, Kyosuke aspetterà. Solo che Kuroneko ci mette davvero tanto e il nostro protagonista preoccupato si aggira per la casa. Smette di cercare quando vede la sua ragazza farsi il bagno attraverso una porta a vetri. Tornato in soggiorno Kyosuke cerca di pensare a cosa fare. La sua ragazza, che fa il bagno, che ha stoppato un video su una scena di bacio. Cos’avrà mai voluto dire con tutto ciò? I suoi pensieri vengono interrotti dall’arrivo delle due sorelline. La più grande delle due sembra capire la situazione e al ritorno di Kuroneko (attirata dal baccano), la sfotte apertamente. Mandare le sorelle al parco (che poi son tornate a casa per il troppo caldo, ma dettagli), invitare il ragazzo, andare a fare un bagno mentre lui aspetta… furbacchiona!

Prossima tappa: Kuroneko a casa di Kyosuke. Non una novità: quando Kirino era in America, la darkettona è stata in camera di Kyosuke più volte. Kirino tornando a casa trova all’entrata il paio di scarpe di Kuroneko, ma finge di avr visto nulla e fila in camera a giocare ai suoi eroge; in un attimo di pausa sente dei dialoghi un po’ porchi provenire dalla stanza accanto. Quanto fa Kirino è la cosa meno normale di questo mondo: precipitarsi in camera del fratello. Ora… penso che la prima cosa che farei sapendo un mio ipotetico fratello maggiore che se la fa con una mia amica nella stanza accanto, sarebbe uscirmene di casa e andare a farmi una passeggiata. Una volta in camera, Kirino trova il fratello e la sua ragazza che stanno giocando a un videogame creazione di quest’ultima. A Kuroneko non dispiace l’intrusione anzi, se viene a casa di Kyosuke è per poter vedere anche lei (altrimenti lo inviterebbe a casa sua). Per lei Kirino è un amica, ma per Kirino cos’è lei? La tsundere non sembra prenderla bene e lascia la stanza senza una parola.

Lo step dopo è il festival estivo. Kuroneko è in yukata, Kyosuke è felice e passano una serata molto bella che ha il suo culmine nei fuochi d’artificio.Partono delle considerazioni malinconiche sul fatto che le vacanze estive son finite, che questo periodo non lo dimenticheranno mai ecc. Il prossimo passo? Sì beh… come ci viene illustrato dal quaderno di Kuroneko, il prossimo passo è: mollare Kyosuke.

Posso dire stronza?

Ora al di là di quelle che possono essere le preferenze personali verso un personaggio della serie, o un altro, non è stronzo questo comportamento? Da quel che possiamo capire da quest’episodio Kuroneko ha intenzione di far avvicinare (non si sa quanto) i due fratelli. Questo tramite una profonda delusione amorosa di Kyosuke. Avvicinati, fagli credere che c’è un interesse, rendi noto il tuo interesse, avvicinatevi, create dei ricordi personali solo voi due e poi mollalo. Di per sè è una cosa che funziona e in questo caso funziona anche egregiamente, viste le capacità recitative di Kuroneko. Cosa dobbiamo aspettarci il prossimo episodio? Tristezza, rabbia e spero anche un po’ di sana viulenza. Kuroneko potrà aver avuto tutte le buone ragioni di questo mondo per comportarsi in quel modo, ma resta il fatto che si è comportata da stronza.

In definitiva: per quanto riguarda l’harem, Kuroneko è fuori dai giochi; la ragazza che Kirino spererebbe per Kyosuke non è Kuroneko. I tempi si accorciano e le ragazze papabili si riducono a 3: Manami, Ayase e Kirino. Avremo modo di parlare dell’ incest end più avanti.

Io qui mi fermo, vi rimando al prossimo articolo su Aku no Hana, martedì.

Stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>