Kyoto life: i templi

di My Funny Valentine 19

Bene, con questo post inauguro una nuova rubrica, ovvero la Life in Japan della zia Funny (ovviamente chiunque oserà chiamarmi davvero zia funny verrà tormentato dal mio fantasma per l’eternità, sia chiaro asd).

Dunque, la vita a Kyoto ormai è diventata un’abitudine, tra scuola, studio, e occasionale shopping a Teramachi (si, shopping… ormai non mi ricordo più nemmeno come si fa) ma ogni tanto questa città ti sorprende: o meglio, dove meno te lo aspetti, quando meno te lo aspetti, ecco che all’angolo della strada sbuca un tempio, enorme, minuscolo, non importa, una volta varcato il cancello (il torii) sei dentro un altro mondo. Il recinto di alberi attutisce i rumori da fuori, dentro si sente solo lo sciaquio della fontanella per la purificazione rituale e i versi degli animali. Un ronzìo, un battito d’ali, un frusciare di foglie. Sembra davvero una bolla di sapone, separata dal resto della città da una barriera così sottile da essere quasi invisibile.

Ovviamente, non ci sono solo i minuscoli tempietti di quartiere: giusto ieri sono stata con le mie compari di viaggio al Kiyomizudera, uno dei templi più famosi del Giappone, se non del mondo: un panorama veramente da brivido, unito all’emozione di trovarsi davvero su quella terrazza a strapiombo sulla foresta vista tante volte in foto. Anche se devo dire che ora che l’ho visto di persona rimpiango di non aver studiato più accuratamente arte giapponese.

A questo punto, non mi metterò certo a fare una lezione di arte, sia perchè non ne ho l’intenzione, sia soprattutto perchè non ne ho la competenza. L’unica informazione a mio parere indispensabile è la distinzione fra i TERA (o dera, o ji) che sono i templi buddisti, e i JINJA (o jingu) quelli shintoisti. Le differenze a livello di architettura sono facilmente percepibili, quindi anche se siete digiuni al riguardo, vi basterà guardare i nomi e le foto di un paio di templi per rendervi conto delle varie differenze. La cosa strana (strana per noi) è che all’interno di uno stesso complesso ci possono essere entrambi i tipi di tempio, ed è questo il caso del kiyomizudera: c’è la parte dei templi buddisti con le statue di kannon bosatsu, dea che presiede alle nascite e ai bambini, e la parte shintoista con la pietra dell’amore e la statua del dio dell’amore con i conigli, i suoi messaggeri. Il sincretismo religioso non deve stupire, qua le due religioni convivono da secoli senza problemi.

Per le foto, vi segnalo la pagina di facebook della nostra stanza, se volete seguire le nostre avventure, e la mia collezione di foto su  deviantart, una discreta galleria immagini sia del Kiyomizudera sia di altri luogi di cui parlerò prossimamente, in aggiornamento costante. Spero sia di vostro gradimento. Alla prossima puntata!

[youtube zaHsV6FlQWU]

Commenti (19)

  1. ke belli!
    adesso voglio andare in giappone ancora di + :w00t:

  2. Che bella rubrica ZIA FUNNYY…..

  3. thanks zia funny

  4. bella zia! :biggrin: sapevo che a kyoto c’erano MOOOLTI templi, soprattutto dedicati a budda (grazie Saint Young Man), ma non sapevo che fossero cosi rilassanti e “fuori dal mondo”. Grazie per questa nouva rubrica.
    p.s. ma la rubrica del brully che fine ha fatto?

    1. tu invece sei perdonato per aver citato saint young men XDDDDD

      comunque si, kyoto davvero piena di templi di ogni tipo, e anche di chiese cristiane, soo che essendo abituata a vedere, spiccano di meno.

      comunque, io ho vari argomenti di cui parlare, ma se volete qualcosa nello specifico fatemelo sapere ^^

  5. Consiglio vivamente anche Kamakura, anch’essa pullulante di templi, forse anche pi di Kyoto, per le dimensioni molto pi ridotte. Si trova a 50km circa da Tokyo.

    Bell’articolo.

    1. grazie. a kamakura andr (credo) da tokyo, quindi dovrete aspettare settembre 🙂

  6. grazie nonna funny :angel:

  7. WOWWWWW!!!!!!!
    ho visto un p di roba su feisbuc..veramente tutto figo..ma spiegami un paio di cosette del tipo qnt state l, come si vive, xke siete l,come fate x la lingua(naturalmente se ci sono cose che nn si possono dire..capisco)cmq…sono troppo curioso :biggrin:..e verde dal’invidia!!!!
    DIVERTITEVI…XD

    1. eh, siamo qua due mesi e mezzo per studiare giappo (non bastava la laurea, ci piace massacrarci diciamo asd )

  8. Che nostalgia, sono andato anch’io a visitarlo durante le vacanze di natale, confermo che la vista veramente molto bella

  9. hey zietta non che mi vorresti adottare? eh? eh? cos anche me guardare templi..magari poi tu lasciare me l..e io diventare monaco :angel:

    1. decisamente non me la sento di adottarti e poi abandonarti in un tempio XD
      e poi mi hai chiamato zietta, quindi NO.

      bwahah

  10. ha! ricordo il Kiyomizudera da 100% fragola!XD

    1. che c’entra 100% fragola col kiyomizu? _O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>