I Supereroi che non ti aspettavi!

di Ciampax 7

Salve gente! Quest’oggi, per tutti i fan di quei personaggi dotati di poteri superumani o di doti extra, presenti ampiamente sia nei manga che nei comics americani, voglio portare all’attenzione una produzione fumettistica tutta “Made in Italy” che si sta rivelando un fenomeno di web-marketing abbastanza innovativo. Quanti di voi hanno sempre sperato nella possibilità di leggere un fumetto semplicemente scaricandolo da internet, in modo assolutamente gratuito e senza paura di eventuali ripercussioni perché quello che facevano risulta, a tutti gli effetti, illegale? Da oggi si può, grazie ai Tattoons e al gruppo dietro la loro creazioni, il tram di Bastardidentro! Ma bando alle ciance, vi lascio alla loro presentazione del fumetto e delle modalità con cui esso può essere letto, sperando di leggere presto il prossimo capitolo.

Sono arrivati i Tattoons, i fumetti ideati per la e-generazione. Se una volta si sfogliavano di nascosto sotto le coperte, adesso sono i genitori a downloadarli gratis dal web per i ragazzi. Creati dagli autori di BastardiDentro.it, i Tattoons vengono da un altro pianeta e hanno uno straordinario segreto: masticano bubble gum e usano tatuaggi colorati per acquisire superpoteri. Con un’operazione articolata, le esilaranti storie dei Tattoons contagiano tutti i media. Il primo passo? Scegliere le bubble gum Tattoons (prodotte da Perfetti Van Melle): in ogni confezione c’è un nuovo tatuaggio, per “trasformarsi” in supereroi, finché dura il gusto delle bubble gum. Poi tutti sul sito http://www.tattoons.it/ a scaricare gratis le storie, i giochi da stampare e costruire insieme, la soundtrack in mp3. L’avventura continua anche con i quaderni per la scuola e i diari (Franco Panini Scuola), gli unici del genere con fumetti originali all’interno, per vivere un super-anno da ricordare. Con oltre 150.000 download del primo numero i Tattoons aprono in grande stile le nuove frontiere dei fumetti per bambini.

Commenti (7)

  1. (Off-Topic: rimuovete pure questo messaggio una volta letto)
    Ciampax non so come contattare te o qualunque altro admin in privato, dato che anche stato tolto il form della sezione “Contattaci”, cos ho pensato di scrivere questo messaggio in questo tuo nuovo articolo: dunque, volevo scrivere da un po’ un commento nellarticolo di un paio di mesi fa sulla legge-bavaglio (www.komixjam.it/legge-bavaglio-oggi-si-sciopera-noi-informiamo) in merito ai recenti sviluppi, ma mi sono accorto che non c pi la possibilit di commentare… Qualche tempo fa avevo segnalato e chiesto ad uno dello staff di Komixjam di eliminare i messaggi di flame-war di 2 tizi (Arca e joe) verso il fondo della pagina dopo che stava andando avanti da giorni, ma quel che intendevo era proprio cancellare i messaggi; invece i commenti sono stati soltanto bloccati e cos persone come me che vorrebbero dire la loro non possono pi farlo mentre i messaggi di flame sono rimasti comunque. Non che tu, o qualcun altro dello staff che ne sia in grado, potreste per piacere sbloccare i commenti, cos che io ed eventualmente chiunque altro voglia possiamo aggiungere le nostre opinioni in merito, e per il problema della flame-war semplicemente togliere quei commenti? Ti ringrazio, e ti chiedo scusa per aver fatto un OT!

  2. Non mi ispira…
    Sembra la solita banalit fatta per vendere

    1. Sono d’accordo :/ mi sa molto di gormiti, tutto questo

      1. esattamente…

  3. “fumetti per bambini.” se leggeste la fine dell’articolo l’avreste notato.

    1. E allora? Solo perch sono per bambini non posso aspettarmi qualcosa di decente? :getlost:
      Perch il tuo il modo di pensare del tipico italiano che crede che gli anime e i manga siano cartoni animati e fumetti solo per bambini.

  4. ma che porcata ne ho scaricato uno e si tratta solo di una ridicola trovata publicitaria per vendere disgustose gomme
    da masticare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>