Orange Road Perfect Edition

di Regola 1

Le opere che definiamo classici sono spesso quelle che non necessitano neppure di una presentazione: le conosciamo bene tutti quanti, molti di noi vi sono cresciuti insieme o nel caso dei più giovani, gli sono state indicate come imperdibili. E come si presenta qualcosa che tutti conoscono? Non solo tessendone le doti, ricordando al pubblico quanto abbiano dato in termini di ispirazione negli anni successivi, o di quanto si possa essere affezionati a un tipo di genere di prodotto che (ahimè) sembra quasi per sparire dal mercato.

 

Erano gli anni 80, il decennio in cui un genere di fumetto si è sviluppato gettando le basi per raggiungere, in questi recenti anni, quel successo globale oramai dato per scontato, e Izumi Matsumoto iniziava (precisamente nel 1984) la pubblicazione di Kimagure Orange Road (noto anche come KOR): conosciuto in Italia come E’ Quasi Magia Johnny. Sicuramente è molto più famosa la serie animata, essendo di gran lunga maggiore il numero di persone cresciute con i cartoni animati in televisione rispetto a quelle che poi effettivamente leggono manga. L’anime, prodotto in Giappone tra il 1987 e il 1988 approdò in Italia nel 1989, mentre la prima edizione del manga (ad opera della Star Comics) è del 1992.

 

Ed è per festeggiare questo ventennale che la J-Pop da questo mese ha iniziato la distribuzione di quella che è stata definita la Perfect Edition di KOR. Un’edizione rivista e corretta, con volumi da quasi 350 pagine (pertanto il numero di uscite dovrebbe essere dieci): se avete sempre desiderato avere questo fumetto nella vostra collezione e non riuscivate a trovarlo, è l’occasione che stavate aspettando.

La storia regina tra quelle che hanno come tema principale un triangolo sentimentale tra i banchi di scuola: Kyosuke Kusaga (Johnny) è costretto a stringere nuove amicizie dopo l’ennesimo trasferimento, questo perchè la sua famiglia deve nascondersi dagli occhi del mondo essendo in possesso di poteri paranormali, che per inciso, non si fanno troppi problemi ad usare (e per questo poi trasferirsi nuovamente…) Nella nuova città Kyosuke conosce due ragazze: Madoka Ayukawa (Sabrina) e Hikaru Hiyama (Tinetta). Madoka e Hikaru sono amiche, ma anche due persone profondamente diverse, la prima considerata da tutti una poco di buono (all’inizio della serie fuma, attività immediatamente associata alla criminalità nell’immaginario giapponese) mentre la seconda è energica, entusiasta e di buon cuore, nonchè innamorata del protagonista. E così mentre frequenta Hikaru, Kyosuke pensa a Madoka: ci saranno tanti fraintendimenti, situazioni che porteranno il protagonista a interrogarsi su quale sia la cosa giusta da fare, e se usare i suoi poteri per rimettere a posto le cose dopo aver fatto scelte sbagliate…

 

Mi è appena venuta voglia di rileggere la serie… e a voi?

[Fonti \ J-Pop]

Commenti (1)

  1. “ loccasione che stavate aspettando.”

    E infatti non la perder, mi sono letto la serie tramite scan dopo aver visto l’anime in entrambe le versioni a svariati anni di distanza l’uno dall’altro (sigh!) e coglier al volo quest’occasione perch Madoka VA Vista e rivista sempre e in qualsiasi formato, pure se i disegni di Matsumoto, specie all’inizio, sembrano gli schizzi della serie animata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>