L’attacco dei giganti, l’anime in primavera

di Silvia Letizia 6

Il sito ufficiale della rivista Bessatsu Shōnen Magazine edita dalla Kodansha per un brevissimo periodo di tempo ha mostrato un annuncio che pubblicizzava il prossimo adattamento animato del manga L’attacco dei giganti (Shingeki no Kyojin conosciuto anche col titolo internazionale di Attack on Titan) di Hajime Isayama. L’annuncio è stato rimosso quasi immediatamente ma, stando a chi ha avuto tempo di leggere la notizia, la serie d’animazione dovrebbe fare il proprio debutto nella primavera del prossimo anno.

La storia raccontata nel manga comincia cento anni dopo l’apparizione di misteriosi e mostruosi giganti che cominciarono a divorare gli esseri umani riducendo l’umanità sull’orlo dell’estinzione. I sopravvissuti, per sfuggire alla furia dei giganti, si barricarono all’interno di città fortificate circondate da mura altissime fin quando uno dei giganti non riuscì ad aprirsi un varco e a permettere agli altri giganti di passare. A questo punto prende il via la narrazione vera e propria che vede per protagonisti tre ragazzi desiderosi di riscattare l’umanità e di esplorare il mondo esterno.

Isayama ha lanciato la pubblicazione del manga su Bessatsu Shōnen Magazine nel 2009 e il 22 Marzo del 2012 la Planet Manga l’ha portato anche qui in Italia.

Già l’anno scorso la Kodansha aveva parlato di un adattamento cinematografico del manga di L’attacco dei giganti che sarebbe stato distribuito nei cinema giapponesi nell’autunno del 2013 o più tardi. Quest’anno, invece, il regista Tetsuya Nakashima (Kamikaze Girls, Confessions, Paco and the Magical Picture Book) ha cominciato a girarne un adattamento dal vivo.

Un’altra notizia apparsa brevemente nel medesimo comunicato sul sito Bessatsu Shōnen Magazine riguarda l’adattamento animato di Aku no Hana, previsto anche questo per la primavera dell’anno prossimo. Shūzō Oshimi ha cominciato a pubblicare il manga Aku no Hana sul primo numero della rivista Bessatsu Shōnen Magazine nel 2009. Il manga di Aku no Hana è ancora inedito in Italia.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]

Commenti (6)

  1. Ah, questo lo aspetto mooolto impazientemente, il manga un po’ mi frena.. a parte i soldi (non mi va di leggerlo online) non mi convincono tanto i disegni, l’anime potrebbe sopperire aquesto che ritengo un difettuccio.. vedremo, magari mi fa venir vogliadi comprarmi il manga :angel:

  2. i disegni non sono affatto un limite…ok non sono bellissimi…ma i volti dei giganti sono tutti un dire…e poi in giro ci sono opera d’arte…pietre miliari…i cui disegni lasciavano a desiderare…te ne cito due su tutti DEVILMAN e ROCKY JOE…
    la storia terrificante, bellissima…fino ad ora riengo che sia tra i migliori fumetti in circolazione della nuova generazione…speriamo che non deluda strada facendo…
    ho molte aspettative su questo manga… 🙂

    1. Beh oddio, in alcune parti (soprattutto durante le fasi di volo) non riesco a seguire bene, abbastanza confusionario.. la storia bella e molto promettente, premetto che non sono andato molto avanti (attorno al 7ettimo capitolo, qualche tempo fa, dovrei ritornarci). Di sicuro l’anime gli gioverebbe.. se lo facessero bene :unsure:

      1. d’accordo con te. anche io sono rimasto indietro, devo dire che mi ero quasi dimenticato di questo manga. ma hanno raccolto abbastanza materiale per farci un anime? se ricordo bene era un mensile, ce ne vuole per avere abbastanza materiale per una serie… anche se per 13 puntate potrebbe bastare..

      2. il materiale per 13 episodi c’, se usano intelligentemente quello dei volumi 4-5 forse anche 24 ma non si rischierebbe di allungare il brodo.

      3. si vero..ma ci sono altri manga che nelle fasi di combattimento ad esempio non si capisce niente…cito il recente bleach (a cui a volte devo soffermarmi per qualche minuto per capire il tipo di attacco) oppure il vecchio ushio e tora…ma la bellezza di questo manga la storia…suo vero punto di forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>