Hiromasa Yonebayashi parla dei suoi prossimi progetti dopo Quando c’era Marnie

di Silvia Letizia Commenta

Hiromasa Yonebayashi, regista dello Studio Ghibli, ha risposto ad alcune domande circa i nuovi lavori dello studio, in occasione del Animation Festival che ha avuto luogo presso il Mitaka City Arts Center. Yonebayashi ha lavorato presso lo Studio Ghibli per otto anni, contribuendo con le proprie doti di animatore a La Principessa Mononoke, Jin-Roh: Uomini e lupi, Hōhokekyo tonari no Yamada-kun, La città incantata, Il castello errante di Howl, I racconti di Terramare e Ponyo sulla scogliera, e dirigendo i lungometraggi di Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento e Quando c’era Marnie. Proprio riferendosi a quest’ultimo progetto, ha fatto intendere che il suo prossimo film sarà qualcosa di totalmente diverso, quasi opposto, e con una nota umoristica e fantasy come nel caso di Ponyo. Nonostante gli piacciano i film tranquilli come Marnie, Yonebayashi ha dichiarato che punterà a qualcosa di più emozionante per il suo prossimo lungometraggio.

Omoide no Marnie doppiatori 2

Alla domanda “Quando uscirà il tuo prossimo film?”, il regista ha ricordato agli spettatori presenti all’evento che tra il suo primo lungometraggio come regista, Arrietty, e Marnie erano trascorsi ben quattro anni.

Il film d’animazione di Quando c’era Marnie è uscito nei cinema giapponesi a Luglio del 2014, arriverà negli Stati Uniti d’America il 22 maggio di quest’anno, mentre sarà distribuito in Italia dalla Lucky Red a partire dal 12 settembre. Quando c’era Marnie è un adattamento del classico per bambini di Joan G. Robinson intitolato When Marnie Was There.

marnie2

Hiromasa Yonebayashi ha modificato l’ambientazione originale del romanzo, spostandola dalla Gran Bretagna degli anni Sessanta a un villaggio giapponese moderno sulle coste dell’Hokkaido. Alcuni nomi, come quello della protagonista, Anna, sono stati modificati, così che Anna è diventata Anna Sasaki, mentre il nome di Marnie è rimasto come in originale, probabilmente per mantenere un collegamento più evidente col romanzo.

[ Fonte | ANN ]

[ Fonte | Wikipedia ]