LA EigaFest 2012: festival del cinema giapponese

di Silvia Letizia Commenta

Spread the love

Il LA EigaFest 2012, un festival del cinema giapponese che si tiene a Los Angeles, ha rivelato lunedì di questa settimana che ospiterà la prima proiezione Americana del lungometraggio dal vivo di Kenshin Samurai Vagabondo durante la prima notte del festival stesso. Il regista del lungometraggio, Keishi Ōtomo, presenzierà alla cerimonia di apertura del festival e sfilerà insieme ad altri personaggi del mondo del cinema giapponese sul tappeto rosso dell’LA EigaFes. Il festival comincerà il 14 Dicembre e si concluderà il 16 Dicembre.

Tra gli altri lungometraggi presentati in occasione dell’LA EigaFes anche il lungometraggio d’animazione di Mamoru Hososa Wolf Children (titolo internazionale di Ōkami Kodomo no Ame to Yuki – I bambini lupo Ame e Yuki), l’adattamento dal vivo del regista Hideki Takeuchi del manga di Mari Yamazaki, Thermae Romanae, e l’adattamento dal vivo a opera del regista Mika Ninagawa del manga di Kyoko Okazaki Helter Skelter. Oltre ai titoli già presentati saranno proiettati altri lungometraggi e numerosi cortometraggi.

Il festival cinematografico di cinema giapponese di Los Angelese LA EigaFest ha fatto il suo debutto l’anno scorso, sponsorizzato dalla Japan Film Society di Los Angeles. Questa è, quindi, la sua seconda edizione.

Il film più atteso, tra quelli che saranno presentati, è certamente l’adattamento dal vivo di Kenshin Samurai Vagabondo, in anteprima assoluta negli Stati Uniti. Il manga originale di Nobuhiro Watsuki è stato pubblicato tra il 1994 e 1999 sulla rivista Weekly Shonen Jump della Shueisha e dal manga è stata tratta una serie animata che è andata in onda in Giappone tra il 1996 e il 1998.

Il lungometraggio di Wolf Children, invece, è già stato proiettato durante altri festival del cinema in giro per il mondo e si è già aggiudicato un premio come Miglior Film d’Animazione in occasione dello spagnolo Sitges International Fantastic Film Festival, alla sua 45esima edizione quest’anno.

La storia copre un arco narrativo di tredici anni e comincia quando una studentessa di diciannove anni di nome Hana incontra e si innamora di un “uomo lupo”. Dopo aver sposato l’uomo lupo, Hana da alla luce due bambini lupi: la più grande, nata in un giorno di neve, viene chiamata Yuki (neve) e il più piccolo, nato in un giorno di pioggia viene chiamato Ame (pioggia).

I due genitori e i due bambini vivono in un quartiere in disparte, in una città, cercando di nascondere il fatto che Ame e Yuki sono due bambini lupo. Tuttavia, alla morte del padre dei due, Hana decide di abbandonare la città e trasferirsi in un piccolo villaggio rurale.

Il lungometraggio di Thermae Romae ha per protagonista Lucius Modestus, interpretato da Abe Hiroshi, un architetto dell’antica Roma specializzato nella progettazione di impianti termali. Un giorno, si trova catapultato, attraverso una delle sue vasche da bagno, in un bagno pubblico del Giappone moderno. Dopo aver capito come fare per viaggiare avanti e indietro nel tempo e nello spazio, tra l’antica Roma e il Giappone dei nostri giorni, Lucius utilizza le idee giapponesi per migliorare gli impianti termali romani che costruisce nel passato.

[ Fonte | ANN ]
[ Fonte | Wikipedia ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>